PARCO RABIN: SI VEDE LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL

parco rabin 2parco rabin 3Scrive Rino Fabiano, assessore all’Ambiente Verde e Sport del Municipio: “In questi giorni l’Ufficio Giardini di Roma Capitale sta eseguendo degli interventi atti a liberare le aree interdette da oltre dieci anni a seguito dello sprofondamento di una grande porzione di terreno del parco al confine con le mura perimetrali di Villa Ada Savoia. Una vicenda su cui come Municipio abbiamo lottato senza sosta affinché gli organi competenti si asumessero le proprie responsabilità. Finalmente partono i parco rabin 4parco rabin 5lavori per la messa in sicurezza di Parco Rabin e delle cavità sottostanti Villa Ada (ambienti Ipogei ad elevato rischio crollo). Il Simu ordina l’esecuzione dei lavori alla ditta Sondedile srl che dovrà svolgere le indagini finalizzate alla fattibilità tecnica ed economica relativa ai “ rilievi geognostici e strumentali delle cavità sottostanti Villa Ada Parco Rabin”. Lavori: 1) tomografia elettrica 2D , 2 stese da circa 150 metri , 14 stese da 60 /70 metri, 4 sondaggi a carataggio continuo spinti fino a 15 metri , parco rabin 6preceduti da prescavo a mano sino a 150 metri da ubicarsi in conseguenza delle indagini geofisiche con prelievo a campioni. La Società dovrà produrre giornalmente schede tecniche sulle attività svolte e a fine lavori rapporto tecnico conclusivo contenente descrizioni delle attività e mezzi utilizzati inoltre le attività devono essere corredate da adeguata documentazione fotografica delle condizioni dell’area prima e dopo i lavori. Come assessore al Verde del Municipio informo la cittadinanza di questi interventi nel rispetto del mio lavoro di controllo e indirizzo di funzioni a me non decentrate ma che rappresentano gli interessi del territorio della mia comunità.”

METRO B: NON RIAPRE (PARE) LA FERMATA DI CASTRO PRETORIO

METRO ROMAIl prossimo 5 ottobre, a meno che la situazione non si sblocchi a strettissimo giro, la stazione della metropolitana di Castro Pretorio (sulla linea B) “festeggerà” un anno di chiusura. Eppure, a quanto si diceva lo scorso autunno, avrebbe dovuto riaprire in tempi «ragionevolmente brevi». Poi, il 29 novembre, il poco onorevole traguardo dei 12 mesi di stop verrebbe raggiunto anche dalla fermata Policlinico (4,8 milioni di passeggeri registrati nel 2019). Eppure qui non si sono verificati incidenti con feriti – come nella stazione metro di piazza della Repubblica, quasi tre anni fa – né conseguenti sequestri da parte della Procura. La chiusura delle due fermate (consecutive tra loro), nella trafficata tratta compresa tra Termini e piazza Bologna, è dovuta semplicemente a «lavori di sostituzione integrale degli impianti di traslazione, scale mobili e ascensori, arrivati a fine vita tecnica”, come spiega una nota.

IL 17 SETTEMBRE SCIOPERO DEL TRASPORTO PUBBLICO A ROMA

AtacIn arrivo un’altra giornata difficile per Roma. Infatti, venerdì 17 settembre ci sarà uno sciopero nazionale di 24 ore proclamato dal Coordinamento Nazionale Usb lavoro privato, settore trasporto pubblico locale, “contro l’attacco ai diritti dei lavoratori, per il contratto e la sicurezza”. Lo sciopero di 24 ore riguarderà la rete Atac e RomaTpl e prevede le fasce di garanzia (prima fascia: dall’inizio del servizio alle ore 8:30, seconda fascia: dalle ore 17 alle ore 20). L’agitazione riguarderà bus e tram (ovvero Servizio Automobilistico e Filoviario, Servizio Tranviario e Servizio Metroferroviario), Metro A, Metro B e B1, Metro C, Roma-Lido e le linee Roma/Pantano – Roma/Viterbo.

SAN LORENZO: ORA SONO I CLOCHARD A SPACCIARE LA DROGA

SAN LORENZOLa sapete l’ultima? A San Lorenzo i clochard vengono utilizzati dagli spacciatori per piazzare le dosi di droga. Sono sempre meno i nordafricani impiegati come manovalanza e lo spaccio cambia volto: dosi sempre più infinitesimali, nascondigli ben protetti, consegne a domicilio piuttosto che per strada. Se ne sono accorti i carabinieri di piazza Dante e i colleghi della caserma di via dei Volsci che ogni giorno (e notte) fanno la spola tra le strade e i vicoli della zona a caccia dei pusher.

STADIO FLAMINIO, FUTURO INCERTO

via donatello via flaminiaBisogna dirlo: la chiusura dello stadio Flaminio non è un problema solo per il calcio. Il suo inutilizzo rappresenta un danno per lo sport e per l’intera città che invece, con la sua riapertura e con il completamento dei lavori del PalaTiziano, potrebbe disporre di un importante distretto sportivo. Nonostante le denunce del Codacons, gli appelli del Municipio e le manifestazioni dei tifosi della Lazio, l’impianto progettato dai Nervi è rimasto off limits. Continue reading

CORSI DI DISEGNO PER BAMBINI IN VIA LARIANO

Junior Art AcademyLa Junior Art Academy di Simonetta Gagliano (docente Rufa) con la collaborazione di Micol Nacamulli , scuola di disegno e pittura per bambini e adolescenti vi aspetta: domenica 19 settembre h.18 alla mostra e open day di presentazione dei corsi che si terranno tutti i giovedì o venerdì dalle 17:15 alle 19:15, presso L’ archivio14 in via Lariana14 (piazza Verbano). Se ti iscrivi entro il 19 settembre avrai uno sconto sulla quota d’iscrizione e risparmi 30€. Per maggiori informazioni: Simonetta Gagliano 3397644860 info@larchivio14.it

MAXXI: PELLEGRINI E JACOBS ALL’EVENTO SU GIACOMO BALLA

logo_MAXXI_istituzionale_rosso_171114Per festeggiare i 150 anni della nascita di Giacomo Balla (nato a Torino nel 1871 e morto a Roma nel 1958) in scena al Maxxi la sfilata di Laura Biagiotti. Nel parterre Marcell Jacobs e Federica Pellegrini, mentre in passerella Eleonora Abbagnato ha ballato con una gonna rotante. Un omaggio al grande Futurista e a una idea di estetica vibrante. Un matrimonio tra moda e arte. Solo l’ultimo di una serie di appuntamenti dedicati all’esponente Futurista: pittore, stilista, arredatore. Era convinto che l’arte dovesse far parte della vita quotidiana. Sedie, tavoli, vestiti, non solo quadri e arazzi.

PINCIO: IMBRATTATO DI VERNICE IL BUSTO DI GUGLIELMO MARCONI

PINCIOÈ stato imbrattato con vernice colorata il busto di Guglielmo Marconi al Pincio. È avvenuto domenica 12 settembre. L’azione è stata rivendicata dal gruppo Creare è Distruggere. Alla base dell’iniziativa la presunta adesione al partito fascista dell’inventore morto nel 1937. «È possibile accettare di venerare personaggi che hanno fatto del fascismo una mentalità, senza ripensamenti? Con le sue invenzioni Marconi fu l’iniziatore di una delle mutazioni più pericolose e devastanti per il mondo contemporaneo. Portandoci a tutto questo» scrive sulla sua pagina Facebook il gruppo Creare è Distruggere che ha postato online un video che riprende tutte le fasi del blitz messo in atto da un uomo giunto in bicicletta. Sotto al busto è stato anche lasciato un foglio con la scritta: «Tutte le lotte sono la stessa lotta, non dimenticarlo». Sul posto i carabinieri della compagnia Roma Centro. «Stiamo raccogliendo quanto scritto su Internet e analizzando anche le foto – spiega il maggiore Fabio Valletta – per dare un nome e cognome all’autore dell’azione».

ELEZIONI COMUNALI: LA CANDIDATURA DI ALESSANDRO RICCI

ricci 1ricci 2Scrive Alessandro Ricci, presentando la sua candidatura al Comune per le elezioni del 3 e 4 ottobre: “Quelli ‘bravi’ o come sono chiamati adesso, i ‘migliori’ li conosco bene quindi mi fido dell”incapace’ che ci ha evitato processi per corruzione, sentenze della Corte dei conti e cosí via. Mi fido di chi ha risanato i conti, di chi non ha voluto svendere Atac ai privati, di chi con l’occhio alla “bandiera traforata” (Vela di Calatrava), che denota il landscape di Roma, ha evitato il ripetersi di simili “grandi eventi” tipo Olimpiadi. Se vado da Porta Pia a piazza S. Giovanni Bosco in bici in percorso protetto non compatisco chi non puó lasciare l’auto in doppia fila; anzi, se eletto proporrei di introdurre una tassa di occupazione di suolo pubblico a volume per i giganteschi veicoli che ostinatamente i cittadini romani acquistano con contributi pubblici come se abitassero nel deserto del Nevada. Se eletto proporrei pure di ricucire l’integrità di villa Pamphili interrando via Leone XIII, grande opera per le Olimpiadi del ’60, di cui ancora sono in bilancio gli oneri negativi per gli espropri. Ovvio che tutto ció é impensabile mentre il senso comune lo fanno i Malagó e i Caltagirone e i Parnasi. A proposito di grandi famiglie andate a visitare la mostra dei marmi Torlonia ai musei Capitolini che forse è il piú grande evento culturale a livello mondiale in questo momento. Lo ha reso possibile “l’incapace”. Veramente Incapace perchè non se ne vanta.”

FORTE ANTENNE, IN 500 BALLAVANO IN SPREGIO DELLE NORME ANTICOVID

FORTE ANTENNEParty proibito a Forte Antenne nell’area eventi concessa dal II Municipio. Denunciato il gestore del luogo dove i vigili hanno scoperto 500 persone che ballavano assembrate nella notte di sabato scorso. Infatti, nella serata dell’11 settembre i caschi bianchi li hanno sorpresi in tanti a ballare accalcati, in violazione alle normative antiCovid, nell’area adibita a eventi pubblici nei pressi di Villa Ada.

PIAZZA BOLOGNA: VA DICHIARATA GUERRA AGLI ‘ATTACCATORI SERIALI’

USO IMPROPRIOScrive Roberta: “I pali esterni degli ingressi della metro, da poco riqualificati, sono stati presi d’assalto da “attaccatori seriali” di annunci di ogni genere. Questo tipo di pratica è dannosa e inutile per 3 motivi: la colla rovina la vernice, gli annunci che si staccano cadono a terra sporcando il marciapiede, gli annunci possono essere pubblicati on line tramite canali social, modalità più che preferibile dato che viviamo in un mondo iperconnesso. Al via la campagna #staccalitutti (e una #tiratadiorecchie se vi capita di vedere qualcuno che lo fa!).

E DOMANI RICOMINCIANO LE SCUOLE A ROMA

VIA TEVERE 1A Roma le scuole inizieranno il 13 settembre 2021. In altre parole, sarà il secondo lunedì di settembre a dare il via all’attività didattica. Questa indicazione fornita dalla Regione vale per tutte le scuole, da quella primaria a quella secondaria, di primo e secondo grado. Stesso discorso per le scuole d’infanzia. Ognuna di queste può comunque, in autonomia e per esigenze specifiche, decidere di anticipare la data di inizio delle lezioni, come previsto. La fine dell’anno scolastico è invece previsto per mercoledì 8 giugno 2022. Come di consueto l’anno scolastico si svilupperà da settembre fino a inizio giugno, nelle scuole elementari, medie e superiori della capitale e su tutto il territorio regionale.