QUANDO UN SEGNALE DIVENTA VIGNETTA

 

 

 

 

A via Adda un segnale stradale, quasi all’angolo con via Salaria, è stato trasformato in vignetta. Appare il volto dell’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne, su un corpo formato dalla P di parcheggio, che – diciamo  – “produce” automobili. Più che fantasia al potere, sembrerebbe potere alla fantasia…

EXPLORA, UN MUSEO A MISURA DI BAMBINO

Cos’è Explora? Un museo a misura di bambino, con un padiglione espositivo strutturato come una città progettata secondo il principio dell’apprendimento sul campo. Il museo rappresenta un’opportunità di gioco e sperimentazione, un percorso interattivo che favorisce il dialogo tra bambini e città, ponendo al centro i bambini e le loro potenzialità, proponendo occasioni di creatività, scambio e sviluppo cognitivo. Offre ai bambini la possibilità di capire fatti, realtà e cose di tutti i giorni: giocando, toccando, facendo si cresce. Explora mette in contatto con l’ambiente, la comunicazione, l’economia, le nuove tecnologie, la scienza e la cultura creando occasioni che permettono ai bambini di indagare i misteri delle cose attraverso installazioni interattive. La visita ad Explora non è guidata, per permettere ai bambini di scegliere in completa autonomia in quale area e con quale exhibit giocare, soffermarsi il tempo che desiderano e cambiare attività liberamente. Ad Explora non esiste un percorso prestabilito ma è possibile sceglierlo insieme al proprio bambino: la durata massima di ogni visita è di 1 ora e 45 minuti. Sono due i piani del padiglione espositivo: piano terra, con le installazioni permanenti che ricostruiscono la città a misura di bambino (ad esempio il supermercato, la banca, il camion dei pompieri e tanti altri); primo piano, con la sezione dedicata alle mostre temporanee, lo spazio dedicato ai workshop tematici temporanei e l’area “Piccoli Exploratori” per i bambini sotto i 3 anni. Il museo è in via Flaminia 82, nel centro di Roma, a pochi passi da Piazza del Popolo e Piazzale Flaminio. Explora dispone anche di un parcheggio riservato ai visitatori, in via Flaminia 86 (accesso da via D. A. Azuni o da via Flaminia).

AL MACRO, OZMO E MARCO BRAMBILLA PER “URBAN ARENA”

Ozmo e Marco Brambilla sono i protagonisti del secondo appuntamento di “Urban Arena”, progetto che intende valorizzare la Street Art, uno dei movimenti più significati degli ultimi anni. Negli spazi della terrazza del Macro, liberamente accessibile al pubblico, gli interventi dei due artisti si misurano con pareti e spazi mai utilizzati, estendendo i loro interventi al quartiere. Ozmo realizza Voi valete più di molti passeri!, titolo che fa riferimento alle parole di Gesù nel Vangelo secondo Matteo: “Nemmeno uno di essi [dei passeri] cadrà a terra senza il volere del Padre vostro. Perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati. Non abbiate dunque paura: voi valete più di molti passeri!” (Matteo, 10, 29-30). Continue reading

TEATRO OLIMPICO, LA STAGIONE INIZIA CON “INFERNO”

Ritorna per il quarto anno consecutivo la compagnia di danzatori acrobati di Emiliano Pellisari con il grande successo che ha incantato il pubblico dei più importanti teatri italiani, in una versione con due nuovi quadri. “Inferno” è un mondo dove il reale e il virtuale si mischiano in un caleidoscopio di immagini sorprendenti tratte dai più famosi canti danteschi. Paradossale come Escher, assurdo come Magritte, crudelmente caravaggesco. Uno spettacolo dove il disegno della luce, la musica e gli effetti speciali si coniugano con la danza, l’atletica circense e la mimica. Immagini straordinarie appaiono dal buio in una carrellata senza sosta di effetti come in un quadro di Bösch. Continue reading

È UNICO A ROMA IL MUSEO EGIZIO DEL QUARTIERE PINCIANO

L’Accademia d’Egitto, che si trova in via Omero 4, al quartiere Pinciano, è stata fondata per promuovere la cultura e l’arte egiziana e araba in Italia, ma anche per creare un punto di incontro permanente tra la creatività artistica dei due Paesi. Tale obiettivo si realizza attraverso la presentazione di un programma annuale di attività culturali e artistiche comprendenti: mostre d’arte contemporanea egiziana ( pittura, scultura, grafica, incisione, fotografia, architettura ) e mostre di artigianato; concerti di musica classica e musica araba, eseguiti da artisti dell’Opera House e del Conservatorio del Cairo; spettacoli folcloristici; rassegne cinematografiche; spettacoli teatrali; conferenze di egittologia, storia, letteratura araba ed egiziana, tenute in arabo ed in italiano. Il museo è una nuova realtà dell’Accademia ed il primo a Roma dedicato all’antica civiltà egizia. Continue reading