“AMORE, MORTE & ROCK ‘N’ ROLL” AL PARCO DELLA MUSICA


Stasera al Teatro Studio Borgna dell’Auditorium “Amore, morte & rock ‘n’ roll”. Tratto dall’ultimo, omonimo libro di Ezio Guaitamacchi (Hoepli editore),  è un suggestivo show multimediale, fatto di narrazione, suoni e visioni che racconta le ultime ore di 4 leggendarie rockstar unite da diverse e spesso poco conosciute LIBROliaison umane e artistiche. E i cui finali di vita sono stati accompagnati da momenti toccanti, picchi di creatività e, soprattutto, da grandissimi amori. Le vicende di Leonard e Marianne, di Lou e Laurie, David e Iman o Freddie e Mary si intrecciano alle riflessioni, ai dolori, alle premonizioni di quattro icone del rock che anche nel momento finale hanno lasciato un’impronta indelebile della loro immensa classe. Sul palco, Guaitamacchi mette in scena una sorta di “murder ballad” piena di poesia, le cui “strofe” si snodano tra momenti narrativi emozionanti, brevi tratti recitati e affascinanti visioni proiettate su grande schermo. Il tutto imbottito da una dozzina di brani epocali, scelti ad hoc tra il repertorio dei 4 protagonisti del racconto, arrangiati in modo originalissimo ed eseguiti in chiave acustica. Ad affiancare Ezio e i suoi strumenti a corda, ci sono la sua storica partner artistica nonché formidabile vocalist, Brunella Boschetti, e il talento di Andrea Mirò, polistrumentista, cantante, attrice e direttore musicale dello spettacolo. Special guest star, Cristiano Godano, nella doppia veste di attore e musicista.

AUDITORIUM GARAGE, MOSTRA ANTOLOGICA DI ADRIAN TRANQUILLI

An Unguarded Moment, la mostraNell’Auditorium Garage, il rinnovato spazio espositivo del Parco della Musica che la Fondazione Musica per Roma dedica all’arte contemporanea, da sabato 4 dicembre apre An Unguarded Moment, la mostra antologica dell’artista Adrian Tranquilli che presenta oltre cinquanta opere in un percorso inedito, fatto di installazioni ambientali dal forte impatto visivo. Il progetto inoltre mette in risalto l’importante ruolo che la musica gioca nella produzione dell’artista romano. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

DOMANI TORNA L’INGRESSO GRATUITO NEI MUSEI CIVICI

MUSEI CIVICIDomenica 5 dicembre torna inoltre l’ingresso gratuito nei Musei civici di Roma nei quali, oltre alle collezioni permanenti, sarà possibile visitare le numerose e differenti mostre temporanee in corso. Aperte al pubblico gratuitamente anche l’area archeologica del Circo Massimo e l’area archeologica dei Fori Imperiali. Dove poter andare, allora, nel nostro municipio? Musei di Villa Torlonia, Museo Civico di Zoologia,  Museo Pietro Canonica e Museo Bilotti a Villa Borghese.

AMUSE E RETAKE STAMATTINA IN AZIONE A PIAZZA VERBANO

amuse fratinoStamattina Amuse, associazione Amici Municipio Secondo, in azione a piazza Verbano dalle ore 9:30 insieme a Retake Roma e ai comitati cittadini che hanno aderito. Chi ha il “fratino” di Amuse si ricordi di portarlo, chi non lo ha lo troverà sul posto. Si raccomandano scarpe comode e guanti poi se avete utensili idonei per una pulizia del genere sono graditi!

MUSEO ETRUSCO DI VILLA GIULIA, UNA GIORNATA SPECIALE

ETRUIn occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, istituita nel 1992 dall’ Onu per promuovere l’inclusione delle persone con disabilità e combattere ogni forma di discriminazione, Museo Etru propone una visita guidata con ausili tattili dedicata agli strumenti e alle tecniche per la fabbricazione dei tessuti, ai filati e all’abbigliamento degli Etruschi. A seguire laboratorio di archeologia sperimentale sulla tessitura a cura di Romina Laurito e Luca Mazzocco. Attività inclusa nel biglietto di ingresso, a cura dei servizi educativi e accessibilità culturale del Museo.  Il biglietto è gratuito per il disabile e un accompagnatore, secondo normativa vigente. Posti limitati. Prenotazione obbligatoria entro giovedì 2 dicembre all’indirizzo: mnetru.didattica@beniculturali.it

VIALE CASTRO PRETORIO: BNCR, CONVEGNO SU DANTE ALIGHIERI

danteA conclusione delle manifestazioni previste nell’ambito del VII centenario dantesco, la Biblioteca nazionale centrale di Roma in viale Castro Pretorio ospita oggi la prima giornata del Convegno Dante e Roma. Il convegno, che proseguirà venerdì 3 dicembre presso l’Istituto Nazionale di Studi Romani , sarà dedicato ad approfondire gli aspetti relativi sia alla Roma di Dante sia agli echi danteschi a Roma, focalizzando l’attenzione su tematiche quali Roma nell’età di Dante e l’ambasciata di Dante a Roma nel 1300; Bonifacio VIII e gli altri papi condannati da Dante; Il Grande Giubileo: Roma centro del mondo; Luoghi simbolici di Roma: il Monte, il Ponte; I due Soli: il Papato e l’Impero; Il rapporto conflittuale con la Chiesa: Roma come Babilonia o Nuova Gerusalemme, ed altro. Il Convegno si chiuderà col confronto-recital tra la Divina Commedia e il “Commedione” del Belli.

“10 CORTOMETRAGGI POETICI” ALLA CASA DEL CINEMA

casa del cinemaGiovedì 2 dicembre, ore 20, alla Casa del Cinema, “Poetry!, le Voci della Poesia”, un progetto audiovisivo di Manuela Maddamma e Nicola Marcucci, con la proiezione di 10 cortometraggi poetici, interpretati dai volti e dalle voci di: Gerolamo Alchieri, Tiziana Bagatella, Angela Brusa, Stefano Brusa, Chiara Colizzi, Ughetta D’Onorascenzo, Gino La Monica, Nicola Marcucci, Silvia Siravo, Franco Zucca e Ludovica Modugno. Durante la serata Ludovica Modugno, scomparsa da appena un mese, sarà omaggiata dal ricordo dei colleghi e dell’Anad, Associazione nazionale attori doppiatori. Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria (con green pass o tampone entro 48h).

LA CURA DELLE PAROLE, SE NE DISCUTE A VIA SAVOIA

riguardo-alle-parole-2300x1200-formatkey-jpg-w511Il podcast “Riguardo (al)le parole”/“Concerning Words”, parte integrante del progetto “Transcultural Attentiveness”, nasce dalla necessità di uscire dalla formula chiusa del convegno, visto e vissuto da poche persone, e di creare uno spazio virtuale aperto e sempre accessibile, con contributi che toccano numerosi campi e aspetti del dialogo transculturale.  Il titolo della serie gioca con l’idea dell’avere riguardo e cura verso le parole, ma rimanda anche alla necessità di riguardare le parole, cioè di portare un nuovo sguardo su di esse. Ogni episodio della serie, pensata come conferenza permanente, accessibile in qualsiasi momento e secondo il ritmo di ascolto individuale, si focalizza su un concetto chiave. Alla presentazione del podcast, nell’Auditorium del Goethe-Institut di via Savoia, saranno presenti alcuni dei relatori e delle relatrici del podcast: Wissal Houbabi, Mackda Ghebremariam Tesfaù, Luca Peretti e il Collettivo Tezeta e le curatrici.