NUOVI ORARI PER IL COMMERCIO, LO DICE UN’ORDINANZA

Arrivano nuovi orari per le attività commerciali, artigianali e produttive della città. L’ordinanza 172 del 13/10/2021 stabilisce che dal 15 ottobre al 15 novembre 2021 negozi ed esercizi capitolini si adeguino alle disposizioni volte a contenere e gestire la diffusione del Covid-19. A tal fine, si legge nell’ordinanza, “risultano sussistere le motivazioni e le esigenze di adottare provvedimenti che riducano, al fine di limitare il rischio di diffusione e orari negozidel contagio del Covid-19, la possibilità di creare assembramenti nei luoghi pubblici, aperti al pubblico e privato”. Le attività che rientrano nella cosiddetta “Prima fascia (da F1a a ed F1b)” osserveranno come orario di apertura dal lunedì al venerdì tra le ore 5 e le 8.15. Rientrano in questa tipologia tutte le attività del settore alimentare, le medie e grandi strutture di vendita del settore alimentare, forni e panificatori. Tutte le attività facenti parte della “Seconda fascia (F2 ed F3)”, saranno aperte invece da lunedì a venerdì dopo le ore 9.15. Tra queste, i laboratori non alimentari (artigianali e non), gli esercizi di prossimità non inerenti alle attività alimentari, le medie e grandi strutture di vendita del settore non alimentare, phone center, negozi di elettronica ed internet point. Continue reading

ELEZIONI COMUNALI E MUNICIPALI, IL 17 E 18 OTTOBRE BALLOTTAGGIO

SEGGIO VIA TEVERELo sanno praticamente tutti, ma un pro memoria non fa mai male. Si torna al voto a Roma domenica 17 e lunedì 18 ottobre. Le urne resteranno aperte dalle 7 alle 23 di domenica 17 e dalle 7 alle 15 di lunedì 18 ottobre. Valgono le misure anti-Covid, ovvero saranno vietati gli assembramenti, previsto l’obbligo di mascherina, di igienizzazione delle mani e di non recarsi al seggio elettorale se con temperatura corporea superiore ai 37,5 gradi centigradi oppure se si è in quarantena. Non può esserci limitazione al diritto di voto e perciò non c’è bisogno di green pass o di tamponi per entrare nei seggi. Per chi è in quarantena saranno allestiti seggi speciali per la raccolta del voto domiciliare.

E SCIOPERA PURE IL TRASPORTO PUBBLICO

AtacE oggi  sciopera anche il trasporto pubblico a Roma. Ad indire la mobilitazione il sindacato Usb. Uno stop di 24 ore di tutti i settori pubblici e privati che interesserà tra i vari comparti, anche Atac, Roma Tpl e Cotral. La segreteria territoriale dell’organizzazione sindacale Usb Lavoro Privato ha proclamato lo stato di agitazione che scatterà dalle 8:30 del mattino e interesserà bus, filobus, tram, metropolitane, ferrovie Roma-Civitacastellana-Viterbo, Termini-Centocelle e Roma-Lido. Oltre a possibili ripercussioni anche sulle linee periferiche e sulle corriere extraurbane.

ATTIVI I “BUONI VIAGGIO” SUI TAXI: COME USUFRUIRNE

i “Buoni Viaggio” di Roma CapitaIeDa oggi,  6  ottobre, sono attivi i “Buoni Viaggio” di Roma CapitaIe, sconti sulla tariffa taxi e ncc riservati a donne maggiorenni, uomini over 65 e alle persone con disabilità maggiorenni che non beneficiano dei servizi già messi a disposizione dal Comune. I beneficiari dovranno essere residenti a Roma e registrarsi preventivamente sulla pagina buoniviaggioroma.romamobilita.it utilizzando Spid, Cie o Cns. Il costo del viaggio, da pagare esclusivamente con bancomat o carta di credito, sarà abbattuto del 50% con lo sconto massimo di 20 euro per ogni corsa e 400 euro di plafond mensile per ogni utente registrato. Ogni giorno si potranno utilizzare fino a 2 Buoni Viaggio. L’iniziativa è stata disposta e finanziata a livello nazionale dal Decreto Rilancio e dal Decreto Sostegni. I tassisti e gli ncc possono comunicare l’adesione, rendendosi disponibili ad accettare i buoni viaggio come modalità di pagamento, registrandosi sul portale buoniviaggioroma.romamobilita.it.

OGGI, LA MARATONA DI ROMA 2021: DOVE NEL MUNICIPIO

MARATONA 2021Si è svolta oggi la Maratona di Roma 2021. Lo scorso anno era saltata per la pandemia. Partenza fissata alle 6:45, in via dei Fori Imperiali. Il percorso prevede 42,195 chilometri che attraverseranno i punti più belli e famosi della Capitale: partenza e arrivo da Colosseo e Fori Imperiali, poi Piazza Venezia, scalinata del Campidoglio, Teatro Marcello, Bocca della Verità, Circo Massimo, Porta San Paolo, Piramide Cestia, Basilica di San Paolo, poi ancora San Pietro, Foro Italico, Piazza Augusto Imperatore, Via Pacis, Piazza Navona, Piazza del Popolo e Piazza di Spagna. Ma anche dalle nostre parti: viale Maresciallo Pilsudski, Campi Sportivi, Parioli, Villaggio Olimpico, Flaminio. I maratoneti al via 7500, di cui 5300 italiani provenienti da tutte le regioni (1900 i residenti in Lazio) e 2200 invece i provenienti da oltre 60 nazioni. Tutti gli atleti con certificazione verde. In occasione della corsa i bus hanno subìto deviazioni.

IL 3 E 4 OTTOBRE SI VOTA A ROMA PER ELEGGERE IL NUOVO SINDACO

elezioniDomenica 3 e lunedì 4 ottobre oltre 12 milioni di cittadini andranno alle urne per eleggere i sindaci in 1.162 comuni, tra i quali Roma, a cui si aggiungeranno quelli delle regioni a statuto speciale, come il Friuli Venezia Giulia. Il decreto che ne fissa la data è stato firmato dal ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, e l’eventuale turno di ballottaggio per l’elezione diretta dei sindaci è previsto domenica 17 e lunedì 18 ottobre.

IL 17 SETTEMBRE SCIOPERO DEL TRASPORTO PUBBLICO A ROMA

AtacIn arrivo un’altra giornata difficile per Roma. Infatti, venerdì 17 settembre ci sarà uno sciopero nazionale di 24 ore proclamato dal Coordinamento Nazionale Usb lavoro privato, settore trasporto pubblico locale, “contro l’attacco ai diritti dei lavoratori, per il contratto e la sicurezza”. Lo sciopero di 24 ore riguarderà la rete Atac e RomaTpl e prevede le fasce di garanzia (prima fascia: dall’inizio del servizio alle ore 8:30, seconda fascia: dalle ore 17 alle ore 20). L’agitazione riguarderà bus e tram (ovvero Servizio Automobilistico e Filoviario, Servizio Tranviario e Servizio Metroferroviario), Metro A, Metro B e B1, Metro C, Roma-Lido e le linee Roma/Pantano – Roma/Viterbo.

CAMBIARE MEDICO DI BASE: ECCO COME FARE (ANCHE ONLINE)

MEDICO DI BASEOgni persona, in qualunque città italiana, ha diritto ad avere un proprio medico di base, professionista che riveste un ruolo fondamentale in ogni famiglia. Si tratta di colui al quale ci si rivolge in caso di malattie, di visite, di certificati e di qualunque altra esigenza sanitaria. Proprio come il pediatra per i bambini, il medico di base è un vero punto di riferimento per qualunque adulto. A volte, però, magari perché ci si trasferisce da altra città o da altro municipio, per esigenze di orari particolari o, più semplicemente, perché si ha fiducia di un determinato professionista, si decide di voler cambiare il medico di base. Come poterlo fare anche a Roma? Continue reading

DOPO IL BEL TEMPO, NEL WEEKEND TORNA LA PIOGGIA A ROMA

TEMPODopo qualche giorno di sole, venerdì e sabato prossimo sono previsti nuovi acquazzoni. Stando alle previsioni, dopo un giovedì 2 settembre che trascorrerà all’insegna del bel tempo, seppur con cieli progressivamente sporcati da nubi alte, nel corso di venerdì assisteremo a un temporaneo cambio circolatorio che produrrà i maggiori effetti in termini di precipitazioni proprio a cavallo tra la sera di venerdì e la prima parte di sabato. Proprio in questa fase assisteremo all’arrivo di temporali marittimi in moto verso l’entroterra. Nello specifico, per quanto riguarda Roma, giovedì ci saranno ancora temperature massime intorno i 30°C con cieli velati da nubi alte, più compatte in serata.

ROMA AZZANNATA DAL SOLLEONE

solleoneSarà una settimana di fuoco, a Roma. Fino al week-end, infatti, le temperature massime si avvicineranno, secondo previsioni, ai quaranta gradi, mentre le minime saranno superiori ai venti. Il cielo oggi rimarrà coperto o parzialmente coperto, mentre da mercoledì tornerà a splendere il sole. I termometri segneranno, nelle ore più calde, anche 35-37 gradi. Il meteo diventerà leggermente più clemente dall’inizio d’agosto, quando in città le temperature si abbasseranno di un paio di gradi.

ROMA RISCHIA LA ZONA GIALLA

lazio zona giallaRisale l’Rt e non poteva essere altrimenti, visto l’andamento dei casi in Italia. L’indice che calcola il tasso di replicazione del virus, calcolato dalla Cabina di regia di Istituto superiore di sanità e ministero alla Salute, questa settimana è 0,91 contro lo 0,66 della settimana scorsa e lo 0,63 della precedente. Tra l’altro l’Rt viene calcolato a circa 15 giorni fa, per ragioni tecniche, e solo sui casi sintomatici. Quindi è un dato che ancora non ha colto la grandissima risalita del numero dei casis che si è avuta proprio negli ultimi dieci giorni. Anche l’incidenza di casi settimanali per 100mila abitanti è in salita e arriva a 19 contro gli 11 della scorsa settimana. Come noto, gli indicatori prevedono che se arriva a 50 porta la Regione in zona gialla. Per ora nessuna realtà locale è in queste condizioni ma la prossima settimana tre o quattro potrebbero già cambiare colore. Attualmente la regione con il rischio maggiore di entrare in zona gialla è la Sardegna (0,32 su una scala da 0 a 1), seguita da Sicilia (0,31) e Veneto (0,24); al contrario la regione con il rischio inferiore di entrare in zona gialla è la Valle d’Aosta (0,04), seguita da Basilicata, provincia autonoma di Trento e Puglia a 0,08. Ma anche Lazio e Campania non possono stare tranquille, rispettivamente con 0,24 e 0,21. Il ministro della Salute Roberto Speranza, alla riunione organizzata dalla nuova presidenza slovena Ue con i ministri di Germania, Portogallo e Slovenia, afferma: “In una fase caratterizzata da un livello importante di vaccinazione è ragionevole che nei cambi di colore e nelle conseguenti misure di contenimento pesi di più il tasso di ospedalizzazione rispetto agli altri indicatori”. Era quanto chiedevano le stesse Regioni.

CONFERIMENTO RIFIUTI: ARRIVANO I NUOVI CASSONETTI (ENTRO IL 2023)

Rifiuti, al via piano di sostituzione di tutti i cassonetti stradali di Roma CapitaleÈ stato avviato in questi giorni, a partire dal Municipio XIV, il nuovo piano di sostituzione di tutti i cassonetti stradali di Roma Capitale. Un progetto voluto dall’Amministrazione e portato avanti da Ama spa, in applicazione della normativa europea che impone una diversa colorazione ai contenitori della raccolta differenziata. I nuovi sono già disponibili nei Municipi VI e X (aree porta a porta). Ultimato il Municipio XIV, si proseguirà con i Municipi XI, XII e XIII nel 2021 per arrivare a 41mila nuovi contenitori stradali, in tutti i 15 Municipi di Roma, entro il 2023. I nuovi colori saranno: giallo per plastica e metalli, blu per la carta. Resterà la stessa colorazione, invece, per gli scarti alimentari e organici (nel contenitore marrone), per il vetro (nel contenitore verde) e per l’indifferenziato (nel contenitore grigio).

SOSPESO LO SCIOPERO DEI TRASPORTI PREVISTO IL 12 LUGLIO

BUS X ROMASospeso lo sciopero che era in programma per lunedì 12 luglio. A comunicarlo, in una nota, è il sindacato Faisa Cisal, che nei giorni scorsi aveva annunciato l’agitazione di ventiquattro ore riguardante i lavoratori dell’Atac. Alla protesta – programmata per chiedere la stabilizzazione di circa quattrocento lavoratori – non avevano aderito gli impiegati, tecnici e conducenti della Roma Tpl, interessati invece da uno sciopero indetto dal sindacato Usb: a rischio, quindi, le corse per un centinaio di linee della periferia capitolina, rispettando però le fasce di garanzia da inizio servizio e fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20.

E DOMANI STOP AI BUS DALLE ORE 21

BUS DEVIATIMisure speciali per domenica, la sera in cui l’Italia e l’Inghilterra, allo stadio di Wembley, a Londra, si contenderanno il titolo di campione d’Europa. Per scongiurare episodi di violenza, atti vandalici, ma anche assembramenti, il servizio di superficie del trasporto pubblico sarà limitato, su disposizione della questura. Autobus, filobus e tram, oltre alla ferrovia Termini-Centocelle partiranno per l’ultima corsa alle ore 21, praticamente al fischio d’inizio del match di calcio. Il servizio di superficie riprenderà con la rete notturna alle ore 3.30 circa. Invariato il servizio della metropolitana, seguirà l’orario prolungato programmato per la giornata dell’11 luglio con ultime corse dai capolinea alle ore 1:30 (di solito, invece, la chiusura di domenica è alle 23:30).

IL 12 LUGLIO SCIOPERO: TRASPORTO PUBBLICO A RISCHIO

SCIOPERO BUSLunedì 12 luglio a Roma trasporto pubblico a rischio per lo sciopero di 24 ore indetto tra i lavoratori Atac dal sindacato Faisa Cisal. L’agitazione coinvolgerà la sola rete Atac (bus, tram, metropolitane, ferrovie concesse). Le linee periferiche gestite dalla Roma Tpl saranno invece regolarmente in strada. Il servizio sarà comunque regolare fino alle 8.30 e dalle 17 alle 20.

DAL 28 GIUGNO NIENTE MASCHERINE

MASCHERINEÈ ormai certo l’addio alle mascherine all’aperto in Italia (e quindi anche a Roma) a partire dal 28 giugno, come ha deciso il governo dopo il parere del Cts. Quasi tutto il Paese in zona bianca e senza coprifuoco,tra una settimana anche l’ultimo simbolo del Covid, l’utilizzo di dispositivi di protezione individuale, cadrà. All’aperto, si intende, e nei luoghi dove non c’è il rischio di assembramento. Laddove mancheranno queste due condizioni, infatti, i dispositivi andranno indossati. Vediamo allora i casi in cui resterà l’obbligo: bar e ristoranti; musei, cinema e teatri; centri commerciali e negozi; mezzi pubblici, treni, aerei.

METRO POTREBBE ESSERE APERTA FINO ALL’UNA DAL 1° LUGLIO, MA…

mappa metroIn zona bianca si può tirare tardi fino all’alba, ma le stazioni delle metro di Roma chiudono alle 23.30. Una situazione che scontenta i romani e non piace al Comune. Il Campidoglio, infatti, spinge per un’inversione di rotta e ha chiesto ad Atac di tenere la linea A e la B in funzione fino all’una di notte, come è avvenuto in passato. E vorrebbe far partire il nuovo orario dall’inizio di luglio. La municipalizzata dei trasporti, a quanto pare, non avrebbe nulla in contrario, ma tutta l’operazione si è fermata, quando si sono valutati i costi: portare l’ultimo metrò dopo mezzanotte sulle due linee comporta un esborso di una decina di milioni, che in questo momento via Prenestina non può permettersi.

DA LUNEDÌ ROMA IN ZONA BIANCA

ZONA BIANCAL’Rt nazionale resta basso, cioè ha lo stesso valore della scorsa settimana: 0,68. E in base ai dati dell’incidenza, da lunedì diventano bianche la provincia di Trento, la Lombardia, il Lazio, l’Emilia-Romagna, il Piemonte e la Puglia. Entrano cioè nella zona con meno restrizioni oltre 28 milioni di italiani, quasi la metà degli abitanti del Paese. Sono i risultati dell’analisi della Cabina di regia dell’Istituto superiore di sanità e del ministero alla Salute, che valuta l’andamento dell’epidemia. E così Roma passa ad essere una città in zona bianca.

ROMA, DA DOMANI IL COPRIFUOCO SLITTA A MEZZANOTTE

COVIDLa curva della pandemia scende e si allentano anche le misure anti-Covid. Da lunedì 7 giugno, così come deciso dal governo Draghi, la notte si allunga di un’ora: il coprifuoco slitta fino a mezzanotte per tutte le regioni gialle, Lazio compreso dunque. Salta invece nelle 4 regioni che, sempre dal 7, entreranno in zona bianca, raggiungendo Sardegna, Molise e Friuli Venezia Giulia: il Veneto, la Liguria, l’Umbria e l’Abruzzo. In questi sette territori gli spostamenti non hanno già più limiti di orario. Per il resto d’Italia invece bisognerà aspettare il cambio di colore oppure il 21 giugno, data nazionale della caduta del coprifuoco.

ROMA IN ZONA BIANCA A METÀ GIUGNO, DICE NICOLA ZINGARETTI

zingarettiFinalmente ci siamo, parola di Nicola Zingaretti. “Io sono molto contento della mia comunità. La nostra è la Regione rimasta di più in zona gialla e in un momento drammatico la comunità ha reagito. Se i dati rimarranno così confido di arrivare in zona bianca intorno a metà giugno”. A dire che il Lazio potrebbe arrivare in zona bianca intorno alla metà del mese è il presidente della Regione Lazio, intervistato a Tg2 Post.

COVID, LE NUOVE MISURE: ECCO COSA SI PUÒ FARE (DA IERI)

COVIDNovità da ieri, 1° giugno 2021: cambiano le regole per ristoranti e bar in zona gialla per il ponte del 2 giugno, ma non solo. Può tornare il pubblico negli stadi e nei palazzetti per assistere a eventi e competizioni sportive di livello agonistico riconosciuti di interesse nazionale. Ecco cosa si può fare e le novità sulle riaperture in zona gialla. Dal 1° giugno i ristoranti e i bar in zona gialla possono tornare a fare servizio al tavolo anche dentro, nel rispetto dei protocolli anti-contagio. Non più solo tavolini pieni all’esterno del locale, si può prendere un caffè, un drink o consumare un veloce spuntino anche al bancone del bar. La riapertura delle sale interne delle attività della ristorazione dal 1° giugno deve avvenire nel rispetto dei protocolli anti-contagio. Continue reading

MEZZI PUBBLICI, TORNANO I CONTROLLORI: I FURBI SONO AVVISATI

AtacTempi duri per i furbetti dei mezzi di trasporto: tornano i controllori. Dal primo lockdown il controllo dei titoli di viaggio era stato sospeso. Ora che, gradualmente, si sta tornando ad una certa normalità, tra riaperture e vaccini, anche Atac vuole fare la sua parte ripristinando il controllore a bordo dei mezzi pubblici. Sono 300 i controllori che gireranno sui mezzi di superficie come sulle metropolitane. Dipendenti Atac e polizia amministrativa che nell’ultimo anno è stata impiegata soprattutto nel controllo del distanziamento sociale, il mantenimento dei dispositivi di sicurezza e la gestione dei flussi dei passeggeri.

IL 28 MAGGIO SCIOPERA L’AMA

AMA ROMASono le organizzazioni sindacali territoriali del comparto di Igiene ambientale Fp-Cgil, Fit-Cisl e  Fiadel ad aver proclamato lo sciopero Ama di venerdì  28 maggio.  L’agitazione sindacale inizierà con il primo turno mattutino, per concludersi intorno alle ore 04:30 della mattina del giorno successivo, sabato 29 maggio. In base a quanto prescritto dalla legge 146/90 e dai relativi accordi sottoscritti, Ama  ha attivato le procedure tese ad  assicurare durante lo sciopero i servizi minimi essenziali e le prestazioni indispensabili: pronto intervento a ciclo continuo; raccolta pile, farmaci e siringhe abbandonate; pulizia mercati; raccolta rifiuti prodotti da case di cura, ospedali, caserme, comunità recupero tossicodipendenti, ecc. Assicurata anche la pulizia – compreso lo svuotamento dei cestini – di alcune aree di grande interesse turistico-artistico della città.