AL MAXXI PRIMO INCONTRO DI “LEZIONI DI PARADISO PERDUTO”

Al Maxxi, il 22 gennaio, alle ore 21, “Seminare il futuro”, un evento di Lezioni di Paradiso Perduto, a cura di Serena Dandini, con Luigi Zingales, Andrea Baranes, e con la partecipazione straordinaria di Makkox. “Il Pil non tiene conto della salute delle nostre famiglie, della gioia dei loro momenti di svago. Non comprende la bellezza della nostra poesia o la solidità dei valori familiari (…). Misura tutto, in breve, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta.” Lo diceva Robert Kennedy ed era solo il 1968. Cosa avrebbe detto oggi? Il primo appuntamento del ciclo “Il paradiso perduto”, cinque incontri condotti da Serena Dandini alla ricerca di una possibile inversione di rotta per il nostro Pianeta attualmente alla deriva, s’intitola “Seminare il futuro” e mette in dialogo Luigi Zingales, economista e autore del recente “Manifesto Capitalista. Una rivoluzione liberale contro l’economia corrotta” e Andrea Baranes, presidente della Fondazione culturale Responsabilità etica e il cui ultimo libro s’intitola “Finanza per indignati”. Continue reading

TRA OGGI E DOMANI, DEVIAZIONI DI BUS PER GARE E CORTEI

Fine settimana tra manifestazioni ed eventi con possibili ripercussioni sul trasporto pubblico. Sabato è in programma un corteo in centro, domenica la “Corsa di Miguel” al Flaminio (vedi articolo). Oggi si tiene una manifestazione del movimento per l’abitare con corteo in centro dalle 15 alle 20, con partenza da piazza Vittorio Emanuele II e arrivo a piazza Santi Apostoli attraverso il seguente percorso: via dello Statuto, via Merulana, piazza santa Maria Maggiore, via Liberiana, piazza dell’Esquilino, via Cavour, largo Visconti Venosta, via Cavour, largo Corrado Ricci, via dei Fori Imperiali, piazza Venezia, via Cesare Battisti. Continue reading

TRASPORTI, PREANNUNCIATO SCIOPERO PER VENERDÌ

“Venerdì 25 gennaio 2013 sono in programma cinque agitazioni di 24 ore concomitanti proclamate dalle organizzazioni sindacali Sul e Faisa Cisal; per lo stesso giorno, il sindacato Orsa ha proclamato un analogo sciopero di 24 che riguarderà solo la ferrovia regionale Termini-Giardinetti”. Lo annuncia l’Agenzia per la Mobilità, precisando che “Il combinato delle agitazioni riguarderà le intere reti Atac (superficie e metroferroviaria) e Roma Tpl (rete bus periferici)” e che saranno “garantite le fasce orarie per studenti e pendolari: il servizio sarà regolare da inizio corse diurne (tra le 4.30 e le 5.30 in base alla linea) e tra le 17 e le 20. Le corse non saranno garantite, invece, nella notte tra il 24 e il 25 gennaio (linee notturne dalla N1 alla N27) e il 25 gennaio tra le 8.30 e le 17 e dalle 20 al termine del servizio diurno. Termini-Giardinetti. Da oggi e per 10 giorni, inoltre, il sindacato Orsa ha annunciato l’astensione dalle prestazioni straordinarie. Potrebbero verificarsi, quindi riduzioni di corse sull’intera linea”.

PONTE MILVIO A RISCHIO PER LA PIENA IN ARRIVO

Per martedì è prevista una nuova piena del Tevere e i detriti accumulati mettono a rischio la stabilità di ponte Milvio, che Ponte Milvio è stato costruito con ampi spazi vuoti tra le campate, oltre che per alleggerire il peso del ponte, per far defluire meglio l’acqua. Ora questi vuoti sono tutti riempiti di detriti trascinati dall’ultima piena. In caso di piogge e relativi rischi, il ponte, in queste condizioni, sarebbe un ostacolo compatto al defluire delle acque.

IL PRIMO MUSEO DEL CRIMINE AMBIENTALE D’EUROPA AL BIOPARCO

Nella Sala degli elefanti, all’interno del Bioparco, è stato presentato il primo museo permanente del Crimine ambientale d’Europa. Fortemente voluto dal presidente della fondazione Bioparco di Roma, Federico Coccìa, e dal capo del corpo forestale dello Stato, Cesare Patrone, il nuovo spazio espositivo avrà l’obiettivo di sensibilizzare il grande pubblico sul commercio illegale di fauna e flora in via d’estinzione. Avorio grezzo e lavorato, pellicce, carapaci di tartarughe, zanne e coralli. Ma anche abiti, scarpe, medicinali e manufatti, tutti realizzati con organi di animali a forte rischio di estinzione. Tutti i reperti esposti provengono dalle migliaia di operazione compiute dalla polizia giudiziaria e dal Corpo forestale dello Stato nell’arco di vent’anni, sia sul territorio nazionale che internazionale. Con oltre 71mila reperti conservati nei magazzini del Corpo forestale e circa 1.500 animali vivi detenuti illegalmente, l’Italia rappresenta uno dei maggiori mercati di prodotti ed articoli derivati da specie animali e vegetali, il cui giro d’affari, a livello internazionale, è stimato intorno ai 260 miliardi di euro l’anno. Cifra che proietta il traffico illegale di animali al terzo posto dopo quello della droga e delle armi. “Bisogna ringraziare la società farmaceutica produttrice del Viagra – afferma ironico Federico Coccìa – perché da quando è in commercio la pillola blu vengono uccisi molti meno rinoceronti, il cui corno veniva utilizzato per creare medicinali presunti afrodisiaci”. “I bambini – conclude il presidente – saranno i principali fruitori del nuovo museo, affinché gli uomini del domani capiscano quanta importanza abbia la protezione dell’ambiente e la salvaguardia degli animali”.

VIA CRUCIS-NIZZA, UN NUOVO DANNO

Avevamo parlato dei nuovi problemi di via Nizza appena due giorni fa: l’ennesimo cantiere di questa strada, che si era arricchita (si fa per dire) di un altro intervento, per la stesura delle fibre ottiche da parte della Telecom. E per il fatto che fosse il terzo o quarto squarcio della strada nel giro di pochi mesi. Ebbene, eravamo a corto di fantasia, perché questi ultimi lavori hanno provocato un ulteriore danno: il marciapiede accanto, davanti alla sede dell’Enpals è completamente sprofondato, dopo l’intervento Telecom. Adesso, il marciapiede stesso è stato transennato, le auto continuano a posteggiare sopra la parte rimasta libera e i pedoni sono costretti a passare dall’altra parte della strada. Chi pagherà ora tutti i danni per quanto è avvenuto?