A GIUDIZIO “I SOLITI IGNOTI” DEL TERZO MILLENNIO

“I Soliti Ignoti” del 2013 hanno facce diverse ma tecniche simili a quelle dei protagonisti del film del 1958. La cameriera che dà le dritte (in questo caso volontariamente) sulle case da svaligiare è romena e non veneta, come usava negli anni della pellicola con Vittorio Gassman e Carla Gravina (nella foto a viale Etiopia). Uno dei capobanda è un gioielliere che rivende la merce rubata dai suoi complici e nell’ambiente è noto con un soprannome, «Er Ricetta», che bene si affiancherebbe ai celebri Capannelle e Ferribotte. Per entrare negli appartamenti da svaligiare senza forzature c’è la consulenza di «chiavari» che conoscono ogni serratura, come Totò le casseforti. Chiuse le indagini, gran parte di loro ha già patteggiato e in alcuni casi scontato pene minori per i soli furti. Il pm Elisabetta Ceniccola ha chiesto ora il rinvio a giudizio per associazione a delinquere del gioielliere-ricettatore. La banda è stata arrestata nel luglio del 2011 dopo sei mesi di scorribande. I colpi compiuti anche ai Parioli, in viale Liegi, ma anche in via Castrense, in via Agatone Papa e altrove.

IL BRUCALIBRO: LABORATORIO IN COMPAGNIA DELL’AGENDA COMIX

Alla libreria “Il BrucaLibro” di via Martignano, laboratorio creativo (8-13 anni), a cura di Marina Rivera, giovedì 17 gennaio, ore 17-18.30, dal titolo: “Vita da Comix 2013”. Per l’occasione, la libreria regalerà ai partecipanti l’agenda Comix 2013, e il laboratorio consisterà nel compito di creare una copertina unica e innovativa, la “propria” copertina. E saranno anche realizzati dei fumetti da nascondere a sorpresa nelle agende dei compagni. Materiali da portare: pennarelli colorati, forbici e colla. Quota: 10 euro; prenotazione obbligatoria: 068543931 info@ilbrucalibro.it

LE CORSE LUMACA DI METRO B1

Ancora ritardi per la metro B1, che collega piazza Bologna con Conca d’Oro. “Numerose le segnalazioni dei cittadini che raccontano attese di 20 minuti in entrambe le direzioni – fanno sapere i consumatori in una nota – l’ultima proprio due giorni fa, quando un cittadino ha raccontato di aver perso un appuntamento di lavoro a causa del ritardo della metro, episodio fin troppo frequente. Soste non giustificate e ripetuti ritardi: queste le maggiori lamentele degli utenti”. “Non sono scattati da molto tempo gli aumenti del 50% dei biglietti Atac e la domanda sorge spontanea: i servizi valgono davvero questo rincaro? ‘Decisamente no è la risposta che in qualità di Associazione dei Consumatori ci sentiamo di dare” commenta Ivano Giacomelli, segretario nazionale del Codici. Continue reading