L’EMERGENZA CORONAVIRUS FINO A PASQUA (ALMENO)

CORONAVIRUSL’emergenza coronavirus continuerà almeno fino a Pasqua. A dirlo è stato il ministro della Salute, Roberto Speranza nella riunione del Comitato tecnico scientifico: “E’ emersa la valutazione di prorogare tutte le misure di contenimento almeno fino a Pasqua. Il governo si muoverà in questa direzione”. Una decisione che era nell’aria e che va a braccetto con la stima dell’Einaudi Institute for Economics and Finance (Eief), un centro di ricerca universitaria di Roma sostenuto dalla Banca d’Italia ma del tutto indipendente, che in una ricerca ha fissato nel 16 aprile (ossia 4 giorni dopo Pasqua) la data dei possibili contagi zero nel Lazio. Le buone notizie che arrivano sul trend dei nuovi contagi non sembrano cambiare le intenzioni del Governo e del premier Giuseppe Conte ormai è pronto ad annunciare la proroga dei blocchi. Probabilmente l’annuncio del nuovo Dpcm seguirà a un Consiglio dei ministri che potrebbe tenersi mercoledì o giovedì.

TANGENZIALE: TAR DECIDE STOP TEMPORANEO ALLA DEMOLIZIONE

TANGENZIALENon sono contrari all’abbattimento della sopraelevata, che aspettano da decenni. Ma temono che insieme all’abbattimento venga dimenticato il loro progetto di una Tiburtina green. Per questo i cittadini del comitato Stazione Tiburtina hanno presentato un ricorso al Tar, che per il momento ha dato loro ragione, decretando lo stop temporaneo ai lavori di smantellamento. L’ha deciso, con un decreto monocratico perché le udienze sono sospese per il coronavirus, il consigliere delegato della seconda sezione bis del Tar del Lazio, che nello stesso provvedimento ha già fissato l’udienza collegiale per il prossimo 6 aprile, Covid-19 permettendo. Continue reading

CORONAVIRUS: LA SAPIENZA, AL VIA GLI ESAMI DA CASA

5141855_1138_scuolaLa straordinarietà diventa normalità. Dopo le sessioni di laurea a distanza ora gli atenei cominciano a organizzarsi sul lungo termine, sulla distanza forzata e prolungata tra docenti e studenti per il coronavirus. E quindi si comincia a pensare a come strutturare gli esami di profitto che altro non sono che la maratona che porta al traguardo, alla corona di alloro. Come assicurare che un atto pubblico come un esame possa essere sostenuto con le formalità e le garanzie di cui ha bisogno? Ecco, come faranno i futuri architetti a sostenere la prova scritta di disegno a distanza? Continue reading

VILLA BORGHESE DESERTA, VISTA DAL CAVALLO DELLA POLIZIA

villa borghese 4villa borghese 1villa borghese 2Anche la storica villa Borghese è deserta. Le vie, le statue, le fontane, i prati sono completamente abbandonati. Uno scenario mai visto prima, osservato da un punto di vista molto insolito: il cavallo della polizia, in pattuglia come ogni villa borghese 3villa borghese 5giorno nel parco. Dal Pincio a piazza di Siena, le meraviglie di un luogo magico oggi svuotato dal coronavirus.

Fonte: la Republica

PIÙ DI 400.000 EURO ALLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ DEL MUNICIPIO

Sono sempre più numerose le famiglie che, a causa dell’emergenza Coronavirus, hanno visto aggravarsi la propria condizione economica. Il perdurare della quarantena sta infatti provocando conseguenze particolarmente gravose per un’ampia fetta della popolazione italiana. Le restrizioni imposte dal governo per fronteggiare al meglio la pandemia, hanno ricadute soprattutto su quelle famiglie che, già prima del Coronavirus, vivevano una Ripartizione municipale fondi per la spesa-2condizione lavorativa precaria. I numeri riportati dalla prossima relazione del Fondo per gli aiuti europei agli indigenti (Fead), prevista per giugno, rischiano quindi di essere ancor più sconfortanti. Per fronteggiare l’emergenza il Governo ha deciso di stanziare 4,3 miliardi con un apposito Dpcm a cui, ha spiegato il premier Giuseppe Conte nella conferenza stampa svoltasi il 28 marzo a palazzo Chigi, “si aggiungono, con un’ordinanza della Protezione Civile, altri 400 milioni che destiniamo ai comuni da utilizzare per le persone che non hanno soldi per fare la spesa”. Di questi fondi beneficia anche la Capitale nella misura di quasi 15 milioni. Alle risorse messe a disposizione tramite la protezione civile, si aggiunge lo stanziamento specifico della Regione Lazio. Continue reading

FRANCESCA DEL BELLO RICORDA EUGENIO DE CRESCENZO

eugenio De crescenzo-2Eugenio De Crescenzo, 63 anni, è morto per complicazioni causate dal coronavirus. A darne notizia sono stati i parenti e tutti gli amici che lo conoscevano. Vice presidente dell’Associazione generale delle cooperative italiane (Agci) e presidente nazionale del settore solidarietà, è deceduto all’Umberto I. “Un uomo gentile e allergico alla retorica. Uno che, mentre era in terapia intensiva, ci chiedeva di occuparci del suo compagno di stanza, una persona anziana sola giunta in ospedale da una Rsa senza nemmeno il pigiama o l’asciugamani. Questo era Eugenio”. Continue reading

L’EDICOLANTE DI VIA XXI APRILE PORTA IL MESSAGGERO A CASA

edicola via XXI aprileSaracinesche abbassate su tutta la strada, tranne lei, l’edicola di Diego Cipriani in via XXI Aprile. Baluardo di attività sociale. Una vita a vendere giornali, quella del signor Cipriani, 59 anni a maggio, pronto ora alla nuova “impresa”, consegnare a domicilio le copie del Messaggero secondo la nuova iniziativa lanciata dal quotidiano di Roma. «Ogni giorno mi chiamano in tanti, e cerco di andare da tutti, un amico mi sta dando un mano, perché l’edicola non la chiudo. Le persone ne hanno bisogno». Diego è un altro edicolante che va a sommarsi alla lunga lista di adesioni raccolte già in pochissimi giorni per la consegna porta a porta del quotidiano nelle abitazioni. Continue reading

POLICLINICO: NON CE L’HA FATTA IL DJ IVORIANO SEKOU DIABATÉ

diabatèEra entrato al policlinico Umberto I per curarsi. Invece si è preso il coronavirus ed è morto tre giorni fa. Così se n’è andato Sekou Diabaté, ivoriano, dj a Radio Città futura, mediatore culturale, impegnato nella commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale per i richiedenti asilo. E tanto altro ancora. Perché Sekou, scappato dalla Costa d’Avorio al tempo della guerra civile e anche lui rifugiato, era alla perenne ricerca della sperimentazione e dell’incontro tra le culture. Continue reading

QUESTE LE EDICOLE APERTE NEL MUNICIPIO

L'EDICOLANTEIn questi giorni non tutti gli edicolanti hanno le saracinesche alzate. Ecco l’elenco, quartiere per quartiere, di quelle che puoi trovare aperte nel municipio. Tiburtino: StazioneTiburtina Capolinea Atac, via Lorenzo il Magnifico 80, piazza Lecce 3, viale R. Margherita 273, piazza Bologna 1, via Pavia 112. Nomentano: via Nomentana 481, via  R.Lanciani 85, via Tripolitania 159, via Livorno 70, viale Somalia 98, piazza Vescovio. Parioli: viale Parioli 166, piazza Euclide 43/44, piazza Santiago del Cile 8, via Civinini 11, viale Parioli 54, viale Parioli 2, piazza Pitagora, via Archimede 47, via Salvini,30, via G.Paisiello, viale di Villa Grazioli 40, viale B.Buozzi 46.

E LE SCUOLE RESTANO CHIUSE

CONTEIl premier Giuseppe Conte, nel discorso tenuto ieri (l’ultimo in ordine di tempo) ha fatto riferimento, come ci si attendeva, a scuole e università: “La sospensione delle attività didattiche proseguirà oltre il termine del 3 aprile. Non c’è una prospettiva imminente di un ritorno all’ordinario per scuola e all’università”. Sui servizi definiti non essenziali: “Per quanto riguarda la ripresa delle attività produttive è una misura che allo stato attuale non sappiamo ancora, è ancora troppo presto. Lunedì avrò un nuovo confronto col Comitato tecnico-scientifico”.

POLICLINICO: SULL’AUTOAMBULANZA, IN ATTESA DEL TAMPONE

policlinico umberto ICoronavirus, in coda al pronto soccorso bloccati in ambulanza in attesa del tampone. Succede al Policlinico Umberto I e al Gemelli. Perché, come spiegano dall’ospedale cattolico, vanno sempre osservate le misure per il contenimento: “I pazienti devono rispettare i criteri di isolamento, la distanza di almeno un metro di distanza. Se non è possibile, per la sicurezza del paziente è indicata la permanenza in ambulanza finché si libera il posto in isolamento”. Fonte: la Repubblica

QUEL CROLLO IN VIA DI VILLA RICOTTI: ERA IL 1972

via di villa ricotti 1via di villa ricottiCi troviamo in via di Villa Ricotti, tra via Livorno e via Nomentana, un po’ più giù di Villa Massimo e della clinica Villa Margherita. È il 1972 e, come si vede dalla foto d’epoca di Roma Sparita, in un palazzo c’è stato un cedimento strutturale dei balconi. L’immagine a colori ci mostra l’edificio come è adesso.

POLICLINICO: AIUTO PSICOLOGICO PER INFERMIERI E ASSISTENTI

policlinicoPrendersi cura di chi si prende cura. Sono in prima linea da oltre due mesi, per lavorare e combattere. Curano, medicano, certo, ma mai come in questa emergenza ascoltano: ascoltano e abbacciano il dolore di chi non può avere accanto nessun altro che loro: gli infermieri. Per questo è stato attivato all’ Umberto I un supporto psicologico per gli operatori impegnati nella lotta al Covid-19: ecco il servizio “Sapienza Cares for Carers -SC4C”, un contributo che l’Università La Sapienza e il Policlinico Umberto I mettono a disposizione di tutti gli operatori sanitari per aiutarli ad affrontare questo difficile momento. Continue reading

VILLA GLORI: LA POLIZIA RITRACCIA DUE CAGNOLINI SMARRITI

VILLA GLORI TRILLY E COCKIESi è presentata in lacrime al commissariato Villa Glori la donna che, qualche giorno prima, aveva smarrito lì vicino Trilly e Cookie, i suoi due cagnolini. Immediatamente gli agenti della Polizia di Stato hanno iniziato le ricerche degli animali da compagnia della signora e, transitando su Ponte Flaminio, li hanno avvistati mentre, impauriti, correvano in mezzo alla carreggiata rischiando di farsi investire dalle auto. Bloccato il traffico, la pattuglia Villa Glori è riuscita ad avvicinare le due bestiole e a farle salire in macchina. Trilly e Cookie sono così stati riaffidati alle cure della loro padrona che, felicissima di averli di nuovo con sé, ha calorosamente ringraziato i poliziotti. Fonte: Romatoday

CORONAVIRUS, SUPERMERCATI CHIUSI DI DOMENICA

DOC VIA TEVEREOltre agli orari ridotti dall’ordinanza della Regione Lazio per contenere i contagi da Coronavirus, tante le catene della grande distribuzione che hanno deciso di chiudere i supermercati la domenica. Dunque dal lunedì al sabato orario garantito 8:30-19, la domenica porte serrate. Niente spesa nemmeno fino alle 15. Ad aprire la strada ai supermercati chiusi la domenica la Coop, seguita da Conad e il gruppo Gabrielli, ossia le insegne Oasi e Tigre.

L’ATTENTATO A EZIO TARANTELLI: ERA IL 27 MARZO 1985

il luogo dell'attentato a tarantelliEzio Tarantelli (Roma, 11 agosto 1941 – Roma, 27 marzo 1985) è stato un economista e accademico italiano, ucciso dalle Brigate Rosse. Il 27 marzo 1985, al termine di una lezione alla facoltà di Economia e Commercio dell’Università La Sapienza in via del Castro Laurenziano, due brigatisti agirono con una mitraglietta contro il professore, nel parcheggio dell’ateneo. L’assassinio fu rivendicato dalla formazione delle Brigate Rosse per la costruzione del Partito Comunista Combattente con un documento di settanta pagine lasciato sulla sua auto, nel quale Tarantelli veniva attaccato per il suo ruolo di consulente Cisl nell’accordo tra governo e sindacati sul taglio degli scatti di scala mobile. Continue reading

CORONAVIRUS, ROMA DESERTA

 ROMA DESERTAROMA DESERTA 2L’emergenza Covid-19 colpisce anche il traffico della Capitale: vie praticamente vuote e pochissimi cittadini in strada, soprattutto di sera. Sembrano lontanissimi i tempi della movida, delle macchine in doppia fila, delle vetrine in attesa di shopping. E le attività ladresche ridotte del 64%, visto che stiamo tutti a casa. Quando l’incubo sarà finito, le foto che pubblichiamo resteranno nell’album dei ricordi di tutti noi.