SANTA CECILIA, LA NUOVA STAGIONE SI APRE CON BRUCKNER E VERDI

Si inaugura all’Auditorium Parco della Musica la nuova stagione di Santa Cecilia. Sabato 13 ottobre, con repliche domenica e lunedì, Antonio Pappano sale sul podio dell’Orchestra dell’Accademia per dirigere la “Nona Sinfonia” di Anton Bruckner e i “Quattro pezzi sacri” di Giuseppe Verdi, anteprima delle celebrazioni per il bicentenario verdiano. Un programma imponente, come si addice a un’inagurazione, all’insegna del “sacro”, in un confronto dialettico tra due compositori che si vi si rapportavano in modo quasi opposto. Mentre la sacralità pervade molta parte della composizione di Bruckner, tanto che la Nona Sinfonia è espressamente dedicata “al buon Dio”, per Verdi, poco credente se non ateo, i Quattro Pezzi, che assieme al Requiem costituiscono la sua principale incursione nella musica religiosa, sembrano in larga parte suggerire un dialogo più intimo e discreto con la spiritualità. La monumentale Sinfonia di Bruckner, composta nel 1894 e rimasta incompiuta, è considerata come uno dei vertici del sinfonismo tedesco. Di essa restano tre movimenti: dopo la parte introduttiva e lo scherzo che molti hanno definito addirittura “tellurico” per la violenza delle emozioni che esprime, la sinfonia culmina in un lungo adagio che sembra un simbolo di redenzione, quasi un testamento musicale in cui si manifesta l’aspirazione al sacro del compositore. I Quattro pezzi sacri di Verdi, opera della tarda maturità, benché composti separatamente sono normalmente eseguiti insieme. Nella prima esecuzione a Parigi nel 1898 furono presentati i primi tre, Laudi alla Vergine Maria, Te Deum e Stabat Mater, ai quali si aggiunse in seguito l’Ave Maria, in occasione della pubblicazione presso l’editore Ricordi. Continue reading

BICI ELETTRICHE IN ARRIVO A VILLA ADA: LEGAMBIENTE È CONTRARIA

“Il servizio di biciclette elettriche nei parchi che verrà annunciato domani dal sindaco Alemanno, dall’assessore Visconti e dal ministro Clini è nella migliore delle ipotesi una inutile boutade pubblicitaria pre-elettorale”. Non cerca giri di parole il circolo Sherwood di Legambiente per manifestare la sua disapprovazione del progetto della giunta che, dicono, “se infatti forse può avere qualche senso sulle strade asfaltate di Villa Borghese rischia paradossalmente di rivelarsi persino dannoso per il parco di Villa Ada, i cui viali in terra battuta sono già alla prese con una eccessiva ‘pressione ciclabile’, soprattutto nei fine settimana”. Secondo il circolo Sherwood “c’è chi scambia la villa storica per una pista da allenamento o un circuito di gara, sfrecciando pericolosamente tra persone e bambini che vorrebbero godersi una tranquilla passeggiata nel parco. E c’è chi deteriora i sentieri trasformando la preziosa foresta urbana in un percorso da mountain bike. Sicuramente non si sentiva la mancanza di decine di bici elettriche, a loro modo ‘motorizzate’, che scarrozzeranno ancor più persone sui prati senza sforzo. Non crediamo sia questa la strada per una Roma più sostenibile”. Ci sarebbero altre priorità, insistono, come il ripristino delle tante alberature danneggiate dalle nevicate dello scorso febbraio e la semplice manutenzione quotidiana.

IL COMMISSARIATO DI PORTA PIA SCOPRE UNA MAXI TRUFFA

Un giro d’affari per milioni di euro con auto vendute ma senza passaggio di proprietà, una truffa che ha avuto tra le sue vittime anche alcuni calciatori come Matteo Ferrari, Philippe Mexes, Carlo Zotti e Mirko Vucinic (nella foto). Sono questi, secondo quanto si è appreso, gli ex giocatori della Roma vittime della truffa scoperta dagli agenti. Lo hanno scoperto gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Porta Pia che al termine di una lunghissima indagine e a seguito di ordinanza di custodia cautelate richiesta dal sostituto procuratore Cipolla hanno arrestato un 43enne pregiudicato romano. Continue reading

GIANNI ALEMANNO COME TOMAS MILIAN: ER MONNEZZA

Alemanno, di notte, si scatena. In moto, tempo addietro, in tenuta antiprostitute. Ora, a Trinità dei Monti, netturbino antibivacco. Peccato che poi, raccolte bottiglie, cartacce e lattine, abbia fatto di tutta la monnezza un fascio (o di tutto il fascio una monnezza?), alla faccia della tanto strombazzata “raccolta differenziata”. Insomma, le sue uscite sono tante. Quasi quanto quelle del bilancio di Roma Capitale.

I DIECI ANNI DELL’AUDITORIUM E LA NUOVA STAGIONE

Patti Smith, Philip Glass, Leonard Cohen, Norah Jones, i Cranberries, John Legend, Pino Daniele, Enzo Avitabile. Il Roma Jazz Festival con Bollani. Lo spettacolo dell’Odin Teatret. Il circo di Victoria Chaplin. Natale all’Auditorium con Fiorella Mannoia. E ancora la “Lezione di musica” di Antonio Pappano o quella di giardinaggio di Serena Dandini. Il festival delle scienze. La biografia di Debussy raccontati da Augias. Le prime dieci candeline dell’Auditorium Parco della Musica festeggiate al ritmo di un cartellone 2012-2013 ricchissimo di eventi importanti tra musica, teatro, arte, cinema festival e cultura. Continue reading

“INCONTRI, LETTURE, MUSICA” ALLA BIBLIOTECA FLAMINIA

Per “Incontri, letture, musica”, il giorno 12 ottobre, alle ore 18,00, presso la Biblioteca Flaminia di via Cesare Fracassini 9, “Una musica infinita”, le Suites per violoncello di Joahnn Sebastian Bach: conversazione di Sandro Cappelletto, direttore artistico dell’Accademia Filarmonica Romana, in occasione del prossimo concerto inaugurale della stagione 2012-2013. Durante l’incontro, si ascolteranno alcuni estratti delle migliori interpretazioni delle Suites di Bach. Un piccolo buffet concluderà la serata.

 

NASCE LA MACROAMICI CARD PER SCUOLE E FAMIGLIE

L’Associazione MacroAmici, che dal 2005 sostiene i progetti e le attività del Macro, per il 2012/2013 intende offrire particolare sostegno ai progetti e alle attività di sensibilizzazione e di educazione della collettività alla conoscenza, al rispetto, alla cura e all’approccio con l’opera d’arte. Attraverso l’organizzazione di visite guidate alle collezioni, laboratori performativi per bambini e adulti, workshop di avvicinamento ai linguaggi dell’arte contemporanea, studiati in collaborazione con il Dipartimento della Didattica del Macro, MacroAmici intende incoraggiare lo sviluppo e la conoscenza dei linguaggi dell’arte contemporanea. Per realizzare questo importante obiettivo, MacroAmici promuove una speciale campagna di raccolta fondi alla quale potranno aderire i principali fruitori delle attività di didattica: le famiglie e le scuole. I capofamiglia e le scuole che aderiscono all’iniziativa, diventeranno soci di MacroAmici e riceveranno una card che darà loro accesso ad una serie di benefit. Alle famiglie che aderiranno verrà consegnata la card MacroAmici Family che offre benefit all’intero nucleo. Continue reading

GOETHE INSTITUT: MATTEO CACCIA LEGGE LE FIABE DEI FRATELLI GRIMM

Venerdì 12 ottobre, alle ore 21, all’Auditorium del Goethe Institut di via Savoia 15, Matteo Caccia, storyteller di Radio 24, porta in scena il “GrimmRemix” con un evento live che prevede la lettura di alcune fiabe sulla base di un accompagnamento sonoro e la proiezione dei tweet da cui sono nate, illustrando lo sviluppo dell’operazione di narrazione collettiva. Le fiabe che i fratelli Grimm raccolsero duecento anni fa ascoltando i cantastorie locali nelle case e nelle osterie intorno a Kassel non sono fedeli trascrizioni di quello che ascoltarono, ma veri e propri “remix” operati dai due germanisti dopo un lungo e metodico lavoro di selezione e rielaborazione testuale. Nell’ambito di Grimmland, i @fratelligrimm hanno iniziato a “remixare” cinque delle loro fiabe (Cappuccetto rosso, Pollicino, Cenerentola, I musicanti di Brema e Hänsel e Gretel) insieme al pubblico di twitter nell’originalissima iniziativa di narrazione collettiva “GrimmRemix”. Sempre venerdì, si inaugura la mostra delle illustrazioni “C’era una volta… oggi” presso il Foyer del Goethe-Institut, in occasione del reading “GrimmRemix” e sarà aperta al pubblico fino al 24 novembre. Info: www.goethe.de/grimmland

FORUM AUSTRIACO: CONCERTO PER PIANO DI ROLAND BATIK

Il 10 ottobre, alle ore 20, nella sede del Forum Austriaco di Cultura, in viale Bruno Buozzi, concerto per piano di Roland Batik. Ingresso gratuito, fino ad esaurimento dei posti. Roland Batik è considerato uno dei pianisti contemporanei austriaci più versatili. Il suo repertorio incorpora una vasta gamma di generi, spaziando dal jazz a brani classici e composizioni originali. Dopo essersi diplomato in jazz e musica classica presso l’Università della Musica e dello Spettacolo di Vienna, nel 1975 Batik debutta alla Konzerthaus di Vienna e ha, come lui stesso afferma, “l’occasione eccezionale” di collaborare con Friedrich Gulda per alcuni anni. Continue reading