PIÙ DI 400.000 EURO ALLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ DEL MUNICIPIO

Sono sempre più numerose le famiglie che, a causa dell’emergenza Coronavirus, hanno visto aggravarsi la propria condizione economica. Il perdurare della quarantena sta infatti provocando conseguenze particolarmente gravose per un’ampia fetta della popolazione italiana. Le restrizioni imposte dal governo per fronteggiare al meglio la pandemia, hanno ricadute soprattutto su quelle famiglie che, già prima del Coronavirus, vivevano una Ripartizione municipale fondi per la spesa-2condizione lavorativa precaria. I numeri riportati dalla prossima relazione del Fondo per gli aiuti europei agli indigenti (Fead), prevista per giugno, rischiano quindi di essere ancor più sconfortanti. Per fronteggiare l’emergenza il Governo ha deciso di stanziare 4,3 miliardi con un apposito Dpcm a cui, ha spiegato il premier Giuseppe Conte nella conferenza stampa svoltasi il 28 marzo a palazzo Chigi, “si aggiungono, con un’ordinanza della Protezione Civile, altri 400 milioni che destiniamo ai comuni da utilizzare per le persone che non hanno soldi per fare la spesa”. Di questi fondi beneficia anche la Capitale nella misura di quasi 15 milioni. Alle risorse messe a disposizione tramite la protezione civile, si aggiunge lo stanziamento specifico della Regione Lazio. Continue reading

FRANCESCA DEL BELLO RICORDA EUGENIO DE CRESCENZO

eugenio De crescenzo-2Eugenio De Crescenzo, 63 anni, è morto per complicazioni causate dal coronavirus. A darne notizia sono stati i parenti e tutti gli amici che lo conoscevano. Vice presidente dell’Associazione generale delle cooperative italiane (Agci) e presidente nazionale del settore solidarietà, è deceduto all’Umberto I. “Un uomo gentile e allergico alla retorica. Uno che, mentre era in terapia intensiva, ci chiedeva di occuparci del suo compagno di stanza, una persona anziana sola giunta in ospedale da una Rsa senza nemmeno il pigiama o l’asciugamani. Questo era Eugenio”. Continue reading

L’EDICOLANTE DI VIA XXI APRILE PORTA IL MESSAGGERO A CASA

edicola via XXI aprileSaracinesche abbassate su tutta la strada, tranne lei, l’edicola di Diego Cipriani in via XXI Aprile. Baluardo di attività sociale. Una vita a vendere giornali, quella del signor Cipriani, 59 anni a maggio, pronto ora alla nuova “impresa”, consegnare a domicilio le copie del Messaggero secondo la nuova iniziativa lanciata dal quotidiano di Roma. «Ogni giorno mi chiamano in tanti, e cerco di andare da tutti, un amico mi sta dando un mano, perché l’edicola non la chiudo. Le persone ne hanno bisogno». Diego è un altro edicolante che va a sommarsi alla lunga lista di adesioni raccolte già in pochissimi giorni per la consegna porta a porta del quotidiano nelle abitazioni. Continue reading

POLICLINICO: NON CE L’HA FATTA IL DJ IVORIANO SEKOU DIABATÉ

diabatèEra entrato al policlinico Umberto I per curarsi. Invece si è preso il coronavirus ed è morto tre giorni fa. Così se n’è andato Sekou Diabaté, ivoriano, dj a Radio Città futura, mediatore culturale, impegnato nella commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale per i richiedenti asilo. E tanto altro ancora. Perché Sekou, scappato dalla Costa d’Avorio al tempo della guerra civile e anche lui rifugiato, era alla perenne ricerca della sperimentazione e dell’incontro tra le culture. Continue reading

POLICLINICO: SULL’AUTOAMBULANZA, IN ATTESA DEL TAMPONE

policlinico umberto ICoronavirus, in coda al pronto soccorso bloccati in ambulanza in attesa del tampone. Succede al Policlinico Umberto I e al Gemelli. Perché, come spiegano dall’ospedale cattolico, vanno sempre osservate le misure per il contenimento: “I pazienti devono rispettare i criteri di isolamento, la distanza di almeno un metro di distanza. Se non è possibile, per la sicurezza del paziente è indicata la permanenza in ambulanza finché si libera il posto in isolamento”. Fonte: la Repubblica

POLICLINICO: AIUTO PSICOLOGICO PER INFERMIERI E ASSISTENTI

policlinicoPrendersi cura di chi si prende cura. Sono in prima linea da oltre due mesi, per lavorare e combattere. Curano, medicano, certo, ma mai come in questa emergenza ascoltano: ascoltano e abbacciano il dolore di chi non può avere accanto nessun altro che loro: gli infermieri. Per questo è stato attivato all’ Umberto I un supporto psicologico per gli operatori impegnati nella lotta al Covid-19: ecco il servizio “Sapienza Cares for Carers -SC4C”, un contributo che l’Università La Sapienza e il Policlinico Umberto I mettono a disposizione di tutti gli operatori sanitari per aiutarli ad affrontare questo difficile momento. Continue reading

VILLA GLORI: LA POLIZIA RITRACCIA DUE CAGNOLINI SMARRITI

VILLA GLORI TRILLY E COCKIESi è presentata in lacrime al commissariato Villa Glori la donna che, qualche giorno prima, aveva smarrito lì vicino Trilly e Cookie, i suoi due cagnolini. Immediatamente gli agenti della Polizia di Stato hanno iniziato le ricerche degli animali da compagnia della signora e, transitando su Ponte Flaminio, li hanno avvistati mentre, impauriti, correvano in mezzo alla carreggiata rischiando di farsi investire dalle auto. Bloccato il traffico, la pattuglia Villa Glori è riuscita ad avvicinare le due bestiole e a farle salire in macchina. Trilly e Cookie sono così stati riaffidati alle cure della loro padrona che, felicissima di averli di nuovo con sé, ha calorosamente ringraziato i poliziotti. Fonte: Romatoday

L’EVOLUZIONE DIGITALE DI UNITELMA SAPIENZA (E IL NUOVO LOGO)

unitelma sapienzaDa oggi Unitelma Sapienza (viale Regina Elena, ndr) ha un nuovo marchio: una nuova identità visiva, curata e riconoscibile, che si salda al ruolo culturale e accademico di un’università telematica in costante sviluppo. Il nuovo marchio che da LOGO UNITELMA SAPIENZAoggi identifica Unitelma Sapienza nasce dalla rappresentazione visiva di due concetti di base: la conoscenza e la rete internet, nel segno del percorso di crescita e rilancio dell’Università di Roma Unitelma Sapienza. Un percorso volto al consolidamento del suo ruolo di istituzione culturale, che valorizza l’utilizzo dell’e-learning nella formazione universitaria e post-universitaria. Il nuovo logo è connotato da cinque elementi distintivi, rappresentati nella loro iconica forma più pura, fortemente interconnessi tra loro, che aiuteranno ad identificare il brand di Unitelma Sapienza non soltanto per l’aspetto visivo, ma anche per il suo valore di istituzione culturale e accademica: Continue reading

LA SAPIENZA. IN 90.000 SEGUONO LE LEZIONI ONLINE

la sapienzaAlla «Sapienza» la didattica non si ferma, nonostante il blocco delle attività a causa dell’emergenza sanitaria. Sono 90 mila gli studenti che seguono le lezioni tramite la didattica online, 3.185 quelli che conseguiranno la laurea a distanza in questa sessione. Il primo ateneo romano, tra i più grandi d’Europa, si è anche fatto promotore di una raccolta di fondi, alla quale hanno aderito alcune aziende private, che ha permesso di raccogliere oltre 580 mila euro destinati al Policlinico Umberto I e all’ospedale Sant’Andrea. «La Sapienza» è inoltre impegnata nel condividere le proprie risorse con la comunità scientifica per la lotta al coronavirus: «L’università, la ricerca, la cultura non si fermano, anzi stanno dando prova di una reazione forte come è giusto che sia e come le istituzioni del Paese ci chiedono – è il messaggio del rettore, Eugenio Gaudio – : è nei momenti come questi che non si deve smettere di piantare i semi che germoglieranno e consentiranno di ripartire». Continue reading

CORONAVIRUS: POLICLINICO ALLO SBANDO, DICONO MEDICI E SINDACATI

POLICLINICO UMBERTO I“Gestione fallimentare all’Umberto l, ospedale allo sbando: si chiami un commissario”. Lo chiedono i sindacati di infermieri, tecnici, ausiliari, impiegati e quelli dei medici. “L’azienda ospedaliera è alla deriva, i lavoratori hanno paura, il direttore generale, Vincenzo Panella ha fallito”. Quindi: “La Regione intervenga immediatamente commissariando il Policlinico”. I sindacati confederali Cgil, Cisl, Uil, con i segretari delle federazioni romane di categoria, Francesco Frabetti, Giovanni Fusco, Fabio Ferrari; la Fials (Federazione italiana lavoratori della sanità) con il segretario del Lazio, Mauro Bufacchi, e la Cimo (Confederazione italiana medici ospedalieri), attraverso il segretario regionale, Giuseppe Lavra, invocano un cambiamento ai vertici dell’ospedale universitario. Continue reading

MUSEI ONLINE, BOOM DI VISITATORI

MUSEI ONLINE«Un’iniziativa lodevole per poter essere creativi e tenere la mente occupata guardando opere d’arte, quadri, statue e monumenti, oltre che un ottimo suggerimento per allentare l’ansia e la preoccupazione che in questi giorni riempiono il nostro tempo». Così l’architetto Nicoletta Gandolfi della commissione Ambiente dell’Ordine degli Architetti, commenta l’iniziativa dei musei visitabili online, che sta prendendo piede non solo in Italia. «Dalle collezioni italiane a quelle oltreoceano ci sono migliaia di luoghi fantastici che attraverso il web hanno aperto le loro porte ai visitatori virtuali» sottolinea Gandolfi pure iscritta al Fai (Fondo ambiente italiano), all’Aiapp (Associazione italiana di architettura del paesaggio) e all’Inbar (Istituto nazionale di bioarchitettura). Continue reading

IL DESERTO SULLA TANGENZIALE EST

TANGENZIALESulla tangenziale est di Roma è impossibile non vedere almeno qualche auto sfrecciare. Anche di domenica. Ecco come si presenta invece adesso la città verso le 8 del mattino dalla zona nord est di Roma fino alla via Cristoforo Colombo, che si trova nel quadrante sud della capitale. Fonte: la Repubblica

CORONAVIRUS: PAZIENTI TRASFERITI DALL’EASTMAN AL POLICLINICO

ISTITUTO EASTMANSi otturano le fogne e, dal secondo piano dell’ex ospedale odontoiatrico George Eastman, trasformato in fretta e furia in un centro “Covid 19″,  ventisei malati colpiti dal coronavirus sono stati trasferiti, sabato sera, dalle 20 alle 23.30, e sempre in fretta e furia, nel secondo padiglione del policlinico Umberto l (sedici), in altri centri Covid 19 (sette) e a casa loro (tre).  “Acqua e liquami uscivano dai water”, racconta un operatore, “c’era da prevederlo, dopo quattro anni di fermo dell’ospedale”. Insomma, tempo cinque giorni e si sono consumate inaugurazione e chiusura (forse momentanea, visto che già sono in corso i lavori per ripristinare la rete fognaria) di un reparto per i degenti positivi al tampone faringeo. Continue reading

BIOPARCO: “ANCHE GLI ANIMALI SOFFRONO LA SOLITUDINE”

bioparco tigriFiamma, la zebra reale di 5 mesi con la volpe appena nata sono gli ospiti più giovani, Sofia l’elefantessa è tra i più anziani. Dai delfini ai leoni, dai coccodrilli alle tigri, circa mille esemplari tra mammiferi, uccelli, rettili e anfibi del Bioparco sono rimasti senza pubblico dopo l’ordinanza governativa dell’8 marzo scattata per l’emergenza coronavirus. Ma gli animali «orfani» di bambini e bioparco 6scolaresche numerosi in questo periodo a ridosso della primavera, si potranno adottare sul web. «Dal nostro sito – spiega il presidente della Fondazione Bioparco, Francesco Petretti – si potranno seguire le storie degli animali presi in adozione: ad esempio adesso è il momento dei nidi dei fenicotteri e stiamo allestendo l’area che ospiterà i piccoli che nasceranno». Il giardino zoologico all’interno di Villa Borghese anche se BIOPARCOchiuso al pubblico continua a lavorare. I visitatori del Bioparco arrivano a 6 mila al giorno nei mesi di marzo, aprile e maggio, prediletti per il clima gradevole e le giornate che si allungano. Ora niente palloncini e vociare di grandi e piccini. «Gli animali in questi giorni non vedendo nessuno sembrano smarriti – confida Petretti – specialmente scimmie e scimpanzè, ma anche i due leoni bioparco 2marini che di solito si avvicinano al bordo vasca dove passano i visitatori perché per loro il contatto con il pubblico è uno stimolo al gioco e al movimento fisico». Ma a stupire sono gli animali selvatici e forti di struttura. «Bruno, l’orso di 4 anni che vive in un’area ampia con altre 3 esemplari – racconta Petretti – quando due giorni fa mi ha visto arrivare si è avvicinato BIOPARCO Giraffealla barriera che lo separa dal pubblico e ha messo la zampa sul vetro, sembrava un saluto». La coppia di tigri cui piace dormire di giorno sotto agli alberi, invece, esce al sole a farsi le coccole. «A soffrire di più la solitudine sono forse i due oranghi femmine che a 30 anni sono ormai anziani – continua il presidente del Bioparco. – Sono animali che che BIOPARCO I NUOVI LUPIinteragiscono con le emozioni, guardano negli occhi e seguono i passi degli uomini». Tra qualche giorno sul sito web del Bioparco e sulla pagina Facebook saranno allestite dirette social e video chat con esperti a orari prestabiliti. Fonte: Corriere della Sera

FAVOLE AL TELEFONO PER I BAMBINI

Un gruppo di attori racconta ai bambini le “Favole al telefono” di Gianni Rodari “Pronto chi favola?” è l’iniziativa di Francesco Zecca, attore e regista che ha coinvolto un gruppo di attori italiani per raccontare ai bambini di tutte le età le “Favole al telefono” di Gianni Rodari. Francesco Zecca, insieme a Lucrezia Lante della Rovere, Georgia Lepore, Ilaria lante della rovereGenatiempo, Arcangelo Iannace, Francesca Farcomeni, Letizia Lezza, Valeria Benedetti Michelangeli, Lilli Cecere, Marzia Ercolani, Lisa Angelillo, Marta Meneghetti, Assunta Nugnes, Ramona Nardò e tanti altri colleghi, da lunedì 16 marzo stanno telefonando a centinaia di bambini di tutte le età per leggere le favole del famoso scrittore Gianni Rodari (1920 – 1980). “Favole al telefono” (pubblicato per la prima volta da Einaudi nel 1962) vede come protagonista il ragionier Bianchi, di Varese, rappresentante farmaceutico in giro per l’Italia condannato ad un settimanale pendolarismo, interrotto soltanto la domenica. Continue reading

CORONAVIRUS: DOCENTI SAPIENZA, POSITIVI, BLOCCATI IN SVIZZERA

ALEXANDRA BATTAGLIA“Io e mio marito, che ha 71 anni ed è a rischio, siamo positivi al Covid-19. Lo abbiamo scoperto in Svizzera, dove mi trovo per lavoro, e ora siamo bloccati qui con nostro figlio e un suo amico, entrambi minorenni. Lo Stato italiano intervenga, vogliamo tornare a casa”. Il drammatico appello, riportato dall’Adnkronos, è di Alexandra Battaglia-Mayerricoverata in ospedale da questa mattina insieme al marito Roberto Caminiti. I due, docenti di Neuroscienze e di Fisiologia all’università La Sapienza di Roma, si trovano in Svizzera dal 7 marzo scorso, quando sono partiti per partecipare a un congresso medico-scientifico internazionale. Continue reading

LEZIONI DI YOGA ONLINE

YOGACon le misure restrittive che, tra le altre attività, chiudono di fatto le palestre e i centri ricreativi, Pravin Pro ha deciso di utilizzare al tecnologia del web, con le dirette Facebook dalla sua pagina “Yogi Shree Prabin”, per arrivare a tutti i suoi allievi. Uno strumento sempre più utilizzato, un po’ per mantenere vivi i contatti, ma soprattutto per “dare una mano alle persone in un momento tanto difficile”, spiega il maestro. Pravin, originario del Nepal, ha 33 anni e vive a Roma da otto. Da quando ne ha 17 pratica lo yoga, poi i corsi e le certificazioni per poterlo insegnare anche in Italia. “Lo yoga è patrimonio dell’umanità – sottolinea -, una strumento che ci aiuta a cercare il nostro centro, a vedere bene il presente, avendo così gli strumenti migliori per affrontare situazioni difficili come quelle che stiamo vivendo con l’isolamento”. Fonte: Romatoday