PILE SCARICHE E CONTENITORE STRACARICO A PIAZZA ALESSANDRIA

A piazza Alessandria è una settimana che il contenitore delle pile scariche è stracolmo e il peso ha fatto cedere lo sportello. Alcuni cittadini hanno pietosamente coperto l’oggetto, soprattutto per non far disperdere le pile per strada. Ovviamente l’Ama è stata avvertita da subito e c’è chi ha chiamato tutti i giorni, con il risultato che si vede… (Alessandro Ricci)

GRAVE LA BIMBA INTOSSICATA ALL’ASILO DI VIA PANARO

Aveva la bocca ustionata, con sangue alle labbra, sul palato e in gola, la bambina di due anni che ha ingerito una sostanza caustica all’asilo nido e ora è ricoverata nella Terapia intensiva del Pronto soccorso del Bambino Gesù. Nell’ospedale pediatrico la piccola è arrivata tre giorni fa dall’Umberto I, dopo l’ingestione del liquido tossico. Sedata, resta in prognosi riservata. Anche se gravi, le condizioni cliniche della bambina restano stazionarie. Perciò, autorizzano la speranza: “Il tempo è un galantuomo per queste lesioni”, confidano i medici, “man mano che passa, si abbassano i rischi di danni irreparabili all’esofago”. Intanto i genitori hanno presentato una denuncia nei confronti del personale dell’asilo nido di via Panaro, quartiere Trieste, frequentato dalla bimba. Continue reading

CASA DEL CINEMA, OMAGGIO AGLI OTTANTA ANNI DI TINTO BRASS

Il 7 novembre, alle 19, la Casa del Cinema dedica una giornata a Tinto Brass per i suoi ottant’anni. Proiezione del film “L’urlo” e a seguire incontro con il regista, amici e collaboratori, coordinato da Vito Santoro, professore di Letteratura e cinema all’Università di Bari. Nato a Venezia il 26 marzo 1933, Brass si è laureato in legge, trasferendosi poi a Parigi dove è stato archivista alla Cinematheque Française, una delle più prestigiose e ricche raccolte del mondo. Tornato in Italia, ha lavorato come aiuto regista di Alberto Cavalcanti, Joris Jvens, Roberto Rossellini. Ha riscosso l’unanime attenzione della critica più agguerrita fin dalla sua opera prima: “Chi lavora è perduto” del 1963. Nel 1964 dirige i due episodi “L’uccellino” e “L’automobile” del film “La mia Signora”, con Silvana Mangano e Alberto Sordi. Continue reading

MAXXI: “CONTRO IL GELO: MUSICA E COREOGRAFIA DAGLI ANNI 60 A OGGI”

Quali sono le relazioni che la danza contemporanea internazionale ha instaurato negli ultimi 60 anni con l’arte, la musica, i nuovi media, la performance e il paesaggio? Esperti del settore incontrano il pubblico del Maxxi per raccontare come la danza contemporanea sia arte, musica, performance, new media e paesaggio, attraverso i suoi protagonisti, le sue icone più significative e gli eventi memorabili, con contributi video provenienti da Cro.me. – Cronaca e Memoria dello Spettacolo di Milano e dall’Archivio Storico della Fondazione Romaeuropa. In questo ambito, sabato 9 novembre, alle ore 11, “Contro il gelo: musica e coreografia dagli anni Sessanta a oggi”, con Stefano Tomassini al Maxxi B.a.s.e.( ingresso libero). Continue reading

AL VIA L’OTTAVA EDIZIONE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM

La dieci giorni romana del grande schermo, con sede principale all’Auditorium, in programma dall’8 al 17 novembre, sta per cominciare. 71 film nella sola Selezione Ufficiale (di cui 20 italiani), 11 mediometraggi, 19 corti, 31 paesi partecipanti dai cinque continenti. Numeri significativi, quelli dell’ottava edizione del Festival Internazionale del Film di Roma. A disposizione del Festival – per le proiezioni e per dibattiti, convegni, mostre… – saranno tutte le sale dell’Auditorium di Renzo Piano (Santa Cecilia, Sinopoli, Petrassi, Teatro Studio, Studio 3), per un totale di oltre quattromila posti a sedere, con un red carpet tra i più grandi al mondo: 1.300 metri quadri, quanti ne misura il viale che conduce alla cavea. Continue reading

ACCADEMIA DI ROMANIA, UN “CONCERTO DI CONCERTI”

Nell’ambito della rassegna Altre Risonanze, un concerto dal titolo “…viaggi musicali…” si svolgerà mercoledì 6 novembre nella Sala Concerti dell’Accademia di Romania, alle ore 20, e sarà dedicato al barocco europeo, con un “concerto di concerti” dove flauto traverso, violino o clavicembalo insieme agli archi si alterneranno di fronte al pubblico, per rincontrarsi insieme nel celebre “Quinto Concerto Brandeburghese” di Johann Sebastian Bach. I protagonisti di questo evento saranno Pierluigi Tabachin al traversiere, Mauro Lopes Ferreira al violino barocco e Cipriana Smarandescu al clavicembalo insieme all’Ensemble Aliusmodum. L’altro concerto “…non senza fatiga siam giunti a venti…” festeggia, domenica 10 novembre, sempre all’Accademia di Romania e sempre alle ore 20, i vent’anni trascorsi dalla nascita della classe di clavicembalo all’Università di Musica di Bucarest, che ha licenziato clavicembalisti noti non solo in Romania, ma anche all’estero. Insieme a Cipriana Smarandescu, l’altra ospite d’onore sarà la clavicembalista Irina Nastase, in un affascinante programma “galante” a quattro mani con musiche di Haydn e Mozart.

“L’ARTE DEL NOH”, CONFERENZA ALL’ISTITUTO GIAPPONESE

All’Istituto Giapponese di Cultura, in via Gramsci, “L’arte del Noh”, conferenza dimostrativa/workshop a cura di The Nohgaku Performers’ Association, martedì 5 novembre alle ore 18:30. Dopo un’introduzione ai principi generali del teatro Noh, Munekazu Takeda, Sakae Terai e Takanobu Sakaguchi, maestri shite (“ruolo primario”) della scuola Kanze, indosseranno, illustrandone caratteristiche e modalità, maschere e costumi di scena, per dar vita a una parte della classica piéce Hagoromo (“il mantello di piume”). Alcuni spettatori animeranno poi un workshop sul palco, guidati dai maestri, che saranno disponibili a rispondere alle domande del pubblico. Un evento composito, un viaggio alla scoperta di una delle principali forme di arte performativa del Giappone di tutti i tempi.

VIA MONZAMBANO: SE IL COMUNE HA IL MORBO DI PARKING

Mettere le ruote sul marciapiede è da tempo il maggior diletto degli automobilisti romani. Qui in via Monzambano è gratis, infatti il Comune ha deciso di eliminare questa infrazione alla faccia di pedoni, carrozzelle e passeggini, ed anche un po’ della civiltà. Per i residenti è gratis, oppure basta pagare il ticket. (Alessandro Ricci)