OTTO MARZO: MUSEI CIVICI GRATUITI PER LE DONNE

Un Otto Marzo all’insegna dell’arte per le donne a Roma. I Musei Civici saranno infatti visitabili gratuitamente (tranne i Musei Capitolini con biglietto ridottissimo e il Planetario con tariffa ordinaria) per l’intera giornata, grazie all’iniziativa voluta da Dino Gasperini, Assessore alle Politiche Culturali e Centro Storico – Sovrintendenza Capitolina. Aderiscono all’iniziativa: Musei di Villa Torlonia, Museo Civico di Zoologia, Macro, Museo Carlo Bilotti, Museo Pietro Canonica, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano, Museo dell’Ara Pacis, Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Museo della Civiltà Romana, Museo delle Mura, Villa di Massenzio, Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, Museo di Roma, Museo Napoleonico, Casa Museo Alberto Moravia, Galleria d’Arte Moderna, Museo di Roma in Trastevere.

“LA CASA DEI PESCI” A VILLA TORLONIA

Una performance che svela qualcosa sul mare e mostra una direzione nella salvaguardia del patrimonio naturale italiano. Fino al 17 marzo lo spazio esterno del Casino di Villa Torlonia ospiterà lo sculture “Massimo Catalani. La Casa dei Pesci”. Dieci giorni di esposizione nei quali l’artista scolpirà personalmente, con il martello e lo scalpello, un blocco di marmo di Carrara, appositamente tagliato a mano, scegliendo Roma, per lanciare un messaggio di sostegno per la tutela del mare. Al termine della lavorazione la scultura partirà da Talamone dove sotto il faro troverà la sua collocazione, in vista di un museo-parco-sommerso. Una “Casa dei pesci” che diventerà l’habitat naturale della flora e della fauna marina del litorale maremmano, particolarmente devastato dagli shock marittimi.

MAXXI, 100 OPERE DALL’AZERBAIGIAN

Fino al 26 marzo, nello Spazio D del Maxxi, Museo nazionale delle arti del XXI secolo, in via Guido Reni, si svolge la mostra Fly to Baku, organizzata dalla Fondazione Heydar Aliyev con il sostegno dell’Ambasciata della Repubblica dell’Azerbaigian a Roma. Ventuno artisti di tre differenti generazioni provenienti dall’Azerbaigian, a cavallo tra l’arte tradizionale e le influenze moderne e contemporanee, espongono ben 100 opere, la maggior parte delle quali realizzate appositamente. Pitture, sculture, installazioni, video, fotografie e performance con l’obiettivo sostenere e promuovere la cultura azerbaigiana, oltre a offrire aiuti umanitari in patria e all’estero. Un progetto già presentato a Londra, Parigi, Berlino, Mosca, e diretto poi a Vienna.

ISTITUTO QUASAR, CORSO DI COMPUTER GRAFICA

Il corso “Tecniche grafiche per l’Editoria e per l’Arte” dell’Istituto Quasar di via Nizza – in partenza il 18 marzo 2013 – si rivolge a chiunque abbia l’esigenza di apprendere o approfondire la conoscenza degli strumenti di grafica attraverso l’utilizzo dei tre software maggiormente utilizzati in ambito professionale: trattamento dell’immagine con Adobe Photoshop; illustrazione con Adobe Illustrator; impaginazione con Adobe Indesign. Il corso propone, in maniera intensiva, le tecniche e i programmi necessari all’acquisizione, all’utilizzo delle immagini e alla realizzazione di illustrazioni, finalizzate alla gestione nell’ambito dell’impaginazione e dei processi di stampa. Il corso mira a formare una figura professionale in grado di affrontare per intero la sequenza delle fasi del percorso creativo-realizzativo, dalla definizione di un progetto, fino alla realizzazione degli esecutivi, inerente ai processi di stampa. Continue reading

CIRCOLO “OZANAM”: DIBATTITO SULLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

Il circolo culturale “Federico Ozanam”, nel mese dedicato alla donna, ha deciso di affrontare il tema dell’allarmante esplosione della violenza contro le donne, fino all’estrema conseguenza del “femminicidio”, attraverso una riflessione comune da inserire nella tematica sociale, culturale ed etica: “ La donna oggi, tra uguaglianza e differenza, tra libertà e condizionamenti”. Sarà presente all’iniziativa Cristina Comencini, regista e scrittrice, autrice del video che sarà proiettato all’inizio dell’incontro, la quale risponderà alle domande del pubblico e della coordinatrice, illustrando i significati del suo testo teatrale dal titolo, appunto, “ L’amavo più della sua vita”. Coordinerà il dibattito Licia Conte, giornalista. L’iniziativa si rivolge a tutti, in particolare ai giovani e agli educatori, prevedendo anche la presenza degli operatori laici e religiosi della vita parrocchiale, in quanto importante tassello della formazione giovanile e di efficace osservatorio sociale. L’incontro si svolgerà martedì 12 marzo, alle ore 18,30, nella cripta della parrocchia “S.Saturnino”, in via Avigliana 3.

TENTA DI BUTTARSI GIÙ DAL CAVALCAVIA DI CORSO FRANCIA

Un giovane ha minacciato di togliersi la vita sporgendosi dal cavalcavia di corso Francia. L’episodio è accaduto intorno alle 14 di ieri. Ad intervenire sul posto, allertati da un passante, alcuni agenti della Polizia di Stato, che sono riusciti a far desistere l’uomo, un 30enne con numerosi precedenti penali.