VILLA CHIGI: DEPOSTA UNA CORONA PER RICORDARE DI NELLA

Deposizione questa mattina, alle 9, a Villa Chigi, di una corona di fiori per ricordare il militante di destra Paolo Di Nella, colpito nel quartiere Africano negli anni di piombo il 2 febbraio del 1983 e morto dopo una settimana. Presenti alla cerimonia la mamma di Di Nella, il sindaco Marino, il presidente del Municipio Gerace e Alemanno.

È SOLD OUT IL CONCERTO DI PATTY PRAVO ALL’AUDITORIUM

La regina della canzone ritorna in scena e il pubblico si inchina alla magia del suo fascino. È sold out il concerto di Patty Pravo di lunedì all’Auditorium, un appuntamento attesissimo non solo perché le sue esibizioni sono molto poche, ma anche per ragioni extramusicali. Patty Pravo, dopo l’uscita di scena di Mina, è l’unica vera icona della canzone italiana. Un’artista in grado di mantenere viva la sensualità giovanile, con cui sedusse il mondo beat degli anni ’60, nelle sue esibizioni sanremesi e in interpretazioni inimitabili dove il corpo e le maschere inconsuete e androgine, ma persino le sue improvvise afonie, erano componenti essenziali delle performance. Continue reading

QUINDICENNE PICCHIA COETANEA A VILLA BORGHESE

Nell’estate del 2011, a soli 12 anni, aveva sfregiato la fidanzatina 11enne perché lei l’aveva lasciato. Adesso che di anni ne ha 15 ha picchiato un’altra coetanea. È successo nel primo pomeriggio di venerdì, a Villa Borghese, dove entrambi si trovavano insieme ad altri compagni di scuola. I ragazzi hanno iniziato una partita di calcio, mentre le ragazze sono rimaste a chiacchierare fra loro. A un certo punto, a causa di un banale screzio per un pallone non restituito, il 15enne ha aggredito una delle compagne di scuola colpendola più volte con violenti schiaffi e con un calcio. Continue reading

LA CASA DEL CINEMA RENDE OMAGGIO A ELENA COTTA

La Casa del Cinema rende omaggio all’attrice vincitrice della Coppa Volpi, il 18 e 19 febbraio, in una “due giorni” dedicata alla sua carriera iniziata sessant’anni fa quando divenne uno dei primi volti della neonata televisione italiana. Elena Cotta, vincitrice della Coppa Volpi all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, dopo aver celebrato da poco i sessant’anni di teatro e di matrimonio assieme al marito regista e attore Carlo Alighiero, festeggia anche un altro importante “compleanno”: i sessant’anni della televisione italiana, alla cui nascita partecipò fin dal primo momento con un ruolo da protagonista. Per onorare nella maniera migliore questa grande interprete del teatro, del cinema e della televisione italiana,  è prevista assieme alla proiezione delle quattro puntate dello storico sceneggiato Tv “Tessa, la ninfa fedele” (regia di Mario Ferrero, martedì 18 febbraio dalle ore 15.30, Sala Kodak) anche quella de “La leggenda del Piave”, il suo esordio cinematografico del 1952 per la regia di Riccardo Freda (mercoledì 19 febbraio, alle ore 16, Sala Deluxe).

AL MERCATINO DEL BORGHETTO FLAMINIO, PENSANDO A S. VALENTINO

Cuori di vetro soffiato, anelli di bronzo, ventagli d’epoca, stampe antiche e abbigliamento vintage per l’appuntamento di oggi al Mercatino del Borghetto Flaminio, dedicato per questa giornata ai regali di San Valentino. Gli appassionati sanno che ogni domenica in questo luogo, sui 200 banchetti e gazebo, si possono scovare pezzi unici di modernariato e antiquariato, rarità e oggetti stravaganti, oltre a dischi 45 e 33 giri, occhiali da sole delle diverse epoche, kilt scozzesi originali, bottiglie di profumo da collezione e servizi da tè inglesi. Il Mercatino è stato ideato diciannove anni fa dai collezionisti di abiti storici Enrico Quinto e Paolo Tinarelli , che si sono rifatti alla filosofia dei mercati delle pulci di Parigi, Londra e New York, attirando molti visitatori.

SAN LORENZO, OCCUPATA PER UN’ORA L’EX DOGANA

E’ durata poco più di un’ora l’occupazione della ex dogana (già oggetto di un’identica azione a metà ottobre) in via dello Scalo di San Lorenzo, a Roma. 250 le persone sgomberate, molte delle quali provenienti da altre occupazioni, compresi diversi bambini. Il gruppo, legato al movimento “Sherkan cerca casa”, ha fatto irruzione nello stabile di proprietà del ministero delle Finanze intorno alle 12.30. Dopo una trattativa con la polizia (presente sul posto con alcuni blindati), gli occupanti hanno deciso di uscire e nessuno è stato identificato.

GALLERIA BORGHESE, IN MOSTRA LE OPERE DI ALBERTO GIACOMETTI

Fino al 25 maggio, la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Roma, diretta da Daniela Porro, presenta alla Galleria Borghese, la mostra “Giacometti. La Scultura”. Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, la mostra è promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali, curata da Anna Coliva e da Christian Klemm, illustre studioso dell’opera di Giacometti e realizzatore delle monografie più importanti sull’artista, e organizzata e prodotta da Arthemisia Group. L’esposizione porterà a Roma l’arte indiscussa e drammatica di uno dei più grandi artisti del Novecento. Continue reading

“AMORE E ALTRI DEMONI”, UN SAN VALENTINO AL MUSEO DI VILLA GIULIA

Il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia invita il pubblico a trascorrere la giornata di San Valentino immerso nell’Arte e nella Bellezza con l’evento “Amore e altri Demoni. Parole e immagini da Oriente a Occidente”. Questa iniziativa inaugura un ciclo di incontri che utilizzano la formula innovativa e dinamica della gallery talk, di stampo anglosassone; attraverso una conversazione a tema, tenuta da specialisti, sugli oggetti e tra gli oggetti del museo, il pubblico diventa protagonista di un dialogo più diretto con il passato. Si partirà dall’Oriente con Lorenzo Verderame, professore di Assiriologia presso la “Sapienza” Università di Roma, che racconterà l’appassionante legame tra Inanna e Dumuzi, due divinità dell’antica Mesopotamia (Ištar e Tammuz della tradizione posteriore) simbolo dell’amore “fisico” a cui sono ispirate liriche d’amore e canti prenuziali. Inanna, la dea dai calzari di lapislazzuli, e Dumuzi, il “dio che muore” rivelano il loro profondo amore oltre la morte. Per l’Etruria, Valentino Nizzo, archeologo della Soprintendenza per i Beni archeologici dell’Emilia Romagna, illustrerà due tra i maggiori capolavori del Museo di Villa Giulia: la meravigliosa urna in bronzo a capanna da Vulci (VIII sec. a.C.) e il celeberrimo Sarcofago degli Sposi da Cerveteri (fine del VI sec. a.C.). Continue reading

MAXXI: ARTE E ARCHITETTURA, UNA COLLEZIONE DI DUECENTO OPERE

Più di 200 opere di oltre 70 artisti e architetti dalla collezione del Maxxi, in una mostra che mette in dialogo arte e architettura. Christian Boltansky, Elisabetta Benassi, Maurizio Cattelan, Alberto Campo Baeza, Teddy Cruz, Giancarlo De Carlo, Gilbert&George, Alfredo Jaar, Ilya ed Emilia kabakov, Paul Mccarthy, Nobuyoshi Araki, Tony Oursler, Adrian Paci, Michelangelo Pistoletto, Gerhard Richter, Aldo Rossi, Doris Salcedo, Carlo Scarpa, Superstudio, Lara Favaretto, Toyo Ito, Vedovamazzei, Kara Walker, Lawrence Wiener, Cino Zucchi e molti altri. Sono solo alcuni degli artisti e architetti protagonisti della grande mostra che il Maxxi dedica alla sua collezione. Continue reading

TEATRO KEIROS: LA MUSICA SPAGNOLA DEL ‘SIGLO DE ORO’

Il concerto di stasera (ore 18) al Teatro Keiros di via Padova si muove all’interno del ricchissimo patrimonio della musica spagnola del cosiddetto Siglo de Oro (fine Quattrocento-metà del Seicento) che è testimone della grande crescita economica, militare, politica e culturale (e quindi anche musicale) della Spagna del Rinascimento. Del valore qualitativo, ma anche della varietà di generi , di forme musicali e di richiami culturali, sono esempi alcune grandi raccolte (Cancioneros), come il Cancionero Musical de Palacio e il Cancionero de Uppsala, da cui sono stati estratti la maggior parte dei brani eseguiti nel concerto. Un elemento importante di molti dei brani è la vicinanza con la tradizione popolare, che nella musica spagnola ha origini lontane (la tradizione medioevale, le Cantigas, il rapporto con la musica araba ed ebraica). A questo proposito sono stati inseriti alcuni brani di tradizione sefardita, a testimonianza anche della forte influenza che la tradizione musicale spagnola ha nonostante tutto mantenuto, durante e dopo la diaspora, sulla cultura e sulle forme musicali degli sfortunati ebrei sefarditi, scacciati dalla loro patria.

PIAZZA ALESSANDRIA, ALBERO DI NATALE O DI PASQUALE?

Natale 2013 è appena passato e a piazza Alessandria già ci si prepara per quello successivo. Forse. Infatti, all’ingresso del mercato campeggia un albero, pronto per essere addobbato. In realtà, è ancora quello dello scorso anno. Nessuno si è preso la briga di ripiantumarlo da qualche parte, per farlo sopravvivere. E la pianta è lì, senza che nessuno se ne occupi. Come nei racconti polizieschi, bisognerebbe risalire a chi lo aveva messo dove si trova (il Municipio?), per scoprire il colpevole. E, intanto, Pasqua si avvicina…