SOTTOSUOLO GRUVIERA: BUCHE, VORAGINI E LAVORI APPROSSIMATIVI

di Alessandro Ricci

consigliere del Municipio II

A piazza Alessandria si era appena rotto un tubo dell’acqua potabile ed erano previsti lavori di ripristino. Insomma, era stato predisposto il cantiere necessario, quando durante la notte scorsa si è aperta una voragine nell’area non ancora transennata. Fortunatamente, non c’è stato nessun danno alle persone.E lì accanto, c’è anche un’altra minaccia: la fogna del palazzo ad angolo tra via Messina e la piazza, che sarebbe ostruita da anni, in attesa di esplodere da un momento all’altro. C’è da domandarsi, perciò, dati i fatti accaduti, come sia ridotto il sottosuolo da queste parti, visto anche ciò che è successo – tantissime volte – a via Nizza nei mesi scorsi. Per non parlare dei vari cantieri aperti (in questi giorni a due passi, a via Brescia e a via Savoia), per i quali si apre e si chiude a tambur battente un manto stradale già parecchio martoriato.

TEATRO PARIOLI: UN CLASSICO DI SHAKESPEARE, “ROMEO E GIULIETTA”

Al Teatro Parioli-De Filippo, dal 1 al 10 febbraio, un classico di William Shakespeare, “Romeo e Giulietta”, con Fabio Bussotti, Mauro Conte, Riccardo Francia, Fabio Fusco Serena Mattace Raso, Fiorenza Pieri, Simone Pieroni, Nicolò Scarparo Francesco Wolf, Lucas Waldem Zanforlini. “Con Romeo e Giulietta, Shakespeare porta in scena la più alta e suprema indagine poetica sulla vera natura dell’Amore e, insieme, una profonda meditazione sulle insidie del linguaggio, incapace di contenere e rappresentare il Reale, (What’s in a name? fa pronunciare alla sua giovane protagonista) quindi, in ultima analisi, sulla propria Arte. Un amore che muore della propria irriducibilità, del proprio “troppo”. Un amore “nato sotto cattiva stella” che, al suo primo apparire, incontra e copula con l’ombra della morte, perché soltanto la morte e la tragedia (per due adolescenti che adeguano il loro sentimento a un codice iperletterario – il Libro – in cui rovinosamente inciampano) attendono e ispirano una passione talmente pura e assoluta da non sospettare neppure la possibilità del calcolo, del compromesso, della convenienza. Continue reading

AUDITORIUM, A FEBBRAIO NONA EDIZIONE DI “EQUILIBRIO FESTIVAL”

Presentata la nona edizione di “Equilibrio Festival” della nuova danza che si terrà dal 2 al 27 febbraio all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Nel presentare la manifestazione, l’amministratore delegato di Musica per Roma, Carlo Fuortes, ha rilevato come si tratti “della nona edizione in dieci anni di vita dell’Auditorium e quindi della più antica rassegna nella giovane storia del Parco della Musica. Il viaggio nella danza di Equilibrio presenta uno spaccato della scena contemporanea internazionale. Quest’anno otto produzioni per tredici spettacoli con tre prime italiane e una prima assoluta, più il Premio Equilibrio. Il festival è diventato ormai uno dei più importanti d’Europa”.

MUNICIPIO: IN ATTESA DI CAMBIARE GIUNTA, CAMBIATI GLI ORARI

Il Municipio comunica che, dal 4 febbraio 2013, gli orari degli uffici nella sede di via Dire Daua, sarano i seguenti:

 

lunedì martedi mercoledi giovedì venerdi
Ufficio Relazioni con il Pubblico 8.30/12.00 8.30/12.00 14.00/16.00 8.30/12.00 8.30/12.00 14.00/16.00 8.30/12.00
Sportello Polifunzionale Anagrafico e di Stato Civile 8.30/12.00 8.30/12.00 14.00/16.00 8.30/12.00 8.30/12.00 14.00/16.00 8.30/12.00
Sportello Unico Attività Produttive – Ufficio Tributi 8.30/12.00 14.00/16.00 8.30/12.00 14.00/16.00
Ufficio Messi 8.30/12.00 8.30/12.00 14.00/16.00 8.30/12.00 8.30/12.00 14.00/16.00 8.30/12.00
Sportello Contrassegni Invalidi 8.30/12.00 14.00/ 15.30 8.30/12.00 14.00/ 15.30
Ufficio Protocollo 8.30/13.00 8.30/13.00 14.00/16.00 8.30/13.00 8.30/13.00 14.00/17.00 8.30/13.00
Ufficio Economato 8.30/13.00 8.30/13.00 14.00/16.00 8.30/13.00 8.30/13.00 14.00/16.00 8.30/13.00
Sportello Cassa 8.30/13.00 8.30/13.00 14.00/16.00 8.30/13.00 8.30/13.00 14.00/16.00 8.30/13.00

 

SCIOPERO DEL TRASPORTO PUBBLICO, DOMANI

Ci sarà uno sciopero nazionale del trasporto pubblico di 24 ore venerdì 25 gennaio, promosso da Faisa Cisal, e Or.S.A che riguarda sia i lavoratori di Atac che di ‘Roma Tpl’. Il servizio di trasporto sarà garantito dall’inizio del servizio fino alle ore 8.30, e dalle 17 alle 20, con il rispetto delle fasce di garanzia. Dunque tra le 8.30 e le 17 e dalle 20 a fine servizio saranno a rischio le corse di autobus, tram, filobus, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo. Inoltre, nella notte tra giovedì 24 e venerdì 25 sono a rischio le corse delle linee notturne da N1 a N27. Un ulteriore sciopero, sempre di 24 ore, promosso invece dal Sul, è stato indetto contemporaneamente nelle Aziende del Consorzio Roma Tpl (linee periferiche): nel dettaglio 24 ore in tutta la Scarl che interesserà tutte le linee diurne e notturne; 24 ore in Autoservizi Fonti, che interesserà le linee diurne 028, 030, 031, 032, 036 e 778 e linee notturne n6, n7 e n25; 24 ore in Umbria Tpl e Mobilità Spa, che interesserà le linee diurne 027, 037, 044, 051, 057, 059, 088, 503, 511, 775, 984, 992 e 998 e linee notturne. Diversa la protesta per i lavoratori della ferrovia in concessione Roma-Giardinetti dove dal 19 gennaio scorso è già in corso l’astensione dal lavoro straordinario che si concluderà il 29. Per questo potrebbero saltare alcune corse.