VIRGINIA RAGGI SOTTO ACCUSA PER LA GESTIONE DEL BIOPARCO

RAGGIDalle botticelle al Bioparco, passando per la carenza di oasi feline ed alla gestione dei cinghiali. L’appuntamento online “Non c’è trippa pe’ gatti” ha contribuito a mettere sul tavolo le tante questioni che riguardano il benessere animale a Roma. Ma non si è discusso soltanto di cavalli e vetturini,nel corso dell’appuntamento RAGGI BIOPARCOmoderato dall’attore e regista Massimo Wertmuller. Sul banco degli imputati l’amministrazione cittadina è finita anche per la gestione del Bioparco definito “ “una struttura detentiva per gli animali che non educa i bambini a nulla”. D’altra parte già la contestazione degli Animalisti italiani, era sfilata davanti l’ingresso dell’ex giardino zoologico. Ad oggi,  l’Enpa, per bocca del presidente Gianluca Felicetti, ha ricordato che ancora manca “la reale trasformazione del Bioparco in un centro di recupero per animali selvatici, come era stato promesso fin dal 1998″. Fonte: Romatoday

FLAMINIO: FERROVIA ROMA NORD, NUOVI ORARI & VECCHI PROBLEMI

LA STAZIONE ROMA NORD DI PIAZZALE FLAMINIONuovo orario, problemi vecchi sulla Ferrovia Roma Nord dove le corse soppresse sono ancora all’ordine del giorno. Lo sanno bene i pendolari che ogni mattina utilizzano la linea, inserita tra le peggiori d’Italia. Solo questa mattina sei i treni che gli utenti hanno aspettato invano. Soprattutto nelle ore di punta il servizio non basta con decine di persone ammassate nei vagoni del trenino, costrette alla totale violazione delle norme anti contagio da Covid-19. “Assembramenti assurdi” – ha commentato il Comitato dei Pendolari della Ferrovia Roma Nord. Eppure sulla Roma-Civitacastellana-Viterbo dal 7 gennaio è in vigore una nuova offerta commerciale “progettata – aveva fatto sapere Atac, gestore della linea – per garantire l’afflusso e il deflusso dagli istituti scolastici in corrispondenza delle due fasce definite per l’entrata e per l’uscita”.  Continue reading

15 MILIONI SPRECATI ALL’UMBERTO I TRA BUROCRAZIA E POLITICA

Nulla osta, placet e benedizioni ne ha ricevuti a iosa, ma il Piano per ristrutturare il policlinico Umberto l, con un finanziamento da 242 milioni (approvato anche questo), è fermo da cinque lustri, con il risultato di uno spreco di almeno 15 milioni di euro all’anno. Conti alla mano, tanti sono i soldi da impegnare per le ambulanze che continuano a fare la spola tra i 57 padiglioni dell’ospedale universitario, per finanziare la moltiplicazione e la policlinicopolverizzazione dei servizi, dai laboratori analisi alle Radiologie (che sarebbero dovuti essere centralizzati), per garantire la sicurezza antincendio e il funzionamento delle cabine elettriche, con manutenzione continua e presidi attivi di personale. In totale, 375 milioni buttati al vento, quasi il doppio del costo dei lavori per trasformare l’ospedale dei romani per antonomasia, in una moderna cittadella della salute, efficiente ed economica. Eppure, sarebbe bastato un ok della Regione, chiesto già nel 2015 ma mai arrivato. Continue reading

RITORNANO LE FAVELAS LUNGO LE MURA AURELIANE

MURA AURELIANEDopo lo sgombero, tornano le favelas a Termini. Era il 14 dicembre quando venne sgomberata la baraccopoli lungo le mura Aureliane in cui vivevano una cinquantina di persone costrette a dormire in un piccolo fazzoletto di verde tra il quartiere San Lorenzo e la zona di Castro Pretorio: scene che avevano attirato l’attenzione anche del Comitato per l’ordine e sicurezza pubblica. Ora, a pochi mesi di distanza, quel luogo diventa nuovamente un rifugio. “Un centro d’accoglienza a cielo aperto”, denuncia la consigliera della Lega Laura Corrotti che si è recata direttamente sul posto per verificare le condizioni della baraccopoli. Continue reading

L’ATLETICO SAN LORENZO IN SLIP PER SOLIDARIETÀ CON ALICE

Una fotografia in mutande in solidarietà con l’allenatrice di una squadra di categoria Under 12, licenziata per alcune fotografie pubblicate su Instagram. Ma anche un modo per combattere gli stereotipi di genere. È il “gesto provocatorio” messo in campo dalla squadra di calcio a 11 dell’Altletico San Lorenzo (squadra di via dei  Sabelli, ndr).  La storia l'atletico san lorenzoè quella di Alice Broccoli, allenatrice di una squadra di giovanissimi dell’Asd San Martino a San Leo, nel quartiere Pigneto. Come denunciato dalla diretta interessata, “sono stata licenziata per le foto che pubblico sul mio profilo Instagram”. Continue reading

LA CICLABILE DEI PARIOLI ILLUMINATA CON LUCI A LED

Ciclabile ParioliLa ciclabile dei Parioli si illumina grazie ai led. Nel tratto di viale Gioacchino Rossini, davanti a Villa Taverna, e in prossimità degli attraversamenti pedonali di piazza Ungheria sono stati installati dei nuovi dispositivi di illuminazione per rendere il tracciato “ancora più sicuro e visibile”. Le luci a led montate al lato della dorsale delle Ville Storiche, che nel suo complesso conduce da Villa Ada a Villa Borghese, “si ricaricano con la luce solare durante il giorno e in automatico – ha spiegato la sindaca di Roma, Virginia Raggi – si accendono quando fa buio, con un notevole risparmio energetico e sulla futura manutenzione”. Continue reading

BIMBO DI 1 ANNO INGERISCE COCA: RICOVERATO ALL’UMBERTO I

POLICLINICO UMBERTO IUn momento di distrazione dei genitori che poteva costare molto caro a un bimbo di appena un anno finito in ospedale con un attacco epilettico, dopo aver ingerito della cocaina. Il piccolo è fuori pericolo dopo essere entrato in codice rosso all’ospedale Umberto I sabato scorso. La procura ha aperto un fascicolo e si appresta a iscrivere sul registro degli indagati la mamma e il papà, entrambi di poco più di trent’anni, per lesioni personali colpose. Tutto è iniziato nel pomeriggio quando la coppia ha chiamato il 118: “Nostro figlio sta male, ha dodici mesi, è troppo agitato”. Continue reading

BIOPARCO, L’INCREDIBILE VICENDA DELLE OTARIE

È guerra aperta ormai ai vertici del Bioparco. Potrebbe essere una delle tante, inesorabili, questioni che si generano praticamente in ogni Consiglio di amministrazione, con una mera lotta di potere fine a se stessa che disegna a suon di delibere il potere di una o dell’altra componente. Ma stavolta non è così. Perché in ballo c’è il benessere di due otarieotarie, provento di una donazione internazionale che, loro malgrado, sono finite al centro di una «notte dai lunghi coltelli». Andiamo con ordine. I due pinnipedi vivono da circa due anni nella vasca delle foche, un ambiente certamente non ottimale e per questo si è avviata una lunga (e chissà poi perché così lunga) procedura per la realizzazione di lavori ad hoc nella vasca degli ex orsi bianchi. A complicare la situazione, ovviamente, il coronavirus e il lockdown che ha portato pecunia di cassa e ritardi più o meno tecnici. Arriviamo così al 14 dicembre quando il Consiglio di amministrazione delibera con l’astensione del vice presidente e il voto contrario del presidente, il trasferimento delle Otarie al Delfinario di Malta. Continue reading

EMERGENZA FREDDO, L’ALLARME DEL MUNICIPIO

EMERGENZA FREDDO“L’emergenza freddo è uno di quei problemi che vanno risolti a livello comunale, non si può scaricare la responsabilità sui singoli municipi, che tra l’altro vedono diminuire sempre più i fondi dati dal Comune”. Non usa mezzi termini Carla Fermariello, assessora alle Politiche Sociali della seconda circoscrizione. Puntualmente, come ogni inverno, le temperature rigidissime riportano l’attenzione sui problemi nel dare alloggio a chi vive in strada, nel Trieste-Salario come in tutta Roma. Da novembre, come denunciato da Sant’Egidio, sono infatti già morte di freddo nove persone. Problemi che, da soli, i Municipi non riescono ad affrontare appieno. “Il II Municipio ha attivato un piano freddo già diversi mesi fa con il progetto delle “Stazioni di Posta” – prosegue Fermariello – che prevede la creazione di un centro di accoglienza integrato e multifunzionale per persone senza dimora o che vivono in condizioni di povertà estrema, che si trova a via degli Apuli, nel quartiere di San Lorenzo. Purtroppo i fondi destinati dal Comune sono sempre meno e perciò non è possibile intervenire in maniera ulteriore“. Fonte: Roma H24

IL DEGRADO URBANO INVADE PORTA PIA: ESPOSTO DEI CITTADINI

PORTA PIAPorta Pia continua a essere tormentata dal problema del degrado e dei bivacchi. Tanto da spingere l’associazione di zona a inviare un esposto ufficiale al Comune, alla Polizia di Roma Capitale, al Municipio e ai carabinieri. Nella lettera gli “Amici di Porta Pia” denunciano la grave situazione esistente nella zona della Breccia, a piazza Alessandria, corso d’Italia e fino a piazza Fiume, lungo le Mura Aureliane. In particolare, la VIA BERGAMOpreoccupazione dei cittadini è rivolta ai sottopassi, ciclicamente occupati da senzatetto tra rifiuti e giacigli di fortuna. Un problema che coinvolge anche la sicurezza dei residenti stessi: “Da alcune settimane 5/6 soggetti – si legge – si dedicano al consumo continuo di bevande alcoliche con comportamenti sempre più molesti, arrivando ad avvicinare i cittadini in modo sgradevole”. Un’altra nota dolente è quella legata al cinema Savoy di via Bergamo. Come aveva raccontato la nostra redazione a dicembre, i locali – chiusi da marzo – nel tempo sono diventati rifugio per i clochard. Quella degli “Amici di Porta Pia” è dunque una richiesta d’aiuto a tutti gli effetti. Fonte: Roma H24

VIA VOLSINIO: CESARE BOCCI RACCONTA IL SUO RITORNO IN TV

BOCCIDopo la fiction, Cesare Bocci torna in tv ma stavolta vestendo i panni del divulgatore. L’attore, che con la moglie Daniela Spada gestisce la scuola “Cucina amore mio” a via Volsinio 19, infatti è alla guida del programma Mediaset “Viaggio nella grande bellezza“, sei puntate dove racconta con parole e immagini il nostro patrimonio artistico. In realtà la prima puntata dedicata al Vaticano andò in onda nel 2019. Ma ora torna come guida d’eccezione con nuove puntate. E a chi lo descrive come l’Alberto Angela di Mediaset risponde: “Lo prendo come un complimento enorme, essendo suo grande fan: Alberto è bravissimo e io non riuscirei mai ad eguagliare né lui né il maestro Piero Angela”. Continue reading

FLAMINIO: IL TRAM 2 SPARITO DALLA CIRCOLAZIONE

TRAM A VIA FLAMINIA 2012Binari deserti da fine novembre, tram “sparito” e sostituito dalle navette bus in attesa dei lavori di manutenzione per la messa in sicurezza e l’ammodernamento della tramvia. Peccato però che il cantiere sul tracciato del tram 2 non sia ancora partito: così da piazza Mancini a piazzale Flaminio il trasporto su ferro ha lasciato posto a quello su gomma. Bus sostitutivi talvolta in ritardo, spesso stracolmi con gli utenti assembrati prima sotto le paline delle fermate, tra tutte quelle dei capolinea, e poi sui mezzi. Lo testimoniano le foto postate dai cittadini sulle pagine social che denunciano i disservizi del trasporto pubblico romano. Continue reading

IL MUSEO ETRUSCO DI VILLA GIULIA FA IL VERSO A…

“Non lava, non stira, ma dura in eterno”. E lo dice il Museo Etrusco, sfoggiando sui social il Sarcofago degli sposi e riprendendo, nella grafica e nei colori, il volantino divenuto virale della lavatrice di Unieuro. “Diffidate dalle imitazioni. Modello unico. Lo trovate solo a Villa Giulia”: il team di social media manager del museo, ossia il direttore, Valentino Nizzo, con etrula responsabile della comunicazione Anna Tanzarella, colpisce ancora. Il museo è chiuso, sebbene sia pronto ad aprire non appena sarà possibile, ma nei mesi di pandemia è riuscito a creare un largo seguito di ammiratori, grazie a post sempre ironici, pop ma in grado di veicolare contenuti culturali, dai challenge (come quello che invitava a riprodurre con oggetti casalinghi i tesori del museo), al fotomontaggio con Chiara Ferragni dopo la sua nota sortita agli Uffizi. Stavolta lo fa cavalcando il nuovo tormentone creato prima dal post della catena di negozi di elettrodomestici ed elettronica, poi dalla risposta di un’altra società che di social se ne intende, l’agenzia funebre Taffo. Continue reading

ZTL, DOMANI TORNANO I VARCHI A SAN LORENZO

ztl a san lorenzoLa decisione è stata presa. Torna la Ztl, si riaccendono i varchi del centro storico e delle altre zone a traffico limitato. Si riparte domani mattina, sabato 16 gennaio con quelli della Ztl A1, in funzione dalle 10 alle 19 (dal lunedì al venerdì si accendono invece dalle 6.30 alle 19) e dalle 14 fino alle 18 scatterà anche il divieto per tutto il centro. Una decisione che verrà annunciata ufficialmente fra poche ore. I varchi erano spenti dal 14 novembre: la prima ordinanza era fino al 3 dicembre, ma poi è arrivata la nuova proroga fino al 15 gennaio 2021. Sono state lunghe le discussioni in Campidoglio se riaccendere o meno i varchi, ma alla fine ha prevalso l’opinione dell’assessore al Traffico Pietro Calabrese e del presidente della commissione mobilità Enrico Stefàno su quella più «aperturista» dell’assessore al Commercio Carlo Cafarotti . Continue reading

SEMAFORO CORONAVIRUS: ROMA VERSO IL COLORE ARANCIONE

ARANCIONE ZONA ROMARoma e il Lazio stanno per diventare zona arancione, il che significa regole ancora più stringenti di quelle al momento adottate. Da quando l’Italia in tre colori per indicare livello di rischio e regole anti contagio da Coronavirus da rispettare, il Lazio ha resistito. Venerdì, domani, il Ministero della Salute stilerà i nuovi provvedimenti ed il Lazio rischia davvero la zona arancione. Il piccolo baluardo, il puntino giallo circondato dalle vicine Toscana, Campania, Umbria e Abbruzzo cambierà presto colore. Con il prossimo Dpcm però per la prima volta – escludendo il periodo di restrizioni straordinarie di Natale e Capodanno – anche il Lazio potrebbe cambiare colore ed entrare nella fascia arancione. Continue reading

MORTO IL SENZATETTO DELLA TORRETTA DEL VERANO

cimitero_del_verano_d0Si è spento dopo nove giorni di agonia Marian Barzyczak, un 61enne polacco che da tempo viveva a ridosso di una torretta in disuso in piazzale del Verano, insieme alla moglie. Era una delle migliaia di anime senza casa e orfane di un sistema integrato di accoglienza, in piena emergenza Covid. Con le temperature in picchiata e gli alberghi vuoti, Marian era stato costretto ad accendere un fuoco per scaldarsi. Qualcosa il 3 gennaio è andato storto. Alle 19.30 le fiamme si sono allungate nel  rifugio e lo hanno ustionato. La moglie ha provato subito a soccorrerlo, poi sono intervenuti anche alcuni dipendenti Atac, così la ricostruzione della comunità di Sant’Egidio che lo conosceva da tempo. Marian è stato ricoverato al centro ustioni del Sant’Eugenio, non ce l’ha fatta. E’ scomparso martedi, nonostante gli sforzi e le cure dei medici.  E’ il terzo senza dimora ucciso dal freddo dall’inizio dell’anno. Fonte: la Repubblica

RUBA DALLA CASSA, CONDANNATO CAPUFFICIO DELL’UMBERTO I

policlinicoDalle casse del centro di senologia del policlinico Umberto I ha sottratto 15.425 euro, pari al valore dei ticket pagati in contanti dai pazienti per accedere ai servizi sanitari dell’ospedale. Furti da un centinaio di euro al giorno durati cinque mesi, per i quali ora l’(ex) responsabile della cassa Walter Bianchini, 53 anni, è stato condannato a un anno e dieci mesi di carcere con l’accusa di peculato. I fatti risalgono alla prima metà del 2016 e appena gli ammanchi sono emersi Bianchini è stato allontanato per essere ricollocato tra gli impiegati amministrativi del servizio ambulanze. L’imputato ha restituito parte della somma, mentre il Policlinico si è costituito parte civile con l’avvocato Carlo Bonzano.   Continue reading

COMPLETATA LA PISTA CICLABILE DA VILLA ADA A VILLA BORGHESE

Ciclabile Ville Storiche 2-2Da Villa Ada a Villa Borghese in bicicletta in totale sicurezza. È stata completamente rimessa a nuovo la pista ciclabile che dal Salario, attraversando i Parioli arriva al cuore di Roma: la cosiddetta “dorsale delle ville storiche”. Nuovo asfalto e nuova segnaletica ciclopedonale: il percorso è tornato rosso vivo. Prima l’intervento sul tratto di viale Gioacchino Rossini con l’eliminazione di dossi e avvallamenti che ne avevano determinato la parziale chiusura. È li che nell’ottobre scorso si era verificata la rovinosa caduta di un ciclista, sbalzato dalla sua bicicletta a causa delle radici che avevano spaccato il manto stradale: per il malcapitato frattura del setto nasale, frattura di una costola, un brutto ematoma al polpaccio ed escoriazioni varie soprattutto a mani e ginocchia. Dopo due mesi l’avvio della manutenzione tanto agognata. I lavori erano proseguiti poi su via Panama, nel cuore dei Parioli. Anche qui nuovo manto stradale e segnaletica tirata a lucido. Fonte: Romatoday