VILLA PAOLINA: I COMITATI SI MOBILITANO

PIAZZA XXI APRILE VILLA PAOLINADato che, nonostante le ripetute richieste fatte dai Comitati di Cittadini, il Dipartimento Pau (Programmazione ed Attuazione Urbanistica)  del Comune di Roma non ha dato ad oggi nessuna risposta a proposito di Villa Paolina, i Comitati hanno inviato un esposto al Segretario Generale di Roma Capitale, Pietro Paolo Mileti e al presidente della Commissione di Controllo, Garanzia e Trasparenza del Comune di Roma, Marco Palumbo, affinché sollecitino il dipartimento Pau a dare una rapida risposta. Ecco il testo.

È da oltre 30 giorni che il Comitato Salviamo Villa Paolina di Mallinckrodt insieme a numerosi altri Comitati di Cittadini dei Quartieri Nomentano e Trieste (Comitato Piazza Caprera, Comitato Amo Quartiere Trieste, Associazione Amici di Villa Leopardi, Comitato Decoro Urbano, Cittadinanzattiva Assemblea Territoriale Trieste, Cittadinanzattiva Assemblea Territoriale Nomentano, Comitato Rinascita Tiburtina, Comitato Coppedè Comitato Sant’Agnese, Amici di Porta Pia) chiedono un appuntamento urgente con il Direttore del Dipartimento Pau, dr.ssa Cinzia Esposito, per avere informazioni relative allo stato di avanzamento dell’iter per l’inserimento di Villa Paolina di Mallinckrodt nella Carta della Qualità, dal momento che l’istruttoria è già stata completata dalla Sovrintendenza Capitolina ed è stata inviata al Pau in data 29 Marzo 2018, con la richiesta di inserire la Villa Paolina nella Carta della Qualità. Continue reading

VIA DEGLI APULI: NIENTE RISORSE PER L’ESERCITO DELLA SALVEZZA

via degli apuliIl centro diurno dell’Esercito della salvezza a via degli Apuli a San Lorenzo è a rischio stop: da lunedì non saranno più erogati i servizi ai senza fissa dimora, non avendo più risorse economiche da anticipare. Il Comune sarebbe debitore verso la struttura di parecchie centinaia di migliaia di euro. A rischio 88 persone senza fissa dimora e 7 professionisti tra assistenti sociali, psicologi e volontari.

ORDINANZA ANTI ALCOL: QUALI ZONE NEL MUNICIPIO

movida-alcol-san-lorenzo1Primo weekend per l’ordinanza anti alcol nella Capitale. «È stato firmato dalla Sindaca il provvedimento per limitare la vendita e il consumo di bevande alcoliche nelle ore serali e per contrastare così i fenomeni della movida molesta che provoca disagi ai cittadini. L’ordinanza, subito in vigore, sarà valida tutta l’estate e fino al 31 ottobre e stabilisce divieti in specifiche aree del territorio comunale, individuate dopo l’esame da parte della Polizia Locale e i verbali delle altre forze dell’ordine», rende noto il Campidoglio. Per il II Municipio, su segnalazione dell’Amministrazione Municipale e dei vigili e delle forze dell’ordine ecco il dettaglio delle zone interessate che riguardano il nostro gruppo: piazza Massa Carrara – l’area compresa tra v.le XXI Aprile, v. Boni, v. Stamira, v. Reggio Calabria, v. Arezzo, v. Catanzaro, l.go Ravenna, v. Ravenna, v. Monaci, v. Severano, v. Lucca, p.zza Bologna (tutta) – Stazione Tiburtina area compresa tra v. della Lega Lombarda, v. Arduino, l.go Mazzoni, v. Teodorico, C.ne Nomentana, p.le Stazione Tiburtina, p.le delle Crociate – area delimitata da v.le Ippocrate, v. Borelli, v. Pavia, v. Morichini, v. Catania, p.le delle Province (tutta)

Continue reading

NOVITÀ SUL PARCHEGGIO DI PIAZZA ANNIBALIANO

piazza annibalianoCittadinanzattiva ha incontrato il presidente della Commissione Mobilità di Roma Capitale, Enrico Stefàno, e ha chiesto notizie sull’apertura del parcheggio di piazza Annibaliano. Si è avuta, così, conferma che i fondi sono disponibili e che quindi c’è anche la volontà di lavorare per una prossima apertura. Stefàno si è detto disponibile per un incontro con i residenti che sarà organizzato per la settimana dopo il 20 giugno.

IL 10 GIUGNO RETE CICLOPEDONALE: DOVE NEL MUNICIPIO

ciclabileDomenica 10 giugno, dalle 10 alle 19, parte #vialibera: un’unica rete ciclopedonale che attraverserà tutta Roma con strade off-limits ad auto e scooter. Il percorso interesserà più strade: da via Cola di Rienzo a via Tiburtina (San Lorenzo), via dei Fori Imperiali e Largo Corrado Ricci, da via XX Settembre a Piazza Venezia e ancora viale Manzoni, via Labicana, via Veneto, viale Regina Elena. Il 10/6 parte dunque la prima sperimentazione del tracciato progettato da Roma Servizi per la Mobilità, ispirato alla proposta W.E.B. presentata sul portale del Pums . La manifestazione è un’occasione di confronto con i cittadini sul tema della mobilità sostenibile. Un’iniziativa inedita per Roma che coinvolge parti sociali, rappresentanze e realtà associative che potranno contribuire a rafforzare e valorizzare il progetto. Continue reading

SLITTA ALL’11 NOVEMBRE IL REFERENDUM SULL’ATAC

Si svolgerà domenica 11 novembre il referendum sulla messa a bando del trasporto pubblico locale a Roma, oggi gestito da Atac (azienda al 100% del Campidoglio), per cui il comitato Mobilitiamo Roma di Radicali Italiani ha raccolto le firme la scorsa estate. A stabilirlo, un’ordinanza della sindaca del 1 giugno. Inizialmente la consultazione referendaria, che prevede due quesiti, si sarebbe dovuta svolgere oggi ma la sindaca ha referendum_radicali_atac_mobilitiamo_romaoptato per un rinvio, si legge nel testo, per evitare “una inopportuna sovrapposizione tra la campagna per le elezioni nei Municipi III ed VIII (al voto il 10 giugno, ndr) e quella referendaria, ingenerando una impropria commistione tra i rispettivi temi”.     Inoltre, ricorda l’ordinanza della Raggi, fintanto che la sezione fallimentare del Tribunale di Roma “non ha concluso l’istanza di concordato preventivo” presentata da Atac, “appare del tutto inopportuno chiamare i cittadini ad esprimersi sui temi in oggetto. Fonte: la Repubblica

E I CINQUE STELLE BOCCIANO LA MOZIONE SU VILLA PAOLINA

PIAZZA XXI APRILE VILLA PAOLINAIl caso di Villa Paolina, l’ex convento degli anni Venti di largo XXI Aprile a rischio demolizione per costruire una moderna palazzina di otto piani secondo le norme del Piano Casa, approda in Consiglio comunale tra le polemiche. Una mozione di Fratelli d’Italia firmata da Andrea De Priamo che chiedeva la sua tutela è stata infatti bocciata con il voto contrario dei 5 Stelle e l’astensione del Pd. Nella mozione si chiedeva di “intraprendere ogni azione utile al fine di garantire la tutela, la conservazione ed il recupero degli edifici storici inseriti nel tessuto della Città Storica di Roma, la cui salvaguardia assicura il mantenimento della memoria di un popolo” ed in particolare, di “avviare i procedimenti amministrativi atti a far fronte ad interventi edilizi, come quello previsto dell’abbattimento del complesso di Villa Paolina di Mallinckrodt, e, ad inserirlo nella carta della qualità del Piano Regolatore, al fine di adottare quelle forme di tutela, al fine di scongiurare l’ennesima scomparsa di una testimonianza del nostro passato. Continue reading

STRADE CICLOPEDONALI UNA VOLTA AL MESE: DOVE NEL MUNICIPIO

STRADE CICLOPEDONALI UNA DOMENICA AL MESEDa giugno e per una domenica al mese una rete stradale di Roma lunga ben 24 chilometri sarà interdetta alle auto e resa ciclopedonale. L’iniziativa mutuata dall’esperienza di Città del Messico, dove la sindaca di Roma si è recata di recente per il C40, è stata presentata dalla prima cittadina. Nel circuito denominato “via libera” ci sono strade importanti come Cola di Rienzo, Appia Antica, Fori Imperiali, passando per Colosseo, Prati, Labicana, Tiburtina: una domenica al mese questa rete stradale diventerà off limits per auto e scooter. Per l’assessore alla Mobilità Linda Meleo in questo modo si «garantisce un cambiamento culturale. Io sono sicura che questi spazi, questo percorso ad anello sarà apprezzatissimo dalla cittadinanza». Continue reading

APPELLO: INSERIRE VILLA PAOLINA NELLA “CARTA PER LA QUALITÀ”

PIAZZA XXI APRILE VILLA PAOLINA “Aiutateci a sollecitare l’Assemblea capitolina affinché Villa Paolina venga inserita nella Carta per la Qualità”. È l’appello lanciato dalla presidente del comitato Salviamo Villa Paolina, Cristina Rinaldi, nel corso della seduta del Consiglio del II Municipio sulle misure da adottare per la tutela dei villini storici del Trieste-Salario. “Abbiamo delle proposte concrete per salvare Villa Paolina e gli altri edifici storici del quartiere dalla demolizione. La prima – dice Rinaldi – è la richiesta dell’inserimento di Villa Paolina nella Carta per la Qualità”. Non si tratta di un vero e proprio vincolo urbanistico. La “Carta” indica quegli immobili o quelle aree cittadine che siano state sottoposte dal Comune di Roma a tutela. Continue reading

PIAZZA BOLOGNA: ARRESTATO IL PUSHER DELLA MOVIDA

PIAZZA BOLOGNAEra come un “fantasma” che si aggirava tra avventori e studenti universitari distribuendo dosi di cocaina, hashish e marijuana, in zona piazza Bologna. I carabinieri sono arrivati a lui attraverso pedinamenti e i controlli di militari in abiti civili tra la folla.  In manette è finito un 29enne libico, con precedenti, arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip di Roma con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Attraverso i  riconoscimenti fotografici e l’analisi dei tabulati telefonici della sua utenza, è stato possibile accertare che l’arrrestato è stato responsabile di circa 50 episodi di cessioni di sostanza stupefacente ad acquirenti.  Si tratta perlopiù di studenti universitari e degli habituè dell’happy hour, tipico dei locali della zona. Il pusher della movida di piazza Bologna è stato portato in carcere a Regina Coeli. Fonte: il Messaggero

VILLA PAOLINA: IL COMUNE DECISO A BLOCCARE LA DEMOLIZIONE

Per ora la notizia è ufficiosa, ma è solo questione di tempo. L’assessorato all’Urbanistica del Campidoglio guidato dall’assessore Luca Montuori è intenzionato a non concedere il permesso a demolire villa Paolina, l’ex convento di suore dell’inizio degli anni Venti di largo XXI Aprile, per costruire al suo posto, con le norme del Piano Casa regionale e un PIAZZA XXI APRILE VILLA PAOLINAaumento di cubatura, un palazzo moderno di otto piani più due interrati a parcheggi. E la società costruttrice, la Cam, si prepara ad un ricorso al Tar e a una lunga battaglia legale. Da parte della giunta Raggi sarebbe il primo segnale per dare un alt allo scempio dei villini del primo Novecento, che, con più di cinquecento richieste in tutta la città, è diventato un vero e proprio caso urbanistico, su cui è intervenuto il Mibact annunciando vincoli. E si stanno moltiplicando le riunioni in assessorato per raccogliere tutti gli elementi contrari al progetto, tra cui le norme sulle variazioni di densità abitativa. La Cam dopo l’acquisto lo aveva presentato il 30 maggio ricorrendo al Piano Casa, la legge scaduta il 30 giugno e sostituita da quella per la Rigenerazione Urbana approvata sempre dalla Pisana. Continue reading

PARCO DELLO SPORT: UNA PROPOSTA DI AMUSE PER LO STADIO FLAMINIO

lo stadio flaminioAmuse, Amici Municipio Secondo,  ha predisposto una proposta sul recupero in chiave sportiva delle aree antistanti allo Stadio Flaminio, in linea con le ripetute manifestazioni di volontà e convergenza d’intenti da parte del Municipio II, del Comune di Roma e delle numerose Associazioni che vorrebbero realizzarvi un complesso per attività sportive all’aperto, gratuite e a basso costo. Un utilizzo, anche se parziale, dello Stadio, da tempo abbandonato e esposto a una evidente situazione di degrado, potrebbe restituire in tal modo l’area alla cittadinanza e rappresenterebbe un risultato importante, oltre che un ulteriore impulso al ripristino dello Stadio in sè. Il progetto di massima prende il via anche a seguito della delibera del Comune di Roma che dà il via libera alla cooperazione con il Dipartimento d’Ingegneria strutturale della Sapienza, che si occuperà di elaborare un  piano di conservazione per lo Stadio Flaminio, avvalendosi di un finanziamento erogato dalla Getty Foundation. Continue reading

LE PROMESSE DA MARINAIO SUL GIARDINO DI VIA DI VILLA MASSIMO

villa massimo giardinoSu Facebook l’attento residente che si firma con lo pseudonimo di Massimo Villa ci ricorda che la presidente del Secondo Municipio, Francesca Del Bello, il 16 novembre 2017, annunciò in un’assemblea pubblica che il parco “Giuseppe De Meo” sarebbe stato aperto entro la primavera 2018, e nulla finora è accaduto. E la sindaca Virginia Raggi due anni fa promise di interessarsi personalmente alla vicenda, ma di questa promessa non c’è nessuna traccia. Disse nel 2016 – ricorda Massimo Villa – “sentiamoci dopo le elezioni, quando sarò sindaca”. Ha cambiato numero e mail, rendendosi irreperibile…

IN AUTUNNO NUOVI AUTOVELOX (ANCHE) SU NOMENTANA E TIBURTINA

motori360_nuovi_autovelox_roma_2L’obiettivo è semplice: ridurre gli incidenti stradali e garantire una maggiore sicurezza tra le strade della Capitale, con la speranza in attesa che si concluda l’iter per il rinnovo delle rimozioni di stanare anche gli automobilisti indisciplinati che parcheggiano in doppia fila. C’è anche un corollario al teorema principale: rimpinguare le asciutte casse del Campidoglio aumentando le contravvenzioni. A palazzo Senatorio hanno le idee chiare: entro l’autunno saranno istallati all’interno del Raccordo anulare, su strade a grande viabilità, almeno 20 autovelox. I dispositivi che saranno di ultima generazione con lenti focali stile grandangolo per coprire una vasta area avranno verosimilmente un doppio compito attraverso un sistema integrato di tecnologie: sanzionare all’istante coloro i quali superano i limiti di velocità e fotografare le auto in doppia fila da segnalare poi ai vigili per interventi immediati. Continue reading

PRESTO ESTESO L’ORARIO DELLA ZTL: VARCHI CHIUSI FINO ALLE 20

ztl a san lorenzo«Stamattina in commissione abbiamo dato il via libera alla delibera di indirizzo, che approderà presto in Aula Giulio Cesare, che prevede la progressiva estensione dell’orario della Ztl Centro Storico, dapprima alle 19 ed entro un anno alle ore 20». Così in un post su Facebook il presidente della commissione Mobilità di Roma Capitale Enrico Stefano. «Allo stesso tempo verrà studiata la possibilità di avvicinare gli orari delle Ztl Trastevere e Centro Storico, che ad oggi, essendo diversi, rischiano spesso di far diventare le due zone una il parcheggio di scambio dell’altra. Vogliamo infine rivedere le categorie e le tariffe secondo principi di equità e progressività». Continue reading