GEMELLAGGIO TRA III MUNICIPIO E XIII ARRONDISSEMENT DI PARIGI

Il III Municipio della nostra Capitale (da giugno in poi, II) è quello che comprende San Lorenzo, Nomentana, Verano e zona universitaria, mentre il XIII arrondissement di Parigi si trova nel quadrante sud-est della città, lungo la sua rive gauche, e ospita al suo interno, tra le tante realtà, la maggiore Chinatown parigina e la Bibliothéque nationale. Delle due importanti e pulsanti aree metropolitane è stato ieri celebrato il gemellaggio, presso l’Ambasciata di Francia in Italia a Palazzo Farnese, con la presenza dell’ambasciatore Alain Le Roy, dell’assessore di politiche culturali e centro storico Dino Gasperini, del Presidente del III Municipio Dario Marcucci e della curatrice del programma Jacqueline Zana Victor. L’iniziativa, dal titolo Les jours de France à Rome, è caratterizzata da un forte valore culturale e da una connotazione decisamente cinematografica, essendo l’edizione di quest’anno (il quarto) intitolata “Cinema ieri e oggi – Roma Parigi, Parigi Roma” e avendo come madrina d’eccezione la nostra diva, italiana di passaporto (oltre che romana di domicilio: abita nel quartiere Trieste) ma internazionale di statura, Laura Morante. Continue reading

“BUONGIORNO, BIGLIETTO”, AUMENTANO I CONTROLLI ATAC

È partita ieri la nuova iniziativa dell’Atac, “Buongiorno, biglietto”, che prevede un rafforzamento dei controlli antievasione, l’80% a Roma centro, il restante 20% in periferia. Ecco allora che da qui ai prossimi tre mesi, con cicli di due settimane, agli abituali controllori giornalieri – oggi 235, mentre a settembre 2012 erano solo 75 – se ne aggiungeranno altri 285 con lo scopo di controllare, all’entrata e all’uscita della metropolitana, sugli autobus e sui tram, il biglietto, possibilmente obliterato, in mano al cittadino. Tra loro anche manager e dirigenti dell’azienda. Le multe restano le stesse. Cinquanta euro per chi decide di pagare subito e cento per chi, invece, si fa mandare il verbale a casa. Quello che cambia è la metodicità delle verifiche. Colletti bianchi e verificatori presiederanno i tornelli di uscita e non solo di entrata della metropolitana. Ieri a Termini, tra le 8 e le 13, sono stati controllati 16mila viaggiatori e redatti 183 verbali. I controllori potranno salire a bordo degli autobus anche ai semafori, e non più solo alle fermate: chi è dentro non potrà scappare, visto che ad aprirsi sarà solo una porta.

QUEI PEZZI DI SEMAFORO, COME LE FOGLIE AL VENTO

All’angolo tra via Tevere e via Isonzo cadono giù dai semafori le visiere metalliche, come le foglie in autunno. Qualche volenteroso le raccoglie e le mette su un muretto o in posizione tale da non essere danneggiate. Ma sono lì da un pezzo. Giriamo allora il quesito: chi se ne occupa (dovrebbe)? Assessori al traffico? Comando dei vigili urbani? Ama, i cui operatori passano (dovrebbero) da quelle parti, di tanto in tanto (e in grado di riferire)?

OGGI PIOVE? ALLORA, PRIMA, INNAFFIAMO…

Gli operatori del Servizio giardini, precisissimi, alle 10,30 di stamattina hanno aperto i rubinetti e innaffiato le aiuole del Museo Borghese. Anche se oggi è prevista pioggia, lo zelo non ha fatto difetto: sono pagati per questo, qualcuno potrebbe dire. Peccato che spesso, in estate, nella villa, le piante sono in evidente sofferenza e nessuno che intervenga per rimediare d’ufficio, in mancanza di acquazzoni.

GOETHE INSTITUT, CONTINUA LA RASSEGNA SU CINEMA E DISABILITÀ

Giovedì 7 marzo, alle ore 20:30, nella sede del Goethe Institut, per la rassegna cinematografica “Diverso da chi? Cinema e disabilità”, proiezione del film Verrückt nach Paris (Pazzi per Parigi), per la regia di Pago Balke, Eike Besuden; con Paula Kleine, Wolfgang Goettsch, Frank Grabski, Corinna Harfouch. La trama: Hilde, Karl e Philip vivono in un istituto per disabili a Brema e sono ottimi amici. Hilde lavora come aiutante in cucina, mentre nella fabbrica dell’istituto Karl e Philip realizzano papere barcollanti. Già da parecchio tempo Enno lavora come assistente in questo istituto e col passare degli anni ha perso completamente il suo idealismo di un tempo ed esegue i suoi compiti in modo disincantato e cinico… Continue reading

UN COLPO AL CUORE DI VILLA BORGHESE

Dopo la denuncia di una situazione di spreco e degrado nel cuore di Villa Borghese, fatta dal consigliere municipale Alessandro Ricci, e riportata da roma2oggi (vedi articolo), interviene anche il quotidiano la Repubblica sulla vicenda, con un pezzo di Margherita d’Amico, che riportiamo di seguito.

Sembra arenato il procedimento nei confronti di alcuni vetturini delle botticelle, recidivi nell’infrangere il Regolamento comunale, che si starebbero opponendo alla richiesta di sospensione delle licenze per sei mesi a seguito dei verbali delle guardie zoofile dell’Enpa di Roma, che li hanno sorpresi e filmati mentre spingevano i cavalli al trotto. Ancora più immobile appare il cantiere del Pincio, dove più di un anno fa hanno preso il via i lavori per una mega scuderia a uso esclusivo dei postiglioni, finanziata pubblicamente con circa un milione di euro. Voluto fortemente dal Campidoglio, sorprendentemente approvato dalle soprintendenze, il progetto prevede la cementificazione di un’intera collina – un paio di ettari di prato e alberi – con 141 box per i cavalli, foresteria e letamaia. Ma una volta sbancato il sito e distrutta la vegetazione, in barba alle leggi nazionali che tutelano paesaggio e ville storiche e ai vincoli stabiliti dall’Unesco, mesi fa l’operazione si è completamente bloccata. Chissà se si è prestato ascolto alle proteste di associazioni e cittadini, sdegnati nel veder distruggere un’area così preziosa in nome di un’attività sempre più impopolare a causa delle sofferenze inflitte ai cavalli, o se piuttosto si sono esaurite le risorse? Al momento, il cuore di Villa Borghese rimane offeso da un cantiere spettrale che, comunque vada, non promette nulla di buono.

RESTA CHIUSA LA “PORTA DEL DIRITTO” NEL MUNICIPIO II

Prosegue l’attività della “Porta del Diritto”, il servizio di orientamento legale gratuito svolto nei Municipi di Roma Capitale dagli avvocati della Camera di Conciliazione. Molteplici i temi su cui i cittadini possono avere chiarimenti e consigli: diritto civile, locazioni, casa, recupero crediti, responsabilità civile, condominio, la famiglia, la salute, i diritti dei consumatori, i rapporti con erogatori di servizi pubblici. I cittadini interessati possono concordare telefonicamente l’appuntamento contattando l’ufficio “Porta del Diritto” ai numeri telefonici 06 6710.6775/6766, dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 12.30. Gli avvocati della Camera di Conciliazione sono presenti due settimane al mese, la seconda e la quarta, nei seguenti municipi 1, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 15, 16, 17, 18,19.