BIBLIOTÈ A VIALE CASTRO PRETORIO

biblioteca nazionaleBibliotè è un’iniziativa di valorizzazione dei fondi antichi della Biblioteca nazionale centrale di Roma, in viale Castro Pretorio 105, che prevede un incontro al mese con bibliotecari specializzati nelle diverse discipline legate alle collezioni speciali e ai fondi manoscritti e rari. Il progetto intende far conoscere ad un pubblico più ampio alcuni dei tesori nascosti della Biblioteca attraverso la presentazione di un testimone significativo per ognuna delle varie collezioni, illustrandone le peculiari caratteristiche e i molteplici elementi di interesse.  Il 28 marzo, alle ore 16, “Un manoscritto molto ricercato” a cura di Valentina Longo. In questo primo incontro si ripercorreranno le vicende avventurose di un manoscritto dalla storia millenaria, cui è stata data la caccia in varie epoche e per varie ragioni, e che è stato testimone diretto di eventi storici fondamentali nel corso dei secoli. Seguirà un tè presso il nuovo Bistrot Letterario. Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti allo 06 498924.

VIA GRAMSCI: È NATO IL COMITATO SCIENTIFICO DI FEFÈ EDITORE

fefè logo color nuovo 251x385 filo rossoPresso Fefè Editore, in via Gramsci 48, si è costituito il Comitato Scientifico che dà l’indirizzo, propone, stimola, controlla, suggerisce l’attività dell’editore per tutti i titoli della Biblioteca Mente e Società. Il Comitato Scientifico è composto da Giuseppe Allegri, Marco Antonio D’Arcangeli, Renato Foschi, Marco Innamorati, Carlo Ricotti, Paola Trabalzini. La Biblioteca Mente e Società si occupa di psicologia, pedagogia, psichiatria, sociologia, politica, storia, attualità emergenti. I libri della Biblioteca sono distribuiti da Messaggerie Libri e promossi da Dehoniana Libri. Possono essere acquistati/ordinati in tutte le librerie, anche on-line, o direttamente sul sito www.fefeeditore.com

PIAZZALE MANILA: I LAVORI DI RESTAURO DELLA FONTANA AL VIA

IMG_6599Come annunciato nel nostro articolo dell’11 Marzo, sono iniziati i lavori di restauro della fontana di piazzale Manila abbattuta dalla caduta di un pino ormai più di due anni fa (marzo 2015). La fine dei lavori è prevista per la fine di giugno 2017.

La cura del restauro, insieme a quella della fontana delle Api a piazza Barberini, è affidata a Doretta Mazzeschi della CBC – Conservazione Beni Culturali, società cooperativa, una delle più esperteIMG_6601 ditte italiane di restauro di beni culturali. I lavori saranno realizzati dalla società Meesters In, controllata dalla Società Reale Olandese Koninklijke Woudenberg. Società specializzate in restauro architettonico e altresì note per famosi lavori di restauro nei Paesi Bassi, come quelli del Rijksmuseum ad Amsterdam ed il Mauritshuis a l’Aja.

Durante la prima settimana di lavoro la fontana sarà smontata e saranno prese tutte le misure necessarie all’opera di restauro che inizieranno a partire dalla terza settimana. Durante i lavori saranno anche ripristinate le condotte che portano l’acqua alla fontana. I lavori sono naturalmente seguiti dal Comune, dal II Municipio e dal Servizio Giardini.

E ARRIVA LA DOMENICA ECOLOGICA: TUTTI (O QUASI) A PIEDI

Stop alle auto domenica 26 febbraio per la terza delle quattro domeniche ecologiche della stagione, la seconda del 2017. Previsto il divieto totale di circolazione per i veicoli a motore nella Fascia Verde del Pgtu, (Piano generale del traffico urbano). Per consentire la vigilanza potenziata da parte della Polizia Locale allo stadio Olimpico (partita Lazio-Udinese, in programma alle 15), è stato rimodulato l’orario di blocco come segue:  Domenica-Ecologica7.30-12.30 e 17.30-20.30. Sono esentati dalle restrizioni: i veicoli a trazione elettrica e ibridi; i veicoli alimentati a metano e a gpl; gli autoveicoli a benzina Euro 6; gli autoveicoli diesel Euro 6; i ciclomotori a 2 ruote con motore 4 tempi Euro 2; i motocicli a 4 tempi Euro 3.  La misura ha l’obiettivo di contenere e prevenire l’inquinamento atmosferico, dati i problemi di qualità dell’aria che si acuiscono nel periodo invernale. Le giornate di chiusura al traffico costituiscono, inoltre, uno strumento utile a sensibilizzare la cittadinanza contribuendo alla diffusione di modelli culturali alternativi, tesi al miglioramento degli stili di vita.  Continue reading

VIA GRAMSCI: ISTITUTO GIAPPONESE, SIMPOSIO SUI BRONZI CINESI

bronziIl 13 febbraio 2017, alle 10, nella sede dell’Istituto Giapponese di Cultura in via Gramsci 74, simposio dal titolo: “Bronzi cinesi in Giappone e in Italia: collezionismo e studi antiquariali”. L’evento è in lingua italiana, ingresso libero fino a esaurimento posti. Il simposio anticipa parte importante dei risultati che saranno presentati nella mostra e nel catalogo Food for the Ancestors, Flowers for the Gods: transformations of archaistic bronzes in China and Japan, da inaugurarsi presso il Museo Chiossone di Genova il 31 marzo prossimo e aperta al pubblico dal giorno successivo.

LIBRERIA ASSAGGI: “INTRODUZIONE ALLA RELATIVITÀ RISTRETTA”

di Francesco Casale

“Introduzione alla relatività ristretta” è un corso a cura di Giovanni Battimelli, docente del dipartimento di Fisica all’università la Sapienza, che si terrà alla libreria AsSaggi di via degli Etruschi, a San Lorenzo, tra il mese di febbraio e quello di marzo. Le date e gli orari: martedì 14 febbraio, ore 18.30, martedì 21 febbraio, ore 18.30; martedì 28 febbraio, ore 18.30; martedì 14 marzo, ore 18.30; martedì 21 marzo, ore 18.30. Va detto che non si tratta di un corso adatto a chiunque. Infatti, i prerequisiti per seguire gli incontri sono: reminiscenze della fisica di base della scuola superiore, e la matematica delle quattro operazioni. Argomenti degli incontri: 14/2: Introduzione storica. I problemi tra banner_corsorelativomeccanica ed elettromagnetismo alla fine dell’Ottocento. Lorentz, Poincarè, il “principio di relatività”, la dinamica dell’elettrone; 21/2: Cinematica relativistica. Il principio di relatività e l’invarianza della velocità della luce. Dalle trasformazioni di Galilei alle trasformazioni di Lorentz; 28/2: Contrazione delle lunghezze e dilatazione dei tempi. Invarianti relativistici: l’intervallo spazio-temporale e il principio di causalità; 14/3: Simmetrie e leggi di conservazione. Energia e quantità di moto relativistiche. 21/3: Massa ed energia. Particelle e fotoni. Iscrizioni: mandate un’email a info@libreriaassaggi.it oppure recatevi in libreria (via degli Etruschi, 4).

ACCADEMIA ROMANIA, CONFERENZA DI ALEXANDRA VRANCEANU

VranceanuGiovedì, 2 febbraio 2017, ore 17, nella sede dell’Accademia di Romania, in piazza José de San Martin, conferenza e dibattito con Alexandra Vranceanu dell’Accademia di Romania in Roma/Universitatea Bucuresti. Tema: “I motivi di una scelta: Guazzo e il Prencipe di Valacchia come modello morale per la corte”. Con la partecipazione di: Luisa Valmarin (Università di Roma “La Sapienza”), Amedeo Quondam (Università di Roma “La Sapienza”), Angela Tarantino (Università di Roma “La Sapienza”), Pasquale Stoppelli (Università di Roma “La Sapienza”), Angelo Pagliardini (Universität Innsbruck).

ISTITUTO GIAPPONESE, CONFERENZA SULLA MUSICA DI CORTE

gagakuIl 31 gennaio, alle ore 18:30, nella sede dell’Istituto Giapponese in via Gramsci, conferenza dal titolo: “Pop gagaku, il successo discreto della musica di corte giapponese”, a cura di Andrea Giolai, dottorando Università Ca’ Foscari di Venezia e Leiden University. L’attuale “boom silenzioso” del gagaku, sarà oggetto della riflessione di Giolai, con particolare riferimento alle esecuzioni lontane dal palazzo imperiale di Tokyo e al processo di rinnovamento del genere, che ha saputo trasformarsi continuando a emozionare.

BIBLIOTECA NAZIONALE, SI PARLA DI “RISCRITTURE D’AUTORE”

biblioteca nazionaleNell’ambito delle attività di valorizzazione della letteratura contemporanea organizzate dalla Biblioteca nazionale, il 20 gennaio si terrà nella sede di viale Castro Pretorio la presentazione di Riscritture d’autore. La creazione letteraria nelle varianti macro-testuali, a cura di Simone Celani. Il voume riunisce sette saggi dedicati a casi esemplari di filologia d’autore contemporanea, in cui si analizzano opere sottoposte ad un profondo processo di riscrittura, tale da modificarne non solo forma e struttura, ma spesso anche intenti, finalità e valore complessivo. Nel profondo lavorio che accompagna le opere di Gadda, Fenoglio, Joyce, Yourcenar, Arenas, Cardoso Pires e de Melo è possibile riscontrare non solo mutamenti di ideale estetico, ma anche reazioni a mutamenti di contesto, elementi utili a spiegare la presenza di varianti talmente profonde da far prefigurare una vera e propria riscrittura “totale”. L’obiettivo del volume è quello di fornire una prima casistica del processo di riscrittura, con finalità non solo genetiche, ma soprattutto critico-interpretative. A fianco e al di là dei casi specifici, tutti di grandissimo interesse, le analisi presentate forniscono indizi relativi a questioni fondamentali, quali i rapporti tra forma e contenuto, testo e contesto, autore e opera, i confini esistenti tra opere diverse o il significato stesso del concetto di volontà d’autore e di versione “definitiva” di un’opera.

BIBLIOTECA NAZIONALE, UNO SPAZIO PERMANENTE PER GRAZIA DELEDDA

grazia_deledda_-_ritrattoA viale Castro Pretorio, la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, ha inaugurato giovedì scorso uno spazio permanente dedicato alla figura e all’opera della scrittrice sarda Grazia Deledda (Nuoro, 27 settembre 1871 – Roma, 15 agosto 1936). La mostra intende celebrare in particolare il periodo romano della scrittrice. Grazie Deledda, infatti, si trasferisce a Roma nel 1900 e proprio nella capitale si svolge la grande stagione letteraria: da Elias Portolu del 1903 a Canne al vento del 1913 e La madre del 1920, dalle novelle al teatro. Frequenta così il mondo culturale romano di primo Novecento: Angelo De Gubernatis, Giovanni Cena e l’ambiente della rivista «Nuova Antologia», dove escono a puntate molti dei suoi romanzi, gli artisti esordienti. Stringe rapporti con Sibilla Aleramo, Marino Moretti, Federigo Tozzi. La stessa Roma, i luoghi a lei più cari, trapelano tra le pagine come nelle novelle La Roma nostra e Viali di Roma. Inoltre nella capitale muore ottanta anni fa. Continue reading

FORUM AUSTRIACO DI CULTURA, “SOIRÉE INGEBORG BACHMANN”

forum-austriacoL’11 novembre 2016, alle ore 20, nella sede del Forum Austriaco, in viale Bruno Buozzi 113, “Soirée Ingeborg Bachmann”. Parole, immagini e suoni per ricordare il 90. anniversario dalla nascita di Ingeborg Bachmann, una delle maggiori autrici di lingua tedesca del XX secolo. Una mostra con gli scatti di Garibaldi Schwarze, curata dalle editrici della Bachmann, Christine Koschel e Inge von Weidenbaum, e un excursus del musicologo e autore Cesare Mazzonis, che presenta Ingeborg Bachmann attraverso suoi testi e libretti, musicati dal compositore tedesco Hans Werner Henze. Legge Marisa Tanzini. Una serata in cui ripercorrere l’ultimo ventennio della scrittrice austriaca, che trova in Italia un habitat a lei congeniale, e nel Maestro Henze un animo affine con cui portare avanti uno scambio intellettuale in equilibrio fra opera, vita e amore.

SAN LORENZO: UN CORSO PER SAPERE (QUASI) TUTTO SULLE STELLE

corso“Cosa dicono le stelle” è il corso che si terrà alla libreria AsSaggi di via degli Etruschi, a San Lorenzo. Un breve corso in 6 incontri per esercitare lo spirito di osservazione e dare un senso al nostro sguardo verso il cielo. Impariamo a riconoscere le stelle, a osservare gli astri e a decifrare la loro natura – e la nostra. Il funzionamento delle stelle, i movimenti dei pianeti, la ricerca di altri mondi abitabili, la Via Lattea e le altre galassie: sorvoleremo i corpi celesti per comprendere meglio il nostro posto nel cosmo. Riprendiamo contatto con le stelle oltre le luci della città per sentire cos’hanno da dirci, veramente. Un ciclo di 6 lezioni di introduzione all’astronomia, con l’astronomo e comunicatore scientifico Stefano Giovanardi. Quando: giovedì 10 e 17 novembre, mercoledì 23 e 30 novembre, 7 e 14 dicembre 2016, dalle 20 alle 22. Costo: 60 euro per l’intero corso, 15 euro la singola lezione. Info e prenotazioni: corsi@libreriaassaggi.it

GOETHE ISTITUT: UN SEMINARIO SUL LINGUAGGIO DEL DIGITALE

goethe-institut“Scorri, scrolla, digita. App per una lettura creativa” è il titolo del primo appuntamento di un seminario che si terrà mercoledì 26 ottobre 2016, ore 16/19, nella Sala Conferenze del Goethe Institut di via Savoia 15 (ingresso libero). Il digitale è un nuovo terreno di sperimentazione dei linguaggi visivi e della narrazione. Spesso autori e editori si trovano a confrontarsi con un supporto che sta definendo la sua grammatica. Nell’incontro con Ilaria Tontardini (Hamelin Associazione Culturale), che farà da introduzione all’universo delle app, sarà tracciato un percorso che va dal libro più tradizionale, alle sperimentazioni con formati e carta, all’applicazione digitale. Si cercherà di evidenziare similitudini e cambiamenti, attraverso la presentazione di alcuni dei più interessanti progetti italiani e internazionali. Il seminario sarà seguito da altri tre appuntamenti che si svolgeranno fra dicembre 2016 e febbraio 2017, nell’ambito del progetto “Creatività 4.0”. Continue reading

VIALE DELLE ARTI: GNAM, IN ATTO “LA RIVOLUZIONE D’OTTOBRE”

gnamDimenticare tutto. Dimenticare il museo com’era finora. Dimenticare anche la sua tradizionale funzione (pubblica), che in sostanza è (sarebbe stata) quella di documentare e informare il visitatore, in questo caso su quanto accadde in tema d’arte tra Ottocento, Novecento e fino a oggi. Dimenticare un approccio logico per temi e/o autori o men che mai diacronico. Fuori dunque la storia dell’arte intesa, appunto, in quanto storia. Perché il nuovo allestimento «in forma di mostra» (durerà fino ad aprile 2018) della (ex?) Galleria nazionale d’arte moderna, divenuta nel frattempo solo «Galleria nazionale», rivoluziona radicalmente quanto finora visto. Giusto? Sbagliato? L’ultima riforma del Ministero per i beni culturali prevede l’assoluta autonomia e tanti poteri concentrati nelle mani dei direttori di (alcuni) musei. La Galleria nazionale d’arte moderna è uno di questi. Continue reading