CASA DEL CINEMA: INCONTRO CON BEPPE LANCI

LANCIAlla Casa del Cinema, per la rassegna Light Cafè, incontro con Beppe Lanci. Docente di fotografia cinematografica presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, Lanci vanta una filmografia molto ampia con più di cinquanta film all’attivo, molti dei quali diretti da grandi maestri del nostro cinema come Marco Bellocchio, Nanni Moretti e i Fratelli Taviani. Dopo aver svolto agli inizi della carriera il ruolo di assistente operatore per grandi film come I pugni in tasca, C’era una volta il west, Porcile e Nel nome del padre, Lanci fa il suo esordio come cinematographer nel 1977 con il film Difficile morire di Umberto Silva, affermandosi negli anni ’80 con Gli occhi, la bocca di Bellocchio, Nostalghia di Andrej Tarkovskij, Kaos dei F.lli Taviani, Un complicato intrigo di donne, vicoli e delitti di Lina Wertmüller – film che gli valse il David di Donatello – fino a consacrarsi definitivamente alla fine degli ’80 e nei ’90 con i film di Nanni Moretti (Palombella rossa, Caro diario, Aprile, La stanza del figlio), le successive opere di Bellocchio e dei Taviani e le collaborazioni in film come In nome del popolo sovrano di Luigi Magni e Piccoli maestri di Daniele Luchetti. Nel corso dell’incontro si parlerà della carriera del maestro, dei motivi che lo hanno portato ad intraprendere la strada del cinema e del rapporto con i registi con cui ha lavorato nel corso dei trent’anni di attività. A dare respiro all’incontro/intervista saranno le sequenze di alcuni dei film principali “fotografati” da Lanci come Salto nel vuoto di Bellocchio, Nostalghia di Tarkovskij e La stanza del figlio di Moretti.

LA SAPIENZA: NOA CON “LETTERS TO BACH”

NOA“Letters to Bach”: Noa dialoga con Bach nel concerto della Iuc all’Aula Magna dell’Università “Sapienza”, martedì 25 febbraio 2020 alle 20:30. Con Noa si supera ogni confine tra i vari generi musicali. È una delle voci internazionali più emozionanti, un’artista unica capace di cambiare ed evolversi in ogni progetto, mantenendo sempre il suo tratto distintivo elegante e raffinato. Il suo più recente progetto discografico è “Letters to Bach”, pubblicato lo scorso marzo. In questo disco, prodotto dal leggendario Quincy Jones, Noa riprende dodici brani musicali di Johann Sebastian Bach. A queste composizioni originariamente solo strumentali ha aggiunto testi in inglese ed ebraico, scritti da lei stessa, che spaziano dalla sfera personale a quella più universale: la tecnologia e la religione, il riscaldamento globale e il femminismo, il conflitto israelo-palestinese e le relazioni nell’era dei social media, fino all’eutanasia.

UNA DOMENICA ROCK AL COTTON CLUB DI VIA BELLINZONA

COTTON CLUBL’appuntamento dedicato al Rock’N’Roll anni Cinquanta della domenica: una serata vintage e divertente all’insegna del Rock’n Roll al Cotton Club di via Bellinzona. Diretta dalla frizzante Lalla Hop, la serata ci riporterà negli anni ’50 grazie ai nostri gruppi live così coinvolgente da fare ballare i più timidi. Lezione di ballo “primi passi” con le migliori scuole di Roma che si alterneranno di domenica in domenica. Il live di domenica 23 febbraio è con Caltiki, una band che suona rock’n’roll, surf e rockabilly, nata a Roma nell’estate del 2017 dall’amore per la libertà e l’energia della musica americana degli anni Cinquanta americani. La forza primitiva e liberatoria del rock’n’roll dei Caltiki è un costante invito al ballo e a lasciarsi andare, tra colpi di coda rockabilly e scintille boogie woogie. Buddy Holly, Chuck Berry, Eddie Cochran e Brian Wilson sono i loro fari luminosi.

VIA REGGIO EMILIA: PRESENTAZIONE DI “CRIMINI BESTIALI”

CRIMINI_BESTIALISabato 22 febbraio, alla libreria Hora Felix di via Reggio Emilia alle ore 18, presentazione di “Crimini bestiali. Storie di delitti con animali” di Valeria Milletti. La violenza è connaturata all’uomo e la violenza rivolta contro gli animali conduce quasi inesorabilmente a quella perpetrata sugli esseri umani: su questi temi parleranno Valeria Milletti e Domenico Mazzullo aiutandosi con due loro libri. Milletti e Mazzullo saranno sostenuti anche dagli interventi di Salvatore Rondello poeta e di Rosario Fico, direttore del cosiddetto Ris degli animali. Condurrà l’incontro Leonardo de Sanctis/Fefè Editore.

MAXXI: CICLO D’INCONTRI “LE STORIE DELLA PERFORMANCE”

MAXXI_StoriePerformance_PhotoAntonioMasottiAl via al Maxxi Museo nazionale delle arti del XXI secolo il nuovo ciclo di incontri Le storie della performance, cinque appuntamenti per raccontare gli artisti che, attraverso le loro azioni, hanno contribuito a creare nuovi linguaggi, hanno sfidato i limiti ed esplorato infiniti possibili legami tra generi diversi tra loro. Dalle ricerche iconiche di Marina Abramović alle sperimentazioni più recenti di Tino Seghal o Matthew Barney, dal teatro alle elettriche visioni della video arte, dai corpi in movimento della danza fino alla stimolante collaborazione tra Francesco Vezzoli e Lady Gaga. Continue reading

VILLA TORLONIA: “IL GIARDINO DELLE MUSE DANZANTI”

CASINA DELLE CIVETTEDa oggi 21 febbraio e fino al 22 marzo alle 16:30, presso la Casina delle Civette di Villa Torlonia, si svolge la rassegna “Il giardino delle muse muse danzanti”, organizzata da AirDanza (Associazione italiana per la ricerca sulla danza) con lo scopo di avvicinare il pubblico alla danza con esibizioni dal vivo di performer, incontri con studiosi e storici. La rassegna avrà luogo nei giorni di venerdì, sabato e domenica, dal 21 febbraio al 22 marzo 2020, dalle ore 16:30 alle ore 18. Continue reading

TEATRO ARCOBALENO DI VIA REDI: “SATYRICON”, ULTIMI GIORNI

SATYRICONAl Teatro Arcobaleno di via Francesco Redi, fino al 23 febbraio in scena “Satyricon” da Petronio. Regia Francesco Polizzi. Con  Francesco Polizzi, Andrea Lami, Enrico Catani, Danila Stalteri. Una sequenza di storie, personaggi e parodie che mescola divinità e popolino, straccioni e arricchiti, filosofi, prostitute e raffinati poeti. Attraverso le vicende di Encolpio e Ascilto si dipanano in dieci quadri gli eccessi e le bellezze infernali della Roma imperiale. Seguendo liberamente i frammenti del Satyricon di Petronio la messa in scena gioca con stili e registri differenti, in un pastiche che intreccia melodramma e farsa, l’avanspettacolo all’epos classico, fornendo l’affresco di una civiltà sull’orlo della decadenza, che ricorda da vicino la nostra. La messa in scena è sostenuta da dieci attori-cantanti che si alternano nelle varie parti.

VIA BENEVENTO: AL TEATRO 7 “LA GENTE DI CERAMI”

TEATRO 7Fino al 23 febbraio, al Teatro 7 di via Benevento, la Compagnia della Luna presenta Massimo Wertmuller e Anna Ferruzzo in “La Gente di Cerami”, racconti di Vincenzo Cerami adattati da Aisha Cerami. Regia: Norma Martelli; musiche: Nicola Piovani. Serata in compagnia delle parole di Vincenzo Cerami, anzi in compagnia della “gente” di Cerami. Una presentazione scenica di brevi racconti che si nutre della lucida, spietata e complice poetica del celebre scrittore di Un borghese piccolo piccolo. L’occhio indiscreto dell’autore si ferma a osservare attimi e ritagli di vita quotidiana, e coglie gli uomini nella loro intimità, nel dolore o nel sollievo, nella sorte avversa o nella fortuna e così, per gioco, ne ricostruisce la storia. Un popolo di piccoli antieroi a cui Anna Ferruzzo e Massimo Wertmuller danno voce con le parole del poeta.

AUDITORIUM, CONCERTO IN OMAGGIO A BUDDY RICH E FLORA PURIM

BUDDY RICHDue giganti della musica tanto distanti quanto vicini, accomunati da due caratteristiche importanti: entrambi geni indiscussi del loro strumento grazie ad una padronanza perfetta ed un uso innovativo dello stesso, ed una perenne costante: il ritmo. Bernard “Buddy” Rich classe 1917, re indiscusso della batteria. Alle spalle una carriera lunga settanta anni (cominciò ad esibirsi a soli quattro anni), più di cinquanta di dischi pubblicati come Leader, divenuto punto di riferimento per tutti i batteristi suoi coevi e per le generazioni future. Flora Purim classe 1942, cantante brasiliana di Rio de Janeiro, dotata di un’estensione vocale di ben sei FLORA PURIMottave ed eletta dalla rivista Down Beat migliore vocalist nel 1973. Proclamata la regina del jazz brasiliano, si è impegnata anche come attivista contro i regimi militari nel suo Paese. Il concerto rende omaggio a questi grandi artisti con uno spettacolo che fonde la musica di Flora Purim in quella delle Big Band dirette da Buddy Rich, eseguita dai New Breed e dalla Buddy’s Place Big Band. Un tributo esaltante dove si viene trascinati dall’energia della musica di Flora & Buddy. Oggi, alle 21, Sala Petrassi dell’Auditorium.

VIA GRAMSCI: CONFERENZA SULL’ANTICA CORINTO E I SUOI PORTI

BSRIl 26 febbraio, alle ore 18, nella sede della British School di via Gramsci, conferenza di Bjørn Lovèn (Istituto danese ad Atene) dal titolo “All’incrocio del mondo antico: Lechaion – il porto principale dell’antica Corinto in epoca romana e dei primi periodi bizantini”. L’antica Corinto aveva una coppia di porti che collegavano la città alle reti commerciali del Mediterraneo, uno sul Golfo di Corinto e uno sul Mar Egeo. I recenti scavi hanno rivelato l’ingegneria romana che ha creato il porto nel Golfo di Corinto. Il team ha trovato un grande complesso portuale con un bacino esterno di 40.000 metri quadrati e un bacino interno di 24.500 metri quadrati. I bacini sono delineati da talpe lunghe 45 metri e larghe 18 metri costruite con blocchi di pietra di cinque tonnellate. Il progetto sta rivelando edifici monumentali, un faro e una struttura monumentale su un’isola nel mezzo del bacino interno. Il progetto è una cooperazione tra l’Istituto danese di Atene, l’Università di Copenaghen e l’Eforato greco delle antichità subacquee.

IN ARRIVO DUE NUOVE MOSTRE NEI MUSEI BILOTTI E CANONICA

MUSEO BILOTTIIl 26 febbraio ci sarà, al Museo Bilotti, la conferenza stampa di presentazione delle mostre che si terranno in cinque Musei Civici di Roma. Protagoniste della rassegna sono 550 opere delle collezioni private di 86 artisti contemporanei, esposte – a partire dal 27 febbraio e fino al 27 settembre 2020. In particolare, nel nostro territorio, da segnalare le mostre al Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese, dal 27 febbraio al 29 marzo 2020, con gli artisti Ak2deru, Giovanni Albanese, Alessio Ancillai, Sonia Andresano, Paolo Angelosanto, Andrea Aquilanti, Gianni Asdrubali, Ali Assaf, Paolo Assenza, Laura Barbarini, Sara Basta, Angelo Bellobono, Jacopo Benci, Simone Bertugno, Arianna Bonamore, Pino Boresta, Martha Boyden e Aurelio Bulzatti. E poi al Museo Pietro Canonica a Villa Borghese, dal 6 marzo al 19 aprile 2020, con Oreste Casalini, Tommaso Cascella, Gea Casolaro, Massimo Catalani, Lucilla Catania, Auro e Celso Ceccobelli, Bruno Ceccobelli e Francesco Cervelli.

UN BEL PROGRAMMA AL PARCO DELLA MUSICA

GATTIAll’Auditorium, gli amanti della musica potranno scegliere tra le tre repliche (il 20 febbraio alle 19.30, il 21 febbraio alle 20.30 e il 22 febbraio alle 18.00) del Concerto della stagione sinfonica proposto dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Nella Sala Santa Cecilia, l’Orchestra e il coro dell’Accademia diretti da Daniele Gatti e il mezzosoprano Ekaterina Semenchuk proporranno un omaggio agli autori russi Ekaterina Semenchukcon l’esecuzione, tra le altre opere, di Petruška, balletto in quattro scene con musica di Igor Stravinskij. Sempre a cura dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in programma il 25 febbraio alle ore 10.00 e alle ore 11.30 nel Teatro Studio Gianni Borgna la lezione-concerto Come da piccoli si può cantare “alla grande” per studiare nel dettaglio le caratteristiche delle voci. Il pubblico potrà partecipare attivamente e coloro che si presenteranno mascherati concorreranno anche alla votazione per stabilire la maschera più “musicale”. In palio la possibilità di cantare con il Coro delle Voci Bianche e il libro delle collane per ragazzi edite dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

VIA PAVIA, SI PARLA DI “EFFETTI DESIDERATI” DI SERGIO ASTORI

Effetti desiderati Sergio AstoriGiovedì 20 febbraio, alla libreria l’altracittà di via Pavia, ore 18:30, presentazione del libro “Effetti desiderati” di Sergio Astori. Intervengono Giuseppe Scaramuzza, Antonio d’Alessandro e Francesca Diamanti (San Paolo Edizioni). In un tempo in cui il tema del benessere psichico è affrontato quasi sempre – e solo – in modo sensazionalistico o allarmistico, questo saggio intende rispondere ai dubbi che circolano, soddisfacendo anche qualche curiosità sulle modalità di prevenzione e intervento disponibili a quarant’anni dalla riforma psichiatrica che ha preso il nome di Legge Basaglia. In un mondo della cura dove quasi sempre si sente parlare di effetti indesiderati, “Effetti desiderati” rimanda alla rottura dei luoghi comuni e alla ricerca di soluzioni valide e positive. Storie di tutti i giorni sono lette in un’ottica differente rispetto a come avrebbero potuto essere riportate in un trattato di psichiatria. Nei manuali scientifici le esemplificazioni sono spesso le uniche note di colore in mezzo a grigie elencazioni terapeutiche, statistiche di incidenza e prognosi. In questo percorso, invece, è rimessa al centro la vita non anestetizzata, con le espansioni, gli azzardi e gli imbarazzi che la dimensione umana comporta. Con l’incompiutezza, che è la prima cifra della fragilità e dell’unicità delle nostre esistenze.

LIBRERIA KOOB: PRESENTAZIONE DI “SCRIVERE DI SE STESSI”

COPERTINAIl 21 febbraio, h. 18, alla libreria Koob di piazza Gentile da Fabriano, presentazione del manuale “Scrivere di se stessi. Autobiografia, memoir, romanzo autobiografico” di Claudia Masia. Ogni vita è unica e degna di essere raccontata, ma per diventare bravi narratori di se stessi è necessario stimolare la memoria, organizzare gli avvenimenti, conoscere gli strumenti stilistici. Il lettore imparerà a farlo grazie alle spiegazioni teoriche, all’analisi dei testi e al ricco eserciziario contenuti in questo libro. “Scrivere di se stessi” utilizza un approccio letterario ma l’autrice non dimentica, né sottovaluta, un aspetto fondamentale: la scrittura autobiografica ha anche un’importanza terapeutica perché rende possibile elaborare il proprio passato e guadagnare un punto di vista nuovo sugli eventi che abbiamo vissuto. Il libro si divide in due parti. La prima, teorica, delinea i tratti storici e letterari dei tre generi legati alla storia di chi scrive: l’autobiografia, che copre l’arco di una vita; il memoir, narrazione tematica riferita a un periodo di tempo circoscritto; il romanzo autobiografico, che prende spunto da fatti personali realmente accaduti ma sviluppati poi con gli strumenti della finzione. La seconda parte invece è un vero e proprio quaderno dove il lettore potrà svolgere tanti esercizi originali che lo accompagneranno dalla prima fase di brainstorming fino alla stesura del testo finale.