TERENCE HILL, AL GALOPPO, A VILLA BORGHESE

Pazzi inseguimenti a cavallo e interventi estremi di soccorso alpino. Terence Hill, 73 anni, lancia con una galoppata a Villa Borghese la seconda serie di Un passo dal cielo 2, prodotto dalla Lux Vide per la regia di Riccardo Donna e Salvatore Basile, che debutta domenica su Rai1 in prima serata. «Sono felice di aver avuto questa possibilità perché sono un amante della natura. Pietro è un personaggio che sento mio e che, attraverso le sue vicende che mescolano giallo e commedia, ci permette di parlare di temi come l’ecologia, il rispetto per l’ambiente e per gli animali. Per questo preferisco girare le scene a cavallo di Pietro che quelle in bici di don Matteo perché non si può imbrogliare, perciò non uso controfigura».

MAXXI: “L’ITALIA DI LE CORBUSIER”

Architetto, scultore, pittore, geniale pensatore del suo tempo, creatore di un’architettura tagliata sui bisogni sociali, uno dei padri della moderna urbanistica e maestro del Movimento Moderno: è Charles-Edouard Jeanneret-Gris meglio noto come Le Corbusier. A lui il Maxxi Architettura dedica la mostra L’Italia di Le Corbusier, dal 18 ottobre 2012 al 17 febbraio 2013. Continue reading

E I GENITORI DEL CIRCOLO DIDATTICO SI RIUNISCONO SUL WEB

C’è un sito, www.noiperlascuola.org/ , creato dai genitori del Terzo Circolo Didattico Roma, che comprende le scuole “Alessi”, “Ronconi”, “San Pio X”, “Villaggio Olimpico”, in cui si possono trovare, insieme alle informazioni di base, anche una serie di interventi, scuola per scuola, in cui funziona una specie di tam tam, un blog continuo, con scambio di esperienze, senz’altro utile, e che permette, al di là degli incontri canonici e ufficiali, che avvengono negli istituti, di farsi un’idea di come funziona (o non) la scuola dei propri figli. Tra le altre cose, c’è anche una rassegna in cui vengono riportati gli articoli riguardanti il Circolo Didattico, apparsi sulla stampa romana.

NOLEGGIO DI BICI ELETTRICHE A VILLA ADA E VILLA BORGHESE

L’inaugurazione del sistema sperimentale di noleggio di biciclette elettriche nei parchi di Villa Ada e Villa Borghese è stata l’occasione per rilanciare il bike-sharing anche in città. Partendo dai due parchi dove, da oggi, sarà attivo il servizio di noleggio di bici elettriche, il progetto pilota è stato presentato ieri a Villa Borghese alla presenza del titolare del ministero dell’Ambiente, che ha stanziato 650mila euro. «Un sistema di questo tipo – ha spiegato Clini – si ripercuoterà sull’estensione delle piste ciclabili», nell’auspicio, ha continuato, «che presto a Roma le biciclette si possano far salire sui mezzi pubblici». Dopo le critiche, il circolo Sherwood di Legambiente chiede «che senso hanno le bici a Villa Ada dove le strade sono sterrate», le nuove stazioni sono comunque pronte ad accogliere i primi fruitori. Il servizio sarà attivo a Villa Borghese (60 bici tra via Magnolie e piazza delle Canestre) e Villa Ada (30 bici all’ingresso di via Salaria) dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 17 (fino alla fine di ottobre dalle 10 alle 18) al costo di 2,50 euro per un utilizzo massimo di due ore. I ricavi della sperimentazione saranno impiegati nella piantumazione di 100 nuovi alberi nelle due ville.

COMPATTATORE DEI RIFIUTI AL FLAMINIO: IL MUNICIPIO DICE NO

Alla fine con un atto ufficiale il consiglio del II Municipio ha detto «basta» al compattatore dei rifiuti al Flaminio. Una vicenda – riportata dal Corriere della Sera –- che va avanti da anni, da quando è stato aperto il cantiere per i lavori del parcheggio di lungotevere Arnaldo da Brescia (peraltro mai iniziati), perché l’azienda municipale dell’ambiente ha deciso che in quell’area recintata vi poteva essere la raccolta dei rifiuti non solo della zona, anche di parte del centro storico. Tra le proteste dei residenti e soprattutto di due ambasciate, dell’Uruguay e della Colombia: niente più ricevimenti ufficiali per non far sentire la «puzza» dei rifiuti ad ospiti prestigiosi. «Doveva venire il re dello Swaziland – racconta il console generale in Italia, l’avvocato Francesco Napoletano – e dovevamo fare un ricevimento in suo onore: ma quando vennero a fare il sopralluogo gli addetti del ministero degli esteri, visto il compattatore dissero che sua maestà non poteva venire in un posto del genere». Il ricevimento avvenne da un’altra parte. Continue reading

CORTEI DI STUDENTI E PROF AL CENTRO: DEVIAZIONI DI BUS

Tra le 9 e le 13 di oggi è in programma una manifestazione con corteo, dei sindacati Flc-Cgil e dell’Unione Studenti, da piazza della Repubblica a piazza Santi Apostoli attraverso via delle Terme di Diocleziano, via Giovanni Amendola, via Cavour, largo Corrado Ricci, via dei Fori Imperiali, piazza Venezia, via Cesare Battisti. Un settore di manifestanti arriva anche da piazza dell’Esquilino. Deviate o limitate le linee di bus e tram: H, 5, 14, 16, 30, 40, 44, 46, 53, 60, 60L, 62, 63, 64, 70, 71, 75, 80, 80B, 81, 83, 85, 87, 105, 117, 119, 160, 170, 175, 271, 360, 492, 571, 590, 628, 649, 714, 715, 716, 780, 781, 810, 910, 916, 110 Open e Archeobus. Tutte le informazioni sui trasporti pubblici sul sito dell’Agenzia per la Mobilità.

METRO B, CI RISIAMO

Momenti di panico, ieri, sulla linea B della metropolitana all’altezza della fermata Pietralata. Il macchinista avrebbe sentito due esplosioni in rapida successione e subito avrebbe dato l’allarme. La causa sarebbe stata un cavo elettrico tranciato, che ha spaventato i passeggeri, numerosi durante l’ora di punta. Nessuna persona è rimasta ferita, nonostante la ressa e il fuggi fuggi. Centinaia, infatti, i passeggeri che si sono riversati in strada. La stazione è stata evacuata. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e a polizia. Immediate le reazioni del Partito democratico che attacca il sindaco della Capitale. “Da mesi Alemanno è in altre cose affaccendato e su Roma piovono quotidianamente scandali e inefficienze. Il nuovo stop della Metro B ha determinato l’ennesima giornata di passione per i cittadini della Capitale. La metro B di Roma da servizio di trasporto si sta trasformando in una via Crucis continua”, dichiara il consigliere del Ps Capitolino Dario Nanni. Dello stesso avviso il collega di partito Paolo Masini. Continue reading