RIMESSA COMPLETAMENTE A NUOVO LA ZONA DI STAZIONE TIBURTINA

tiburtina 4tiburtina 3tiburtina 2tiburtina 1Scrive Linda Meleo, assessora alle Infrastrutture di Roma Capitale, su Facebook: “La nostra idea di città passa anche attraverso la trasformazione degli spazi urbani, come sta accadendo in prossimità della Stazione Tiburtina. Qui abbiamo voluto e realizzato l’abbattimento di un tratto di tangenziale est e sono in corso i lavori di riqualificazione. L’area è rinata, e quelle vecchie e cupe strutture della sopraelevata sono ormai un ricordo. I lavori sono in corso, ma sono già stati realizzati marciapiedi più ampi nel tratto di circonvallazione Nomentana, dove sono state poste nuove alberature, così come nella rotatoria che a breve verrà aperta, dove i marciapiedi sono stati realizzati in sanpietrino. Anche il nuovo capolinea bus è in fase avanzata di lavoro e, con atac, abbiamo già montato le pensiline alle fermate. Roma cambia!”

CORSO TRIESTE: RIPIANTARE I PINI ENTRO L’AUTUNNO, DICE IL COMITATO

CORSO TRIESTEUna richiesta precisa, quella del comitato Salviamo i pini di corso Trieste: “Chiediamo che gli alberi tagliati in corso Trieste e piazza Istria vengano sostituiti entro la prossima stagione autunnale“. È questa la prima richiesta che viene rivolta alla sindaca Raggi, all’assessore al Verde di Roma Capitale Laura Fiorini, alla presidente del II Municipio Francesca Del Bello, all’assessore al Verde del II Rosario Fabiano e al dipartimento di Tutela Ambientale.

PERICOLO NOMENTANA: IN CINQUE MESI BEN 95 INCIDENTI (1 MORTALE)

via nomentanaUna ragazza, l’ultima vittima sulla Nomentana, all’altezza di Sant’Agnese. Andando verso Porta Pia, all’incrocio con via Lazzaro Spallanzani, il muro di villa Torlonia ricorda un altro giovane, morto quattro anni fa. Nello stesso punto, a settembre 2020, perse la vita una giovane mamma. Poche centinaia di VIA NOMENTANA 3metri più avanti, all’incrocio con viale Regina Margherita era toccato ad un altro giovane in un incidente, il 7 febbraio scorso. La presidente del Municipio II, Francesca Del Bello, rivolgendosi al competente ministero dell’Interno, ha chiesto di intervenire: “Autovelox, tutor, telecamere sono tutte proposte da percorrere e praticare, come quella degli attraversamenti rialzati, per indurre gli automobilisti alla riduzione della VIA NOMENTANAvelocità. Alcune di queste azioni purtroppo oggi non sono realizzabili, visto che via Nomentana è classificata come una strada di grande viabilità”, dice la Del Bello. A tal proposito, nella giornata di venerdì si è parlato di Nomentana in Prefettura, nel corso di un osservatorio sulla sicurezza stradale. Una riunione indetta per valutare le problematiche legate alle riaperture e alla sicurezza stradale. Impietosi i Incidente-Nomentana-viale-Regina-Margherita-3-300x225[1]dati della polizia locale di Roma Capitale: dal 1 gennaio al 18 maggio di quest’anno sul tratto da porta Pia fino a oltre il raccordo, sulla Nomentana si sono registrati 95 incidenti. Di questi 56 non hanno avuto feriti. Per il resto in 38 casi ci sono stati feriti e in uno, un esito mortale.

LA PALESTRA POPOLARE DI SAN LORENZO SCRIVE A VIRGINIA RAGGI

palpop-sanlorenzoScrive Carteinregola: “Pubblichiamo questa lettera aperta alla Sindaca Raggi, postata su Facebook da Antonella, a nome della Palestra popolare di San Lorenzo. Leggendola si possono capire tanti motivi per i quali Carteinregola, insieme ad altre realtà e associazioni, non condivide il Regolamento dei Beni Indisponibili, da un anno in discussione e approvato nell’ultima Commissione Patrimonio del 28 aprile scorso, che è sempre uguale al testo iniziale ma che dovrebbe essere poi modificato da emendamenti presentati dallo stesso Presidente della Commissione Patrimonio Ardu in Assemblea Capitolina. Tuttavia anche quegli emendamenti non sono da noi condivisibili per motivi che illustreremo ancora una volta in una riflessione che stiamo elaborando. La lettera della palestra popolare riflette la condizione in cui si trovano molte realtà attive nei territori e impegnate nel sociale, anche in questa pandemia, che una Delibera di Giunta dello scorso gennaio ha provvisoriamente messo al riparo da sgomberi, a condizione che siano in regola con pagamenti di canoni che spesso sono molto al di sopra delle possibilità dei gestori degli spazi sociali e che soprattutto non tengono conto del “valore sociale” che questi hanno generato da tanto tempo. Per osservazioni e precisazioni: laboratoriocarteinregola@gmail.comDalla pagina Facebook della Palestra Popolare di San Lorenzo

CAMBIERÀ (IN MEGLIO) PIAZZALE MANCINI, PAROLA DI ENRICO STEFÀNO

PIAZZALE MANCININovità in vista per piazzale Mancini. Infatti, il consigliere comunale Enrico Stefàno, pentastellato, ha presentato la realizzazione di una nuova pensilina, dove attualmente insistono dieci linee di bus, che sarà una struttura smart, alimentata da pannelli solari e dotata di display informativi e una serie di servizi che vanno dall’erogazione di acqua potabile alla ricarica di dispositivi informatici. Il tutto in un quadrante come quello di piazzale Mancini, che può essere visto come un laboratorio di sperimentazione.

VIRGINIA RAGGI PRESENTA IL PIANO DI RESTYLING DELLA RINASCENTE E…

rinascente piazza fiumeVirginia Raggi, a margine della presentazione del progetto di restyling della Rinascente di piazza Fiume, parla pure del possibile slittamento del coprifuoco alle 23 e della possibilità per i ristoratori di aprire  anche all’interno dei loro locali. “So che c’è la volontà da parte del governo di far slittare di almeno di un’ora il coprifuoco ed è una cosa che va accolta con favore – spiega la sindaca -, come quella di permettere ai ristoratori di lavorare anche all’ interno dei loro locali, consapevoli che dobbiamo tutti rispettare delle regole ben precise”.

ANDREA ROLLIN SUI CESTINI DEI RIFIUTI NEI PARCHI DEL MUNICIPIO

cestinoIl presidente della Commissione ambiente II Municipio, Andrea Rollin, segnala quanto riportato di seguito a proposito dei cestini dei rifiuti nei parchi: “Troviamo inaccettabile un simile comportamento da parte del Comune di Roma e chiediamo che le problematiche segnalate siano intanto oggetto di un ordine del giorno del II Municipio per garantire una formale e adeguata presa di posizione in merito. La raccolta differenziata è lodevole, ma non a scapito del decoro. Per come è gestita questa operazione si configura, al solito, più come un discarico di impegno per chi i cestini li deve svuotare che altro. A nostro parere i cestini nei parchi debbono esserci e la preoccupazione che muove questa iniziativa è tutt’altra che quella di differenziare.”

VIA PANAMA: INIZIATI GLI INTERVENTI PER RIQUALIFICARE PARCO RABIN

parco Rabin (foto Sherwood)Dice Rino Fabiano, assessore all’Ambiente Verde e Sport del Municipio: “Sono mesi che aspettavamo che si cominciasse ad intervenire su Parco Rabin e finalmente oggi (ieri, ndr) sono iniziati i primi interventi. Il parco è tristemente diviso in due parti da circa 10 anni quando a seguito di una faglia prodottasi su una porzione di terreno venne operata una perimtrazione dalla protezione civile che di fatto interdiceva l’area, dalle mura perimetrali di Villa Ada alle vicinanze della fossa. Due dei cinque ettari del parco sono dunque da 10 anni interdetti e ” pericolosi “. Il problema è che in questi lunghi 10 anni si è solo acquistata una perimetrazione, che nel frattempo è quasi tutta divelta. Continue reading

ROMA NEL CAOS PER VERDE E RIFIUTI, DICE L’ASSESSORE FABIANO

182722804_4333961069967525_7676726904308738688_n182594289_4333960823300883_8582880814549193035_n182775891_4333960943300871_3212533008411106532_n182354876_4333960683300897_8207975023746681586_nScrive Rino Fabiano, assessore all’Ambiente Verde e Sport del Municipio: “Di recente, la Giunta comunale ha deciso di tagliare del 30% il bilancio Ama. Ciò ha comportato una immediata e drastica riduzione dei servizi sulle utenze commerciali in appalto alla società esterna Sarim, la quale – a sua volta – ha conseguentemente operato dei licenziamenti. Così Roma ripiomba nel caos e in una condizione di emergenza sanitaria. Continue reading

MUNICIPIO: CHI SI RIFIUTA DI RISOLVERE IL PROBLEMA DEI RIFIUTI?

ROLLINScrive il consigliere municipale Andrea Rollin: “Da qualche giorno il Comune di Roma sta iniziando ad eliminare i cestini da parchi e ville. L’operazione è stata avviata senza nessuna comunicazione  e senza adeguata sostituzione dei cestini da posizionare agli ingressi o fuori da ville e parchi.  Eliminare i cestini dai parchi può essere considerata una scelta sensata se effettuata dopo una lunga campagna di informazione  e dopo aver posizionato nuovi cestini all’ingresso delle ville. Lo scorso venerdi, In commissione ambiente del municipio  è stato votato un documento, scritto da me, per chiedere al comune di rimettere i cestini nei parchi e di procedere alla loro  eliminazione dopo aver informato il municipio e i cittadini e predisponendo un piano di posizionamento di nuovi cestini differenziati all’ingresso o poco fuori da parchi e ville. Decidendo di eliminare i cestini all’improvviso il comune ha trasformato un’operazione sensata in una scelta folle che non produrrà nessun risultato se non maggiore sporcizia nei parchi. Continue reading

OGGI SI DISCUTE DI VERDE VERTICALE A VILLA ADA E VILLA GLORI

palma-villa-adaStamattina alle 9:30 Commissione Ambiente di Roma Capitale su:”Manutenzione verde verticale Villa Ada e Villa Glori “. Diretta streaming qui: https://streaming.comune.roma.it/portal/home. Invitati: assessora alle Politiche del Verde, benessere degli animali e rapporti con la cittadinanza attiva nell’ambito del decoro urbano, Laura Fiorini; direttore del Dipartimento Tutela Ambientale, Nicola De Bernardini; responsabile Ufficio emergenze cittadine del Dipartimento Tutela Ambientale, Piermario Imperi; responsabile Ufficio sistema arboreo cittadino, Francesco Messina; responsabile Ufficio “Servizio Giardini” per il Municipio II, Claudio Damiani.

PETIZIONE PER I PARCHEGGI INVIATA A RAGGI E DEL BELLO

RAGGIProvenzano Giovanni ha lanciato una petizione e l’ha diretta al sindaco di Roma e al presidente del Municipio II: “Qui no perchè ci sono le pedane dei bar per l’emergenza covid…Qui no perchè ci sono lavori in corso…Qui no perchè il Comando Generale si è riservato tutti i lati…Qui no perchè hanno fatto una pista ciclabile eliminando tutti i parcheggi…Qui no perchè i parcheggi multipiano della metro B1,dei mercati rionali, ecc sono chiusi… Qui no perchè hanno pedonalizzato…Qui no perchè ci vorrebbero fare un orto urbano… e FRANCESCA DEL BELLOallora dove parcheggio? Chiediamo al sindaco di Roma ed al presidente del 2 municipio di trovare soluzioni al problema (ulteriormente peggiorato) della carenza di parcheggi pubblici, delle soste selvagge e del rallentamento del traffico. La politica della mobilità prevede l’esistenza di parcheggi pubblici e di scambio. Le piste ciclabili possono realizzarsi senza l’eliminazione totale dei parcheggi esistenti. Le autorizzazioni di occupazione pubblico possono essere posizionate sui marciapiedi. Fai sentire la tua voce! Condividi questa petizione per non subire multe, ritardi e …”soprese varie”! Fai arrivare il tuo disagio alle istituzioni che ci governano… firma e condividi!

DEGRADO NEI GIARDINI DI VIA DI VILLA MASSIMO

cestinoSulla scelta di rimuovere i cestini all’interno dei parchi l’assessore all’Ambiente del II Municipio, Rino Fabiano, ha espresso forti critiche: “Non so quale logica abbia mosso Roma Capitale a esercitare questa azione – si domanda l’assessore – ma avviso fin da subito che non intendo, almeno per il mio municipio, rispondere in nessun modo di questa follia amministrativa. Sono ancora una volta sconcertato da tanto disprezzo e non considerazione delle istituzioni locali”. E dunque accade a Villa Massimo che siano state rimosse le buste dell’immondizia ma non l’impalcatura dei cestini dell’immondizia: i rifiuti finiscono a terra. A lanciare l’allarme,  è il comitato Viva Villa Massimo.

VIA COMO, LAVORI IN CORSO

l'area di via comoDetto, fatto! Domani mattina alle ore 10 si parla dei lavori per i campi sportivi di via Como nel corso di una riunione della X Commissione comunale. All’odg un aggiornamento dei lavori in corso. Intanto, i suddetti lavori sono ripresi stamattina 19 aprile: da cronoprogramma devono terminare entro il 30 settembre. A breve dovrebbe arrivare in Consiglio Comunale la delibera che assegna la responsabilità dell’impianto sportivo – a seguito dei lavori – al Municipio II, in modo che nel frattempo si possa procedere alla gara pubblica per la gestione dell’impianto da parte dei privati già a partire da ottobre.

L’EMERGENZA DEGLI INSEDIAMENTI ABUSIVI NEL MUNICIPIO

fabianoScrive Rino Fabiano, assessore all’Ambiente Verde e Sport del Municipio: “Come assessore municipale sono sollecitato ad intervenire da diverso tempo su diverse situazioni pesanti presenti sul territorio. Pesanti per le condizioni di vita delle persone che occupano questi giacigli e pesanti per tutti coloro che vi abitano nelle prossimità e vi si trovano a passare. Non mi sono mai tirato indietro davanti a nessuna emergenza ma oggi, alla luce della formale indisponibilità di Ama a supportare le richieste di intervento, sono costretto a rendere nota la questione. La sindaca di Roma e l’amministratore unico di Ama non affrontano il problema che loro stessi hanno creato tagliando servizi, licenziando operai e non 174219366_4271849309512035_5317505408766223842_nassumendo nessuno. Ora se pensano di scaricare sui Municipi la rabbia dei cittadini si sbagliano di grosso. I Municipi hanno un bilancio derivato e non hanno risorse che possano intervenire su nessuna emergenza legata ai rifiuti. Mettettevelo bene in testa. Io combatto alla pari per ottenere interventi, non ho il potere di farli eseguire. Quindi nel pieno rispetto delle mie funzioni di indirizzo e 174235708_4271849392845360_5958767692906278375_ncontrollo ho inviato insieme alla presidente Francesca del Bello una prima lista di urgenti interventi da eseguire. Chi vuole capire capisca, chi non vuole capire è disonesto intellettualmente.”

PIAZZA DEI SANNITI, IL CAMPIDOGLIO INTERESSATO AL CINEMA PALAZZO

ex cinema Palazzo a San LorenzoIl Comune di Roma parrebbe intenzionato ad acquistare il cinema Palazzo di piazza dei Sanniti, a San Lorenzo. Con una nota il Campidoglio ha fatto sapere di aver richiesto alla proprietà dell’immobile di manifestare interesse a cedere lo stabile. Il valore economico è quello determinato dall’amministrazione capitolina dopo alcuni sopralluoghi e attività tecnico-estimative effettuate dal dipartimento Patrimonio, così come previsto dalla memoria approvata dalla Giunta Capitolina. Tutto è cominciato il 25 novembre 2020, quando lo stabile è stato sgomberato con un’ingente operazione delle forze dell’ordine. Continue reading

IN PROGETTO UN PARCO PUBBLICO SOTTO IL PONTE DELLA MUSICA

Roma - Ponte della MusicaSotto il Ponte della Musica – Armando Trovajoili sorgerà un parco pubblico. Lo dice Angelo Diario, presidente della commissione Sport del Comune. Secondo Diario il piano prevederà appunto un parco pubblico che dovrebbe sorgere su terreno in parte di competenza della Regione e in parte di competenza di Roma Capitale, come pure di un impianto sportivo. “Nei prossimi giorni – conferma Diario – sarà organizzato un incontro con comitati e associazioni per illustrare le tappe del cronoprogramma delle opere”.

DIRETTIVA A SOSTEGNO DEI CENTRI SPORTIVI MUNICIPALI

CENTRO SPORTIVO VIA COMORino Fabiano, assessore all’Ambiente Verde e Sport del Municipio interviene a proposito della direttiva a sostegno dei centri sportivi municipali e dei centri sportivi comunali di rilevanza municipale: “Con questa iniziativa la Giunta del Municipio 2 intende, inequivocabilmente, esprimere la sua vicinanza allo sport di base del suo territorio, a tutti gli operatori e le operatrici, alle Ssd e le Asd, ai gestori degli impianti sportivi. Non in ultimo riteniamo un dovere morale affiancare e affrancare chi, durante tutto il periodo della pandemia, ha chiuso le attività e perso il lavoro. Il nostro segnale lo abbiamo mandato. Ora, la sindaca Raggi, l’assessore allo Sport Frongia e l’assessore al Bilancio Lemmetti, devono passare dalle intenzioni ai fatti, produrre, come richiesto dalla ragioneria generale di Roma Capitale, una formale richiesta di azzeramento dei canoni e di applicare tutte le misure economiche che possano salvare la vita e il lavoro di queste realtà.”

MUNICIPIO: IL PROBLEMONE DEI RIFIUTI

167306542_4226368937393406_1819559991302062923_n168318571_4226369950726638_1741345245201902658_n167626239_4226369887393311_540025754345055808_n
167617623_4226369837393316_831643224064979774_n

167706337_4226369727393327_4871551263915269298_n 167276543_4226369647393335_1026905127749233055_n167719242_4226369587393341_2575085625855279453_n167443397_4226369524060014_7750670585710975544_n167656425_4226369397393360_764603287675078712_n167139117_4226369347393365_8970537508417598259_n167695645_4226369234060043_100100627608234643_n168090582_4226369047393395_6883766136407276793_n Dice Rino Fabiano, assessore all’Ambiente Verde e Sport del Municipio: “ Oggi (ieri, ndr) dopo aver, come spesso faccio senza farmi le foto, levato 30 sacchi pieni di birre e rifiuti vari a largo Passamonti ho deciso di non pesare più le parole. Intanto devo dire che tutto ciò che la Sindaca ha annunciato su Ama e il suo salvataggio non corrisponde al vero. Avrà anche saldato il conticino del buco di Ama ma è rimasta la voragine della mancanza di servizi erogati. Mentre Sarim (azienda in appalto Ama) licenzia decine di lavoratori ogni giorno, per effetto dei tagli della Sindaca, nessun lavoratore nuovo è arrivato ad Ama. Continue reading