VIA ALLEGRI: FIGC INDAGA SU CHIEVO E PARMA CHE RISCHIANO GROSSO

PALAZZO FIGCChievo e Parma sono nei guai. Dalla Procura della Figc di via Allegri, apprende l’Ansa, sono infatti in arrivo ai processi al tribunale federale nazionale richieste pesanti in termini di penalizzazione, «afflittive» ovvero da applicare sulla stagione appena conclusa. ​Il Chievo è accusato di plusvalenze fittizie; il Parma va a giudizio per tentato illecito sportivo. Entrambe le squadre rischiano la serie A.

PARIOLI: TORNEO FEMMINILE DI TENNIS ALL’ANTICO TIRO A VOLO

torneo tennis parioliÈ cominciato sui campi in terra battuta del Circolo Antico Tiro a Volo, nel cuore del quartiere Parioli a Roma, il torneo Itf femminile di tennis, secondo appuntamento più importante ospitato nel nostro Paese dopo gli Internazionali d’Italia. L’evento, giunto alla decima edizione, vede al via tutte le migliori tenniste azzurre con la sola eccezione di Camila Giorgi, impegnata sull’erba di Wimbledon. Deborah Chiesa, Martina Trevisan e non solo: sono ben dieci le italiane presenti nel tabellone principale del torneo Itf che quest’anno offre un montepremi da 60 mila dollari e anche l’ospitalità alle giocatrici. I match di primo turno hanno riservato finora ottime notizie per i colori azzurri, con l’eccezione della Chiesa, numero 148 della classifica mondiale e quinta favorita all’Antico Tiro a Volo: la trentina, protagonista quest’anno anche in Fed Cup, si è arresa all’esordio in due set (6-4 6-1) contro la qualificata ceca Zarycka.   Continue reading

RIAPERTO IL CIRCOLO ONDINA SUL LUNGOTEVERE

Ondina_Generali_usRiaperto “Ondina”, lo storico Circolo romano sul Tevere nato nel 1935 come dopolavoro per i dipendenti dell’Ina (l’Istituto Nazionale Assicurazioni), che Generali Italia restituisce alla città riportando a nuova vita una porzione del Lungotevere, nel tratto compreso tra ponte Risorgimento e ponte Matteotti. Riqualificati, secondo criteri di sostenibilità e in armonia con la storia del Circolo, 2500 mq di area verde e i due storici galleggianti di 500 mq che diventano così un luogo di ritrovo e di benessere aperto a tutta la cittadinanza, per la promozione dello sport e le iniziative sociali.

STADIO FLAMINIO: IN VISTA UN PROGETTO PER IL RECUPERO

lo stadio flaminioC’è un progetto per il recupero del Flaminio. Anzi, un master plan della Fir, la Federazione italiana rugby, in linea con il piano regolatore. Si tratta di sistemare le tribune, il campo e i locali sottostanti la struttura del Nervi. Nei piani della Fir il nuovo Flaminio diventerà la casa della palla ovale. Per gli allenamenti delle nazionali, con un museo dedicato al rugby e con spazi aperti anche alle altre discipline. Il Comune valuta con «interesse» questo progetto. Fonte: il Messaggero

VIA FLAMINIA: UN MESE DI CALCETTO ALLA CANOTTIERI LAZIO

CANOTTIERI LAZIOSarà ancora una volta un mese di calcetto senza soluzione di continuità, riempito all’orlo da sfide attese per un anno intero, quello che a fine luglio decreterà i circoli vincitori delle varie categorie della Coppa Canottieri. Come nelle precedenti 53 edizioni, nella storica «fossa» del Canottieri Lazio (25 giugno-25 luglio), andrà in scena l’evento clou dell’estate – non solo sportiva – romana, serate a cui quest’anno ha deciso di partecipare da protagonista anche il ct azzurro Roberto Mancini, che solo nelle ultime ore ha detto sì al suo Aniene. Frenato da intuibili problemi legati all’ordine pubblico, ma assolutamente voglioso di dare anche lui una qualificata mano ai colori gialloazzurri, Francesco Totti non ha invece ancora sciolto la riserva sulla sua possibile scesa in campo con la maglia dell’Aniene. Decisione capace di spostare gli equilibri in una Coppa Canottieri in cui giocheranno altri ex calciatori come Mimmo Caso, Stefano Fiore e Dario Marcolin, oltre a Daniele Baldini, vice di Spalletti sulla panchina dell’Inter. Fonte: Corriere della Sera

SABATO 23 GIUGNO “LA NOTTE BIANCA DELLO SPORT”

La Notte Bianca dello Sport edizione 2018 si svolgerà sabato 23 giugno. «Un appuntamento assolutamente da non perdere per tutti gli appassionati di sport ma non solo – spiegano dal Campidoglio – il programma è infatti ricchissimo di eventi di ogni genere, per una serata all’insegna della pratica sportiva ma anche del gioco, del divertimento e dell’intrattenimento». La manifestazione, giunta alla seconda edizione, nasce con l’intento di dare nuovo impulso e diffondere lo sport inteso non semplicemente in termini agonistici, ma anche come un’attività sociale, relazionale e culturale. «L’Amministrazione intende, inoltre, valorizzare il patrimonio impiantistico sportivo,  gestito tramite affidamento in concessione, e, per il perseguimento di tale attività – spiegano – si avvale della promozione di manifestazioni ed eventi che si fondano sull’attività fisica vista come un’opportunità di miglioramento della qualità della vita della persona e, di conseguenza, della collettività. Da qui nasce la manifestazione denominata Notte Bianca dello Sport: una serata in cui i vari impianti che hanno deciso di aderire restano aperti al pubblico e mettono a disposizione, a titolo totalmente gratuito, gli spazi, organizzando tornei, attività sportive, ludiche, intrattenimento per bambini, sport più o meno conosciuti. Offrendo così alla cittadinanza una serata di divertimento e pratiche sportive ma anche di conoscenza delle tante attività svolte dalle strutture, con la possibilità di accedere ad abbonamenti con offerte speciali». Fonte: il Messaggero

PIAZZA DI SIENA: ITALIA, UN SUCCESSO ATTESO 24 ANNI

PIAZZA DI SIENAFinalmente. Un’attesa durata 24 anni si è finalmente chiusa, grazie a Lorenzo De Luca e Halifax, che hanno vinto il Gran Premio Roma allo Csio di Piazza di Siena, tornando a regalare all’Italia un successo che mancava dal 1994, quando a vincere furono Arnaldo Bologni e May Day. Una edizione che si chiude sotto il segno del trionfo per il salto ostacoli azzurro, con la doppietta Coppa delle Nazioni-Gran Premio. E 31enne azzurro dell’Aeronautica, numeri 13 del ranking mondiale, è riuscito a ripetere l’impresa di Piero d’Inzeo del 1976, quando con Easter Light portò a casa anche il Gp dopo la Coppa.  Su due percorsi molto selettivi disegnati dallo chef de piste Uliano Vezzani, De Luca ha centrato un doppio percorso netto. Fondamentale però quello del barrage, chiuso con il tempo di 45”37. Dopo l’errore di Luciana Diniz e Fit For Fun, il pubblico di Piazza di Siena ha assistito con il fiato sospeso alla prova da netto dell’australiana Edwina Tops-Alexander e Inca Boy, che però hanno chiuso in 51”67, prima dell’ultimo della lista, l’irlandese Bertram Allen con Hector van d’Abdijhoeve, che con un altro netto ha chiuso alle spalle di De Luca per appena 6 decimi. A quel punto Piazza di Siena ha potuto liberare un urlo di gioia atteso 24 anni. Questo 2018 resterà davvero nella storia. Fonte: la Gazzetta dello Sport

PIAZZA DI SIENA, TANTI VIP TRA GLI SPETTATORI

VERDONECon ancora in testa l’eco della vittoria dell’Italia nella Coppa delle Nazioni di venerdì, al concorso ippico di Piazza di Siena è stata la giornata del Piccolo Gran Premio e della prova delle Sei Barriere, che da quattro anni ha sostituito quella della Potenza. Ore di sole pieno e grandi salti sull’ovale di Villa Borghese, spettacolo a cui hanno assistito tra gli altri Carlo Verdone, Massimo Lopez, Bruno Vespa, il conduttore televisivo Rudy Zerbi, il principe Nicolò Borghese, la showgirl Angela Melillo e l’ex rugbista Andrea Lo Cicero. Sabato dominato dal cavaliere olandese Harrie Smolders, che ha prima battuto la concorrenza dello svizzero Steve Guerdat e del nostro Emanuele Gaudiano nel Piccolo Gran Premio in sella a Cas 2, per poi ripetersi nel tardo pomeriggio su Corrada nel Sei Barriere. Continue reading

IMPRESA A PIAZZA DI SIENA, LA COPPA NAZIONI È ANCORA AZZURRA

piazza di sienaSulla carta, con le assenze di Lorenzo De Luca, Alberto Zorzi e Piergiorgio Bucci, per l’Italia al massimo si sperava in un podio. Invece, dopo avere infranto un anno fa un tabù che in Coppa delle Nazioni a Piazza di Siena durava da 32 anni, oggi è arrivato un clamoroso bis. Con 3 dei 4 moschettieri protagonisti dell’impresa di un anno fa fermati da problemi ai rispettivi cavalli, con una formazione quasi completamente stravolta, assieme a Bruno Chimirri e al suo Tower Mouche, unico binomio in gara anche un anno fa, stavolta a completare l’impresa sono stati Luca Marziani con Tokyo du Soleil, Giulia Martinengo Marquet con Verdine SZ ed Emanuele Gaudiano con Caspar. Continue reading

PIAZZA DI SIENA: GARE INIZIATE CON VITTORIA ITALIANA

piazza di sienaPrima gara per l’edizione 2018 dello Csio di Roma Piazza di Siena, ieri, e prima vittoria Italiana grazie a  Filippo Marco Bologni. La categoria di stamattina, il premio  Safe Riding – categoria a tempo con ostacoli da 1 e 45 – si è svolto sul nuovo campo in sabbia del  Galoppatoio di Villa Borghese  sul quale quest’anno andranno in scena tre prove del concorso internazionale e le gare nazionali. L’azzurro – che è uno degli otto in gara nel cosiddetto ‘small tour’ che include oltre al premio Safe Riding, anche il premio Parlanti di domai mattina e l’attesa Loro Piana Six Bars di sabato – è stato l’unico dei 50 concorrenti al via a fermare il tempo sotto i 60 secondi. Continue reading

GIRO D’ITALIA, ULTIMA TAPPA: TANTE GREEN ZONE NEL NOSTRO MUNICIPIO

downloadIl Giro d’Italia delle polemiche quello di quest’anno. Per la tappa di Roma, più che polemiche, vere e proprie misure di sicurezza. Dopo la partenza da Gerusalemme – annunciata come “Gerusalemme Ovest” una definizione subito contestata dai ministri del Likud – il Giro d’Italia arriva a Roma per la sua tappa conclusiva il 27 maggio. Sarà il 101 Giro d’Italia nella sua tappa conclusiva e interesserà un itinerario GIRO D'ITALIAdi 11,500 chilometri lungo le vie del Centro Storico, percorso dagli atleti per un totale di 10 giri. All’evento assisteranno migliaia di spettatori lungo tutto il percorso che per la sua collocazione nelle strade centrali della città e considerato il giorno festivo, vedrà l’afflusso di migliaia di turisti e cittadini. Continue reading

IERI ANCHE A VILLA BORGHESE LA MAGNALONGA IN BICI

MAGNALONGA 2018Logo_Magnalonga_verticaleSi è svolta ieri  a Roma la Magnalonga in bicicletta, manifestazione itinerante dedicata a mobilità sostenibile ed enogastronomia, nata nel 2009, che coinvolge, ogni anno, un migliaio di persone tra partecipanti, volontari, visitatori e partner. Il percorso dell’iniziativa diviso in 4 tappe (la Città dell’Altra Economia, piazza Cavour, Villa Borghese e piazza Vittorio) ha visto i partecipanti sostare per degustare prodotti a km0 e biologici, allietati da spettacoli teatrali o musicali e da dimostrazioni sportive.

E LE MILLE MIGLIA PASSANO PER VILLA BORGHESE

INGRESSO VILLA BORGHESEMilleMiglia_ViaVeneto_Roma15Conto alla rovescia per la Mille Miglia. La gara di regolarità di auto d’epoca più importante al mondo, che quest’anno celebra il suo 90/mo anniversario, partirà il 18 maggio, per concludersi il 21. E nel tradizionale percorso “Brescia-Roma-Brescia” farà tappa nella Capitale dal 19 al 20, con la classica «Freccia Rossa» delle 450 gloriose auto costruite dal 1927 al 1957 che quest’anno parteciperanno alla corsa. Prima tappa romana della Mille Miglia sarà Villa Borghese, che per un giorno sarà una delle più belle cornici della storica corsa con il controllo orario della fine della seconda tappa. Poi sarà la volta del suggestivo passaggio sulla passerella di Via Veneto e il tour tra alcuni dei più celebri scorci dell’Urbe. Il rovescio della medaglia è che resterà paralizzato il traffico. Fonte: il Messaggero

VIA ALLEGRI: ROBERTO MANCINI NUOVO CT DELLA NAZIONALE

MANCINISi attendeva per martedì, invece c’è già la firma di Roberto Mancini sul contratto che lo fa diventare il 52/o ct della nazionale azzurra di calcio. Nome e cognome l’allenatore marchigiano li ha vergati, poco prima delle 21, nemmeno nove ore dopo il suo sbarco a Fiumicino da San Pietroburgo. Che le trattative finali fossero quasi chiuse lo aveva annunciato poco prima delle 18 il commissario straordinario della Figc, Roberto Fabbricini, e le ore successive, col lavoro dei legali delle due parti in via Allegri, hanno permesso di `limare´ gli ultimi particolari del biennale che legherà il tecnico jesino all’azzurro fino al 2020.  Continue reading