BIBLIOTECA NAZIONALE, UNA GIORNATA PARTICOLARE

BIBLIOTECA NAZIONALEIl 4 dicembre, alle ore 15:30, la Biblioteca nazionale di viale Castro Pretorio ospiterà la Giornata Nazionale dell’integrazione della disabilità  in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, l’associazione Roda e l’Istituto Alberghiero Tor Carbone. Dopo la visita guidata al Giardino dei Semplici a cura dell’Associazione Roda, l’evento proseguirà in Sala Conferenze, dove interverranno Andrea De Pasquale, direttore della  Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, Fabio Pierangeli e gli studenti del laboratorio di scrittura integrato dell’Università degli studi di Roma Tor Vergata, Marco Ucciero e i ragazzi dell’Associazione Roda. Seguiranno il laboratorio “Bar integrato” a cura di Giuseppe Varone con la dirigente scolastica Cristina Tonelli e gli studenti e i docenti dell’Istituto Alberghiero Tor Carbone e, inoltre, “La tavola condivisa”, un buffet tematico coordinato da Pasquale Caprarelli. L’accoglienza, il servizio di sala, e il buffet saranno a cura degli studenti e dei docenti dell’Istituto Alberghiero Tor Carbone.

LA SAPIENZA: ANTONELLA POLIMENI NUOVA PRESIDE DI MEDICINA

ANTONELLA POLIMENILa Facoltà di Medicina  e Odontoiatria della Sapienza di Roma ha un nuovo preside che sostituisce l’uscente Sebastiano Filetti. La nuova preside per il triennio 2018-2021 è Antonella Polimeni. Con Polimeni, alla guida di una delle più importanti Facoltà di Medicina italiane, ci sarà per la prima volta una donna. Antonella Polimeni è ordinario di Malattie Odontostomatologiche e componente del Cda della Sapienza.   Dal 2010 al 2014 è stata presidente del Collegio dei professori universitari di discipline odontostomatologiche. Polimeni è direttore del Dipartimento ad attività integrata testa collo del Policlinico Universitario  Umberto I e direttore del master interfacoltà di gestione integrata di salute e sicurezza nell’evoluzione del mondo del lavoro.

LA CASA DEL FUTURO È MADE IN SAPIENZA

IL PROGETTONon inquina. Non consuma. Non spreca, ma risparmia. Più di centro metri quadrati costruiti per salvare il Pianeta, un micro-universo capace di autoalimentarsi e di rispettare l’ambiente che lo circonda. Una struttura che, in un mondo soffocato dall’inquinamento e depredato delle sue risorse energetiche, fa sperare le generazioni future. Un team di circa cinquanta studenti dell’università La Sapienza negli ultimi due anni si è armato di ingegno e buona volontà per realizzare una casa solare completamente autosufficiente ed ecocompatibile. Continue reading

NUOVI OBIETTIVI PER L’ACADEMIA BELGICA DI VIA OMERO

ACADEMIA BELGICAL’Academia Belgica di via Omero ha intrapreso un nuovo percorso che mira a rinforzare la missione definita dai suoi fondatori ormai quasi ottanta anni fa. L’obiettivo principale di questa integrazione è quello di aumentare la visibilità dell’Academia attraverso l’istituzione di un ente scientifico e culturale dinamico, con l’auspicio di contribuire ad accrescerne l’attrattiva in particolar modo verso le nuove generazioni di scienziati e artisti. Polo d’incontri internazionali, l’Academia coordina e promuove le attività belghe nell’ambito delle discipline storiche, delle arti e delle scienze – con particolare riguardo ai rapporti tra l’Italia e il Belgio – e tutte le iniziative atte ad accrescere la notorietà culturale e scientifica del Belgio e delle sue entità federate. La transizione verso la nuova Academia Belgica – Centro per la Storia, le Arti e le Scienze a Roma è effettiva dal 1° ottobre 2018 ed è affidata a Paul Fontaine fino al 1° gennaio 2019, data in cui entrerà in funzione una nuova direzione. È stato creato, inoltre, un nuovo Consiglio scientifico che sosterrà l’istituto nel raggiungimento di questi nuovi obiettivi.

LA SAPIENZA: FLASH MOB DEGLI STUDENTI CONTRO IL CARO-AFFITTI

la sapienzaFlash mob degli studenti e delle studentesse di Link Roma delle tre università romane che hanno piantato alcune tende sul pratone della Sapienza per protestare contro la carenza di alloggi e il caro-affitti, anche in sostegno agli oltre 5.000 studenti che quest’anno sono rimasti fuori dalle residenze universitarie. “Sono uno degli oltre 3.600 idonei la sapienza 1non beneficiari di posto alloggio – ha dichiarato Diego Corridori, studente di Lingue – e non so se e quando riuscirò ad accedere a una residenza universitaria, perché nonostante io ne abbia diritto non ci sono abbastanza fondi e strutture. Sono costretto a fare il pendolare dal mio paese fino alla facoltà perché oggi non saprei come pagarmi un affitto”. “Quest’anno sono oltre 5.000 gli studenti senza un alloggio – ha la sapienza 2detto invece Federica La Pegna, rappresentante in Consulta del Diritto allo Studio – molti dei quali prenderanno in affitto una stanza arrivando a pagare, con enormi difficoltà, oltre 500 euro al mese per una singola. Nessuno sembra preoccuparsene, forse pensando che chi non ha un alloggio e vuole LA SAPIENZA 3frequentare le lezioni debba dormire in una tenda dentro l’università!” “Oggi piantiamo queste tende in università per ribadire che vogliamo risposte concrete – ha infine sottolineato Francesco Pellas, coordinatore di Link Roma – Regione e Comune devono impegnarsi nell’indire subito il bando sul contributo affitto per aiutare gli studenti che hanno difficoltà a pagarsi la stanza, nel prevedere agevolazioni per studenti e locatori che affittano a canone calmierato, riqualificando l’immenso patrimonio pubblico dismesso. Da qui non leviamo le tende, attendiamo una casa!”. Fonte: la Repubblica

“PORTE APERTE” ALL’ISTITUTO OLANDESE DI VIA OMERO

L'ISTITUTO OLANDESE“Porte aperte” è l’evento dell’Istituto Olandese, che si terrà mercoledì 10 ottobre 2018, in via Omero 10, dalle ore 16:30. L’Istituto  è un’istituzione interuniversitaria per l’insegnamento e la ricerca scientifica nel campo della Storia, della Storia dell’arte e dell’archeologia. Esso offre ospitalità a studenti, ricercatori e studiosi di università olandesi che vengono a Roma per motivi di ricerca ed organizza corsi, conferenze e convegni nelle discipline  indicate.  Dispone di una biblioteca, aperta anche a studiosi italiani e di altri paesi.

VIA NIZZA, APERTO IL NUOVO MACRO

macro asilo«Ti nomino artista, perché tutti possiamo esserlo per un giorno». Et voilà, un timbro rosso sulla mano di ogni visitatore che varca la soglia del Macro Asilo. La performance va in scena all’entrata su via Nizza: Mauro Cuppone indossa una maglietta rossa con su scritto “Gli artisti pagano doppio”. Fa da bigliettaio, col suo banchetto, timbro e cartoline. Titolo della performance, “The artist is absent” (l’artista è assente). Un gioco di parole che sembra tanto parafrasare alla lontana il capolavoro della “regina” Marina Abramovic, “The artist is present”, con cui stregò il Moma di New York. La distanza, però, è abissale. Che si voglia fare la rivoluzione a colpi di ironia? Tant’è. La festa del Macro Asilo c’è stata. Continue reading

VIALE ROMANIA: SABATO, GIORNATA DI ORIENTAMENTO ALLA LUISS

LUISSSabato  6 ottobre 2018, dalle ore 14.30 alle ore 18, si tiene presso il Campus Luiss di viale Romania una Giornata di Orientamento ai Corsi di Laurea Triennale  e  Magistrale a Ciclo Unico per l’anno accademico 2019/2020. L’evento è aperto agli studenti delle scuole superiori e alle loro famiglie. La giornata costituisce un’importante occasione per approfondire la conoscenza del mondo universitario e dell’offerta formativa e scoprire le esperienze di studio all’estero e di lavoro che Luiss offre. Inoltre, è possibile seguire una lezione pratica e teorica sulla prova di ammissione del 17 gennaio 2019.

LA SAPIENZA: ARRIVA IL DOPPIO LIBRETTO

la sapienzaAnche la Sapienza avrà il doppio libretto, o carriera Alias, per gli studenti trans. Ad approvarlo, intorno alle 19.30 di oggi, è stato il senato accademico, composto da docenti, personale e ragazzi: a proporre la sua istituzione e a mettere fretta alla prima università capitolina, la più grande in Europa, sono stati il sindacato studentesco Link e Prisma, collettivo Lgbtquia+. Gli studenti, mentre si discuteva della carriera Alias, si sono riuniti sotto al Rettorato per un presidio. “Abbiamo ricevuto decine e decine di segnalazioni – spiegano da Link – Molti studenti avevano difficoltà in sede d’iscrizione o d’esame, quando venivano registrati e chiamati con un nome con cui non si identificavano”. Continue reading

LA SAPIENZA: GLI STUDENTI CONTESTANO IL TEST DI PSICOLOGIA

la sapienzaNuove polemiche a La Sapienza. Errori materiali, errori ortografici e parte del test illegibile: queste le segnalazioni pervenute con forza dagli studenti che hanno partecipato alle selezioni per l’accesso alla facoltà di Psicologia. L’Ateneo romano ammette, in parte, l’errore. Lo scorso tre settembre l’Università di Roma La Sapienza ha indetto i test di ammissione alla facoltà di psicologia e a sentire Cristiana, portavoce di un gruppo di cinquanta studenti “si sono verificate irregolarità inaccettabili: erano ammessi a fare il test studenti sprovvisti del documento, o con documento scaduto, i plichi contenti i test erano aperti. Sono, quindi, venute meno tutte le garanzie di ufficialità e imparzialità che devono essere proprie di un concorso pubblico, quale il test di ammissione a una facoltà universitaria. Continue reading

VIA OMERO: INAUGURAZIONE ALL’ACADEMIA BELGICA

academia-belgicaAll’Academia Belgica di via Omero, il 20 settembre alle ore 17, ci sarà la presentazione
“Dentelles de Lumière – allégorie de la recherche”, l’ultima opera pubblica commissionata di Adrien Lucca. Si tratta di un’installazione in situ permanente, geometrica e non figurativa, dispiegata su cinque grandi finestre situate all’esterno della biblioteca dell’Academia Belgica, di fronte alla parete ovest dell’Accademia d’Egitto. “Dentelles de Lumière – allégorie de la recherche” è il risultato di una ricerca sulla luce naturale, il vetro Dentelles de Lumière - allégorie de la recherchee la matematica condotta durante cinque mesi di residenza presso l’Academia Belgica. Per consentire una miglior comprensione del lungo processo creativo, questa inaugurazione sarà preceduta da una presentazione dall’artista stesso. L’inaugurazione dell’installazione conclude il mandato di Bracke come direttore dell’Academia Belgica.

MUNICIPIO: SCUOLE, GENITORI PARTE ATTIVA NELLA RIQUALIFICAZIONE

via volsinio scuola mazziniFinora l’hanno fatto «spontaneamente». D’ora in poi lo potranno fare «ufficialmente». Il consiglio del II Municipio ha, infatti, approvato una delibera dove è stabilito che i genitori degli alunni delle scuole, almeno in quel territorio che va dai Parioli al Flaminio a San Lorenzo, potranno contribuire alla riqualificazione degli edifici e delle aule. Cosa materialmente mamme e papà potranno fare negli stabili?Tinteggiare le pareti e gli infissi oppure aggiustare le porte interne, le persiane o le finestre e perfino gli avvolgibili con la sostituzione delle cinghie e delle molle. Ancora: rimpiazzare lampade, interruttori o campanelli; riparare o sostituire scuola-Fratelli-Bandiera1le componenti dell’impianto idrico. I genitori, in sintesi, potranno fare gli imbianchini, gli elettricisti e gli idraulici per aggiustare tutto quel che non funziona nelle scuole dei propri figli, rendendole più pulite e più adeguate in molti aspetti essenziali. «Abbiamo pensato e studiato questa delibera – spiega l’assessore municipale alla scuola media alfieriScuola Emanuele Gisci – per favorire la partecipazione delle famiglie alla vita della scuola. È un impegno culturale e positivo perché proprio alcune professionalità dei genitori possono così contribuire alla manutenzione degli edifici, con questi piccoli interventi che adesso potranno fare con un’autorizzazione ufficiale e non come prima “sotto banco”». Così sempre più «cittadini fai da te» e in questo caso con l’approvazione dell’amministrazione e dei consigli d’istituto, sopperendo in realtà a quelle che ormai sono croniche mancanze di finanziamenti: «È vero, i fondi sono molto pochi per la manutenzione delle scuole – ammette Gisci -. Ma questi piccoli interventi delle famiglie per mancanza di risorse VIA TEVEREd’ora in poi possono diventare più facili e immediati, stabilendo un legame con gli istituti». E considerando l’aspetto positivo della faccenda, che riguarda le classi dalle materne, alle elementari alle medie, la presidente del II Municipio, Francesca Del Bello, lo definisce così: «Un risultato importante che intende la scuola guido alessivalorizzare le scuole come luoghi di aggregazione e di incontro nel territorio. Un provvedimento che va incontro all’esigenza di informazione e partecipazione delle famiglie e delle scuole che hanno chiesto più volte di intervenire in tal senso. Una risposta all’idea di una scuola autonoma che si apre alla cittadinanza e crea un presidio di impegno civico dove tutti contribuiscono ai beni comuni». La delibera è stata approvata con 15 voti favorevoli, tra i quali 14 della maggioranza e uno dell’opposizione. E ieri il provvedimento «è arrivato dopo un lungo periodo di confronto», conclude l’assessore Gisci, e ha interessato «tutta la comunità scolastica, a partire dai dirigenti fino agli insegnanti e ai genitori, oltre alle istituzioni competenti del Municipio». Fonte: Corriere della Sera

PORTE APERTE ALLA SAPIENZA

XXII edizione di Porte Aperte alla Sapienza

È in corso di svolgimento la XXII edizione di Porte Aperte alla Sapienza (17-18-19 luglio) con: stand informativi nei viali della Città universitaria dalle 9.30 alle 18.00; presentazioni delle facoltà in Aula magna; performance musicali e teatrali delle orchestre Sapienza e degli attori di Theatron – Teatro antico alla Sapienza; apertura straordinaria dei Musei Sapienza; presentazione dei servizi per gli studenti con disabilità e dsa (17 luglio).  Continue reading

LA SAPIENZA: 24 AULE MULTIMEDIALI E IPERTECNOLOGICHE

LA SAPIENZA TECNOLOGICANell’aula 3 di Lettere e Filosofia si arriva, si apre il pc (ancorato) sul banco e si studia. Finito si chiude e si lascia lì: ce ne sono 82, uno su ogni postazione, a disposizione di tutti. Lo stesso ad Economia, Aula 8b. Nell’aula Galasso di Giurisprudenza, i lucernari si aprono e chiudono da soli in caso di pioggia e l’intera parete dietro la grande cattedra di legno diventa un grande schermo dove vedere filmati comodi sulle poltroncine, come al cinema. E nascosti nel muro decine di pannelli audio. Nell’aula Grassi di Scienze Naturali dietro il vecchio controsoffitto sono state scoperte le antiche finestre ed ora l’arena da 129 posti ogni mattina s’inonda di luce. Tutti i banchi sono cablati. Il wifi aleggia su tutta la città universitaria. Le lavagne luminose calano dal soffitto e si fa lezione anche sui maxischermi. Benvenuti alla Sapienza 4.0, dove i quasi 120 mila studenti iscritti troveranno ambienti sempre più moderni e all’avanguardia. Quasi 153 milioni investiti, di cui 115 circa dai fondi della Banca Europea. Continue reading

LA SAPIENZA: OK A DOPPIO LIBRETTO PER TRANS

LA SAPIENZA“Il senato accademico dell’Università La Sapienza approverà a settembre il doppio libretto per gli studenti trans, al fine di consentire ulteriori modifiche migliorative al testo a garanzia della riservatezza e della privacy degli studenti”. Dopo la denuncia di ieri da Gay Center, AzioneTrans e associazioni di studenti, sulla bocciatura da parte del Senato accademico del libretto per gli allievi transgender, questa mattina arriva la risposta. In una nota dell’università più grande d’Europa si legge che “gli organi di governo dell’Ateneo hanno dato prova di essere sensibi alle tematiche riguardanti l’identità di genere in molte occasioni e che in particolare sulla doppia carriera universitaria per gli studenti in transizione di genere sono impegnati concretamente”. Fonte: la Repubblica