UN ALBERO PER LA VITA ALLA LUISS

luissUn albero per dare speranza a chi soffre e un futuro ai bimbi malati. All’università Luiss Guido Carli, in occasione della Giornata Mondiale contro il cancro infantile, è stato piantato un melograno per sostenere l’associazione Peter Pan onlus. La pianta, che si trova nell’orto dell’ateneo, rientra nelle iniziative organizzate per combattere i tumori infantili. Ogni anno, infatti, i bamini che si ammilano di cancro, linfomi o leucemia sono 1400, mentre gli adolescenti arrivano a quota 800. L’80 per cento guarisce, ma c’è ancora un 20% di tumori che non può essere combattuto perchè non sono state trovate terapie efficaci. “L’attenzione e la cura per ciò che ci circonda, le persone con cui entriamo in contatto e l’ambiente all’interno di cui viviamo, sono i valori alla base della missione formativa della nostra università. In un’epoca di cambiamenti così impattanti, sono questi gli strumenti che rafforzano la consapevolezza di sè e degli altri, per una società più sensibile e attenta”, ha dichiarato Giovanni Lo Storto, direttore della generale della Luiss, durante la cerimonia di piantumazione del melograno. Continue reading

TIBUS: FINANZA SEQUESTRA 26 CHILOGRAMMI DI MARIJUANA

STAZIONE TIBUSI militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno sequestrato 26 chilogrammi di “marijuana”, nei pressi della Stazione Tiburtina, e tratto in arresto un cittadino di nazionalità nigeriana diretto verso il Nord Italia. I Finanzieri del 3° Nucleo Operativo Metropolitano, durante un servizio di controllo economico territorio presso la Stazione Tiburtina, notavano un soggetto che, con fare estremamente guardingo e sospetto, era in procinto di salire su un pullman di lunga percorrenza diretto a Bologna, portando al seguito due grandi trolley. I militari, insospettiti dall’atteggiamento dell’uomo, un trentenne nigeriano, decidevano di sottoporlo a controllo ed effettuavano una perquisizione delle due valigie. Continue reading

LE FOLLI NOTTI DI SAN LORENZO

Movida San Lorenzo«Ma come si fa ad autorizzare una festa a tutto volume? Ma fosse stato solo quello: a un certo punto, mi è apparso davanti alla finestra persino un drone». A parlare è Alessandro Vivani, da oltre 12 anni residente a San Lorenzo, nello specifico in piazza dell’Immacolata: la piazza dove è andato in scena un evento musicale che, però, era privo di permessi. «Non è stata richiesta al Municipio l’occupazione del suolo pubblico», spiegava ieri la mini-sindaca, Francesca del Bello. Continue reading

CATACOMBE SANTA PRISCILLA: CROLLO PER LAVORI STRADALI

SANTA PRISCILLA«Chiusa per motivi tecnici». Un cartello in inglese campeggia all’ingresso delle catacombe di Santa Priscilla, in via Salaria, davanti a Villa Ada. Uno dei luoghi storici più suggestivi della Capitale, scavate fra il II e il V secolo. Un dedalo di gallerie di 13 chilometri. In una parte aperta al pubblico, e in quel momento frequentata da alcuni turisti, ieri mattina si è staccato dal soffitto a volta un blocco di tufo di circa 40 centimetri insieme con altri detriti e polvere. Ci sono stati attimi di panico sia fra i visitatori sia fra le suore che gestiscono il sito archeologico, poi le guide hanno indicato a tutti la via d’uscita e nessuno è rimasto ferito. Sul posto, alle 10.30, sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di via Genova che hanno svolto un sopralluogo nelle catacombe per scongiurare il rischio di altri cedimenti. Continue reading

LOTTA AL CANCRO INFANTILE: 4 MELOGRANI PIANTATI ALL’UMBERTO I

policlinico umbero IQuattro melograni sono stati piantati davanti al reparto pediatrico dell’Umberto I, in occasione della XVIII Giornata mondiale contro il cancro infantile. “E’ un momento veramente sentito per le istituzioni di questo Policlinico che hanno bisogno del privato sociale e dell’associazionismo proprio per avere sempre il contatto diretto e continuo con i pazienti e i loro familiari. Occasioni come queste ci permettono di migliorare l’accoglienza e il modo di porsi con i nostri piccoli ospiti che sono i nostri figli” ha dichiarato Emilio Scalise, dirigente medico della Direzione sanitaria dell’Umberto I. Continue reading

POLACCO ARMATO DI COLTELLO A STAZIONE TIBURTINA: ARRESTATO

STAZIONE-TIBURTINA-APERTUIRA-PEZZO11Un quarantenne che girava armato di un coltello all’interno della stazione Tiburtina è stato arrestato dalla Polizia di Stato. L’uomo è stato fermato per un controllo da una pattuglia della Polfer in servizio di vigilanza presso lo scalo ferroviario insieme a personale dell’Esercito. Il fermato è un cittadino polacco di 40 anni. Ulteriori accertamenti hanno permesso di scoprire che lo straniero era destinatario di un ordine di carcerazione in relazione al quale doveva scontare la pena di 16 mesi di reclusione oltre ad una multa di 1740 euro. Al termine della attività l’uomo è stato portato al carcere di Rebibbia. Fonte: il Messaggero

VIGILI-CONTROLLORI SUI BUS: NEL MIRINO VERANO E PIAZZA MANCINI

piazza-mancini1I vigili urbani salgono a bordo dei bus più pericolosi, sulle tratte famose per scippi, sassaiole e aggressioni ai conducenti. Ma controlleranno anche i biglietti. Un po’ argine al degrado e alla violenza, un po’ cacciatori di portoghesi, insomma di furbi che sfruttano i mezzi pubblici per un passaggio, ma senza sganciare un cent. Il piano è stato messo a punto dalla Polizia locale di Roma insieme all’Atac, l’obiettivo è «garantire una maggiore sicurezza ai passeggeri e agli autisti delle tratte più critiche», ma anche «supportare gli ispettori dell’Atac nella loro attività di verifica dei titoli di viaggio». Si parte il prossimo 18 febbraio, gli agenti della Municipale cominceranno tenendo d’occhio sei capolinea (piazza dei Cinquecento, Anagnina, Verano, Laurentina, Lido Centro e piazza Mancini), ma il progetto prevede la sorveglianza di quattordici zone, comprendendo quindi anche Ponte Mammolo, Tiburtina, Grotte Celoni, piazzale Clodio, largo Preneste, piazzale dell’Agricoltura, Cornelia, Monte Mario e l’area dell’ex manicomio di Santa Maria della Pietà. Fonte: il Messaggero

ARRESTATA LA DONNA CHE AVEVA VENDUTO LA DROGA A DESIRÈE

san lorenzoArrestata dalla polizia una ventunenne originaria del Botswana, ritenuta coinvolta nella drammatica vicenda della morte della sedicenne Desirèe Mariottini, ritrovata a ottobre senza vita in uno stabile abbandonato di San Lorenzo a Roma. Antonella Fauntleroy, questo il nome della giovane, è stata individuata da diversi testimoni come la pusher che procurava gli stupefacenti alla ragazza.Nella perquisizione effettuata contestualmente al suo arresto nel vano lavanderia di uno stabile in borgata Finocchio, sono stati sequestrati metadone e psicofarmaci. Per gli inquirenti avrebbe ceduto, in “maniera continuativa e aggravata”, sostanze stupefacenti alla sedicenne anche nei giorni precedenti alla sua morte. Sarebbe stata indicata in diverse circostanze e da più testimoni, come una persona che ha “aiutato” Desirèe a procurarsi ed assumere lo stupefacente all’interno dello stabile abbandonato di via dei Lucani 22. Continue reading

CORSO TRIESTE: MA QUANTI ALBERI SONO A RISCHIO CADUTA?

CORSO TRIESTE 2018Regna ancora la paura tra i residenti di corso Trieste, dopo il crollo del pino che, sabato mattina, solo per una pura casualità, non ha provocato una tragedia. L’albero, cadendo, ha distrutto due vetture parcheggiate e danneggiato il muro del liceo classico Giulio Cesare.  “Se il Servizio giardini non avvia un corso_trieste-620x310processo serio e costante di manutenzione del verde, avremo altri crolli di alberi“. Sono le parole d’allarme di un’imprenditrice del quartiere, M.R., esperta di manutenzione di giardini e alberi. La donna, che collabora come professionista con il Campidoglio, ha CORSO TRIESTEspiegato come mai le alberature di corso Trieste potrebbero nuovamente cadere a terra: “Le radici dei pini crescono in orizzontale e non in verticale. Se non potate ciclicamente, iniziano a pendere per il peso dei rami, diventando instabili. A questo si aggiunge che lungo lo spartitraffico, dove si trovano i pini, ci sono condutture dell’acqua che potrebbero avere delle perdite e quindi rendere ancora più precaria la base degli alberi. Sabato, quando il tronco si è rovesciato, sono emersi tubi da cui usciva dell’acqua”. La domanda che in molti ora si pongono è questa: quanti potrebbero essere gli alberi a rischio? “Sembrerebbero essere dodici, alcuni a ridosso dell’angolo con via Nomentana, altri tra il Giulio Cesare e piazza Istria“. Fonte: Roma H24

SAN VALENTINO: TUTTI GLI APPUNTAMENTI NEL MUNICIPIO

VILLA GIULIARomantica lo è già nel nome: Roma, parola bifronte che letta al contrario regala l’amor. Ma lo è anche, fatalmente, per aver condannato a morte — il 14 febbraio del 273 su ordine dell’imperatore Aureliano — quel Valentino poi nominato santo protettore degli innamorati proprio per aver difeso a costo della vita l’amore tra Serapia e Sabino (cristiana lei, legionario pagano lui). Quasi due millenni dopo, invece, la Capitale lo celebra tra vetrine tempestate di cuori e un calendario di appuntamenti da vivere in coppia: dai musei ai teatri. Ma soprattutto a tavola, con cene e menù che stuzzicano l’amore. Per chi ama (anche) l’arte, il Museo nazionale Etrusco offre una visita guidata a tema «Amore» tra le meraviglie di Villa Poniatowski, i giardini di Villa Giulia e i capolavori conservati nel museo: dalla sala dedicata a Venere voluta da papa Giulio III fino quella con le coppe raffiguranti il bacio fra Dioniso e Arianna, per arrivare all’iconico Sarcofago degli Sposi. Continue reading

MOVIDA VIOLENTA: ANCHE A PORTA PIA IL “MODELLO SAN LORENZO”

La movida a san lorenzoAnche a Porta Pia sarà attuato il “modello San Lorenzo”. Per contrastare i fenomeni di violenza, spaccio e illegalità, si è tenuto stamane in Questura, presente il Questore Guido Marino, un tavolo tecnico per definire il piano di intervento nelle zone maggiormente interessate dalla movida. In particolare, anche nel quartiere di Porta Pia sarà adottato il “modello San Lorenzo”, così come deciso nell’ultimo Comitato per la sicurezza. Verranno quindi predisposti, con ordinanze del questore, servizi straordinari di controllo del territorio con interventi mirati nelle zone “più calde” della capitale, dove concorreranno, a rotazione, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Roma Capitale. Oltre al personale del Commissariato di zona, saranno presenti anche gli agenti del Reparto Volanti della Questura, Squadre Cinofili, Reparto Prevenzione Crimine nonché gli agenti della Divisione Polizia Amministrativa per specifici controlli nei locali pubblici. Fonte: il Messaggero

VIA FORLÌ: AL TEATRO DELLE MUSE SPETTACOLO DEDICATO A TROISI

Massimo Troisi resta un mito senza tempo: scomparso a 41 anni, il giorno dopo avere ultimato le riprese del film ‘Il postino’. Proprio a questo suo capolavoro cinematografico è parzialmente dedicato lo spettacolo ‘Mo’ me lo segno’, un tributo a 25 anni dalla sua perdita del regista e drammaturgo Geppi Di Stasio. Prodotto da Trepareti, va in scena TEATRO DELLE MUSEnel teatro delle Muse di Roma, spazio culturale di consolidata tradizione napoletana, dal 14 febbraio al 3 marzo, con lo stesso Di Stasio, Roberta Sanzò, Alida Tarallo, Carlo Badolato e i musicisti Sergio Colicchio e Emiliano Federici. Un debutto nella festa degli innamorati, che vedrà lo svolgimento di un evento unico nel suo genere: un raduno di ciclisti, appartenenti all’Associazione ‘Pedalando nella storia’, specializzata negli eventi rievocativi, per un giorno nel ruolo di postini salva-cuore. Chiunque volesse aderire al raduno potrà farlo partecipando con la propria bici e contattando l’associazione. I Postini Salva-Cuore partiranno il 14 febbraio dal Teatro delle Muse, alle 16:30, e consegneranno alle persone incontrate lungo il percorso stabilito una busta (rigorosamente rossa) contenente i versi di Neruda. Fonte: la Repubblica

PIAZZA BOLOGNA, CADONO PEZZI DI CORNICIONE: AREA TRANSENNATA

piazza bolognaAllarme in piazza Bologna questa mattina (ieri, ndr). Pezzi di cornicione sono caduti attorno alle 9. La Polizia locale di Roma Capitale gruppo Sapienza è intervenuta sul posto chiamando i Vigili del fuoco che hanno verificato le condizioni dell’edificio. Un’area di 4 metri per 6 è stata transennata in attesa del ripristino delle condizioni di sicurezza di cui si occuperà l’amministratore del condominio già contattato dalla polizia locale. Nessuno è rimasto ferito. Fonte: il Messaggero

“LO STADIO FLAMINIO LO SISTEMO IO”, PAROLA DI MASSIMO FERRERO

Massimo_Ferrero_1“Lo stadio Flaminio? E’ uno scandalo, e loro non mi ricevono e non mi rispondono al telefono. Ho aperto l’academy della Samp a Roma. Diamo una casa a questi ragazzi”. Lo dice il patron blucerchiato Massimo Ferrero parlando, ai microfoni di Rmc Sport, dell’impianto romano in stato di abbandono da decenni. “Il governo, nella persona di Giorgetti o Salvini, parlano di sviluppare le nuove generazioni di italiani, ma dove li facciamo giocare questi ragazzi se non ci sono gli impianti? Ho detto che lo ristrutturo personalmente, ci penso io. Con noi diventerebbe la casa dei ragazzi di Roma. Non voglio farci case ma campi sportivi”, incalza Ferrero. “Non ho mai parlato con la sindaca Raggi ma con l’assessore Frongia, che mi ha detto ‘vediamo’. Non trovo a Roma uno spazio. Giochiamo a Tor di Quinto nei campi della polizia, che ringrazio. Ma è normale questo? Non chiedo che mi venga regalato, ma vogliamo farci una casa per i ragazzi per lo sport. Faccio un appello alla Raggi: ci vuoi ricevere, ci vuoi dare il Flaminio, lo rimettiamo noi a posto e sarà una cosa che sarà ricordata? Sarà una città dello sport. Serve aggregare i ragazzi”. Fonte: la Repubblica

FLAMINIO: APRE IL SAN GIORGIO, A DUE PASSI DALLA PICCOLA LONDRA

san giorgioA due passi dal gioiello residenziale della “Piccola Londra”, “Il San Giorgio a Roma” si trova nel cuore del quartiere Flaminio. Guidato dallo chef Andrea Viola, il locale è raccolto – i coperti vanno dai 30 ai 35, con possibilità di mangiare anche all’aperto nel dehors – e pensato nel segno dell’accoglienza: uno spazio caldo, dai colori tenui sui toni del crema e dell’avana. Senza rinunciare alla serietà dell’alta cucina, il locale rifiuta le complicazioni che offuscano la qualità del buon mangiare, proponendo un servizio di livello gourmet ma con stile informale, cucina a vista e luci accomodanti sui tavoli. Fonte: Romatoday

SALARIO: INCENDIO IN VIA CATALANI, USTIONATO UN RAGAZZO

VIA CATALANIUn incendio è scoppiato l’altra sera alle 22:30 circa in via Alfredo Catalani, all’interno di un palazzo di cinque piani. Le fiamme si sono sviluppate in un appartamento al quarto piano, originate probabilmente dal corto circuito di una macchina asciugatrice. Sul posto la polizia di Stato del commissariato Salario e i vigili del fuoco che hanno spento l’incendio. Nell’appartamento erano presenti un ragazzo e una ragazza: lui è rimasto ferito con ustioni alle mani, mentre lei ha accusato un lieve choc. Fonte: il Messaggero