PARCHEGGIO DI VILLA BORGHESE, CONVENZIONE DA RIVEDERE

“Il parcheggio di Villa Borghese non rimarrà in mano allo spreco. Lo squilibrio originario è stato creato da una vecchia Convenzione del 2007, maldestramente integrata nel 2012, che assegnava alla società Saba Italia la gestione del parcheggio interrato vicino a  Piazza parcheggio_villaborghese_d0di Spagna a un canone irrisorio di 10mila euro l’anno. A oggi nostra intenzione è rivedere un nuovo equilibrio che consenta di  rappresentare al meglio le esigenze dell’area. Il canone ridotto pagato dall’azienda, la quale tuttavia non ha eseguito i lavori di riqualificazione che rappresentavano condizione necessaria delle agevolazioni, deve essere rivisto”. Lo dichiara in una nota l’assessora alla Città in Movimento di Roma Capitale, Linda Meleo. E prosegue:“Sbloccheremo la situazione individuando un progetto di riqualificazione che dovrà essere attuato nel più breve tempo possibile o con la Saba, qualora ne ricorrano i presupposti, o con altro operatore, visto che la priorità è la riqualificazione della zona”.

SCATTA IL DIVIETO NOTTURNO DI VENDITA E CONSUMO ALCOLICI

movida-san-lorenzoEvitare violazioni delle regole, danni all’ambiente cittadino, turbamento della quiete pubblica. Con questi obiettivi la sindaca Virginia Raggi ha firmato un’ordinanza, valida dal 7 luglio al 31 ottobre, che stabilisce il divieto di vendita, somministrazione e consumo di bevande alcoliche e superalcoliche in specifiche aree del territorio capitolino oltre determinati orari. Il provvedimento riguarda le zone tipiche della ‘movida’, dove si registrano i maggiori problemi: centro storico, Monti, Celio, Esquilino, Trastevere, Testaccio, Prati, San Lorenzo, Ponte Milvio, Eur, Ostia. Continue reading

VIA GUIDO RENI, UN’ALTRA TAPPA DEL PROGETTO SULL’EX CASERMA

citta_della_scienza_via_guido_reni_d0Si è conclusa la prima fase del progetto partecipativo ripreso su invito del Municipio II assessorato ai Lavori Pubblici, Urbanistica, Mobilità, Patrimonio, Personale (assessore Giampaolo Giovannelli) per la definizione dei servizi di interesse locale da insediare all’interno del Programma integrato d’Intervento dell’ex Smmep “Stabilimento militare materiali elettronici e di precisione” di via Guido Reni (Il Piano). Alla definizione dei servizi hanno partecipato più di 15 associazioni. Hanno inoltre contribuito le biblioteche del Comune di Roma, i servizi tecnici del Comune e naturalmente Cassa Depositi e Prestiti Investimenti Sgr, proprietaria dell’area.

ASILI NIDO, ISCRIZIONE ONLINE FINO ALL’8 MAGGIO PROSSIMO

asili nidoFino all’8 maggio è possibile inoltrare le domande per l’iscrizione online agli asili nido. La Giunta capitolina ha approvato una delibera sulla rete dei servizi educativi di Roma Capitale, frutto di un percorso partecipato che ha visto l’assessorato alla Persona, Scuola e Comunità solidale confrontarsi con la Commissione competente, gli assessori municipali, le famiglie e gli educatori dei nidi comunali e in convenzione. Con questi ultimi è stato creato un tavolo di lavoro permanente perché il sistema educativo è unico e occorre garantirne la qualità.

VIA VOLSINIO, IL 6 APRILE SI DISCUTE DELLA ‘RETE’ DEI CITTADINI

logoGiovedì 6 aprile, alle ore 18, in via Volsinio 21, presso l’associazione Sinergie Solidali, presentazione de “La Rete Civica” sul II municipio. Paolo Leccese, vicepresidente del Consiglio Municipale, la consigliera comunale Svetlana Celli e il consigliere regionale Gianluca Quadrana hanno costituito “La Rete Civica” per sostenere e rappresentare le istanze dei cittadini all’interno dell’istituzione municipale, comunale e regionale e ne parleranno durante la presentazione. Sarà presente anche il presidente de “La Rete Civica”, Giuseppe Celli. Leccese, Celli e Quadrana, insieme ai colleghi consiglieri Isabella Montagna, Fabio Cortese e Giorgio Andreoli hanno inoltre costituito un gruppo consiliare unico denominato “Lista civici e radicali” per dare maggiore forza alle proposte ed istanze dei cittadini sul territorio dei II Municipio e anche di questo parleranno giovedì prossimo.

APPELLO DI CITTADINI E ASSOCIAZIONI PER VILLA CHIGI

villa ChigiUn gruppo di cittadini, insieme all’associazione “La Trieste”, ha lanciato una raccolta di firme indirizzata al sindaco di Roma, Virginia Raggi, e al presidente del Municipio II, Francesca Del Bello, per chiedere con urgenza una serie di interventi immediati per il parco di Villa Chigi. Infatti, da circa un anno, Villa Chigi versa in uno stato di grave incuria e di degrado, dovuto alla mancanza di un’adeguata manutenzione e pulizia, nonché alla carente cura delle piante e dei prati, con conseguente proliferazione di erbacce e zone di fitta vegetazione, dove sono presenti giacigli ed villa chigiinsediamenti abusivi. Inoltre, anche a causa di atti vandalici, non ci sono più contenitori di raccolta dei rifiuti: danneggiati, mai riparati o sostituiti, giacciono a pezzi, riversi nel parco come rifiuti ingombranti, deturpando le zone verdi, oltre a rappresentare un autentico pericolo, soprattutto per i bambini. A tutto questo, si aggiunge la pessima condizione dell’area cani che è spesso impraticabile a causa delle continue perdite di acqua che creano delle ampie zone fangose. Nella petizione si chiede l’immediata rimozione dei rifiuti ingombranti presenti nella Villa e l’immediato ripristino dei cestini per la raccolta dei rifiuti e degli arredi deteriorati o danneggiati, nonché la riparazione e il restauro delle fontane e delle fontanelle, oltre al ripristino regolare dei servizi di pulizia e di manutenzione del parco e del patrimonio ambientale.

MUNICIPIO: ILLUMINAZIONE STRADALE E LAMENTELE

porta piaL’associazione Amuse scrive quanto segue: Facendo seguito alle numerose segnalazioni e ad un appello di alcuni abitanti del Municipio II, per impedire che quartieri storici come quelli di Piazza Fiume e Porta Pia e strade importanti come viale Regina Elena, Viale Liegi, via Nomentana, Corso D’Italia ecc. vengano malamente illuminati con i faretti a led, non apprezzati, è arrivata la risposta di Elisabetta Bocconi del Gabinetto della Sindaca – I Direzione Ufficio Rapporti con i Cittadini:
“Nel ringraziarla per le Sue considerazioni in merito alla sostituzione delle vecchie lampade con quelle a tecnologia Led in corso di esecuzione in diverse zone della città desideriamo informarla che tale attività rientra in una programmazione pluriennale definita “Piano luce”. Tale piano è stato approvato nel dicembre 2014 e nello scorso mese di luglio 2016 ha visto realizzarsi le prime istallazioni. Dal punto di vista tecnico è stato messo a punto da Acea Illuminazione e sta procedendo, in maniera cadenzata, in tutti i Municipi. L’intervento globale prevede la sostituzione di circa 186.000 vecchie lampade in un tempo stimato di 18 mesi. Continue reading

PIAZZALE FLAMINIO: FERMA LA FERROVIA ROMA-VITERBO

STAZIONE DI PIAZZALE FLAMINIOCompletamente ferma la ferrovia Roma-Viterbo a causa della rottura del filo di tensione alla stazione Montebello. La croce di questa mattina dei pendolari che devono raggiungere la Capitale è la linea Roma-Civita-Viterbo, i cui treni, per la perdita di tensione elettrica non circolano più dalle 8. Almeno nel tratto urbano, cioè da Flaminio a Montebello, mentre sul tratto extraurbano fino alle 8.15 il servizio è stato limitato a Riano. Sono stati attivati bus sostitutivi.

ROMA CAPITALE: LOTTA ALLO SMOG, OVVIETÀ ALLO STATO PURO

raggi su auto elettrica

di Francesco Casale

Il tempo bello, senza vento e pioggia,  determina sicuramente un peggioramento della qualità dell’aria. E questo, per la verità, lo sappiamo. Ma il sito di Roma Capitale invitando i cittadini ad attuare una serie di azioni che possano contribuire a ridurre le emissioni e a prevenire l’aumento degli inquinanti in atmosfera, inanella una serie di banalità che hanno dello sconcertante. Siamo andati, infatti sul sito online del Comune e abbiamo trovato ragionamenti da bar. Cominciamo, dunque. Intanto Roma Capitale chiede di optare il più possibile per l’uso dei trasporti pubblici, omettendo di dire che nella nostra città, come sanno anche i bambini, spesso gli autobus sono un vero e proprio miraggio. Poi, invoca l’utilizzo condiviso delle auto private (car pooling o car sharing), e questo passi. Ma aggiunge che è meglio – udite, udite! – preferire veicoli elettrici, ibridi o alimentati con combustibili a basso impatto, privilegiando gli spostamenti a piedi o in bicicletta. Come se non sapesse che il parco-auto delle macchine a Roma è piuttosto obsoleto e pochi possono permettersi macchine dal costo elevato come quelle elettriche. Si chiede, quindi, di adottare comportamenti di guida in grado di ridurre le emissioni: moderare la velocità, mantenere spento il motore da fermi, curare la manutenzione periodica del veicolo. Insomma, complimenti, al Comune e alle sue risposte sullo smog e sull’inquinamento della città: come dire, ovvietà allo stato puro.