ALLA LIBRERIA “L’ARGONAUTA”, TANTE PROPOSTE DI VIAGGI

Curiosità, cultura, natura, storia, arte, gastronomia, popoli, tradizioni… e tanto altro nei viaggi proposti da Agnese Micozzi per il 2013. Se ne parla sabato 19 gennaio, ore 18.00, presso la libreria L’Argonauta in via Reggio Emilia 89 (tel. 068543443). I viaggi riguardano: 9-10 febbraio: l’originale Carnevale di Ascoli Piceno (Marche). Per l’ascolano il Carnevale significa fare l’attore e il regista di se stesso! Non più una città, ma un ampio palcoscenico, vi si prenderà parte come spettatori di un teatro all’aperto. 8-10 marzo: territorio del Tanagro e Vallo di Diano (Campania). Buccino, Antica Volcei, palinsesto urbano di archeologia, arte e storia; il castello e borgo normanno di Caggiano; la Villa d’Ayala a Valva “villa di delizie”; la maestosa Certosa di Padula. Continue reading

PIAZZA MELOZZO DA FORLÌ: L’AMMINISTRAZIONE LATITA

“Il degrado di piazza Melozzo da Forlì è frutto di un ping pong tra concessionario del Pup e amministrazione locale che sta portando uno storico angolo del quartiere Flaminio ad assumere la forma di una discarica – lo dichiara in una nota Francesco De Salazar, presidente del Movimento Cittadino Flaminio-Villaggio Olimpico-Parioli”. “Quando venne costruito il parcheggio interrato – prosegue il rappresentante del Movimento – coloro che acquistarono i box erano al corrente sia degli oneri di manutenzione ordinaria (pulizia di tutta la superficie, aree verdi comprese) con cadenza ogni 15 giorni che di quelli relativi alla manutenzione straordinaria (sfalcio erba, ripristino pavimentazione dissestata ) ad esclusione dell’approvvigionamento idrico e della fornitura di energia elettrica di competenza comunale. Continue reading

IL GOETHE INSTITUT PROPONE UNA RASSEGNA SU WERNER HERZOG

In collaborazione con il Goethe-Institut Rom, l’associazione culturale Blue Desk (via O. Coclite 5) propone una retrospettiva di film documentari del regista tedesco Werner Herzog, noto soprattutto come regista di straordinari lungometraggi. Questa retrospettiva dedica ampio spazio ad un suo filone altrettanto importante, ossia quello del documentario. In programma sia opere giovanili come il cortometraggio Herakles (Ercole, 1962), sia lavori recenti come Die Höhle der vergessenen Träume (t.l.: La caverna dei sogni perduti, 2010), un documentario sulle pitture rupestri di Chauvet nella Francia meridionale con immagini indimenticabili di un patrimonio culturale normalmente non accessibile al pubblico. I film vengono proiettati di venerdì, sabato e domenica. Alle 18:00 e alle 22:00 sono programmati corti e/o mediometraggi; alle 20:00 i lungometraggi. Ogni sezione dura ca. 1h 30’. Tutti i documentari sono in lingua originale con sottotitoli in italiano. La sala ha una capienza di 35 posti. Si consiglia pertanto di prenotare (entro le 2 ore precedenti la proiezione) scrivendo a info@bluedesk.it.  L’ingresso, comprensivo di tessera associativa, è di 3 €. Continue reading

CASA DEL CINEMA: UN BILANCIO PIÙ CHE POSITIVO

La Casa del Cinema di Villa Borghese è ormai il luogo di incontro e di appuntamento privilegiato di tutti gli appassionati del settore, grazie ad una programmazione intensa, che non conosce soste neppure nel periodo estivo. Lo confermano anche i numeri dell’attività 2012: nell’anno appena trascorso, infatti, alla Casa del Cinema sono stati proiettati 384 film, 111 documentari, 272 cortometraggi, 5 serie televisive, e nello stesso tempo il fatturato derivato dalle attività commerciali ha superato i 250mila euro ipotizzati nel bilancio di previsione. Forte di questi numeri, sotto la direzione di Caterina D’Amico, la Casa del Cinema ha varato e annunciato il cartellone delle attività del primo trimestre 2013. Mentre sono già in svolgimento il “Mese del Documentario”, in programma fino al 15 febbraio, e “Microstoria del cinema per ragazzi”, un’attività di alfabetizzazione all’immagine, con appuntamenti la domenica mattina fino al 17 marzo, il prossimo 29 gennaio prenderà il via la rassegna “Scene da un matrimonio”, ovvero dieci classici che raccontano i giorni di nozze. Fra febbraio e marzo spazio anche a due rassegne sul cinema italiano. Fra le celebrazioni, l’11 febbraio, ad un mese dalla scomparsa, in programma un omaggio a Mariangela Melato. Continue reading

BLITZ ANTISMOG, IERI, IN VIA SALARIA

Trecentosessantasei episodi di superamento dei limiti di legge nel 2012 nelle 13 centraline della rete di monitoraggio dell’Arpa Lazio, uno in più dei giorni dell’anno. Legambiente torna a denunciare un “nuovo allarme polveri sottili a Roma e nel Lazio”. E ieri, in via Salaria, c’è stato un blitz antismog per denunciare il problema. In base al dossier elaborato dall’associazione ambientalista, che ha contato tutti gli “sforamenti”, la centralina peggiore è stata quella di corso Francia, con 57 giorni di superamento. Come si legge nel dossier, oltre al record della centralina di corso Francia numerosi sforamenti dei livelli consentiti sono stati registrati nelle centraline di Magna Grecia con 53 giorni, Tiburtina con 50 e largo Preneste con 45. “A Roma e nel Lazio – ha detto il presidente di Legambiente Lazio, Lorenzo Parlati – non ci si può ricordare di tutelare i polmoni dei cittadini dalla cattiva qualità dell’aria solo quando è necessario fissare le targhe alterne: serve una nuova politica per fermare le auto private e far camminare i mezzi pubblici, a partire almeno dalla protezione di vecchie e nuove corsie preferenziali. E servono pedonalizzazioni estese, a partire dal Colosseo, per sfavorire l’uso dell’automobile”.

“ALIGHIERO BOETTI E ROMA” AL MAXXI DAL 22 GENNAIO

È il 1970 quando Francesco Clemente arriva a Roma. Ha diciotto anni e incontra Luigi Ontani, che diventa suo grande amico. Con lui esplora il mondo dell’arte della città eterna. Un paio d’anni più tardi arriva in città, da Torino, Alighiero Boetti, in fuga dal “poverismo”, scrive: “Sono a Roma con una matita e un foglio di carta per ricominciare da zero”. Malgrado la differenza di età (Boetti era del 1940) il legame si rinsalda, per loro la città è un altrove, ci vivono come stranieri, cercano un altro mondo possibile in cui liberare la creatività. Tutto accadrà dopo, ma il momento cruciale è quello: dopo molte cose cambieranno, le personalità di ciascuno si struttureranno con forza anche artisticamente. Continue reading