LARGO DELLO SCAUTISMO, SI PARLA DI ORGANI GIUDIZIARI

Logo_RomaIn occasione della redazione del Nuovo Piano Sociale Cittadino, Roma Capitale ha organizzato presso tutti i Municipi una serie di incontri di ascolto, a partecipazione libera, sulle tematiche inerenti il Piano Sociale. Nel Municipio II si affronterà il tema “I rapporti con gli Organi Giudiziari” il giorno 28 marzo 2017, dalle 17,00 alle  20, presso lo Scout Center in largo dello Scautismo, 1 (metro Tiburtina). L’obiettivo degli incontro è consultare i cittadini e le associazioni di Roma Capitale relativamente all’argomento in oggetto. E’ possibile prenotarsi on line e offrire il proprio contributo compilando il modulo disponibile sul sito di Roma Capitale, oppure iscriversi, qualora ci fossero posti ancora disponibili, il pomeriggio stesso, presso il tavolo delle iscrizioni. Per scaricare il  modulo di prenotazione e per maggiori informazioni visita il Sito istituzionale

VILLA LEOPARDI, TAVOLA ROTONDA SUL RUOLO DEL CAREGIVER

villa leopardi centroGiovedì 23 marzo alle ore 17:30,  presso il Centro Anziani di Villa Leopardi (via Makallè, 9), l’associazione Oltre lo Sguardo Onlus insieme all’associazione Giovanna D’Arco Onlus organizzano la Tavola Rotonda  “Il Caregiver Famigliare tra tanti doveri e pochi diritti”. Nel dibattito, oltre agli aspetti giuridici, si focalizzerà sulle dinamiche psicologiche che delineano questa figura. Chi è il Caregiver? È semplice: sono i famigliari di persone anziane e disabili che si occupano di loro, praticamente H24.  Secondo l’Istat in Italia sono oltre  tre milioni, si tratta per lo più di donne di oltre  45 anni. “Chi si prende cura (Caregiver famgiliari ) lo fa per molti anni – precisa Elena Improta, presidente di Oltre lo sguardo onlus –  spesso pertutta la vita, svolgendo un compito prezioso, ma complesso  e faticoso che richiede anche conoscenze specifiche e sovente porta stress, impoverimento di relazioni sociali, amicali, difficoltà a conciliare cura e lavoro, impoverimento economico ( perdita del lavoro). Secondo il premio Nobel 2009 per la medicina, Elizabeth Blackburne, queste IMPROTApersone hanno un’aspettativa di vita fino a 17 anni inferiore alla media. Senza il lavoro dei Famigliari Assistenti, il costo economico delle persone che hanno bisogno di assistenza continuativa sarebbe insostenibile perlo stato. Altri paesi Europei hanno già provveduto a riconoscere e tutelare il ruolo del Caregiver. Risulta per tanto urgente, anche in Italia, l’approvazione di una legge che riconosca la figura del Famigliare Assitente e ne determini le dovute tutele. Per questo ci batteremo perchè si avvii presto a conclusione il lavoro dell’XI Commissione presso il Senato della Repubblica sui ddl presentati per l’emanazione di una legge sul riconoscimento del Caregiver.”. Durante la tavola rotonda si confronteranno sul tema: Massimiliano Luciani, Ph di psicologia, professore presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore che presenterà lo studio“Invisibili ma Indispensabili, la figura del caregiver famigliare”; Stella Luciano, psicoterapeuta che centrerà la sua analisi sugli aspetti comunicativi ed emotivi nella relazioni di aiuto. Continue reading

MUNICIPIO II: ALLO SCOUT CENTER SI PARLA DI ORGANI GIUDIZIARI

Logo_RomaIn occasione della redazione del Nuovo Piano Sociale Cittadino, Roma Capitale ha organizzato presso tutti i Municipi una serie di incontri di ascolto, a partecipazione libera, sulle tematiche inerenti il Piano Sociale. Nel Municipio II si affronterà il tema “I rapporti con gli Organi Giudiziari” il giorno 28 marzo, alle 17, presso lo Scout Center in largo dello Scautismo, 1.

AUDITORIUM, LA JUNIORCHESTRA SUONA PER IL POLICLINICO

juniorchestraDomenica 19 marzo, alle 18, nella Sala Santa Cecilia dell’Auditorium, concerto speciale della JuniOrchestra, l’orchestra baby dell’Accademia, composta da oltre 300 bambini e ragazzi dai 5 ai 21 anni e diretta da Simone Genuini. Una pomeridiana di solidarietà che si rinnova ogni anno da un decennio: il ricavato andrà a sostegno del Policlinico Umberto I (reparto di Pediatria d’Urgenza e Terapia Intensiva della Clinica Pediatrica), oltre che in parte a supporto della stessa JuniOrchestra. La formazione è la prima orchestra di bambini e ragazzi nata tra le fondazioni lirico-sinfoniche italiane. Il suo repertorio spazia da Rossini a Mozart, da Vivaldi a Cajkovskij, da Beethoven a Bartók e Puccini. E’ stata diretta da maestri della bacchetta come Antonio Pappano, Mario Brunello, Fabio Biondi, Salvatore Accardo, Giovanni Sollima. Insignita di prestigiosi premi, opera in seno all’Accademia (programmi della stagione Tutti a Santa Cecilia, concerti, spettacoli), tiene il concerto di Natale alla Camera dei Deputati, suona alla presenza del Presidente della Repubblica. Una parte significativa della sua attività è dedicata a scopi sociali, come in questo caso. In programma musiche di Schubert, Brahms, Puccini, Bernstein, Rossini. Biglietti da 10 a 30 euro. Informazioni sulla scheda nel sito di Santa Cecilia.

E ALLA BIBLIOTECA DI VILLA MERCEDE SI DISCUTE DI BULLISMO

VILLA MERCEDEOggi alle 17:30, presso la Biblioteca Villa Mercede in via Tiburtina 113, si tiene un incontro dal titolo Bullismo e cyberbullismo: quali risposte?. Alcuni esperti di bullismo (anche informatico) cercano di trovare le risposte e le possibili soluzioni. Si tratta del primo tra gli appuntamenti in programma presso le 39 sedi delle Biblioteche di Roma, organizzati in collaborazione con la redazione di #maipiubullismo. Obiettivo: informare, divulgare e testimoniare su un problema che desta crescenti preoccupazioni. Infatti, secondo i dati del Centro Nazionale di Ascolto del Telefono Azzurro, nel periodo 2015/2016 il 60% dei casi di aiuto gestiti ha riguardato atti di bullismo e il 10% atti di cyber bullismo. Continue reading

WOMAN AT WORK, AL SERVIZIO E IN AIUTO DELLE DONNE

15370024_214779495597503_1171855157347339965_oSportello di ascolto Gratuito. Dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 13.30.

Spazio mamma-bambino. Gratuito. BabyCare (4 mesi-3 anni); Spazio MomCare: per ritagliarsi un tempo lavorativo o di confronto senza rinunciare alla vicinanza dei propri figli; Sostegno alla genitorialità: laboratori e seminari.

Orientamento al lavoro. Gratuito. Servizi di orientamento al lavoro Bilancio di competenze Stesura del Curriculum Vitae.

Orientamento ai servizi territoriali. Gratuito. Servizi di accompagnamento e di informazione inerenti a: Corsi di lingua italiana; Corsi di formazione professionale; Consulenze legali; Consulenze mediche.

https://www.facebook.com/pg/womenatwork.scn/services/?ref=page_internal

BIBLIOTECA NAZIONALE: “LA LIBERTÀ DEL TEATRO E DELLA CULTURA”

biblioteca nazionaleLa Biblioteca Nazionale Centrale di Roma e l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, in collaborazione con la Casa circondariale di Rebibbia, promuovono dal 2 al 27 marzo 2017 Libri liberi. Editoria, studio e cultura in carcere, un ciclo di incontri che intende sottolineare il valore della cultura e del libro in forte opposizione alla mentalità criminale attraverso testimonianze ed azioni dirette: la Compagnia teatrale di Rebibbia, il progetto di Studio in Carcere dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata e quello della Biblioteca Nazionale di donare libri e di istituire stage a favore delle persone detenute in permesso, regime di semilibertà o appena libere, per avviarle ad un reinserimento nella società e nel mondo della cultura (catalogazione dei libri, organizzazione mostre ed eventi). Il film Cesare deve morire (2012) di Paolo e Vittorio Taviani, vincitore dell’Orso d’oro a Berlino, rappresenta il successo più visibile a livello pubblico del quotidiano impegno di alcuni detenuti, dei direttori e degli operatori delle carceri romane, per aderire all’articolo 27 della Costituzione italiana, che descrive la pena come umana e tesa al reinserimento della persona nella società. Il primo appuntamento, La libertà del teatro e della cultura (giovedì 2 marzo, ore 9,30), viene ospitato nell’Auditorium della Biblioteca Nazionale.

MERCATO TRIESTE E NOMENTANO, TEMPO DI BOOKCROSSING

bookcrossingTra ortaggi e frutta, tra abbigliamento e casalinghi, tra un banco di pesce e una macelleria accade che nei mercati di Roma spunti un libro. Negli ultimi mesi in alcuni mercati rionali della capitale si sta diffondendo il bookcrossing, piccole biblioteche di quartiere che si autoalimentano grazie alle donazioni libere dei frequentatori. “Non abbiamo introdotto al momento regole particolari – ci spiega Amedeo, formaggiaio e presidente del mercato Trieste di via Chiana – Semplicemente confidiamo nel fatto che chi prende un libro, ne porti un altro. La risposta della gente è stata entusiastica e in breve tempo ne abbiamo raccolti mercato triestemoltissimi”. A oggi la piccola biblioteca del mercato è dotata di una collezione completa di gialli Mondadori, di classici come La Certosa di Parma di Stendhal, Il nome della rosa di Eco e ci sono persino i segnalibri personalizzati. Prima di loro avevano già lanciato un’iniziativa simile i commercianti del mercato Nomentano di piazza Alessandria, uno dei più antichi della città, costruito in stile umbertino nel 1926. Approfittando del progetto Mercati d’autore nella primavera scorsa gli operatori guidati dalla giovane presidentessa, la fioraia Roberta, hanno istituito uno spazio nel cuore del mercato coperto: una vera e propria piazza dotata di wifi con tavoli e sedili realizzati con pancali di legno, dove mangiare qualcosa o appunto leggere un libro grazie al bookcrossing di quartiere. Fonte: la Repubblica

MUNICIPIO: UN PROGETTO DI AGGREGAZIONE PER I GIOVANI

labottegadelleidee_d0Il 7 febbraio, alle 9, presso la sede di via Tripoli 136-IV piano,  si terrà la seduta pubblica per l’esame dei requisiti amministrativi degli organismi che hanno presentato offerta per la realizzazione del progetto “La nuova bottega delle idee”. Il Municipio Roma II intende, così, realizzarlo nel corso del 2017, con lo scopo di valorizzare il ruolo sociale degli adolescenti nel contesto del territorio urbano del municipio, promuovendo un progetto di aggregazione che ne valorizzi le idee e gli interessi.

LA CORSA DI MIGUEL LUNGO LE STRADE DEL QUARTIERE FLAMINIO

lacorsadimiguel2017_2_d0di Francesco Casale

Al via alle 9:30 di domenica 29 gennaio, da piazzale della Farnesina, la diciottesima edizione della Corsa di Miguel, il cui arrivo è previsto all’interno dello stadio Olimpico. L’obiettivo è quello di abbassare il tempo e ritoccare se possibile, come già lo scorso anno, il record italiano nella specialità. Dieci chilometri di corsa su strada al ritmo non soltanto dello sport e dell’agonismo, ma anche della solidarietà: questo è il significato dell’evento. La manifestazione è dedicata al podista e poeta argentino Miguel Benancio Sanchez, tra le vittime del regime militare del suo paese nel 1978. Un’ulteriore opportunità di partecipazione è Strantirazzismo, un percorso più breve, quattro chilometri, la cui partenza è prevista alle 10:45 dal Ponte della Musica. E arrivano a Roma per correre tra le strade, le piazze e i lungotevere del quartiere Flaminio, e ponte Milvio, luogo simbolo della manifestazione, anche gli studenti di Amatrice, Norcia e Macerata. Il pane del punto di ristoro viene da un forno di un altro centro colpito dal sisma: Caldarola. Altri prodotti arrivano da Rosarno, da un’associazione per la lotta contro il caporalato. La storia della Corsa di Miguel parte il 9 gennaio del 2000, una data tutt’altro che casuale: proprio il 9 gennaio del 1978 Miguel Sanchez, podista e poeta argentino, venne rapito da un commando paramilitare, diventando uno dei quasi 30.000 desaparecidos vittime della dittatura.

SONO INIZIATI I CORSI “SALVAVITA” DEL MUNICIPIO SECONDO

defibrillatore_d0

di Francesco Casale

È realtà il progetto salvavita nel Municipio: da gennaio sono infatti partiti i corsi per l’apprendimento delle manovre di disostruzione pediatrica rivolti a tutti i cittadini del territorio. Gli incontri, che si affiancano alla formazione del personale educativo e sono gratuiti, sono organizzati nelle scuole, nei luoghi di aggregazione e nel centro anziani. Il primo evento alla scuola Montessori di Santa Maria Goretti, si è tenuto il 25 gennaio, e poi un corso al mese fino al prossimo autunno. Benvenuti e attesi quindi genitori, nonni e tutti coloro che vogliono conoscere i semplici movimenti che possono salvare vite umane in caso di malori e urgenti necessità. Oltre al programma di incontri nelle scuole sono previste due grandi iniziative alla biblioteca Nazionale. Dopo aver formato negli scorsi mesi 2.500 persone alle manovre di disostruzione delle vie aeree in età pediatrica e adulta, ora il percorso ha una precisa struttura e coinvolge tutte le scuole dell’infanzia del territorio e prevede l’installazione di defibrillatori in cinque strutture scolastiche. Una delle cause più frequenti di arresto cardiaco nei bambini è proprio l’ostruzione delle vie aeree, quasi sempre causata dal cibo. Per questo motivo circa un bimbo ogni dieci giorni perde la vita. Per maggiori informazioni la pagina dedicata del Municipio.