PIAZZA CRATI: SMART, POLO PER L’ARTE, DIVENTA UNA FONDAZIONE

MonoweSmArt, polo per l’arte di piazza Crati, rilancia il suo impegno a farsi ponte verso l’arte contemporanea e annuncia la sua trasformazione da associazione culturale a fondazione. Un passo significativo che in cinque anni ha portato a realizzare progetti espositivi sempre inediti e a creare una propria collezione attraverso l’acquisizione di alcune opere degli artisti ospitati. Risultati concreti che Monowe 2hanno portato a rilanciare il progetto per potenziarne gli ambiti e le attività con un interesse costante a diffondere il linguaggio contemporaneo attraverso iniziative espositive, didattiche e culturali. La fondazione vedrà a breve la nomina di un comitato scientifico che possa dare un apporto significativo all’interazione fra i progetti espositivi, culturali e le iniziative didattiche. Il 03_Monowenuovo corso di SmArt sarà inaugurato il prossimo martedì 12 febbraio da Monowe (the residence, the lodge, the shelter), la prima personale a Roma dell’artista Ludovica Carbotta, a cura di Ilaria Gianni, realizzata in collaborazione con il collettivo di architetti Orizzontale.

ECCO I MUSEI A INGRESSO GRATUITO OGGI NEL NOSTRO MUNICIPIO

DOMENICA AL MUSEOPer la prima domenica del mese, il 3 febbraio, ingresso gratuito nei Musei Civici per i residenti a Roma e nella Città Metropolitana. Sono in corso numerose mostre da visitare, incentrate su argomenti molto differenti: ecco dove nel Municipio II: Museo Carlo Bilotti con Balla a Villa Borghese, sulle opere dipinte dall’artista nella Villa, e L’acqua di Talete. Opere di José Molina, sulle origini del pensiero occidentale. Al Casino dei Principi di Villa Torlonia Discreto continuo – Alberto Bardi. Dipinti 1964/1984 presenta circa settanta opere, tra le più rappresentative della lunga attività dell’artista. Apre al pubblico il 2 febbraio al Museo di Zoologia Ritratto di un pianeta selvaggio, un progetto del fotografo naturalista Simone Sbaraglia, che documenta le meraviglie naturali per cercare di preservarle dal cambiamento. Infine, tante mostre alla Gnam di viale delle Belle Arti e ingresso gratuito anche al Museo Andersen a via Pasquale Stanislao Mancini.

QUEL SALOTTO LETTERARIO NEL QUARTIERE COPPEDÈ

FRANCESCA PIROFrancesca Piro è un’anatomopatologa appassionata di letteratura e nel suo appartamento del quartiere Coppedè ha ricreato l’atmosfera dei circoli culturali dell’Ottocento. Il suo progetto si chiama “La linea d’ombra”, e consiste in un vero e proprio salotto letterario, in cui le persone si incontrano due volte al mese per discutere e scambiarsi opinioni di carattere letterario. Ma a volte il dialogo supera l’ambito di partenza e s’inoltra in quello più ampiamente culturale e politico. Giornalisti, scrittori, pittori, fotografi, conduttori televisivi e radiofonici partecipano alle serate. E poi c’è il pubblico, composto da chiunque voglia partecipare, previa prenotazione. Classe 1969, Francesca Piro è nata e cresciuta nel quartiere Trieste-Salario, dove vive. Si è diplomata al Giulio Cesare e si è laureata in Medicina e Chirurgia, specializzandosi in anatomia patologica, alla Sapienza.

BIBLIOTECA NAZIONALE: CICLO D’INCONTRI “PER TULLIO DE MAURO”

DE MAUROLa Biblioteca Nazionale Centrale di viale Castro Pretorio ospita il Fondo librario di Tullio De Mauro nella Sala Linguistica a lui dedicata. Per ricordare il suo insegnamento la Biblioteca organizza un ciclo di incontri “Per Tullio De Mauro” su temi legati alle sue ricerche. Calendario degli incontri 2019: mercoledì 23 gennaio 2019, Alberto Oliverio, Il cervello che impara; mercoledì 20 febbraio Emanuele Banfi, I linguaggi della sopraffazione: ovvero i ‘don Rodrigo’ di ieri (e di oggi…); mercoledì 20 marzo, Giovanni Solimine, Accesso ai saperi e partecipazione culturale nell’era della rete; mercoledì 10 aprile, Sabino Cassese, Ideali costituenti e norme costituzionali; mercoledì 8 maggio, Virginia Volterra, Dall’azione al linguaggio: lingue parlate, lingue segnate.

QUEI GIARDINI SEGRETI DI VILLA BORGHESE

Sono i giardini recintati di Villa Borghese in viale dell’Uccelliera ai due lati della Galleria Borghese, una volta Casino Nobile della Villa. I primi due risalgono al periodo del cardinale Scipione: il Giardino dei Melangoli e il Giardino dei Fiori. Gli altri due furono creati intorno al 1680: quello situato tra il Padiglione dell’Uccelliera e il Padiglione della Meridiana, adibito a piantagioni di fiori rari ed esotici principalmente a bulbo, e il Giardino di Propagazione, utilizzato come vivaio per le piante da piantatare negli altri tre giardini segreti. Continue reading

VIA GRAMSCI: ALLA BRITISH SCHOOL SI PARLA DELLA STORIA DI ROMA

british school romaPresso la British School di via Gramsci giovedì 17 e venerdì 18 gennaio si svolgerà la conferenza dal titolo “Una comunità in transizione: storia romana, 200-134 a.C.”. Conferenza di due giorni, dunque, organizzata da Mattia Balbo (Torino) e Federico Santangelo (Newcastle). Supportato dalla Scuola di Storia, Classici e Archeologia dell’Università di Newcastle e dal Dipartimento di studi storici dell’Università di Torino. Il periodo tra la guerra di Annibale e i Gracchi è molto significativo nella storia della Repubblica romana, ma tende a ricevere poca attenzione, in gran parte a causa dello stato molto frammentario delle fonti. Durante i primi tre quarti del secondo secolo a.C., Roma subì importanti cambiamenti in quasi tutti i campi: nuovi problemi, nuove regole e nuovi attori vennero alla ribalta. Questa conferenza cercherà di fornire un resoconto complessivo di questo periodo adottando un approccio tematico e considerando una serie di questioni chiave.

LA NOTTE NAZIONALE DEL LICEO CLASSICO AL “GIULIO CESARE”

LICEO GIULIO CESAREUn concerto la lettura dei canti della Divina Commedia, l’esposizione di disegni, fotografie, poesie, video e installazioni a tema. E poi il torneo di dibattito per imparare a discutere e ad argomentare, la possibilità di intervistare scrittori, giornalisti, critici e poeti, degustazioni e letture conviviali, gare di citazioni e un intero anfiteatro dedicato alle materie scientifiche. È questo il programma, ideato da studenti e insegnanti del Giulio Cesare, per la Notte nazionale del liceo classico. L’evento è in programma per il prossimo 11 gennaio e si svolgerà contemporaneamente – dalle 18:00 alle 24:00 – in centinaia di licei in tutta Italia. Fonte: Roma H24

E IL GOVERNO TAGLIA 1,5 MLN DI FONDI A MAXXI E GNAM

GNAMNon c’è solo la questione delle buche nella Manovra di Bilancio appena approvata alla Camera. A riguardare la Capitale anche un taglio di 3 milioni di euro nei prossimi due anni dei fondi destinati ai musei Maxxi (compreso il Maxxi L’Aquila) e Galleria nazionale d’arte moderna. La riduzione dei finanziamenti è frutto di una redistribuzione delle risorse del Piano per l’arte contemporanea. “Un subemendamento dei senatori grillini redistribuisce le risorse del Pac, il Piano per l’arte contemporanea, prelevando 3 dei 4 milioni a cui il fondo ammonta” aveva denunciato il deputato Dem Michele Anzaldi in un intervento sull’Huffington Post. I fondi, ha spiegato ancora “verranno dirottati per la ‘promozione dell’arte contemporanea all’estero'”. Poi ha MAXXI_GarbagePatchaggiunto: “Questo significa, di fatto, svuotare i fondi (i due musei potranno contare solo su 500mila euro all’anno) che tengono in vita il Maxxi e la Gnam. Si tratta dei due più importanti musei della Capitale nel campo dell’arte contemporanea e di quella moderna”. Due ordini del giorno con cui il Partito democratico ha chiesto un impegno per ripristinarli nel primo provvedimento utile che verrà varato nel nuovo anno sono stati accolti come raccomandazioni nel corso della discussione alla Camera. Per quanto riguarda il Maxxi di Roma, progettato da Zaha Adid, e la Galleria nazionale d’arte moderna, i dem chiedono di ripristinare gli stanziamenti, ridotti di fatto da due milioni a 500mila euro.  Continue reading

ACADEMIA BELGICA, CONVEGNO SU TEVERE E ARCHEOLOGIA

FOCE TEVEREIl primo incontro internazionale per dottorandi e giovani dottori di ricerca dal titolo “Ricerche Archeologiche alla Foce del Tevere” avrà luogo nelle giornate del 18-19 e 20 dicembre in via Omero e alla Sapienza. Lo scopo di questo convegno è quello di presentare le nuove ricerche in corso che hanno come argomento il Tevere e la sua foce e in particolare la città di Ostia. Il programma focalizzerà l’attenzione soprattutto sui nuovi approcci e le metodologie di ricerca usati per lo studio di questi territori. In quest’ottica ogni relatore avrà l’occasione di presentare le sue ricerche a un ampio pubblico di specialisti e di confrontarsi con la comunità scientifica che da anni si occupa di questi territori. Questa conferenza avrà luogo al Parco Archeologico di Ostia Antica, all’Academia Belgica di Roma e alla Sapienza – Università di Roma, con il supporto dell’Université de Liège (Ur-Art, Archéologie, Patrimoine, Service d’Histoire de l’Art et d’Archéologie de l’Antiquité gréco-romaine). L’incontro è inoltre patrocinato dall’Unione Internazionale degli Istituti di Archeologia, Storia e Storia dell’arte in Roma. Per maggiori informazioni si rimanda al programma definitivo. Academia Belgica – Via Omero 8, 00197 Roma – www.academiabelgica.it

“ROBOT E FUTURO”, SE NE PARLA A VIA GRAMSCI

ROBOT E FUTURO

L’Istituto Giapponese di Cultura e Sapienza Università di Roma presentano “Robot e futuro: scenari possibili”. Quando? Martedì 4 dicembre 2018 ore 18:30. Dove? All’Istituto Giapponese di Cultura, in via Gramsci 74, ingresso libero. Con Satoshi Tadokoro, professor, Department of Applied Information Sciences, Tohoku University e Daniele Nardi, ordinario di Intelligenza Artificiale, Sapienza Università di Roma. I robot hanno da sempre rappresentato nell’immaginario umano, nelle arti visive come nella letteratura, l’idea per eccellenza di futuro. Oggi, grazie ai progressi scientifici, i robot sono ormai parte della nostra realtà, utilizzati in scenari di emergenza o in ambienti domestici. Quali saranno gli ulteriori utilizzi dei robot? Quale sarà il futuro della ricerca sull’Intelligenza Artificiale? Ne parlano due massimi esperti del settore: il Professor Tadokoro della Tohoku University di Sendai e il Professor Nardi della Sapienza Università di Roma.

IL 23, BLACK FRIDAY DELLA CULTURA: AUDITORIUM, VILLA GIULIA…

MUSEO ETRUSCOE il Black Friday, il “venerdì nero” dello shopping a prezzi di saldo, fa breccia anche nella cultura. Metti un carnet di biglietti scontati per i concerti all’Auditorium, o gli scontrini “leggeri” al bookshop del Museo Etrusco di Villa Giulia, o ancora i ticket ridotti alla mostra di Picasso alle Terme di Diocleziano. Ma anche super offerte per gli spettacoli di alcune stagioni teatrali, e quelle occasioni da non perdere nelle librerie, al Palazzo delle Esposizioni di via Nazionale, e persino al Palazzo del Freddo di Andrea Fassi, il maestro gelataio, che riserva un venerdì di degustazioni (a prezzi stracciati) con un frullato al gusto cioccolato nero fondente. Sono solo alcuni spunti. La corsa al Black Friday fatto ad arte scatta da venerdì, e in molti casi continua per tutto il fine settimana. La festa, diventata un autentico fenomeno ultra-pop, è tutta made in Usa (sulla scia di Halloween). Talmente diffusa e popolare da divenire un appuntamento attesissimo. Ma stavolta la febbre da spesa contagia anche il settore dell’intrattenimento culturale. Insomma, il “venerdì nero” coinvolge musei, gallerie, teatri, concert hall, palazzi storici, parchi divertimento. L’arte vale una caccia al prezzo ribassato? Fonte: il Messaggero

ORIZZONTI DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE: SE NE PARLA AL MAXXI

 Cosa sarà delle relazioni umane quando le Intelligenze Artificiali proveranno delle emozioni? Come cambieranno le leggi e i diritti universali quando avremo perfette copie digitali delle nostre menti? Qual è l’impatto dei Big Data sulla geopolitica internazionale? Il 45% della popolazione mondiale ancora oggi non ha accesso a Internet: come garantirgli l’accesso all’istruzione, all’informazione, alla sanità? Un futuro che mette al centro del suo sviluppo le intelligenze artificiali è un futuro che ci impone di pensare: chi si adatta a chi? Giovedì 15 novembre alle ore 18 (Auditorium del Maxxi | Ingresso 5 €) nell’ambito dell’incontro dal titolo “Human Digital Transformation. Continue reading

VIA OMERO, SI PARLA DI I^ GUERRA MONDIALE E CHIESE IN EUROPA

ACADEMIA BELGICANella sede dell’Academia Belgica, in via Omero, dal 12 al 14 novembre il Deutsches Historisches Institut, l’Istituto Storico Austriaco, l’Ecole française de Rome e il Pontificio Comitato di Scienze Storiche organizzano un workshop internazionale su “Gli effetti della Prima Guerra Mondiale sulle chiese in Europa, 1918-1925”. Ricercatori promettenti ed esperti rinomati presenteranno innovativi risultati di studi su vari aspetti del tema centrale: le chiese in rapporto con gli stati moribondi e le nuove nazioni; le chiese e le sfide e le opportunità del dopoguerra; le relazioni sovranazionali; l’ecumenismo e i movimenti missionari; l’umanitarismo e la carità cristiana; il personale e le comunità religiose e il mondo postbellico; le relazioni tra Roma e le comunità cattoliche locali.

VILLA GIULIA: CONVEGNO “I GIOVANI E L’INNOVAZIONE SCIENTIFICA”

image001Il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia ospita il 24 ottobre 2018, a partire dalle ore 9, il convegno I giovani e l’innovazione scientifica – Giornata dedicata a Luciana Drago e Maurizio Marabelli. La giornata, organizzata da Yococu – Youth in Conservation of Cultural Heritage, intende parlare di innovazione nel settore della conservazione dei beni culturali, presentando e premiando innovative ed integrate esperienze sviluppate da giovani ricercatori e professionisti, partendo dal ricordo e dall’espressione realizzata in tal senso da due studiosi fondamentali per il settore: Luciana Drago e Maurizio Marabelli. Continue reading