BLOCCO VECCHIE MOTO: ALEMANNO FA UN PASSO INDIETRO

Alemanno, sor Tentenna, prima decide in un modo (vedi articolo precedente), poi ci ripensa. Del resto, il blocco alla circolazione delle vecchie due ruote (quelle omologate Euro 1) a Roma era diventato il simbolo dell’accanimento verso le fasce deboli e verso l’anello debole della mobilità. Così, dopo la mobilitazione in forze della Federazione Motociclistica Italiana, di diversi club e, soprattutto di Confindustria Ancma (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori), il sindaco ci ha ripensato e tutti i ciclomotori e le moto Euro 1 (ma solo se con motore a 4 tempi), potranno continuare a circolare all’interno della Ztl “Anello ferroviario” (una zona enorme) fino al 31 ottobre 2013. Una buona notizia, anche perché secondo l’Ancma questo blocco sarebbe stato del tutto inutile visto che le emissioni inquinanti riconducibili agli Euro 1 non superano il 3% del totale. Per non parlare dei vantaggi in termini di mobilità: secondo un recente studio dell’Università di Leuven, in Belgio, se il 10% degli automobilisti passasse ad un mezzo a due ruote si avrebbe una riduzione del traffico del 40%. Insomma la (tardiva) decisione del Comune mette fine a settimane di polemiche che avevano scatanato un putiferio.

IL “PENSARE BREVE” DI KARL KRAUS AL FORUM AUSTRIACO DI CULTURA

Domani, 30 ottobre, alle ore 20.00, nella sede del Forum Austriaco di Cultura, in viale Bruno Buozzi 113, si parla di Karl Kraus: “Essere uomini è uno sbaglio – Aforismi e pensieri”. Presentazione della nuova edizione con la curatrice Paola Sorge. Modera Saverio Simonelli. La penna al vetriolo del celebre autore satirico, che meglio di tutti seppe mettere a nudo l’uomo e le sue contraddizioni, si confronta in questo volume con i temi piú scottanti della sua attualità, che è anche la nostra: la politica e la religione, i vizi e le virtú umane, l’arte e la morale, in una folgorante raccolta di aforismi senza tempo. Continue reading

GNAM: IN MOSTRA I “CAMPI ELETTRICI” DI FRISCH

Alla Gnam, mostra di Shay Frisch “campo 100535 B/N” a cura di Achille Bonito Oliva. La mostra sarà aperta al pubblico fino al 27 gennaio 2013. Il lavoro dell’artista israeliano consiste nella creazione di campi elettrici e nella loro interazione con lo spazio circostante. Il campo è generato dall’assemblaggio di moduli, conduttori di corrente elettrica, attraverso i quali passa l’energia che si fa “forma”. Questi componenti industriali, che si trovano comunemente in commercio, mantengono all’interno una carica elettrica la cui perenne attività è rivelata da spie luminose.

QUELL’INTRICATO REBUS PEDONALE AL QUARTIERE AFRICANO

Il Corriere della Sera pubblica una foto – che riportiamo – inviata da un cittadino. Al quartiere Africano, quello che un tempo era un passaggio pedonale a metà tra viale Etiopia e piazza Addis Abeba è diventato un «rebus pedonale» dopo la conclusione dei lavori per il Pup (il parcheggio urbano). La piazza, sebbene restituita ai residenti «è diventata un’inspiegabile “gabbia” senza alcuna logica né utilità». Lavori terminati a luglio, eppure la sistemazione «definitiva» appare inspiegabile: «Con che logica – chiede il lettore – su piazza Addis Abeba sul marciapiede sono state collocate sbarre e transenne?». E denuncia poi: «Sull’altro marciapiede, lato stazione, è stato costruito uno scivolo per disabili laddove non sono però presenti strisce pedonali ed il dislivello non è segnalato in alcun modo e questo potrebbe essere causa di cadute per i pedoni.

DIRE DAUA: IL CONSIGLIO DISCUTE DEL RUOLO FUTURO DEI MUNICIPI

Convocato, presso l’aula Consiliare “Matteo Bonetti” di via Dire Daua, alle 10.00 del 30 ottobre, il Consiglio del Municipio II. Dopo le comunicazioni di rito, si discuterà in merito a: proposta n. 78 – Roma Capitale – Ruolo e funzioni dei Municipi. (proponente consigliere Celani); proposta n. 79 – Adozione delle necessarie modifiche legislative e regolamentari per la definizione del ruolo dei Municipi di Roma Capitale. (proponenti consiglieri. Colorio, Carta). All’ordine del giorno anche la proposta n. 80 – Ottimizzazione sosta Via di San Filippo. (di iniziativa dei consiglieri Mastrapasqua e Carta). Si conclude con l’interrogazione riguardante le “Grate rumorose Piazza Crati, 15 (consigliere Gerace).

DAL 1° NOVEMBRE AL 31 MARZO, STOP AI VEICOLI PIÙ INQUINANTI

Dal 1° novembre entra in vigore il provvedimento che prevede l’estensione delle categorie di veicoli a più alta emissione di sostanze inquinanti per i quali sono vietati l’ingresso e la circolazione all’interno dell’anello ferroviario. Il blocco effettivo entra pienamente in vigore venerdì 2 novembre in quanto il divieto di circolazione non è valido nei giorni festivi. Questi i veicoli per i quali scatta il divieto di accesso nell’anello ferroviario: autoveicoli a benzina Euro 1, autoveicoli diesel Euro 2, ciclomotori e motoveicoli Euro 1, a 2-3-4 ruote, con motore a 2 e a 4 tempi. Queste categorie si aggiungono a quelle per cui il divieto di accesso era già in vigore: auto a benzina euro 0, diesel euro 0 e 1, ciclomotori e motoveicoli a 2-3-4 ruote a 2 e 4 tempi euro 0, tricicli e quadricicli diesel euro 1. Le categorie che da novembre non possono accedere all’anello ferroviario sono, in effetti, le stesse per le quali scatta il divieto di circolazione nella fascia verde quando si superano i limiti di inquinamento stabiliti. Il divieto è valido dal lunedì al venerdì, con l’esclusione dei giorni festivi infrasettimanali. Continue reading

UN FESTIVAL DEDICATO ALLA CINEMATOGRAFIA ISRAELIANA

Torna dal 3 al 7 novembre alla Casa del Cinema “Il Pitigliani Kolno’a Festival”, il festival, prodotto dal centro ebraico Il Pitigliani, diretto da Dan Muggia e Ariela Piattelli, dedicato alla cinematografia israeliana e di argomento ebraico. Per la sezione “Sguardo sul nuovo cinema israeliano” grandi titoli che hanno avuto riconoscimenti in tutto il mondo (come “Footnote” di Joseph Cedar, candidato agli Oscar nel 2011), tra lungometraggi e documentari. E proprio ad un documentarista israeliano, David Ofek, è dedicato l’omaggio che vede la presentazione di quattro opere, tra cui l’ultimo “Luxuries”. Ofek sarà anche protagonista di un Pkf Professional Lab, un momento di confronto tra le professionalità del cinema. Per la consueta sezione dedicata alle scuole di cinema da Israele, quest’anno è il Dipartimento di Cinema dell’Università di Tel Aviv ad essere ospite del festival. Tre documentari su registi ebrei costituiscono la sezione “Storie di Cinema”: Polanski, Allen e Kubrick “si raccontano” tra vita professionale e privata. Infine per “Percorsi ebraici” saranno presentati al pubblico alcuni documentari recenti che affrontano vari argomenti: dall’incredibile storia dei “Profughi a Cinecittà” (di Marco Bertozzi) all’ultimo “volo” del bambino artista Petr Ginz in “The Last Flight of Petr Ginz” (di Sandy Dickson, Churchill Roberts).

AUDITORIUM: IL RITORNO A ROMA DEI CRANBERRIES

Il gruppo simbolo degli anni Novanta, i Cranberries, i pirotecnici irlandesi di “Zombie” e “Promises”, dopo tante riunioni, scioglimenti e separazioni consensuali, tornano a Roma per un concerto attesissimo, con promessa di scintille: il 31 ottobre, Dolores O’Riordan, Noel Hogan, Mike Hogan e Fergal Lawler, faranno sognare i fan con un magico live nella Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica. Riunitisi nel 2010, dopo lo scioglimento del 2003, i Cranberries sono ritornati alla ribalta pubblicando nel febbraio scorso il nuovo attesissimo album “Roses” e riprendendo a suonare dal vivo in un lungo tour internazionale che ha toccato Australia, Asia e America e, attualmente, l’Europa. Continue reading

PERMESSI FASULLI: È TUTTA UNA GIOSTRA

Il consigliere del Municipio II, Massimo Inches, in un comunicato, interviene sulla questione mai risolta dei permessi di istallazioni di giostre, in parchi quali Villa Borghese e Villa Chigi. “Da tempo – dice Inches – mi sto occupando di come vengono gestite le aree verdi comunali dove sono installate le giostre di privati, definite spettacolo viaggiante nei Punti Verdi Infanzia. Col passare del tempo acquisisco e metto insieme numerosi atti e documenti dagli uffici comunali e dal Dipartimento X (Tutela Ambientale e del Verde pubblico), che fanno emergere situazioni inquietanti sul modo in cui sono stati gestiti, fino ad oggi, da parte di funzionari e dirigenti comunali e della polizia municipale, tanto che ho ritenuto doveroso sporgere due denunce presso la Procura della Repubblica del Tribunale penale di Roma, per i reati di omissione e falso in atti d’ufficio, a carico di soggetti della pubblica amministrazione da identificare”. “In un caso – aggiunge Inches – ho riscontrato che vengono gestite le attività di giostre all’interno del Bioparco e via Piccinni all’interno di Villa Chigi, da persone prive della prescritta autorizzazione per l’esercizio dove sono ubicate. La polizia Municipale del II Gruppo, allertata dallo scrivente della mancanza del titolo autorizzativo da parte dei due gestori, accertato personalmente presso gli uffici del commercio del II Municipio, ha comunicato che è tutto a posto e non sono state rilevate violazioni a norme e regolamenti, mettendolo per scritto, assumendosene quindi la responsabilità”. “Una situazione altrettanto incredibile – dice sempre il consigliere – l’ho accertata nella gestione delle due giostre del Pincio e del Gianicolo, attività intestate ufficialmente alla stessa persona, che ben 12 anni fa, aveva presentato un progetto, che aveva ottenuto il maggior punteggio, a seguito del bando comunale emesso dal X Dipartimento. Continue reading