UNA CORSA PER LA CULTURA DELLA SICUREZZA STRADALE

Domenica 18, nella “Giornata Regionale per la Sicurezza Stradale”, una serie di iniziative che puntano alla diffusione della cultura della Sicurezza Stradale tra i giovani, ai quali saranno trasferite informazioni, in modalità diverse a seconda dell’età, sull’importanza di assumere comportamenti responsabili come utenti della strada. Tra le iniziative, una gara di corsa podistica, con ritrovo alle ore 9:30 a Ponte Milvio e partenza alle ore 11:30, sempre da Ponte Milvio. Per partecipare, occorre inviare il modulo di iscrizione compilato in tutte le sue parti e firmato, via mail all’indirizzo iscrizioni@giornataguidasicura.it  , o via fax al 06/3233013. La quota di iscrizione della gara competitiva e di € 8,00; gara non competitiva e di € 5,00; family walking security e di € 5(a persona); corri con fido e di € 5,00 e potranno essere pagate contestualmente al ritiro del pettorale. Continue reading

ALLAGAMENTI E STRADE CHIUSE: ECCO LE EMERGENZE

Ancora allagamenti e disagi a Roma per la piena del fiume Tevere. Sono molte le deviazioni al trasporto pubblico locale e i problemi per il traffico, come insegna l’agenzia per la Mobilità. Sulla ferrovia Roma-Nord sono chiuse le stazioni Due Ponti e La Celsa per allagamento dei sottopassaggi. Riguardo ai bus, via dei Prati Fiscali è parzialmente chiusa: le linee 69-92-690 direzione centro/Clodio sono deviate in piazza Conca d’Oro-via delle Valli-Tangenziale; a Castel Giubileo le linee 302-334 sono deviate Flaminia-Gra-Salaria/Bel Poggio. Linea 334 è deviata anche nella zona Settebagni. Continue reading

MACRO: “RITRATTO DI UNA CITTÀ. ARTE A ROMA 1960-2001”

Il progetto espositivo “Ritratto di una città. Arte a Roma 1960-2001” propone uno sguardo sul collezionismo contemporaneo, con particolare attenzione alla scena romana. Le opere in mostra – in gran parte prestiti provenienti delle principali realtà private di Roma – restituiscono la memoria artistica della città, concentrandosi su di una prospettiva storica che, partendo dai primi anni sessanta, giunge sino ai nostri giorni. La mostra, ospitata in Sala Enel, rientra in Collezionismi, il programma dedicato alla riflessione sul collezionismo d’arte contemporaneo. Al Macro dal 29 novembre al 26 maggio 2013.

FORUM AUSTRIACO, CONCERTO DI PIANO A QUATTRO MANI

Oggi, 15 novembre, alle ore 20.00, nella sede del Forum Austriaco di Cultura, viale Bruno Buozzi 113, concerto di pianoforte a quattro mani, con Harald Ossberger e Christos Marantos. Il duo pianistico Harald Ossberger e Christos Marantos è stato fondato nel 2006 e da allora si è esibito con successo, recentemente con programmi dedicati agli anniversari di Schumann (2010) e Liszt (2011). I due pianisti sono alla continua scoperta di musica nuova e contemporanea che combinano sapientemente a brani classici. Il programma del concerto a Roma conterrà, tra l’altro, musiche dei compositori contemporanei Herbert Lauermann (Austria) e Periklis Liakakis (Grecia). Harald Ossberger, professore all’Università della Musica e dello Spettacolo di Vienna, ha alle spalle una lunga carriera di pianista. Membro di numerose formazioni di musica da camera fin dal 1974, tra queste l’Ensemble 20. Jahrhundert e Concordia, Ossberger vanta diverse collaborazioni con musicisti di fama internazionale. Continue reading

DOPO GLI STUDENTI, BLITZ DI GREENPEACE ALL’AUDITORIUM

Tutto fa vetrina. Dopo la protesta studentesca, blitz ecologista al Festival del Cinema all’Auditorium. Ieri sera, alle 19. 45, un gruppo di circa quaranta attivisti di Greenpeace ha manomesso il proiettore dell’impianto e con delle apparecchiature proprie hanno proiettato delle immagini di protesta sul muro di cinta della cittadella della musica. “Enel veleno, morte per tutti” recitava lo slogan più forte. Gli autori del blitz sono stati bloccati immediatamente dagli agenti del commissariato di Villa Glori, impegnati nel servizio di vigilanza alla struttura.

A PIAZZA FIUME, SABATO, SI FIRMA PER I REFERENDUM ANTICASTA

Sabato 17 novembre, ore 15-19, a piazza Fiume (di fronte alla Rinascente) si può firmare per i quattro referendum, promossi da Idv e altre forze politiche e sindacali, che riguardano: 1 – Ripristino art. 8 dello statuto dei lavoratori: Richiesta di referendum abrogativo in materia di sostegno alla contrattazione collettiva di prossimità; 2- Ripristino art . 18 dello statuto dei lavoratori: Richiesta di referendum parzialmente abrogativo in materia di tutela dei lavoratori; 3- Eliminazione della diaria ai parlamentari: Richiesta di referendum parzialmente abrogativo in materia di determinazione dell’indennità spettante ai membri del Parlmento; 4- Eliminazione dei rimborsi elettorali ai partiti: Richiesta di referendum parzialmente abrogativo in materia di rimborsi elettorali.

ESPOSTO DI INCHES SULLA STRANA VICENDA DI VIA DELLA MOSCHEA

Ieri, Massimo Inches, consigliere al Municipio II, ha denunciato in Procura le strane vicende che hanno portato la società “Antico Tiro al Volo Polisportiva Parioli” all’affidamento di una proprietà comunale in via della Moschea 60, zona di grande pregio, con tanto di casale e terreno. Nell’aprile 2008 venne trovata uccisa una donna, Emilia Matilde Stopponi, che abitava nella villetta. Adesso, tutta la zona è recintata con una tenda verde, completa di telecamere ed un grande orto all’interno sul terreno circostante, degno di un vero e proprio agricoltore. “Molti residenti della zona, ben informati – dice Inches – sapevano che l’area e la proprietà comunale erano state assegnate dall’amministrazione comunale al Circolo Antico Tiro al Volo, chiedendosi come era possibile che una società, non un’associazione onlus no-profit, avesse potuto beneficiare di una simile fortuna, proprio sotto la collina Parioli”. “Poiché non è mai stato pubblicizzato alcun bando pubblico per l’assegnazione della proprietà comunale – aggiunge Inches – ho acquisito, in qualità di consigliere municipale, presso il Dipartimento Patrimonio di Roma Capitale, gli atti per vederci chiaro su come l’Antico Tiro al Volo avesse ricevuto l’affidamento, accertando che ha beneficiato di una determinazione dirigenziale emessa in data 25/05/2011 dal direttore Lucia Funari (responsabile del procedimento, dr. Mario Colalillo)”. “Se qualcun altro avesse saputo che con una semplice firma di un dirigente comunale – stigmatizza Inches – si poteva avere in affido una proprietà del genere, sicuramente avremmo trovato la fila fuori gli uffici della Funari, divenuta adesso Assessore dello stesso Dipartimento Patrimonio”. “Il mio esposto alla Procura – conclude Inches – se confermerà i miei timori, dovrebbe far scaturire un’indagine in ordine ai reati quali l’abuso in atti d’ufficio ed omissioni in atti dovuti, in danno della collettività”.