AUDITORIUM: “SHAKESPEARE E GLI ASTRI” IL PROSSIMO 4 MAGGIO

AUDITORIUMShakespeare e gli astri nella costruzione delle sue opere e personaggi. Giunge ad un nuovo appuntamento all’Auditorium Parco della Musica di Roma l’esplorazione di Enrico Petronio sul Bardo, nell’ambito del progetto To Be…Shakespeare. Dopo i precedenti incontri dedicati rispettivamente al rapporto della scrittura shakespeariana con Roma, i Social Media, Mercuzio e le Donne, è ora la volta di “To be 12”, in programma sabato 4 maggio alle ore 11 nell’area Studios. Partendo dai concetti di Astrologia Naturale, Natura, Materia, Scelta libera e Misericordia, fondamenti di tutta l’opera shakespeariana, verranno analizzati dodici grandi personaggi e i corrispettivi segni zodiacali le caratteristiche dei quali – secondo Petronio – sono stati volutamente e coscientemente costruiti da Shakespeare nel linguaggio e nell’agire, seguendone passo per passo il cammino lungo l’arco drammaturgico. Tale teorie verranno evidenziate anche attraverso un coinvolgimento pratico degli attori Barbara Esposito e Giacomo Baroncini nel lavoro sul personaggio in scena, utilizzando le energie psico-fisiche del rispettivo segno zodiacale: ad esempio nella scena del dialogo fra Benedetto e Beatrice di “Molto rumore per nulla”, costruito secondo il segno dei Gemelli o nel monologo di Benvolio in “Romeo & Giulietta”, sotto il segno della Bilancia.

LIBRERIA KOOB: SI PARLA DI “GHETTI”

ghettiOggi, alle 18:30, presso la libreria Koob di piazza Gentile da Fabriano, presentazione di “Ghetti”, di Goffredo Buccini (Solferino). Incontro con l’autore, modera Elisabetta Bolondi Buccini è un raccontatore colto e vivace, un cronista che nel solco tracciato dai grandi (Piovene, Barzini, Pasolini…) ha girato l’Italia, conosce il nostro paese nelle sue pieghe più periferiche, ed è quindi in grado di condurre il lettore per mano lungo quegli interstizi dell’emarginazione che con drammatica prepotenza hanno fatto irruzione sulla scena pubblica degli ultimi dieci anni. Ecco allora l’Italia delle periferie non solo geografiche, ma economiche, sociali, umane. “Ghetti”, appunto. Ghetti ignorati dalla sinistra, ma non dall’orecchio finissimo del populismo.

GNAM: IN MOSTRA 100 SCATTI DI CAIO MARIO GARRUBBA

lontano-caio-mario-garrubbaLontano. Caio Mario Garrubba. Fotografie è il titolo dell’esposizione ospitata dalla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, curata da Gabriele D’Autilia ed Enrico Menduni, organizzata e promossa da Istituto Luce-Cinecittà. 100 scatti, in gran parte inediti, per (ri)scoprire lo sguardo, i viaggi e gli itinerari umani di un autore ancora troppo poco conosciuto in Italia, stimato a livello internazionale come un autentico maestro. Da Berlino alla Cina, passando per Mosca, New York, Bangkok e Napoli. Finalmente la mostra che restituisce un gigante del reportage fotografico. Cosmopolita per scelta, fotoreporter indipendente tra i primi a varcare la cortina di ferro e a raccontarla al mondo occidentale, la mostra vuole mettere in luce quella tenace e responsabile volontà di documentare che ha caratterizzato la produzione di un reporter al quale poco interessavano gli eventi con la e maiuscola e meno ancora la miseria o le guerre, soggetto privilegiato dei reporter di ieri e di oggi. Gnam, dal 16 aprile al 2 giugno 2019.

VIA ALDROVANDI: “MEMORIE DI SCIENZIATI”, CON PAOLA MINACCIONI

ASTRI NARRANTI2Mercoledì 17 aprile alle 21, si svolgerà nella Sala Conferenze Biblioteche di Roma (ingresso dal Museo Civico di Zoologia) “Memorie di scienziati”, tre monologhi sulla vita di ricercatori dal 1600 al Ventesimo secolo. Dalla storica costruttrice romana di telescopi Maria Vittoria Campani agli astronomi risorgimentali che fondarono la MINACCIONImoderna astrofisica al grande funambolo della fisica Richard Feynman: gli scienziati parlano con la loro voce di gioie, competizioni, dolori, contraddizioni e meraviglie della ricerca scientifica. L’evento vede la partecipazione speciale di Paola Minaccioni con gli attori Filippo Tognazzo e Cristian Giammarini. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

A CORSO TRIESTE DEGUSTAZIONE PARTICOLARE DI CIOCCOLATO

CIOCOLATAA corso Trieste 86, nella erboristeria La calendula, degustazione di cioccolato per le nuove esigenze alimentari: biologico, vegano, crudista e dinamizzato; senza glutine, soia, lattosio; con ingredienti adattogeni e funzionali (ashwaganda, chaga, cordiceps, reishi ganoderma e mucuna prunies), con basso indice glicemico, dolcificato con lucuma, nettare di fiori di cocco e inulina. Quando? Il 15 aprile, dalle 15: 30 alle 19:30.

LA SAPIENZA: IL QUARTETTO PROMETEO IN MUSICHE DI SCHUBERT

quartetto prometeo 6Martedì 16 aprile alle 20.30 nell’Aula Magna dell’Università “Sapienza” (ingresso da piazzale Aldo Moro 5) la Iuc-Istituzione Universitaria dei Concerti presenta il Quartetto Prometeo, uno dei migliori gruppi di questo tipo a livello italiano e internazionale, premiato con il Leone d’argento dalla Biennale Musica di Venezia nel 2012. Il concerto si apre con il Quartetto op. 3 di Alban Berg, del 1911. Facendo un salto di più di oltre cent’anni in avanti arriviamo ai nostri giorni con la prima esecuzione assoluta di Scènes d’Hérodiade di Matteo D’Amico, uno degli autori più autorevoli, raffinati e sensibili dell’attuale panorama musicale. Tutta la seconda parte del concerto è dedicata al Quartetto n. 15 in sol maggiore op. 161 D 887, l’ultimo composto da Franz Schubert, a trent’anni d’età, nel 1826, quando gli restava solo un anno da vivere. È dunque un capolavoro giovanile e allo stesso tempo una delle sue opere estreme, che unisce uno slancio febbrile e drammatico alla complessa elaborazione e all’ampia architettura: indubbiamente uno dei capolavori assoluti del romanticismo in musica.

MAXXI, ULTIMO APPUNTAMENTO CON IL RAP DI “STREET MUSIC”

MAXXI_ Militant A 2 bGiovedì 18 aprile alle ore 18 al Maxxi il rapper Militant A (Assalti Frontali) sarà il protagonista dell’ultimo appuntamento, dedicato al Rap, di Street Music, un ciclo di tre incontri al Maxxi a cura dei giornalisti e critici musicali Ernesto Assante e Gino Castaldo per raccontare il rapporto tra la strada e la musica in occasione della mostra La Strada. Dove si crea il mondo (in corso fino al 28 aprile 2019). Durante la serata il rapper degli Assalti Frontali presenterà in anteprima il video dell’ultimo singolo  “Simonetta”, uno struggente storytelling rap dedicato a Simonetta Salacone, la dirigente della scuola elementare “Iqbal Masih” della periferia di Roma (Casilino), scomparsa due anni fa, che ha fatto la storia della scuola pubblica a Roma.

TEATRO TIRSO DE MOLINA: IN SCENA “IO UN ATTORE CANE”

indexQuando la recitazione non è proprio di ottimo livello, dell’attore in questione si dice comunemente: recita come un cane. È su questo modo di dire che Enzo Salvi nel nuovo spettacolo teatrale Io un attore cane che porterà al teatro Tirso de Molina a Roma dal prossimo 24 aprile fino al 5 maggio gioca molto intelligentemente e sempre con la solita spontanea comicità che conosciamo. Mariano D’Angelo  come si sa è l’altra metà del duo “Mamma Mia Che Impressione” e insieme a Enzo Salvi calca le scene da oltre venticinque anni. Per i pochi che non lo sapessero Mariano oltre che attore è anche noto autore teatrale e tv di grande esperienza, quindi questa volta ha deciso di scendere dalle tavole e dividersi momentaneamente da Enzo per vestire i panni dell’autore di uno spettacolo scritto a due mani con Vittorio Rombolà autore e scrittore, che per come si pone e il tema che tratta sono convinto lascerà il segno.

BSR DI VIA GRAMSCI: SI DISCUTE DI ROMA AI TEMPI DELL’IMPERO

BSRIl 17 aprile prossimo, presso la British School di via Gramsci, si discuterà sul tema ”Nobili, militari e vescovi. Il Laterano in età imperiale”. Relatore sarà Paolo Liverani, dell’Università degli Studi di Firenze. Il progetto di ricerca sul Laterano antico fino alle soglie del medioevo vede insieme le università di Newcastle e Firenze con il determinante sostegno della British School di Roma, dei Musei Vaticani e la collaborazione dell’Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali del Cnr italiano. I rilievi dell’area lateranense strettamente intesa sono terminati e sono molto avanzati gli studi per la ricostruzione delle varie fasi edilizie, storiche e urbanistiche. Continue reading

ACROBATI VOLANTI AL TEATRO OLIMPICO

Sonics_copertinaSonicsSTeam-1I Sonics sono tra i primi rappresentanti italiani conosciuti a livello internazionale del Teatro acrobatico aereo. La corrente artistica SteamPunk ha ispirato il nuovo progetto degli acrobati Sonics, che l’hanno declinata in modo originale e personalissimo nell’universo di uno show acrobatico e visuale innovativo e divertente. Steam è un racconto fatto di numeri aereo-acrobatici e grandi quadri visuali nei quali il vero protagonista è il tempo. Al Teatro Olimpico dal 16 al 20 aprile.

VILLA BORGHESE OSPITA IL FESTIVAL DEL GELATO

GELATO FESTIVAL A VILLA BORGHESEAppassionati di gelato preparatevi a trovare il vostro paradiso a Villa Borghese sabato 13 e domenica 14 aprile. La villa romana ospiterà, infatti, il Gelato Festival con 16 tra i migliori gelatieri artigianali under 30 del mondo, ognuno dei quali porterà in assaggio il gusto che l’ha portato al successo internazionale: sarà possibile assaggiare le loro creazioni e votare per il proprio gelato preferito, ma anche scoprire i segreti del mondo del gelato fra assaggi, iniziative a tema e laboratori didattici e tanto altro. Fonte: Romatoday

“PIO LA TORRE, ORGOGLIO DI SICILIA” AL TEATRO TORLONIA

pio la torre“Pio La Torre, Orgoglio di Sicilia” va in scena stasera alle 20 al Teatro Torlonia. Lo spettacolo teatrale, tratto dall’omonimo atto unico di Vincenzo Consolo, racconta la vita e la vicenda di Pio La Torre, sindacalista e politico siciliano ucciso dalla mafia a Palermo il 30 aprile 1982. Dalla strage di Portella della Ginestra all’assassinio di Pio insieme al compagno Rosario Di Salvo, si ripercorrono alcune pagine cruciali della storia siciliana e italiana del secondo dopoguerra. Il movimento dei contadini e delle leghe bracciantili, l’occupazione dei feudi, la lotta contro il potere mafioso, le proteste per la pace e contro i missili di Comiso sono le battaglie che attraversano la storia di un uomo il cui impegno politico e sacrificio sono diventati “orgoglio di Sicilia”.

CASA DEL CINEMA: “VISIONI SARDE NEL MONDO” IN RASSEGNA

Visioni sarde nel mondo si propone di promuovere e valorizzare nel mondo il cinema sardo. Nata nel 2014, la rassegna è diventata sempre più importante mantenendo la sua duplice vocazione: vetrina per il cinema di qualità prodotto in Sardegna, scoperta e valorizzazione dei giovani talenti sardi, a cui offre l’occasione di raggiungere il più vasto visioni sardepubblico nazionale e anche internazionale. Il progetto vuole diffonderne le opere in più continenti attraverso la rete dei Circoli sardi, degli Istituti Italiani di Cultura, dei Comites e della Società Dante Alighieri grazie ai contribuiti della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato del Lavoro. Quest’anno i compiti organizzativi sono stati affidati al Circolo Su Nuraghe di Alessandria che porterà nel corso della giornata di programmazione di lunedì 15 alla Casa del Cinema i seguenti titoli selezionati per l’estero: Dans l’attente di Chiara Porcheddu, Eccomi (Flamingos) di Sergio Falchi, Il nostro concerto di Francesco Piras, La notte di Cesare di Sergio Scavio, Sonus di Andrea Mura, Spiritosanto – Holy Spirit di Michele Marchi, The Wash – La lavatrice di Tomaso Mannoni, Warlords di Francesco Pirisi. Tutti i film sono sottotitolati in inglese. Nel corso dell’incontro avrà luogo la premiazione da parte del pubblico per il miglior cortometraggio. Continue reading