VIA MATILDE DI CANOSSA, ARRESTATO LADRO D’AUTO

VIA MATILDE DI CANOSSAÈ stato pizzicato mentre armeggiava su uno sportello di una Nissan parcheggiata in via Matilde di Canossa. L’uomo, 25 anni, di Fiumicino, già conosciuto alle forze d’ordine, era intentato a rubare l’auto ma è stato notato dai carabinieri della Stazione Roma Piazza Bologna che lo hanno arrestato per tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli. La perquisizione sul posto, ha permesso ai carabinieri di rinvenire e sequestrare uno scalda collo e uno zuccotto, indossati dal 25enne per celare il volto, una cesoia e un coltello a roncola. L’arrestato è stato accompagnato in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo. Fonte: il Messaggero

PIAZZALE FLAMINIO: FERROVIA ROMA NORD DA INCUBO

STAZIONE DI PIAZZALE FLAMINIOFerrovia Roma Nord da incubo: quasi 700 soppressioni e oltre 500 ore di servizio ferroviario perdute, dal primo gennaio ad oggi. Venti in media le corse saltate, urbane ed extraurbane, con punte di circa 40 soppressioni al giorno. Da orario, infatti, sono 180 le corse giornaliere urbane e circa 30 quelle extraurbane presenti sull’intera tratta, che va da piazzale Flaminio a Montebello, nel primo caso, e da Montebello a Viterbo, nel secondo. A denunciarlo il Comitato dei pendolari che ha presentato un esposto in Procura. L’ennesimo: “Si stanno perdendo ore di lavoro, ore di studio e ore di salute – dice Fabrizio Bonanni, presidente del Comitato – e con queste anche la fiducia nelle istituzioni, che dovrebbero governare un servizio che ormai fa acqua da tutte le parti”. Continue reading

NTV ITALO CAMBIA SEDE: DA VIALE DEL POLICLINICO A PORTA MAGGIORE

LA SEDEAncora una grande operazione immobiliare. Dopo l’affitto da parte dell’Enel degli uffici dell’ex Zecca di piazza Verdi di Cassa depositi e prestiti, ora anche Ntv, la società che gestisce i treni Italo, cambierà sede. Alla fine del 2020 lascerà lo storico quartier generale di viale del Policlinico e i trecento colletti bianchi migreranno in un edificio di cristallo, vincolato e segnalato nella Carta delle Qualità del piano regolatore, che si staglia a Porta Maggiore, proprio all’incrocio tra piazzale Labicano e via Casilina. Continue reading

VILLA ADA: LAIKA RIPRISTINA IL POSTER DI ZAKY E REGENI

villa adaLaika è tornata. E con lei sono tornati Patrick George Zaky e Giulio Regeni. Dopo lo strappo del primo poster, 6 giorni fa, la misteriosa street artist romana è tornata sul “luogo del delitto” tra la notte del 18 e 19 febbraio per ripristinare l’opera. Stesso punto – il muro di Villa Ada di Roma all’altezza dell’entrata dell’Ambasciata d’Egitto – stesso messaggio – sia quello di conforto che il monito verso le autorità ad agire sul caso Zaky – ma un’immagine leggermente diversa. Maturata, ancora più d’impatto: un tributo non solo al ricercatore ucciso e allo studente incarcerato in Egitto, ma anche a tutte le persone che nei giorni scorsi, dopo la rimozione della prima opera che aveva fatto il giro del mondo, hanno manifestato supporto all’artista. Continue reading

LA SAPIENZA: DOTTORATO “HONORIS CAUSA” PER LILIANA SEGRE

segreLo studio, il papà, il maestro Primo Levi. E un grande insegnamento: non odiare. La senatrice Liliana Segre nella sua lectio magistralis in occasione del dottorato Honoris Causa ricevuto alla Sapienza in Storia dell’Europa ha toccato i temi che le stanno più a cuore, ricordando l’importanza dello studio che “fu fonte di salvezza per riattaccarti a qualcosa che non era dimenticato, che era stato messo da parte, ti aiuta a a riprendere il tuo posto nel mondo, ti aiutava a riprendere i tuoi affetti perduti”. Un riconoscimento per gli studenti che ha conosciuto in questo periodo e un monito contro l’odio. Alla Sapienza stamane si è tenuta l’inaugurazione dell’Anno Accademico. La senatrice è stata accolta dal rettore dell’ateneo Eugenio Gaudio. Alla cerimonia hanno partecipato anche i ministri dell’Istruzione Lucia Azzolina e dell’Università Gaetano Manifredi, oltre al capo dello Stato Sergio Mattarella. Continue reading

LILIANA SEGRE ALLA SAPIENZA

segreUno studente che milita tra le fila di movimenti definiti di “estrema destra” interverrà davanti a Liliana Segre. È la polemica che, a due giorni dall’inaugurazione dell’anno accademico 2019- 2020 della Sapienza alla presenza della senatrice a vita e superstite della Shoah, coinvolge il primo ateneo capitolino. A sollevarla è un gruppo che si firma “Le studentesse e gli studenti antifascisti dell’università Sapienza di Roma”, che ha affidato a una nota tutto il proprio sdegno: “Martedì si terrà l’inaugurazione dell’anno accademico, durante la quale l’onorevole Liliana Segre, con nostro estremo piacere, riceverà da parte del nostro ateneo la laurea honoris causa. Siamo però preoccupati e sconcertati nello scoprire che lo studente che parlerà a nome della componente studentesca (Valerio Cerracchio, ndr) aderisce ad organizzazioni di stampo neofascista. Come studenti e studentesse che si riconoscono nei valori dell’antifascismo, dell’antirazzismo, dell’antisessismo, non ci sentiamo rappresentati dallo studente che interverrà, chiediamo dunque al Rettore, Eugenio Gaudio, di fare un passo indietro rispetto a questa scelta”. Continue reading

ASILI NIDO COMUNALI, AL VIA LE ISCRIZIONI IL 18 FEBBRAIO

asilo nido foto ansa-2Asili nido comunali. Apriranno martedì 18 febbraio le iscrizioni ai nici capitolini per l’anno educativo 2020/21. Quest’anno entrano in campo importanti novità, introdotte dalla Giunta Capitolina con la delibera n. 22 approvata il 7 febbraio, per andare sempre più incontro alle esigenze delle famiglie. Rispetto al passato, aumenta la flessibilità nella scelta del nido sul territorio. Le famiglie potranno opzionare fino a 6 strutture, di cui le prime due da indicare come scelta prioritaria tra nidi a gestione diretta, in finanza di progetto o in concessione, mentre la scelta diventa libera per le restanti 4 opzioni. Continue reading

VIA CATANZARO: ATTO VANDALICO CONTRO LA SEDE DEL PD

SEDE PDUn atto vandalico con il furto di una bandiera del Pd contro la sezione Lanciani in via Catanzaro. Sull’episodio indagano i carabinieri della stazione Piazza Bologna. «L’ennesima azione rivolta da ignoti nei confronti dello storico circolo della Capitale, questa volta mediante un atto vandalico che ha comportato la distruzione di un angolo del muro, dove era posta la bandiera supportata da una staffa metallica», il commento dal partito. Che fa sapere come «il segretario del Pd Roma Andrea Casu, il segretario del Municipio II Guido Laj, il responsabile della sezione Vittorio Infante insieme alle democratiche e democratici del Circolo sono immediatamente intervenuti per denunciare alle autorità competenti l’accaduto e rimettere la bandiera al suo posto». Continue reading

BECCATI IN FLAGRANTE DUE LADRI IN ZONA PIAZZA BOLOGNA

PIAZZA BOLOGNALa scorsa notte, i Carabinieri della Stazione Roma Piazza Bologna hanno arrestato una coppia di ladri, cittadini moldavi di 24 e 33 anni, residenti a Monterotondo, il più grande già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli in concorso. I Carabinieri, impegnati in un mirato servizio di contrasto alla criminalità predatoria in via Eleonora d’Arborea, sono intervenuti su segnalazione di un cittadino, sorprendendo i due mentre stavano cercando di forzare la saracinesca di un negozio di elettronica e telefonia. Il tempestivo intervento dei Carabinieri ha permesso di bloccare ed arrestare i due ladri e di sequestrare un borsone con tutti gli attrezzi del “mestiere”, arnesi da scasso in loro possesso. Dopo l’arresto sono stati portati in caserma e trattenuti in attesa del processo per direttissima. Fonte: Corriere Città

RICHIESTE REDDITO DI CITTADINANZA: PARIOLI FANALINO DI CODA

PARIOLIIl reddito di cittadinanza a Roma: come è distribuito, chi lo percepisce e quali sono i quartieri da cui provengono le maggiori richieste? A quasi un anno dalla legge sul “sostegno per famiglie in condizioni disagiate finalizzato al reinserimento nel mondo del lavoro e all’inclusione sociale” erogato dall’Inps, il team di #mapparoma, che studia le forti differenze socio-economiche che caratterizzano il territorio della Capitale, ha elaborato uno studio sulla distribuzione del reddito di cittadinanza a Roma. Alla base i dati Inps relativi al periodo aprile-ottobre 2019. Nel comune di Roma sono state accolte 37.562 domande rispetto alle 59.930 presentate, pari al 63%, corrispondenti a 1,5 domande ogni 100 abitanti con più di 15 anni (sotto determinate condizioni il RdC può essere concesso da un’età minima di 16 anni ndr.), di poco inferiore rispetto al dato nazionale. Continue reading

IL PROGETTO DEL COMUNE PER TIBURTINA

Dopo il completo abbattimento della Tangenziale Est che corre lungo la stazione Tiburtina, pronto il progetto per la riqualificazione del piazzale Ovest. Nell’area liberata dopo vent’anni di attesa da cemento e buio sorgerà un boulevard pedonale alberato in continuità, senza attraversare strade dall’uscita della stazione Tiburtina a largo Mazzoni: una nuova area Tiburtina 2-17dedicata ai pedoni di 7.665 metri quadrati, rispetto ai 1.000 del progetto del 1998. Accanto una parte dedicata alla viabilità locale. Dodici alberi abbattuti per fare spazio a 43 nuove piante. Questo quanto annunciato dal Comune nel corso di una riunione congiunta delle commissioni capitoline Mobilità e Urbanistica. I lavori previsti da marzo. Sarà la ‘fase uno’. Solo successivamente, a lavori conclusi e sistemazione ultimata, si potrà aprire una ‘fase due’, probabilmente con un concorso internazionale al quale potrà partecipare eventualmente anche il progetto dei comitati presenti oggi in commissione. Continue reading

DEL BELLO: MA LA RIQUALIFICAZIONE DELLA TIBURTINA NON SODDISFA

tiburtinaLa variante approvata a dicembre scorso dal dipartimento programmazione urbanistica nell’ambito del progetto di demolizione della tangenziale est e relativa alla riqualificazione del piazzale della stazione Tiburtina “non soddisfa né il Municipio né i comitati di cittadini”. È quanto dichiara la presidente del Municipio II Francesca Del Bello, a margine della seduta congiunta delle commissioni capitoline Urbanistica e mobilità che si è svolta oggi sul nuovo piano di assetto della stazione Tiburtina. “Il problema principale – spiega Del Bello – è rappresentato dalla sistemazione di via Mazzoni che, nel progetto pensato dall’assessore Montuori, è destinata a diventare un mega parcheggio a cielo aperto, con ben 5 corsie di cui due riservate alla sosta e al transito dei bus, una per i taxi e due carreggiate a doppio senso di marcia per i veicoli privati. Insieme ai residenti, il Municipio ha proposto un’idea progettuale alternativa che punta a decongestionare via Mazzoni rispetto al piano del Campidoglio con lo spostamento dei bus e dei taxi su circonvallazione Nomentana all’altezza della piazza ipogea, trasferimento che consentirebbe di salvare anche gli storici lecci che altrimenti verrebbero abbattuti”. Continue reading

METRO B: RIAPERTI TRE ASCENSORI ALLA FERMATA LIBIA

METRO B1 LIBIASi sono concluse le attività di verifica su tre ascensori presenti nella stazione Libia della metro B. Gli impianti sono stati riattivati e sono tornati in servizio. Al momento nella stazione sono in funzione quattro ascensori su sei. Negli ultimi due le operazioni si sono concluse e verranno riattivati al termine delle verifiche che saranno completate la prossima settimana. Fonte: il Messaggero

MUNICIPIO: SALVI I VILLINI LIBERTY, STOP A DEMOLIZIONI E CEMENTO

PIAZZA MINCIODalle vie che circondano villa Paganini su via Nomentana, poi giù lungo corso Trieste, tra i pini di piazza Trento, piazza Trasimeno. Ancora, i gioielli architettonici di viale Gorizia, via Reno, via Fucino, con piazza Ledro, piazza Sabazio e piazza Trasimeno. Le meraviglie liberty di piazza Caprera e piazza Mincio. Tutto il tessuto storico, architettonico e paesaggistico, tutti i villini del primo coppedè Novecento, sono adesso vincolati e sotto tutela. Mai più demolizioni e ricostruzioni, come nel caso di via Ticino, mai più sopraelevazioni, ampliamenti con aggiunta di balconi, bow- window e altro, mai più alterazioni dei giardini con box, garage o depositi. Dopo la lunga battaglia di Repubblica, dei comitati PIAZZA XXI APRILE VILLA PAOLINAdegli abitanti dei quartieri e del Municipio, è stata pubblicata alla fine di gennaio sulla Gazzetta ufficiale la dichiarazione di tutela del direttore generale di Archeologia, belle arti e paesaggio del Mibact Federica Galloni. Il provvedimento, avviato e portato avanti negli mesi scorsi dall’allora soprintendente Francesco Prosperetti, si è concluso con un atto storico, un vincolo paesaggistico praticamente quasi su un intero roma_peroni VIA MANTOVAquartiere, il tutto in base al Codice dei beni culturali. “Questo vincolo – ha spiegato ad AgCult la soprintendente Daniela Porro – ha un valore fortemente innovativo, anche per il coinvolgimento delle istituzioni del territorio, Comune e Regione, per aver garantito forse per la prima volta in Italia la tutela paesaggistica a una area importante di una grande città e, non da ultimo, per la metodologia di lavoro. Si è iniziato evidenziando gli ambiti di valore culturale. È nato così il decreto, accompagnato da provvedimenti di tutela su singoli sugli edifici con particolari caratteristiche storico- architettoniche “. Continue reading

BIOPARCO SENZA PUNTI RISTORO (RIAPRONO A PRIMAVERA)

IL BIOPARCOPer inizio primavera, è la promessa, i due punti ristoro del Bioparco di Roma riapriranno. A garantirlo in un’apposita seduta di commissione Trasparenza, i vertici della Fondazione, a partecipazione pubblica, che gestisce l’area. Sta infatti per uscire una gara breve, a 45 giorni, per l’affidamento temporaneo dei due ristoranti, nelle more del bioparco 2bando europeo per la concessione pluriennale che però ha tempistiche più lunghe. “Una buona notizia anche se continuiamo a pensare che sarebbe stato opportuno garantire la continuità del servizio. Ora auspichiamo che non ci siano ulteriori lungaggini” commenta il capogruppo di Fratelli d’Italia Andrea De Priamo. I locali sono chiusi da fine ottobre. Alla scadenza della concessione della vecchia ditta, già più volte prorogata, mancava il bando per l’affidamento. Ora la Fondazione corre ai ripari e assicura con l’inizio della bella stagione il riavvio delle attività. Resta da chiarire nel dettaglio il destino dei dieci lavoratori impiegati nelle attività e licenziati il 31 ottobre 2019. Anche su questo, dopo le proteste dei dipendenti sotto il Campidoglio e una lettera recapitata alla sindaca Virginia Raggi, la Fondazione BIOPARCO 2Bioparco ha assicurato che verrà applicata la clausola di salvaguardia per garantire la continuità occupazionale, sia sulla gara breve che su quella europea. “Ci auguriamo che l’impegno venga rispettato” commenta il presidente della commissione Marco Palumbo. “Ci è stato assicurato l’inserimento della clausola di salvaguardia – spiega BIOPARCOMaria Sarsale, dei Cobas Lavoro Privato, presente in commissione – ricordiamo che però che è un abndo che comprende tre punti di ristoro su cinque, quindi un taglio o riorganizzazione del lavoro comunque ci sarà. Le tutele inserite hanno dei limiti, ma ne discuteremo nel tavolo con le parti sociali che verrà indetto al momento dell’affidamento”. Fonte: Romatoday

PORTA PIA, SUPERMARKET DELLO ‘SBALLO’ NEL CIRCOLO RICREATIVO

PORTA PIASono trovati in possesso di oltre sei chili di droga, tra cocaina, hashish e marjuana. Due uomini sono stati quindi arrestati dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma. L’andirivieni di clienti in un circolo ricreativo di Porta Pia, il cui accesso era consentito mediante un videocitofono, ha attirato l’attenzione delle Fiamme Gialle del 3° Nucleo Operativo Metropolitano di Roma, che hanno deciso di monitorare i frequenti movimenti di due uomini che erano soliti recarsi in un portone limitrofo. Dopo alcuni giorni di appostamenti, i militari hanno eseguito la perquisizione dell’appartamento nella loro disponibilità, rinvenendo oltre sei chilogrammi di stupefacente – confezionato in panetti di cocaina, ovuli di hashish e buste di marijuana – diversi bilancini di precisione ed altro materiale per il confezionamento delle dosi, oltre a 5.000 euro in contanti, presumibilmente provento dell’attività illecita. I due sono stati arrestati per spaccio di sostanze stupefacenti e associati alla casa circondariale di Regina Coeli su disposizione dell’Autorità Giudiziaria Capitolina. Fonte: Romatoday

UN “MONOLOCALE” TRA LE MURA AURELIANE

mura aurelianeVia Campania, a pochi metri da via Veneto: nell’indifferenza più generale, ecco spuntare, tra le Mura Aureliane, uno speciale monolocale abusivo. Ricavato all’interno di un passaggio pedonale, è stato decorato da chi lì vive da diversi anni. A terra, una moquette rossa; luci appese al soffitto; un letto, e, in un angolo, c’è persino un fungo per riscaldare. La situazione, secondo quanto riferiscono i residenti, è nota anche a chi ha il dovere di assistere queste persone ma che, evidentemente, non è riuscito a porre un argine a questo problema. Intorno, il degrado più assoluto: rifiuti ovunque, vestiti ammucchiati (forse usati da chi dorme a ridosso delle Mura), libri strappati, bottiglie usate. Un inno all’incuria, di fronte a Villa Borghese, in una zona che è anche frequentata, ogni giorno, dai turisti.  Fonte: il Messaggero

DEGRADO ATTORNO A VILLA TORLONIA

ATTORNO A VILLA TORLONIAÈ una caccia al tesoro al contrario la ricerca delle strisce bianche nel quartiere Nomentano tra via Alessandro Torlonia e piazza Bologna, in un Municipio di attraversamento, il II, denso di scuole, uffici pubblici, parchi, ambasciate. In prossimità degli incroci che si susseguono lungo un percorso molto frequentato al mattino da studenti, lavoratori diretti alla fermata della metropolitana in piazza Bologna, runner spesso isolati dagli auricolari, padroni con cani al guinzaglio la segnaletica visibile è assai più rara di quella fantasma, deteriorata dal tempo e dall’incuria. Continue reading

ACQUA ACETOSA: SI SPEZZA UN TRENO DELLA ROMA-VITERBO

TRENOSi stacca improvvisamente la motrice di un treno del gruppo Firema – in quel momento fuori servizio – durante una manovra sulla ferrovia regionale Roma-Viterbo. Le organizzazioni sindacali Orsa Tpl e Rsu (Rappresentanti sindacali uniti), chiedono chiarimenti – ad oggi ancora non giunti – alla società Atac che gestisce la tratta. È accaduto la sera di giovedì 6 febbraio, mentre il convoglio, senza alcun passeggero a bordo, si apprestava a rientrare nel deposito di Acqua Acetosa. “Durante le manovre si sarebbe verificato il cedimento dell’organo di aggancio della barra di accoppiamento, per cause da accertare, e la carrozza di testa, rimorchiata dal pilota, sarebbe rimasta isolata dal resto del convoglio – spiegano dall’Associazione TrasportiAmo – Sarebbero state necessarie operazioni di recupero straordinarie, protrattesi sino alle 2 e 30 di mattina, per trainare le carrozze rimaste ferme e liberare i binari interessati dal servizio passeggeri”. Continue reading