“LIBRI COME”, UNA… MARATONA LETTERARIA

All’Auditorium Parco della Musica, dal 14 marzo, prende vita la quarta edizione di Libri come. Festa del Libro e della Lettura, serie di oltre cento appuntamenti che animerà, oltre alle sale tradizionali, il reinventato Spazio Garage con le sue tre officine. Conferenze, dialoghi, tavole rotonde, reading, video e mostre sono alcune delle forme attraverso le quali si svolgerà il racconto delle idee suscitato dai libri più interessanti di questi mesi. L’arco della settimana di Libri come si apre con un’anticipazione, domenica 10, con David Grossman, che parlerà del potere della letteratura di fronte al dolore, e si concluderà la domenica successiva, argomentando con Salman Rushdie sul rapporto tra letteratura e potere. Continue reading

AUDITORIUM E VILLAGGIO OLIMPICO NEL PERCORSO DELLA MARATONA

La Maratona di Roma, 19ma edizione, si corre domenica 17 marzo. Lo start alle 9 ai Fori Imperiali, 42 chilometri e 195 metri di percorso tra storia e arte, quindi ritorno al punto di partenza (tempo limite sette ore). Per la RomaFun, la maratonina per tutti di 5 chilometri, partenza (alle 9.15) e arrivo sempre ai Fori. E poi la corsa degli atleti disabili su handbike, la musica sulle strade e le piazze, la grande raccolta di fondi con 80 obiettivi di solidarietà. Il programma 2013 (come l’anno scorso) elimina i passaggi a Tor di Quinto e sulla Tangenziale, inserendo il Villaggio Olimpico e (novità 2013) l’Auditorium. E dove passa la corsa c’è Una città in festa, un lungo nastro di arte, cultura e suoni con oltre 50 esibizioni musicali.

PIAZZALE DELLE MUSE E DINTORNI: I PROBLEMI SUL TAPPETO

Il Gruppo Civico di piazzale delle Muse è attivo sulle questioni del quartiere e aggiorna puntualmente i cittadini sulle questioni di attualità. Come quello del Parco Mario Riva. Il progetto per la sua sistemazione, con opere a verde e messa in sicurezza, è in stato di avanzamento e i fondi sono stati già stanziati, ma il cosiddetto patto di stabilità ne impedisce l’uso: si dovrà attendere, ancora qualche mese, per l’avvio dei lavori, legato allo sblocco di questa spesa nel prossimo bilancio del Comune. Resta il fatto, come alcuni hanno segnalato nelle settimane scorse al nostro giornale, che al momento l’incuria prevale. C’è, poi, il “triangolo” tra via Pezzana e via Sergio Leone, recentemente bonificato. La concessione del terreno è assegnata all’Aquaniene, che ha provveduto ad effettuare i recenti lavori di pulizia, concordandoli con il Municipio II. Continue reading

COPPEDÈ, LABORATORIO DI MAGIE PER GRANDI E PICCINI

Al “Lab El”, in via Clitunno, al quartiere Coppedè, potete trovare nuovi laboratori per bambini e adulti, dedicati alla musica all’arte e naturalmente alla creatività. Tra questi, il “Laboratorio di Oz”. Si parte da una favola antichissima, si continua col vedere e ammirare parti del capolavoro cinematografico del 1939, poi si mette in gioco la splendida morale del film con “prove” di coraggio, intelligenza e cuore in questo modo potremo anche noi dire che “… siamo già al di qua dell’arcobaleno!”. Ciclo di 7 incontri della durata di 2.00 h, dalle 16.30 alle 18.30, per le date scrivere a laboratorioel@gmail.com. C’è, poi, il “Laboratorio di segni in musica”: ogni sabato, fino al 25 maggio, dalle 18.00 alle 20.30, un nuovo percorso rivolto a ragazzi & adulti: Kandinskij parlava di armonia, Klee di tono o scala tonale e un musicista come Schoenberg di dissonanza. I partecipanti avranno modo di sperimentare con la guida dell’artista, materiali e strumenti diversi e saranno invitati a dipingere liberamente lasciandosi guidare dalla musica. Mostra finale (esposizione dei lavori individuali e di gruppo) con performance dei partecipanti, da organizzare per il 25 maggio.

VIALE ERITREA: E LA LUCE FU

A viale Eritrea ha visto la luce – è il caso di dire – un negozio artigianale, specializzato in candele dalle varie essenze e forme. “Il nostro nome, Io Sono La Luce, lo abbiamo scelto in base alla consapevolezza che ognuno di noi possiede una propria luce e ci piace pensare che dentro la nostra bottega possa trovarla”. Così racconta Angelica, brasiliana, titolare insieme al conterraneo Antonio di questa bottega artistica che, come lei dice, è stato un atto di coraggio aprire. Il logo del negozio è simbolico: una Fenice, come il mitico animale che “da solo nasce, vive, sa consumarsi piano, morire bruciando in un nido profumato di cardamomo, cannella e mirra per poi tornare a risplendere con la chioma color tramonto e trovare la forza di ricominciare a brillare”. Non a caso, una delle più belle creazioni chesi possono trovare da loro, sono le “Bacinelle Eterne”. Si tratta di piccole e grandi forme in cera concave, cilindriche o quadrate che al loro interno accolgono un po’ d’acqua con una candelina piccola, e la loro particolarità, spiegano i titolari, è “che quando la candelina consumandosi arriverà a toccare l’acqua si spegnerà da sola senza intaccare il contenitore in cera. E, poiché le bacinelle sono in cera, la loro trasparenza crea diversi tipi di luce a seconda del colore e della lavorazione”. Allora, viale Eritrea 40 (06 4544 5986), “Io sono la luce”. Per sbirciare, prima di andare, uno sguardo su facebook.