LIBRO DI TYPIMEDIA: QUASI UN SECOLO DI QUARTIERE NOMENTANO

Copertina_CE-Nomentano_SITO-pivccola-500x500“Come eravamo. Nomentano 1865 – 1960” è la nuova tappa del progetto editoriale che Typimedia dedica alla memoria dei quartieri di Roma. Una straordinaria opera collettiva nata grazie alla partecipazione diretta delle famiglie del quartiere, ma anche delle parrocchie, gli ospedali, le attività storiche che hanno condiviso il loro archivio fotografico e le tante storie che ogni immagine porta impresse. Novantacinque anni di storia durante i quali il nostro Paese affronta le guerre risorgimentali, due conflitti mondiali, una campagna di resistenza e, infine, l’inizio del processo di industrializzazione. Attraverso emozionanti foto d’epoca si parte dal periodo pontificio per arrivare fino all’Italia del boom economico. Gli scatti in bianco e nero raccolti dal curatore del volume, Antonio Tiso, mostrano la presa di Porta Pia, le strade sterrate e le campagne di inizi Novecento, i primi cantieri, luoghi come piazza Bologna e via Livorno quando ancora non avevano l’aspetto attuale. E ancora: le scene dei post bombardamenti, i volti dei combattenti per la libertà, la vita degli studenti universitari alla Sapienza, i primi scout di viale delle Province, i ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità, i matrimoni in tram, il volto amico del maestro Manzi. Accanto ai grandi temi si affiancano piccole storie di vita quotidiana, dense di calore, nelle quali viene spontaneo identificarsi per il loro carattere universale. E così, pagina dopo pagina, affiorano tesori nascosti che aspettavano solo di essere ripuliti dalla polvere per diventare parte di un libro collettivo. “Come eravamo” è un emozionante viaggio nella memoria che recupera e valorizza la conoscenza e la consapevolezza del nostro passato.

“LA STORIA DI SAN LORENZO” DI SARA FABRIZI, TYPIMEDIA EDITORE

SAN LORENZOÈ uscito da qualche mese il libro “La storia di San Lorenzo” di Sara Fabrizi, Typimedia editore. Il volume parla del quartiere rosso per eccellenza, antifascista, ribelle. Quando si nomina San Lorenzo, la mente corre subito a quel 19 luglio 1943, quando le bombe americane gli inflissero ferite terribili, che sanguinano ancora. Ma San Lorenzo è questo e molto altro. Il volume “La Storia di San Lorenzo” è un lungo viaggio nel tempo che si svela nel racconto di un passato millenario. Si può tornare a 650 mila anni fa per guardare grandi elefanti preistorici aggirarsi nella campagna romana. Si percorre l’antica via Tiburtina alla ricerca di un tempio dedicato al dio Ercole. Si incontra Annibale spintosi fino alle mura di Roma. Ci si meraviglia di fronte alla tomba di un Santo generoso, quel Lorenzo che considera i poveri il vero tesoro della Chiesa. Il Medioevo si apre con le grida dei barbari e l’esecuzione capitale di un grande generale, Stilicone. Sovrani e condottieri, pontefici e alchimisti attraversano questo territorio. Continue reading

“VISIONARI”, IL NUOVO LIBRO DI FEFÈ EDITORE DI VIA GRAMSCI

coverVisionari / simbolisti esteti dandies e altri sognatori, l’ultimo libro di Tiziana Gazzini per Fefè Editore di via Gramsci. Brevi saggi scritti con mano leggera riuniti in un libro prezioso su artisti non conformisti del Novecento e oltre che hanno sfidato le leggi della logica e del buonsenso. Artisti, scrittori, musicisti, pensatori che in ogni epoca e con ogni linguaggio hanno ribaltato codici e luoghi comuni. Controcorrente, eccentrici e trasgressivi, sono sognatori coraggiosi e contraddittori. Fanno scandalo. Nel libro, saggi, articoli, brevi folgorazioni, raccontano storie, immagini, luoghi, pensieri, scritture, passioni e situazioni su, tra l’altro: Freud, Visconti, Praz, Blixen, Diefenbach, Satie, Claudel, Bigelow…

IN USCITA “RICETTE CRUDELI” DI MAURIZIO SEMPLICE, FEFÈ EDITORE

coverArriva in libreria per Fefè, Casa editrice di via Gramsci, giusto in tempo per organizzare al meglio il pranzo di Natale, la seconda edizione del piccolo-grande cult Ricette Crudeli / Istruzioni Per Una Dieta Dadaista di Maurizio Semplice, con prefazione del compianto Pietro Antonio Migliaccio, illustre nutrizionista e divulgatore. Una raccolta di ricette descritte e spiegate “in prosa” con dovizia di particolari e di motivazioni, dalla Pasta Odio e Parmigiano al Tfr/Timballo di Fine Rapporto, dalla Cotoletta di Similaum al Pesce d’Aprile, per finire con i Sampietrini del Mulino Bianco. Ai fornelli l’autore si muove con disinvoltura surreale e tocco da grande chef molto creativo.

IN LIBRERIA “FACCIA”, EDITO DA FEFÈ DI VIA GRAMSCI

FACCIAÈ in libreria Faccia / identità e deformità novità di Antonio Marturano per Fefè Editore, Casa editrice di via Gramsci. La collana Oggetti del desiderio si arricchisce di questo nuovo pamphlet dedicato alla Faccia (e non al Volto che è altra cosa, con connotazioni più filosofiche, letterarie, perfino teologiche). La faccia è invece una parte precisa, materiale, del nostro corpo, è l’elemento distintivo di un individuo nell’ambito dei rapporti sociali, è la portatrice dell’identità personale. Per questo fondamentale ruolo identitario, le varie forme di deformità facciale assumono estrema importanza, come elemento di esclusione sociale. L’Autore ne parla con cognizione di causa come portatore della Sindrome di Treacher Collins Franceschetti. È l’undicesimo titolo della serie Oggetti del desiderio diretta dal filosofo Lucio Saviani, dopo Peli di Francesco Forlani, Mani di Lucio Saviani, Naso di Pasquale Panella, Piedi di Laura De Luca,  Orecchio di Gigi Spina,  Occhio di Gino Ventriglia,  Bocca di Aldo Meccariello, Palpebre di Domenico Massaro, Cuore di Claudia Pancino, Lingua di Valeria Cantoni Mamiani.

UN SECOLO A SAN LORENZO NELLE FOTO DI UN LIBRO TYPIMEDIA

Copertina_CE-SanLorenzoSan Lorenzo raccontato attraverso foto d’epoca e d’archivio, dalle origini al dopoguerra. Il popolare quartiere romano è il cuore del nuovo progetto editoriale di Typimedia: dopo i volumi sul Trieste-Salario, Monteverde, Montesacro e Nomentano, è in arrivo un nuovo viaggio per immagini che racconta una delle zone più amate della Capitale. “Come eravamo. San Lorenzo 1865-1955” stupisce per la bellezza e la vitalità degli scatti, raccolti dal curatore Antonio Tiso con l’aiuto di tante famiglie. E con loro parrocchie, scuole, attività storiche, società sportive, associazioni e archivi. Ottant’anni di storia durante i quali l’Italia vive due conflitti mondiali, una dittatura, una campagna di Resistenza e, infine, l’inizio del processo di industrializzazione. Nell’arco di queste vicende i sanlorenzini pagano un tributo drammatico con il bombardamento del 19 luglio 1943, ma dimostrano sempre le caratteristiche per le quali sono ancora conosciuti: carattere, solidarietà, impegno civico, amore per la vita. Continue reading

“UN ANNO A GIUGNO”, ROMANZO AMBIENTATO NEI NOSTRI QUARTIERI

UN ANNO A GIUGNO“Un anno a giugno”, bel libro di Anna Balzarro, parla degli anni 1943 e 1944, vissuti dai protagonisti della storia a Roma. L’intreccio è inventato – come dice l’autrice –, ma poggia su fatti storici realmente accaduti. E tra i quartieri che la vicenda attraversa ci sono quelli del nostro municipio: in particolare piazzale delle Province, piazza Bologna, San Lorenzo, via dei Monti Parioli e anche il liceo Giulio Cesare di corso Trieste. E proprio mentre Nino e Franca stanno per recarsi al Policlinico per visitare una parente c’è il boato spaventoso del bombardamento del 19 luglio 1943. Il piazzale delle Province non è stato colpito mentre “… a San Lorenzo ci so’ più morti in quelle case che al cimitero”. Via dei Monti Parioli è, poi, la strada dove vivono i romani agiati. Lì Elettra, cameriera, nasconde nella casa di un avvocato il soldato slavo Stojil e procura il cibo per le affamate Armida e Marisa e i familiari scappati da piazzale delle Province. Il libro è corredato da parecchie fotografie d’epoca che rendono in pieno l’atmosfera di quel periodo terribile per la nostra città.

“FANTASME” DI MARRUCCI E PARISSI, EDITO DA FEFÈ DI VIA GRAMSCI

COVERFantasme/da Messalina a Giorgiana Masi, dove e come incontrarle di Claudio Marrucci e Carmela Parissi (autrice dei disegni) è la novità di Fefè Editore, Casa editrice di via Gramsci, da qualche settimane in libreria. I fantasmi sono anime inquiete che tornano o restano nei luoghi terreni del loro supplizio. Spesso per una vendetta impossibile o per una paura che continua o per un amore mai terminato nonostante tutto. Vittime che restano vittime oltre la loro vita terrena, vittime che nella gran parte dei casi erano e sono donne. È sembrato giusto, innanzi tutto, creare per loro il nome che neppure avevano: Fantasme. E poi indagarle. Carmela Parissi ha scoperto che solo in Italia sono più di un migliaio. Con Claudio Marrucci ne hanno selezionate 80 tra le più conosciute, tutte riportate nelle pagine finali di questo libro. Le 25 più rappresentative – per le pene loro inflitte senza fine – sono raccontate e interpretate da Marrucci, che rivela anche dove e come incontrarle. E Parissi rende, di ciascuna, l’immagine sublime su carta, quasi viva, forse viva…