CAVEA DELL’AUDITORIUM, I PROSSIMI APPUNTAMENTI

auditoriumAll’Auditorium Parco della Musica, per Si può fare Cavea, domenica 26 settembre sarà la volta dei The Company of Slippermen con un omaggio ai Genesis. Lunedì 27 settembre sul palco la giovanissima Ariete mentre martedì 28 settembre sarà Ambrogio Sparagna a chiudere i concerti estivi nella cavea con Ballo! la grande festa spettacolo, giunta alla sua dodicesima edizione, dedicata alla riscoperta e alla reinterpretazione delle antiche danze popolari italiane che quest’anno vedrà anche l’assegnazione del Premio Gabriella Ferri a Luca Barbarossa. Orario spettacoli ore 21. Biglietti su https://www.ticketone.it

PARCO NEMORENSE. PRESENTAZIONE DI “CULTURE DI VIGNA”

LALTRACITTACi sono due modi di approcciarsi a un vino: lo si può usare a tavola per favorire il dialogo oppure lo si può ascoltare riscoprendo il valore del silenzio. L’incontro-presentazione di lunedì 27 settembre alle ore 20 al caffè del Parco Nemorense, nel cuore del Municipio II, propone la seconda opzione: un viaggio nei sensi sulle orme di Mario Soldati, come recita il sottotitolo di “Culture di vigna”(Eli-Plan editore) il libro di Davide Eusebi e Otello Renzi che ha già esaurito una edizione e che si presenta a Roma con piglio alternativo, come il luogo che ospita l’evento, il chiosco rianimato da anime solidali. “Culture di vigna” è una antologia di letteratura enologica che riprende l’opera soldatiana, cercando e narrando quegli stessi vini veri e genuini che il grande scrittore cercava nel suo viaggio in Italia di 50 anni fa, che poi divenne un libro: “Vino al vino”. La serata si aprirà proprio con alcune letture soldatiane, per poi passare alla degustazione di due vini fortemente evocativi e dedicati a Roma: Asdrubale, Bianchello del Metauro Doc 2018 azienda Cesare Mariotti, e Vale Marche rosso Igt 2018 dell’azienda Galiardi. Il tutto in silenzio e seguendo la pagina di “Culture di vigna” e ciò che il vino ha sussurrato agli autori. In abbinamento alcuni dei prodotti tipici a chilometro zero del casale di Martignano. In chiusura condivisione e lettura di Soldati. Il costo della serata è di 15 euro e comprende il libro “Culture di Vigna”, due vini e i prodotti tipici in degustazione. Info e prenotazioni: 338.8329517 o laltracittaroma@gmail.com

“GIORNATA DELLE MURA”: PASSEGGIATE CON ROMA2PASS

LgRoma2Pass_200Roma2pass partecipa alla Giornata delle Mura, organizzata dal Comune di Roma la prossima domenica 26 settembre, con tre passeggiate che illustrano la storia dello sviluppo della città intorno alle Mura Aureliane, dal quartiere Nomentano al quartiere Flaminio: 1. Da Porta Pia a Porta Salaria, appuntamento in piazzale Porta Pia davanti alla Porta, alle 10; 2. Da Porta Salaria a Porta Pinciana, appuntamento in piazza Fiume davanti alla Rinascente, alle 11:30; 3. Dal Muro Torto al Fiume, appuntamento in piazzale Flaminio davanti l’ingresso monumentale di Villa Borghese, alle 15. Ciascuna passeggiata dura  un’ora e venti minuti. Non è richiesta prenotazione.

VIA NIZZA: I PROSSIMI APPUNTAMENTI DEL MACRO

MACROIl 23 settembre al Macro di via Nizza, ore 18:30, “The Light Observer”, magazine che mira a esplorare la luce in tutte le sue forme attraverso due pubblicazioni l’anno. Il magazine si presenterà al pubblico romano con una performance dal vivo con artisti e gli editor. L’artista Cecilia del Gatto parlerà del suo progetto sulle lucciole marine, animali bioluminescenti usati dall’esercito giapponese durante la Seconda Guerra Mondiale; invece l’artista José Angelino  presenterà una delle opere video che ha realizzato con un telescopio, per catturare il momento in cui due correnti marine si incontrano alla luce dell’alba. Il 30 settembre alle ore 18:30 la regista Judith Du Pasquier e l’artista Nathalie Du Pasquier presentano la proiezione del film “Portrait of my sister as an artist”, un racconto per immagini attraverso uno sguardo intimo e famigliare, in cui emerge un ritratto insolito e suggestivo dell’artista.

MACRO DI VIA NIZZA, IN ANTEPRIMA LA PROIEZIONE DEL FILM “MARX”

MARXAl Macro di via Nizza per 24 ore consecutive, da mezzogiorno del 21 settembre a mezzogiorno del 22 settembre, la première del film “Marx” dell’artista Olaf Nicolai, una proiezione di 24 ore che attraversa 16 istituzioni in tutto il mondo. Il film è un particolare ritratto del monumento a Karl Marx eretto nel 1971 in quella che allora era Karl Marx City (oggi Chemnitz). Dalle 12 del 21 settembre 2020 alle 12 del giorno successivo, la sezione centrale del volto del grande busto è stata ripresa tramite un’inquadratura fissa, mentre il trascorrere del tempo era riflesso sia nel passaggio della luce sulla superficie bronzea del volto che nella registrazione sonora della vita urbana circostante.

PIAZZA CRATI: PROIEZIONE VIDEO E CONVERSAZIONE

FONDAZIONE SMARTPiazza Crati, Magic Lantern Film Festival e Fondazione smArt polo per l’arte insieme per presentare Prime Time: un programma di screening ed eventi che intende approfondire le modalità e le diverse espressioni attraverso cui l’immagine in movimento è adottata dalle poetiche di alcuni protagonisti dell’arte emergente italiana. Ogni appuntamento consiste in una proiezione di una selezione di film seguita da un talk in cui l’artista, affiancato da un interlocutore appartenente alla stessa generazione, introduce la propria poetica e metodologia a partire dalle sue influenze culturali: artisti, registi, punti di riferimento che sono stati fondamentali per l’evoluzione della propria ricerca. Il quarto appuntamento è fissato per mercoledì 22 settembre, si inizia alle ore 17 con la proiezione dei video di Perla Sardella e si prosegue, alle ore 19 con una conversazione tra la filmmaker e Giulia Cosentino.

VIA GRAMSCI: RASSEGNA DI DOCUMENTARI DELLA IWANAMI

unnamedDopo l’anteprima italiana presentata lo scorso luglio a Bologna, nell’ambito della XXXV edizione del festival Il Cinema Ritrovato organizzato dalla Fondazione Cineteca di Bologna, giunge a Roma, nella sala cinema dell’Istituto Giapponese di Cultura, in via Gramsci, l’intera sezione Il Vero Giappone: I documentari della Iwanami, a cura di Alexander Jacoby e Johan docuNordström. Una breve rassegna che rende omaggio al cinema documentario della Iwanami Productions, casa di produzione indipendente fondata nel 1950 e nota per la realizzazione di film educativi e promozionali, spesso commissionati da Ministeri e istituzioni museali giapponesi. Ingresso gratuito con green-pass su prenotazione obbligatoria tramite pagina Eventbrite (max 50 persone). Cliccare qui: Eventi di Istituto Giapponese di Cultura in Roma | Eventbrite Prenotazioni attive dal 20 settembre 2021. Info: tel. 06 3224794-54. Dal 30 settembre al 26 ottobre.

MURA AURELIANE, VISITE GUIDATE FINO AL 26 SETTEMBRE

mura aurelianeErette a difendere il cuore dell’Urbe, nell’antichità. Danneggiate e in parte demolite, dopo la proclamazione di Roma Capitale del Regno d’Italia. Oggi, al centro di un articolato progetto di valorizzazione a cura della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dell’Ufficio di Scopo “Mura Aureliane” istituito lo scorso febbraio con Ordinanza della Sindaca. Sono storia e storie a PORTA PINCIANArincorrersi e intrecciarsi lungo le Mura Aureliane.  E proprio nuove storie e punti di vista – sulle Mura e dalle Mura – si offrono ora ai cittadini. Roma Capitale apre, infatti, per la prima volta al pubblico ed eccezionalmente in modo gratuito nell’ambito dell’Estate Romana 2021 fino al 26 settembre, con visite guidate il sabato e la domenica dalle 9 alle 12, i camminamenti nei tratti delle Mura Aureliane di via Campania, da Porta Pinciana a via Marche, e di viale Pretoriano, tra via dei Frentani e via dei Ramni. Prenotazione obbligatoria su www.sovraintendenzaroma.it

VIA NOMENTANA: SI PARLA DI UN LIBRO DI SUSANNA TARTARO

COVERSusanna Tartaro è nata e vive a Roma. È la curatrice di Fahrenheit, la trasmissione radiofonica di riferimento per gli amanti di libri e cultura in onda su Rai Radio 3. L’autrice presenta il suo libro La non mamma oggi presso la terrazza del villino Orsini (via Nomentana 16), alle ore 18. In dialogo con Filippo Golia, Silvia Dionisi e Lucilla Lucchese. Info e prenotazioni: Libreria L’Altracittà

CAVEA DELL’AUDITORIUM: EDOARDO FERRARIO E LUCA RAVENNA

Edoardo Ferrario e Luca RavennaDalle cuffie degli ascoltatori ai palchi di tutta Italia: Cachemire Podcast, il podcast morbidissimo degli stand-up comedians Edoardo Ferrario e Luca Ravenna, per settimane in cima alle classifiche dei podcast più ascoltati su Spotify e con centinaia di migliaia di visualizzazioni per puntata su YouTube, diventa uno spettacolo live e parte in tour. Questa sera alle ore 21, Cavea dell’Auditorium.

MAX RICHTER STASERA ALLA CAVEA DELL’AUDITORIUM CON VIVALDI

RICHTEROggi, alle ore 21, alla Cavea dell’Auditorium, in corealizzazione con Fondazione Musica per Roma. Max Richter in The Blue Notebooks Recomposed: Vivaldi’s Four Seasons, con Finnish Baroque Orchestra. Sono pochi i musicisti che hanno saputo coniugare gusto post-minimalista e spiccata emotività conquistando l’attenzione delle grandi platee internazionali. Max Richter è uno di questi. Il grande musicista britannico presenta al REf21 un live dedicato a due dei suoi più grandi successi.

CASA DEL CINEMA: SI PROIETTA “IL MIO NOME È ALZHEIMER”

Banner-film-533x300Alla Casa del Cinema di Villa Borghese, in occasione della Giornata dell’Alzheimer, proiezione del  docu-film “Il mio nome è Alzheimer“, vincitore del Premio speciale della Giuria al  Ferrara Film Festival. Un documento eccezionale, dove a parlare per la prima volta sono i malati di Alzheimer, in presa diretta. Un docu-film girato interamente al “Villaggio Emanuele” di Roma, prodotto da D4 per la Fondazione Roma. Proiezione prevista, ore 20. A partire dalle 18:30, un racconto sul  dietro le quinte del docu-film,  sulla malattia, sull’amore come unica vera cura. Presenti il presidente onorario della Fondazione Roma, i registi, i familiari e gli operatori. Ospite d’eccezione Maria Rita Parsi.

VIA GUIDO RENI: PRESENTAZIONE DI UN LIBRO DI STEFANO MURA

COVERLa buona materia è l’ultima raccolta poetica pubblicata da Stefano Mura con Fefè Editore. Se ne parlerà – in presenza, con le cautele di legge – giovedì 23 settembre alle ore 17 all’Arena Tiziano (accanto al Maxxi, in via Guido Reni 2/E). Con l’Autore si confronteranno Marzia Spinelli, poetessa romana, tra i fondatori della rivista Línfera, e Tullia Ranieri che ha curato il “Taglio Obliquo” in apertura del libro. Condurrà l’incontro Leonardo de Sanctis/Fefè Editore, che ha curato “Allo Specchio” nelle pagine conclusive. Lo stesso Mura leggerà poesie dalla raccolta.

CAVEA DELL’AUDITORIUM: DUE SERATE CON ISRAEL GALVAN

ISRAEL GALVANIl danzatore e coreografo Israel Galvan torna ad infuocare il Romaeuropa Festival con la sua reinterpretazione contemporanea del flamenco. Realizzato insieme al musicista Niño de Elche, Mellizo doble è un’esplosione surrealista di tutti i modelli tradizionali legati a questa pratica: un incontro tra l’energia del corpo e quella della voce e del canto, articolata in uno spazio privo di orpelli, scene e costumi ma invaso da un’eredità culturale ingombrante quanto incendiaria e dal desiderio di trasportarla nel presente. Mellizo Doble è uno spettacolo cristallino, vivace, tagliente e senza tempo, elegantemente sospeso tra classicità e linguaggi contemporanei. Sabato 18 e domenica 19 settembre, ore 21, Cavea dell’Auditorium.

MOSTRA REALIZZATA CON IL LEGNO DELLA QUERCIA DI VILLA BORGHESE

invitoMartedì 21 settembre e fino al 29 ottobre, all’Orto botanico di largo Cristina di Svezia 23a, ci sarà l’inaugurazione della mostra “La quercia del lupo”, realizzata con le opere lignee derivanti dalla quercia secolare di Villa Borghese (1670-2021). Partecipano gli artisti Massimo Livadiotti, Paolo Martellotti e Roberto Mannino con gli allievi della “Scuola delle Arti e dei Mestieri di Roma”: Sighild Blanc, Isabella De Berardinis, Tullio De Santis, Lucio Fraschetti, Irene Iodice, Sestilio Lombardi (Selo’21), Luciano Magliari, Marina Ortona, Massimo Pasquali e Matteo Tiberi. Con il patrocinio dell’Assessorato alla Crescita Culturale di Roma, promossa dall’Orto Botanico e dall’Associazione Amici di Villa Borghese.

LIBRI SUL MUNICIPIO: DOVE E QUANDO SE NE DISCUTE

cover 2cover 3Il 17/18/19 settembre dalle ore 17 si terrà a San Lorenzo tra Parco dei Caduti e piazza dell’Immacolata l’evento “Le giornate della Resistenza a San Lorenzo”. Per conoscere la storia antifascista del quartiere dal 1921 alla Liberazione, passando dal bombardamento. Il 19 settembre al giardino di piazza Lecce alle ore 10 incontro con la scrittrice e storica Eva Marini che presenterà il libro “Piazza Bologna alle origini COVERdi un quartiere “borghese” con Lidia Piccioni. Il 21 settembre a piazza Perin del Vaga alle ore 17:30 incontro per svelare le bellezze nascoste del Flaminio con la disponibilità di Pietro Rossi Marcelli e con il libro “Via Flaminia”: una cavalcata nei secoli, dalla preistoria ai giorni nostri, nei luoghi del quartieri Flaminio da Porta del Popolo a Belle Arti e alle 18:30 presentazione del nuovo libro di e con Beatrice Mariani “Mentre la vita corre”, in dialogo con l’autrice ci saranno A. M. Caresta, F. Marinaro e letture di C. Zaccarini. Il 22 settembre a piazza Elio Callistio già piazza della Sedia del Diavolo alle 17:30 dialogo sul quartiere Africano attraverso i libri di Typimedia sul cover 4quartiere: “Come eravamo. Trieste Salario (1860 – 1950)” di e con Antonio Tiso e “La storia del Trieste Salario. Dalla preistoria ai giorni nostri” di e con Sara Fabrizi e con interventi e proposte degli abitanti del quartiere.

copertina-de-I-segreti-di-Porta-del-Popolo-v1-300x169

 

VIA SAVOIA: PRESENTAZIONE DI “CIRCUITI DEL TEMPO” E…

Circuiti del tempo di Agostino Di ScipioPresso il Goethe-Institut Rom di via Savoia 15, per Festival ArteScienza, a cura del Centro Ricerche Musicali, venerdì 17 settembre alle ore 18 in programma la presentazione del libro Circuiti del tempo di Agostino Di Scipio a cura di Luigi Pizzaleo. A seguire, alle ore 19:30, la performance interattiva Vivo e virtuale in forma di dialogo di Carlotta Libonati alla viola che inaugurerà l’esposizione dell’opera scultoreo-musicale Codici a Tratti di Licia Galizia (scultrice) e Michelangelo Lupone (compositore). È un’opera “adattiva”, sensibile alle variazioni dell’ambiente circostante e alle azioni del fruitore, che muta il suo andamento musicale in base a ciò che accade intorno ad essa e agli input che riceve. La mostra sarà visitabile fino al 30 settembre da lunedì a venerdì ore 10-18, sabato fino ore 13, domenica chiusa. Consigliata la prenotazione al tel. 06.45563595.

CAVEA DELL’AUDITORIUM: “MÖBIUS”, ACROBAZIE AEREE

caveaDiciannove performer in scena per intessere acrobazie aeree nel segno della leggerezza, della festa, dell’equilibrio e dell’armonia tra corpi in contatto per un omaggio alla meraviglia della natura: così Möbius lo spettacolo firmato dalla Compagnie XY e dallo sguardo coreografico di Rachid Ouramdane che aprirà dal 14 al 16 settembre nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica, la trentaseiesima edizione del Romaeuropa Festival articolato, con la direzione generale e artistica di Fabrizio Grifasi, in più di due mesi di spettacoli (dal 14 settembre al 21 novembre) tra musica, danza, teatro, nuovo circo, arti digitali e creazione per l’infanzia. La settimana inaugurale del festival proseguirà ancora in Cavea con Israel Galvan (il 18 e il 19 settembre) e lo speciale live di Max Richter (20 settembre), un’unica data italiana realizzata in corealizzazione con la Fondazione Musica per Roma.

CORSI DI DISEGNO PER BAMBINI IN VIA LARIANO

Junior Art AcademyLa Junior Art Academy di Simonetta Gagliano (docente Rufa) con la collaborazione di Micol Nacamulli , scuola di disegno e pittura per bambini e adolescenti vi aspetta: domenica 19 settembre h.18 alla mostra e open day di presentazione dei corsi che si terranno tutti i giovedì o venerdì dalle 17:15 alle 19:15, presso L’ archivio14 in via Lariana14 (piazza Verbano). Se ti iscrivi entro il 19 settembre avrai uno sconto sulla quota d’iscrizione e risparmi 30€. Per maggiori informazioni: Simonetta Gagliano 3397644860 info@larchivio14.it

MAXXI: RASSEGNA DEDICATA AI LAVORI DELLA COLLEZIONE LEMAÎTRE

MAXXI_CollezioneLemaitre_Passaggi_EXTASE_03Da giovedì 16 a domenica 22 settembre la Videogallery del Maxxi ospita, per la prima volta in Italia, una rassegna dedicata ai lavori della Collezione Lemaître, una delle rare collezioni private costituita interamente da videoarte.  (Passaggi. La Collezione Lemaître tra videoarte e cinema,  a cura di Maria Laura 02_Lola Gonzàlez_07_stilldavideoCavaliere. Videogallery del Maxxi, ingresso libero durante gli orari di apertura del Museo info https://www.maxxi.art/events/passaggi/ ).  In programma 18 opere video, tra lavori storici e nuove acquisizioni, articolate in due sezioni: L’estetica del documentario e La decostruzione del linguaggio cinematografico. Un excursus nella 03_MathildeRosier09_stilldavideostoria recente della videoarte, caratterizzata dall’influsso del cinema come orizzonte estetico e modello culturale. La rassegna sarà inaugurata giovedì 16 settembre alle 18 dal talk “Collezionare videoarte”, per raccontare il collezionismo privato come passione, ma soprattutto prezioso strumento per promuovere e valorizzare l’arte contemporanea e i suoi linguaggi più innovativi e sperimentali come la videoarte. Interverranno il direttore artistico del Maxxi Hou Hanru, i collezionisti Jean Conrad e Isabelle Lemaître e Beatrice Bulgari, collezionista, mecenate e presidente di In Between Art Film. Modera Maria Laura Cavaliere. Continue reading

FESTIVAL “ARTESCIENZA” TRA AUDITORIUM E GOETHE-INSTITUT

Immagine guida con date__logo ER 2021_1200x627Riprende la 29esima edizione di Artescienza, Festival di arte scienza e cultura contemporanea che, dopo gli appuntamenti estivi, proseguirà presso il Goethe-Institut di Roma dal 17 al 30 settembre e presso l’Auditorium Parco della Musica con un appuntamento finale il 22 Codici-a-Trattinovembre. ArteScienza 2021 – “Forme Traslate” approfondisce il tema del rapporto tra “movimento” e “stasi”, tra “realtà” e “virtualità”, della necessità di tornare al reale – inteso come interdipendenza, come interconnessione reale e tangibile (Baumann) – e del concetto di spiritualità come livello più elevato di ogni linea evolutiva tramite approfondimenti teorici, Incontri e Colloqui con personalità della cultura 17-30_sett_CODICI_A_TRATTI_part4@PACcontemporanea. In questo contesto, tra gli appuntamenti più importanti, ricordiamo che venerdì 17 settembre alle ore 19:30 verrà inaugurata l’opera scultoreo-musicale Codici a tratti ver. 1, del compositore Michelangelo Lupone e della scultrice Licia Galizia, un lavoro adattivo che permetterà al pubblico di Codici-a-Tratti_part5_fotoPAC (1)interagire modulando il proprio andamento musicale. In apertura un dialogo con la violista Carlotta Libonati nella performance interattiva Vivo e virtuale in forma di dialogo farà sì che l’opera metta in relazione la musica strumentale con quella virtuale. Giovedì 23 settembre alle ore 17, presso l’Auditorium del Goethe-Institut, si terrà il Colloquio Arte e Spiritualità. Maria Giovanna Musso, docente di “Sociologia del Mutamento, dell’Arte e della Creatività” alla Sapienza di Roma, dialogherà con Enzo Bianchi, fondatore della comunità monastica di Bose, sul tema della “spiritualità” come livello più elevato di ogni linea evolutiva e dell’”arte” come motore per il progresso umano.