E DOMENICA TUTTI A PIEDI

Vietata la circolazione a tutti i veicoli a motore domenica 10 marzo, dalle ore 9 alle 18, all’interno della fascia verde cittadina. Le limitazioni riguardano anche i veicoli forniti di permesso di accesso e circolazione nelle zone a traffico limitato. Il provvedimento prevede, come sempre, l’esclusione di alcune categorie particolari come: veicoli a trazione elettrica e ibridi; veicoli alimentati a metano e a gpl; autoveicoli a benzina e diesel euro 5; ciclomotori a 2 ruote con motore 4 tempi euro 2; motocicli a 4 tempi euro 3; veicoli adibiti a servizio di polizia e sicurezza; veicoli adibiti al trasporto pubblico; veicoli muniti di contrassegno invalidi; veicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili e indifferibili; veicoli degli operatori dell’informazione in servizio, muniti del tesserino di riconoscimento e con attestazione della redazione; veicoli che prendono parte alla “Benedizione degli Autoveicoli”, limitatamente alle ore di svolgimento dell’evento stesso, per i quali ne venga dimostrata l’effettiva partecipazione. Continue reading

VILLAGGIO OLIMPICO, UNA STORIA INFINITA

Il Corriere della Sera interviene, con un articolo di Lilli Garrone – che riportiamo di seguito – sulla storia infinita delle scuole del Villaggio Olimpico, i cui alunni non usufruiscono della mensa da tempo immemorabile.

Settecentocinquanta giorni senza mensa per i bambini della scuola elementare di via Venezuela e per la materne che fanno parte del Circolo didattico «Guglielmina Ronconi». Da più di due anni, dal 17 febbraio del 2011, quando i locali vennero considerati non adeguati, anche per la presenza di amianto, e furono chiusi, gli alunni sono costretti a mangiare in corridoio, mentre i più piccoli, che frequentano le materne Montessori e «Il Giramondo» consumano i pasti rispettivamente in un’aula e nella palestra: così, addio ginnastica. «Per fare un po’ di sport – racconta una delle mamme Beatrice Di Loreto – devono migrare con gli autobus verso altre scuole». Ed è lei, uno dei «genitori organizzati» che da due anni si battono per risolvere il problema, che racconta le ultime vicissitudini e le nuove proteste: «Ci avevano dato come data ufficiale di consegna della mensa il 31 gennaio. Nulla. Andando ogni giorno a scuola vediamo come il cantiere va avanti – prosegue Beatrice Di Loreto -. Ma è un mese che i responsabili dell’impresa ci dicono che hanno bisogno di altri 15 giorni per finire i lavori, i giorni passano e non è così. Adesso il dirigente dell’ufficio tecnico ha paventato anche un problema di autorizzazioni dei fondi». I genitori hanno così ripreso a bombardare di mail la presidente del II municipio Sara De Angelis: a centinaia scrivono ogni giorno chiedendo «come mai nell’ultima settimana il cantiere è rimasto deserto, mentre giungono notizie di difficoltà nei pagamenti di quanto già autorizzato ed eseguito». Continue reading

“IL GIARDINO INVISIBILE” PER I BAMBINI, AL MACRO

Il Macro, Museo d’Arte Contemporanea Roma, presenta sabato 9 marzo, dalle ore 15.00 alle ore 19.00, “Il giardino invisibile”, un laboratorio didattico, destinato ai bambini di età compresa tra i 6 e i 10 anni, legato alla mostra in corso “Pascale Marthine Tayou. Secret garden”. Il progetto, organizzato dall’Ufficio didattica del Macro in collaborazione con l’Associazione Dynamis Teatro Indipendente, prevede un percorso in cui i bambini saranno stimolati ad osservare e ad abitare lo spazio della mostra fino ad appropriarsene. Lo spazio e le opere saranno reinventate dai loro occhi, dando vita a nuovi punti di vista da condividere con i visitatori che si incontreranno nel percorso e scoprendo nella proposta espositiva del museo le potenzialità del gioco teatrale. I bambini, con la loro fantasia e creatività, saranno invitati a giocare con materiali da riciclo e oggetti di uso quotidiano trasformandoli loro stessi in piccoli “totem”. Con questa attività il Macro conferma la propria volontà di favorire l’interazione tra i diversi linguaggi artistici, riconoscendo nel teatro un mezzo per valorizzare le capacità e la creatività dei bambini, sia nel lavoro individuale che nel lavoro collettivo. Continue reading

CITTADINANZATTIVA: MARCIAPIEDI PREDA DI AUTO E MOTO

Si sale, poi si scende. Quindi si cammina sul ciglio. Si risale e si percorre un breve tratto sul bordo rialzato. Poi di nuovo giù. E così via per decine di metri. L’impressione è quella di fare una ginnastica perenne, una sorta di seduta aerobica di step da palestra nei quartieri di Roma. Perché ormai camminare sui marciapiedi della città è diventato praticamente impossibile. Un percorso a ostacoli che inizia con uno slalom tra le auto e i motorini parcheggiati in sosta selvaggia e che prosegue con il tentativo di far passare le carrozzine dei disabili e i passeggini dei bambini tra bancarelle di venditori ambulanti e maxicartelloni pubblicitari che occupano i marciapiedi. È la denuncia di Cittadinanzattiva che fa il quadro della situazione in città, dal centro alla periferia. I marciapiedi della capitale – prosegue la denuncia – sembrano essere diventati una sorta di parcheggio a cielo aperto, con auto e motorini ormai non più contenibili dentro i posti circoscritti da righe bianche e blu. Esempio pratico: via Nomentana. Da Porta Pia inizia una lunga fila di mezzi a quattro e due ruote sopra i marciapedi che dividono le corsie che ospitano le fermate dei bus. Un cordone che viene interrotto solo da pensiline che diventano raggiungibili solo con agili slalom e continui saliscendi sull’asfalto.

L’OTTO MARZO AL MAXXI

Donne protagoniste al museo Maxxi, venerdì 8 marzo. In occasione della Festa della donna, le visitatrici potranno entrare al museo con il biglietto ridotto (8 €), ricevendo in omaggio un dono speciale: la “bag” in tela della mostra William Kentridge. Vertical Thinking (foto), fino a esaurimento scorte, che chiuderà domenica 10 marzo. Ultimo weekend anche per scoprire un’altra mostra ‘al femminile': si tratta delle video installazioni con i cieli stellati e le visioni notturne della città eterna di Grazia Toderi, “Mirabilia Urbis”.

UN LIBRO SUL VINO AL TEMPO DEGLI ETRUSCHI

Al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Sala della Fortuna, il 7 marzo, ore 17, presentazione del libro “Archeologia della vite e del vino in Toscana e nel Lazio. Dalle tecniche dell’indagine archeologica alle prospettive della biologia molecolare”, a cura di Andrea Ciacci, Paola Rendini, Andrea Zifferero. Introducono: Alfonsina Russo, Andrea Pessina. Il volume sarà presentato da Michel Gras, con interventi di Mirco Luzi, Sabrina Cavezzini Il volume contiene i risultati dei tre progetti di ricerca che hanno impegnato l’Insegnamento e il Laboratorio di Etruscologia del Dipartimento di Scienze Storiche e dei Beni Culturali dell’Università di Siena e la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana negli anni 2004-2011, con il supporto dell’Associazione Nazionale Città del Vino e della Fondazione Monte dei Paschi di Siena: il Progetto Vinum, il Progetto ArcheoVino ed il Progetto Senarum Vinea. I primi due hanno consentito di mettere a fuoco le forme di domesticazione della vite selvatica in un ampio comparto compreso tra la Toscana centro-meridionale ed il Lazio settentrionale. Continue reading

AUDITORIUM, LA TROMBA JAZZ DI DAVE DOUGLAS

Compositore, trombettista, educatore e organizzatore cresciuto nell’area metropolitana di New York, Dave Douglas è riconosciuto da pubblico e critica come uno dei più importanti e originali musicisti ad emergere dalla scena musicale jazz e sperimentale degli ultimi decenni. I concerti del ciclo Carta Bianca sono un’occasione unica per ascoltare alcuni progetti originali di questo poliedrico musicista: dopo l’incontro con Uri Caine di dicembre prosegue la Carta Bianca a Dave Douglas con un evento speciale commissionato ad hoc dalla Fondazione Musica per Roma, con la partecipazione della Pmjo, Parco della Musica Jazz Orchestra. Stasera, all’Auditorium, ore 21.