NEMORENSE: NO AL PARCHEGGIO, DICE IL CONSIGLIERE INCHES

Il consigliere del Municipio II, Massimo Inches, in un comunicato afferma che domani pomeriggio sarà al Parco Nemorense-Virgiliano, per dire un no secco al parcheggio interrato per 184 box auto su tre piani. Lo scempio è già iniziato col taglio di 13 alberi ed altri 27 scompariranno. Questa amministrazione comunale è riuscita solo a scontentare i cittadini romani, favorendo i costruttori di costosi box, riservati a pochi privilegiati, mentre la nostra priorità sono i parcheggi per tutti. Anche questa volta occorre impegnarsi per impedire questo ennesimo sfregio, che Roma non merita, stando in prima linea al fianco del Comitato “Quelli che il Parco” e con chiunque si unirà a questa battaglia di civiltà, senza distinzione di colore politico. L’arroganza e la prepotenza di chi vuole decidere anche per noi – dice Inches – non ci appartengono e gli faremo capire che devono rinunciare a questo progetto scellerato.

E AL “GOFFREDO MAMELI” UN PREMIO AI MIGLIORI

Al liceo classico “Goffredo Mameli” si è svolta la premiazione del premio “Gifuni-Ciaia”, organizzato dal gruppo “Nuove proposte” dedicato agli studenti che nel corso del passato anno scolastico si sono distinti negli studi e nel comportamento. Alla cerimonia di consegna dei premi, presieduta dalla preside dell’istituto, professoressa Livia Brienza, ha partecipato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Antonio Catricalà, che ha spiegato la politica del Governo Monti sul tema della scuola. I premi sono stati consegnati dal direttore della Usr Lazio, Maria Maddalena Novelli, dal direttore della biblioteca della Camera e del premio Gifuni, Emilia Lamaro, dal direttore della biblioteca del Quirinale, Lucrezia Ruggi d’Aragona, dal direttore della biblioteca del Senato, Pietro Rescigno, e dal direttore della Fondazione Nuove Proposte, Elio Michele Greco.

LICEO “GIULIO CESARE”: È POLEMICA CON LA PRESIDE

E’ scontro tra gli studenti e la preside del liceo Giulio Cesare sulle elezioni per il rinnovo annuale della componente studenti nel Consiglio d’Istituto e per il rinnovo biennale della componente studenti nella Consulta Provinciale. “La preside Micaela Ricciardi – spiegano gli studenti – ha deciso di dare solo a due candidati per lista la possibilità di presentarsi pubblicamente agli studenti intervenendo nel corso di assemblee organizzate proprio a questo scopo”. La limitazione nascerebbe dal fatto che sarebbero troppi gli studenti che quest’anno hanno deciso di buttarsi in politica: 85 candidati per 16 liste. Gli studenti però non l’hanno presa bene e ieri mattina molti di loro hanno deciso di non entrare. “E’ chiaro che coloro che avranno la possibilità di farsi ascoltare e, quindi, conoscere – commenta una studentessa – prenderanno molti più voti dei meno fortunati”.

CHIUSO IN BELLEZZA IL “FICTION FEST”

Protagonista della giornata precedente era stato Carlo Alberto Salustri, ovvero il poeta romano Trilussa, interpretato dall’attore Michele Placido. Il motivo? Si presentava la fiction che racconta la storia d’amore e la poesia dello scrittore. Placido aveva baffi evidenti e un look retrò, in linea con la fiction, con una giacca color pastello. Si è concesso ai tanti spettatori che hanno voluto salutarlo e fare una foto insieme. Con lui anche Monica Guerritore, Valentina Corti, il resto del cast, il regista Lodovico Gasperini, il produttore Guido Lombardo, il re dei press agent Enrico Lucherini. Continue reading

LA CASINA VALADIER NON SARÀ VENDUTA

L’Assemblea del Campidoglio di Roma ha approvato la delibera con la quale si stabilisce la vendita di parte del patrimonio immobiliare comunale. Dopo l’eliminazione della delibera che prevedeva la vendita delle quote di Acea, è stato necessario inserirne un’altra per poter coprire il costo degli investimenti nel bilancio 2012. Il Campidoglio ha stilato una lista, poi ridisegnata in commissione Patrimonio, di immobili che verranno sottoposti ad asta pubblica ma con determinate caratteristiche: un diritto di prelazione verrà dato a chi vive, avendone diritto, nell’abitazione con un ribasso del 30%. Esclusi dalla lista la Casina Valadier, l’Osteria dell’Orso e il palazzetto del Burcardo.