«ALICE NELLA CITTÀ», RASSEGNA DI FILM PER I PIÙ GIOVANI

Un festival nel festival, una rassegna autonoma che guarda agli adolescenti per parlare a tutti. È questa la nuova «Alice nella città», la sezione ai ragazzi che quest’anno non sarà più all’interno del programma ufficiale ma scorrerà parallela al Festival dell’Auditorium (9-17 novembre) in una struttura poco distante, Casa Alice, un budget tutto suo (300 mila euro) e una madrina dedicata, l’attrice Diane Fleri. Uno scisma concordato con il neo-direttore Marco Müller: «Abbiamo fatto un passo indietro per mantenere la nostra autonomia decisionale. Per noi è un altro inizio: abbiamo compreso che 10 giorni di festival non bastano e così la nuova Alice andrà avanti tutto l’anno nelle scuole e soprattutto con internet» spiega Gianluca Giannelli, responsabile della sezione insieme a Fabia Bettini. In tutto saranno 14 film in concorso (due titoli sono ancora top secret), provenienti da 13 paesi. «Vogliamo raccontare un cinema giovane e indipendente, con tante opere prime che parlano della realtà – aggiunge Giannelli – Ecco, se c’è un fil rouge che unisce queste pellicole è la voglia di storie semplici e autentiche. Dal Sud America al Belgio arrivano film spiazzanti e duri che aiutano a comprendere i cambiamenti sociali che stiamo attraversando».

VILLA BORGHESE COME LA FORESTA AMAZZONICA: TROVATA UN’IGUANA

Un’iguana a Villa Borghese. Abbandonata su una panchina, in una scatola di piccole dimensioni. A ritrovarla gli agenti a cavallo del parco che insospettiti dal pacco si sono avvicinati per controllarne il contenuto. Con grande sorpresa all’interno della scatola hanno visto l’iguana lunga circa un metro e mezzo che respirava attraverso dei fori che l’ex padrone aveva praticaton sulla scatola prima di abbandonarla. Immediatamente è stato allertato il personale del Servizio centrale dell’Ispettorato generale del Corpo forestale dello Stato che ha provveduto al recupero dell’animale, in evidente stato di stress. Continue reading

MUSEO “CARLO BILOTTI”, IN MOSTRA 35 DIPINTI DI AFRO

Da domani, 11 ottobre, al 6 gennaio 2013, al Museo “Carlo Bilotti” di Villa Borghese, la mostra “Afro. Dal progetto all’opera. 1951-1975”. Con una scelta di 35 opere significative, la mostra illustra le diverse fasi di concezione ed elaborazione dei dipinti di Afro: il passaggio dal disegno preparatorio, attraverso progetti più complessi e articolati, fino alla versione definitiva del quadro. L’idea della mostra è analizzare il procedere creativo dell’artista, il suo “metodo” di lavoro mostrando come anche la pittura astratta fondi le sue basi su processi elaborativi complessi e meditati, sfatando il falso mito del “questo saprei farlo anch’io”. Paesaggi, nature morte e figure diventano così per Afro, in un sofisticato percorso creativo, forme mentali e pure dell’astrazione.

ALESSANDRO BERGONZONI AL MAXXI

Al Maxxi, nuovo appuntamento della rassegna “ContemporaneaMente”: la musica, il cinema, la letteratura, il giornalismo di oggi raccontati attraverso la voce dei protagonisti. Giovedì 11 ottobre, ore 20.15, Alessandro Bergonzoni e Marino Sinibaldi (ingresso €4; gratuito per i titolari della membership card my Maxxi). Comico, attore, scrittore, artista e con l’impegno sociale nel cuore, arriva al Maxxi il travolgente Alessandro Bergonzoni intervistato per l’occasione dal giornalista Marino Sinibaldi. Alessandro Bergonzoni nasce a Bologna nel 1958. Prolifico e personalissimo autore e attore teatrale, ha al suo attivo 13 spettacoli, innumerevoli libri, trasmissioni radiofoniche e collaborazioni editoriali. Dal 2005 si avvicina anche al modo dell’arte figurativa dove, di fatto, fà coincidere la sua peculiare visione di artista globale in bilico tra visioni e scrittura. Al percorso artistico unisce sempre più frequentemente un’interesse profondo per i temi legati al coma e alla malattia tenendo incontri in ambiti sia ospedalieri che accademici. Continue reading

CONSIGLIO DEL MUNICIPIO, GLI ARGOMENTI IN DISCUSSIONE

Convocato, presso l’aula Consiliare “Matteo Bonetti” di via Dire Daua, alle 10.00 dell’11 ottobre, il Consiglio del Municipio II. Dopo le comunicazioni di rito, si discuterà in merito all’ ipotesi dismissioni mercati Chiana e Antonelli: argomento richiesto dai consiglieri Gerace, Laj, Tessier, Celani, Ricci, Marcon. Ci sarà, poi, un’interrogazione al presidente del Municipio II, per sapere se non ritenga opportuno interessare i competenti Uffici del Comune di Roma affinché i lampioni all’interno di Villa Glori vengano urgentemente riparati.(consigliere Tessier ). Una seconda interrogazione è per sapere se non ritenga opportuno, il presidente, interessare l’Ufficio Tecnico affinché l’impianto di areazione dell’aula polifunzionale della Scuola Montessori di Via Santa Maria Goretti e dei locali sotterranei possa essere potenziato ed adeguato alle esigenze della scuola. (consigliere Tessier). Infine, si parlerà della viabilità in piazza Elio Callistio ( a risposta scritta consigliere. Gerace).

DUE APPUNTAMENTI IMPERDIBILI AL MUSEO CIVICO DI ZOOLOGIA

Sabato e domenica prossimi, a cura del Museo Civico di Zoologia e della Cooperativa Myosotis, due appuntamenti imperdibili all’interno del museo (via Ulisse Aldrovandi, 18), per vivere la scienza all’insegna del divertimento. Sabato 13 ottobre, “Alla scoperta di… fossili e tracce del passato” all’interno di uno scavo paleontologico per scoprire le testimonianze del passato attraverso forme di vita di animali ormai estinti. Domenica 14 ottobre, “Alla scoperta di… “Sea Rex” e il viaggio nel mondo dei Rettili marini”, l ‘affascinante avventura dei giganti preistorici degli abissi attraverso il Triassico, il Giurassico e il Cretaceo, quando queste creature dominavano il mare prima che i dinosauri conquistassero la terra. Continue reading

ALL’AUDITORIUM IL “ROMA JAZZ FESTIVAL 2012”

Non è un caso che il debutto del jazz sul grande schermo, sia una pietra miliare della cinematografia. Sono sorprendenti le analogie che legano la storia della musica jazz e del cinema: sono ambedue arti collettive, hanno conciliato la cultura con l’animo popolare, lʼavanguardia artistica con i media, sono due grandi fenomeni che hanno influenzato tutto il XX secolo. Il rapporto tra jazz e tecnologia e arti visuali risale allʼinizio del secolo precedente; il primo film sonoro, i primi dischi in vinile, lo stretto interscambio con lʼarte contemporanea, e ora con le nuove tecnologie e sistemi di diffusione globale, questa interrelazione prende una nuova forza propulsiva. Il Roma Jazz Festival, una delle più importanti manifestazioni internazionali, ogni anno sceglie un tema come filo conduttore dellʼintera manifestazione, pur con lʼinserimento di grandi eventi che possano dare lustro e risonanza allʼintera rassegna. La scelta del tema “Visual Jazz“, nasce dalla sensibilità di cogliere la tendenza e lʼevoluzione della musica jazz sia a livello internazionale che nazionale. Oggi con la grande diffusione dei nuovi media, da internet ai social networks allʼuso di mezzi di riproduzione e rielaborazione di suoni ed immagini, si è generata una nuova creatività alla quale il jazz non poteva certo sottrarsi. Il Roma Jazz Festival con un progetto articolato e interdisciplinare, intende valorizzare tutte quelle espressioni artistiche nate dal rapporto tra arte visuale e jazz: film, documentari, fiction, cartoons, video clip, colonne sonore live, creazioni computerizzate, saranno presenti sotto il titolo “Visual Jazz”. All’Auditorium, dal 12 ottobre al 25 novembre. Info: 06 80241281. Calendario del festival