AUDITORIUM, JETHRO TULL

jethrotullIan Anderson, pionere del rock, torna in Italia con i suoi Jethro Tull, di cui è leader indiscusso, con un concerto di altissimo livello, suonando il Best Of, quindi il meglio dei grandi classici che hanno reso leggendari i  Jethro Tull nella storia della musica. Ian Anderson, il grande musicista che ha reso popolare il flauto nel mondo e che conta all’attivo più di 65 milioni di dischi venduti e più di 3.000 concerti in 40 paesi, prosegue la sua lunga stagione creativa e attrae le platee di tutto il mondo accompagnandole sui sentieri del suo lungo passato e del repertorio storico della band. Sul palco sarà affiancato dai musicisti che lo accompagnano da diverso tempo: John O’Hara alle tastiere, David Goodier al basso, Florian Opahle alla chitarra, Scott Hammond alla batteria. Per gli appassionati del rock progressive un’opportunità imperdibile, quella di ascoltare di nuovo dal vivo tutti brani leggendari come Aqualung, Thick as a Brick, Locomotive Breath. Il ritorno della grande musica. Uno show imperdibile con i brani che hanno reso unici ed immortali i Jethro Tull. Stasera all’Auditorium, ore 20.

A VIA DEGLI ETRUSCHI SI PARLA DI “QUALCUNO CE L’HA CON ME”

banner_tondoOggi, alla libreria AsSaggi di via degli Etruschi, alle ore 19:30, presentazione di “Qualcuno ce l’ha con me. Dal pregiudizio alla paranoia” (Baldini & Castoldi) di Leonardo Tondo. Ne parla con l’autore Raffaele Simone, emerito di linguistica, Università Roma Tre. Cos’è la paranoia? Cos’è quel delirio lucido che si esprime spesso con idee di persecuzione? Qualcuno ce l’ha con me: un alieno, la Cia, la mafia, l’inquilino del secondo piano oppure uno sconosciuto incontrato per caso sull’autobus. I confini tra realtà condivisa e immaginazione sono più labili di quanto si possa credere, tanto che può diventare impegnativo scoprire le radici psicologiche, biologiche o evoluzionistiche che alimentano la pianta dell’esperienza delirante.

VILLA ADA: “LA LUNGA ESTATE DEL ’43”, IN SCENA NEL BUNKER

bunker_d0La tradizionale visita guidata al bunker dei Savoia all’interno di Villa Ada si arricchisce di un nuovo momento spettacolare. “La lunga estate del ‘43” è la proposta teatrale dell’associazione Roma Sotterranea che da ottobre 2015 ha avviato l’attività di recupero del bunker promossa dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali consentendo la riapertura al pubblico dal marzo dell’anno successivo. Un racconto teatralizzato e contestualizzato nella semioscurità del bunker, nato da un’idea di Ilaria Carmen Restifo. La prima è in programma il 25 giugno con repliche il 27 e poi il 6 e 13 luglio. Il testo si basa sulle testimonianze di chi ha vissuto, in qualche modo da protagonista, quegli eventi.  Gli spettatori si ritroveranno “impriginati” all’interno delle mura del bunker e bloccato tra il  19 luglio e l’8 settembre del 1943. Questo salto nel passato avverrà ad opera di “fantasmi  storici” che vissero quei tempi e questi luoghi, e cheo non lasceranno liberi gli astanti finché non avranno raccontato le loro storie.  Continue reading

ECCO LA NUOVA STAGIONE DEL TEATRO OLIMPICO

TEATRO OLIMPICOUna stagione ricca, variegata e sorprendente quella elaborata da Lucia Bocca Montefoschi per il 2017/2018. Quindici gli spettacoli che terranno compagnia al pubblico per nove mesi, da settembre a maggio, con commedie, prosa, danza, magia ma anche inediti show di arte e musica, come quelli che verranno proposti da Vittorio Sgarbi e Corrado Augias. “Il grande successo della stagione appena trascorsa, l’affetto e la partecipazione del pubblico, ci ha trasmesso una grande fiducia nel futuro – racconta Lucia Bocca Montefoschi – Ed è proprio con questo spirito gioioso che presentiamo la nuova stagione, che mai come quest’anno abbraccia tutti i generi dell’espressione artistica. Oltre al ritorno di compagnie e artisti, veri mostri sacri del palcoscenico, si unisce un grande desiderio di novità. Presenteremo infatti quest’anno un ciclo di appuntamneti dedicati alla storia dell’arte e la rivisitazione, in forme artistiche moderne e attuali, di alcune delle opere liriche più tradizionali. Sempre interessante sarà il Festival Internazionale della Danza in collaborazione con l’Accademia Filarmonica Romana, che giunge quest’anno all’ottava edizione”. Continue reading

RIPARTE LA STAGIONE DEL GLOBE THEATRE A VILLA BORGHESE

ProiettiGlobe_d0L’estate riporta nel verde di Villa Borghese uno dei cartelloni teatrali più attesi in città, quello del Globe Theatre, unico teatro elisabettiano d’Italia, nato nel 2003 grazie all’impegno dell’Amministrazione Capitolina e della Fondazione Silvano Toti, su iniziativa di Gigi Proietti, suo direttore artistico. La stagione 2017 parte oggi, giovedì 22 giugno, e si protrae fino al 15 ottobre. A grande richiesta Proietti torna sul palco in veste di attore con il suo Edmund Kean, acclamato da pubblico e critica nella scorsa stagione. In programma anche nuovi allestimenti, Enrico V di Daniele Pecci e Macbeth di Daniele Salvo, e grandi successi delle scorse stagioni, da estate Sogno di una notte di mezza estate di Riccardo Cavallo, arrivato all’undicesimo anno di repliche, a Il Mercante di Venezia di Loredana Scaramella, che ha debuttato lo scorso anno. L’apertura è affidata a Troppu Trafficu ppi nenti – una coproduzione con Teatro della Città di Catania che torna per la seconda volta al Globe dopo 8 anni – di Andrea Camilleri con la regia di Giuseppe Dipasquale. Qui si mette in scena un mistero sulla vita del del Silvano Toti Globe TheatreBardo. Una serie di coincidenze, infatti, porterebbero a credere che Shakespeare fosse in realtà siciliano e più precisamente un certo Michele Agnolo Florio Crollalanza, di origine quacquera, che, per sfuggire alle persecuzioni religiose, visse tra Messina, Venezia, Verona, Stratford e Londra. Fu autore di molte tragedie e commedie, alcune delle quali sembrano essere la versione originaria di altre ben note opere attribuite a Shakespeare, come Troppu trafficu ppi nnenti, scritta in messinese, che potrebbe essere l’originale di Troppo rumore per nulla di Shakespeare, apparsa 50 anni dopo. Si conferma poi l’ormai globe-theatreconsolidata tradizione di ospitare uno spettacolo in lingua originale, con Much ado about nothing coprodotto con The Bedouin Shakespeare Company, con la regia di Chris Pickles. Tornano anche i Sonetti d’amore, un viaggio tra i più bei versi di William Shakespeare con l’ideazione e la regia di Melania Giglio. Infine, il programma si arricchisce di due progetti speciali: Playing Shakespeare, ideato da Loredana Scaramella, che condurrà gli spettatori alla scoperta delle storie nascoste nella magica O di legno del Globe e il viaggio tra musiche e parole nel teatro elisabettiano con Pamela Villoresi ne Il canto di Shakespeare, la prima volta in questo teatro di un concerto elisabettiano originale, con musica e parole che il grande drammaturgo usò nelle sue messe in scena.

WEEKEND AL MUSEO: DOVE, COSA

TEATRO VILLA TORLONIANuovo appuntamento con le aperture serali del sabato sera presso i Musei di Villa Torlonia. Il prossimo 24 giugno sarà il Teatro di Roma ad animare l’antica Villa di Via Nomentana con lo spettacolo “E vennero i giorni…”: un programma di letture, suoni e azioni che si succederanno dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso alle ore 23.15 ca.) negli spazi della Casina delle Civette, del Casino Nobile e del Teatro di Villa Torlonia (per quest’ultimo spazio è obbligatoria la prenotazione allo 060608, ingresso gratuito). Il biglietto, del costo simbolico di un euro, consentirà di visitare i musei di Villa Torlonia e godere delle sue bellezze accompagnati dalle parole di Bassani, Pasolini, museo-canonica-la-fortezzuola-e-monumento-all'alpinoMalaparte e Boccaccio. Un viaggio letterario nella memoria dell’essere umano fino alla discesa negli inferi dell’eccidio nazi-fascista portato in scena dagli attori Antonietta Bello, Luca  Catello  Sannino, Jacopo Uccella, Simone Francia e Antonio Bannò con l’accompagnamento musicale di Alice Cortegiani (clarinetto) e Daniele De Angelis (contrabbasso). Domenica 25 giugno l’appuntamento è al Museo Pietro Canonica alle ore 17 con il concerto gratuito nell’ambito della rassegna “Quando la classica diventa pop” in collaborazione con Roma Tre Orchestra. In concerto il Duo Essentia composto da Alice Cortegiani (clarinetto), Samuele  Telari (fisarmonica).

VIA DEGLI ETRUSCHI: IN LIBRERIA SI PARLA DI “QUESTI FIORI MALATI”

LIBRERIA ASSAGGIAlla libreria AsSaggi di via degli Etruschi, a San Lorenzo, giovedì 22 giugno, alle ore 19:30,  Michael Guarneri presenta “Questi fiori malati. Il cinema di Pedro Costa” (bébert edizioni). Prima monografia italiana dedicata al regista lusitano Pedro Costa. Da “O Sangue” a “Cavalo Dinheiro” (premio per la miglior regia al Festival di Locarno 2014): il lettore si addentra, film dopo film, nell’estetica e nella politica di uno dei più grandi registi portoghesi contemporanei.

LA STREET BAND FANFAROMA AL MERCATO TRIESTE DI VIA CHIANA

STREET BAND FANFAROMAIl Mercato Trieste di via Chiana chiude la stagione degli eventi musicali con la street band Fanfaroma, il 23 giugno alle ore 19. Fanfaroma  nasce all’interno dell’associazione culturale  Controchiave nel 2013. É una street band che si rifá alla tradizione delle orchestre da strada americane degli anni Trenta e Quaranta, ma che sviluppa un repertorio anche molto moderno grazie all’interazione con generi musicali quali il funk ed il rock e la musica latina. Il risultato è un repertorio frizzante ed energico, molto divertente, ma che mantiene la qualitá come base imprescindibile. La banda si compone di 18 elementi, tutti con esperienze pluriennali in vari generi musicali.  Piú precisamente: 10 sassofoni, 6 ottoni; 2 percussioni (cassa e rullante). La banda suona acustica in strada e puó anche suonare marciando.

LABORATORIO DI RECITAZIONE IN VIA VOLSINIO (9-13 LUGLIO)

Laboratorio di RecitazioneDa venerdì 14 luglio la sede di Sinergie Solidali, in via Volsinio 21, chiuderà per la pausa estiva. Per chi fosse interessato, dal 9 al 13 luglio, si terrà un laboratorio di recitazione teatrale full immersion, dalle 10 alle 18, tenuto da Michetta Farinelli (http://www.carolleviandcompany.it/attrice.php?nome=78) in collaborazione con Jessica Giaconi (https://vimeo.com/165863961). A conclusione gli allievi-attori si sperimenteranno davanti alla macchina da presa per poi visionare e commentare il lavoro svolto.

VILLA BORGHESE: ARRIVA “EFFETTO NOTTE” ALLA CASA DEL CINEMA

CASA DEL CINEMA 9 SETTIMANE E MEZZOLa luce del proiettore torna ad illuminare le serate estive di Villa Borghese con la seconda edizione di Effetto notte, la rassegna estiva completamente gratuita organizzata dalla Casa del Cinema di Roma dal 21 giugno al 6 settembre 2017. Un viaggio cinematografico di condivisione e aggregazione in uno degli scenari più suggestivi della città. L’offerta sarà articolata secondo il classico schema delle proiezioni giornaliere legate alle rassegne di appartenenza con le intrusioni preziose lungo il percorso di due festival internazionali e quattro serate evento. Ogni film verrà proiettato all’aperto nel Teatro Ettore Scola o, in caso di pioggia, nella Sala Deluxe. Continue reading

“IL GIOCO DEL FARE E DEL DISFARE”, PSICOAPERITIVO A VIA PAVIA

L'ALTRACITTA'Alla libreria l’altracittà di via Pavia, mercoledì 21 giugno, alle ore 18:45, “Il gioco del fare e disfare”, psicoaperitivo artististico con Gemma Todrani e Joanna Groves (prenotazione necessaria, 20 euro). Siamo ottimisti/e o pessimisti/e? Se vedi il bicchiere mezzo vuoto, è perché tendi a concentrarti sulle cose negative della vita, perché indossi un paio di occhiali grigi per vedere il mondo. Se vedi il bicchiere mezzo pieno preferisci concentrarti sugli aspetti positivi e, se sei uno dei pochi che dicono che il bicchiere è a metà, allora sei una persona obiettiva, che riesce a vedere entrambi i lati della medaglia. Ovviamente, la realtà non è così, la realtà è in continua evoluzione. Nel nostro laboratorio vedremo il bicchiere come un “contenitore” di storie, emozioni, pensieri. In evoluzione. Utilizzeremo diversi materiali per costruire il nostro “contenitore” e metteremo in comune ciò che questo contenitore avrà raccolto. Il tutto sarà accompagnato da un minuto ma delizioso aperitivo. Prenotazione presso la libreria entro il giorno prima. (06-64465725).