ALEMANNO, LOTTA DURA CONTRO PANINOPOLI

Decine di vigili schierati, richiesta dei documenti ai multati e verbali in arrivo. Alemanno padre mostra il pugno di ferro, per non essere da meno del figlio, che di solito mostra il braccio teso. Così vanno le cose del mondo capitolino. Linea dura contro il “magna-magna flash mob” tenuto ieri da centinaia di ragazzi al Campidoglio. Cosa vuoi che siano gli scandali della politica, la parentopoli, le feste maialate con politici e vip che spuntano come funghi porcini dopo la pioggia. Perché parlare della sicurezza, della sanità, della crisi economica e della gente allo stremo, quando c’è Paninopoli. Ma sì, fermezza ci vuole: basta con i sandwich per strada, con tutti i ristoranti che ci sono in giro.

VILLA BORGHESE, ZTL FANTASMA: SPARITE TUTTE LE TELECAMERE

Telecamere fantasma a Villa Borghese, scrive il Messaggero di oggi. Anche la zona a traffico limitato è solo uno spettro, una finzione. Tutto falso. Gli occhi elettronici ai tre varchi d’accesso del terzo più grande parco pubblico di Roma, dopo Villa Pamphili e Villa Ada, sono spariti. Ufficialmente sono stati tolti per un intervento di manutenzione. Ma le telecamere non hanno mai funzionato. Non rientrano tra quelle «in elenco» attivate ufficialmente dal Dipartimento della Mobilità, che deve mandare una «determinazione dirigenziale» all’ufficio della polizia municipale, affinché possa procedere con le multe. Ma c’è dell’altro. Nemmeno la zona a traffico limitato esiste. È finta. Il Dipartimento, anche su questa questione, non ha mai emesso alcun provvedimento. Quindi, chi è passato fino a oggi attraverso i varchi elettronici di Villa Borghese – credendo di finire nei guai a causa delle telecamere – non ha mai rischiato nulla. Qualcuno è stato pizzicato dalle pattuglie di passaggio, ma si è trattato di interventi spot. Continue reading

MUNICIPIO: NIENTE SOLDI, NIENTE STRISCE

La questione è ormai datata. Ci torna oggi il quotidiano la Repubblica on line. Iun effetti, si rasenta il paradosso. Soldi in cassa non ce ne sono. E le strisce pedonali vengono dipinte solo a metà. Accade in via Tripoli, la strada che si snoda da piazza Sant’Emerenziana e viale Libia. «Le casse del parlamentino sono in rosso, in più la mancata approvazione del bilancio continua a causare disagi ai cittadini — attacca Giuseppe Gerace, capogruppo municipale del Pd — È una vergogna». In via Tripoli sono stati fatti dall’Acea dei lavori prima dell’estate, solo su un lato della carreggiata. Per due mesi, la strada è rimasta senza strisce pedonali, poi dopo numerosi solleciti del capogruppo del Pd, Giuseppe Gerace, sono state dipinte. «Ma l’Acea ha rifatto solo il lato di sua competenza, dove aveva avviato i lavori», precisa il consigliere del Municipio II. L’altra metà? Niente zebre sull’asfalto. Il parlamentino guidato dalla piddiellina Sara De Angelis non ha soldi in cassa. L’unica soluzione, dunque, è quella adottata in via Ancona angolo piazzale di Porta Pia dove residenti e commercianti se le sono disegnati da soli (ndr: parrebbe però che i commercianti hanno allungato un cinquantino agli operai che erano lì a verniciare altro). «In quel tratto di strada di via Tripoli le macchine corrono molto — continua Gerace — abbiamo chiesto di creare un osservatorio per la sicurezza stradale, ma la presidente non l’ha mai voluto istituire. Così si mette a rischio l’incolumità dei pedoni». Prima del Pd, aveva sollevato più volte il problema nel Consiglio municipale, il capogruppo dell’Idv, Alessandro Ricci. Ma, come si vede, la battaglia è ancora lungi dall’esser risolta.

CONSULENZA LEGALE IN MUNICIPIO (MA IL II NON C’È)

Al via lunedì 8 ottobre il calendario degli appuntamenti di ottobre della Porta del Diritto, il servizio di consulenza legale gratuita di Roma Capitale, che viene svolto nei Municipi dagli avvocati della Camera di Conciliazione di Roma. Si incomincia lunedì con i Municipi 1, 10 e 11 per poi proseguire martedì con 5,12, 15 e 19, mercoledì con 8, 9, 17 e 18, e giovedì con i municipi 4, 7 e 16. Per usufruire del servizio è necessario concordare telefonicamente un appuntamento chiamando i numeri 06 6710.6775/2950/2379, dal lunedì al giovedì dalle 9.00 alle 12.30. Diverse e di grande interesse le tematiche su cui viene fornita la consulenza legale. Tra queste, ad esempio: locazioni, casa, responsabilità civile, condominio, famiglia, diritti dei consumatori. Per ulteriori dettagli e per il calendario completo degli appuntamenti vedere le pagine della Porta del Diritto.

AUDITORIUM, IL RITORNO DI PINO DANIELE

Dopo il successo delle tre date statunitensi (New York, Boston e Washington), continua il tour di Pino Daniele “La grande madre tour 2012” e ritorna, a pochi mesi di distanza, all’Auditorium Parco della Musica, il 9 ottobre prossimo. Nei concerti Pino Daniele è accompagnato sul palco da una superband internazionale formata da Omar Hakim (batteria), Rachel Z (piano), Gianluca Podio (tastiere) e Solomon Dorsey (basso), e alterna le sue canzoni più celebri ai brani contenuti nel nuovo album “La grande madre”, 11 brani inediti con testi e musiche del cantautore partenopeo (ad eccezione di “Searching For The Water Of Life”, dedicato a Save the Children a supporto della campagna “Every One” contro la mortalità infantile, il cui testo è stato scritto da Kathleen Hagen) a cui si aggiunge la cover di “Wonderful Tonight” di Eric Clapton (con testo tradotto in italiano dallo stesso Pino). Pino Daniele è uno dei musicisti più apprezzati in Italia e all’estero, ambasciatore di un sound meticcio che unisce la migliore tradizione cantautorale italiana e partenopea con profonde influenze latin jazz e blues. Nell’arco della sua carriera il suo stile unico lo ha portato a calcare stadi, palcoscenici e festival di tutto il mondo, a intraprendere collaborazioni con grandi jazzisti come Wayne Shorter, Chick Corea, Pat Metheny, Peter Erskine, ad aprirsi a influenze sempre nuove, come l’arab rock, le musiche mediterranee, a collaborare con molti nomi della musica italiana e internazionale.

CON AMUSE A VILLA GLORI, OGNI MARTEDÌ

Impegno civico, solidarietà, amicizia: questi i temi di cui Amuse, Associazione Amici Municipio Secondo, parla ogni martedì, dalle 16:30 alle 19:00, presso la Casa Famiglia della Caritas a Villa Glori. Gli incontri sono aperti a tutti i cittadini che abitano o lavorano nei quartieri Salario, Pinciano, Trieste, Parioli, Flaminio e che intendono impegnarsi insieme aad Amuse per una città migliore e più accogliente. Per raggiungere la Casa Famiglia, in cima alla Villa, ci sono gli ingressi pedonali su viale Pilsudsky e piazzale del Parco della Rimembranza, e l’accesso carrabile in largo Indira Gandhi, 1 (via Venezuela). Lì c’è un cancello metallico (senza alcuna insegna): basta suonare al citofono sulla destra (pulsante: Caritas) e dire che si è di Amuse. Si percorre tutta la salita e, una volta arrivati alla Casa Famiglia, superato il teatro, si imbocca la stradina a sinistra. L’associazione è lì in una sala sulla sinistra, proprio sotto il teatro.

“PAUL KLEE E L’ITALIA” ALLA GNAM

Come tanti, Paul Klee è arrivato in Italia affascinato da un’idea. Aldilà delle suggestioni culturali, le città, i luoghi, le persone, la lingua sulle prime non accesero il suo entusiasmo. Lo sappiamo perché, da bravo svizzero, Klee annotava compiti e tappe, percorsi, itinerari e visioni. Fiorentine, ravennati, milanesi e naturalmente anche romane. Scritti, note, appunti che documentano ancora oggi il suo scarso apprezzamento che lo porta, per dire, a interrogarsi su come in luoghi simili sia potuto davvero esistere un Rinascimento. Ma al tempo stesso lo fanno innamorare dapprima di un certo fregio antico della Galleria Borghese e fantasticare poi sugli alberi di aranci del cortile del Museo nazionale romano. Fino ad un amore interiore, profondo per il nostro paese e la gente che ha incontrato. Furono ben sei i viaggi di Klee in Italia, in luoghi diversi e distanti, dalla Sicilia alla Lombardia e alla fine così come accadde con la luce del Sud, come per il Mediterraneo e la “sua” Tunisi, anche il Grand Tour sulla penisola italica, guidato da Goethe e Burckardt, finì per contaminare di immagini, colori, tonalità, la sua pittura. Continue reading