UN ALTRO GROSSO RAMO SI SPEZZA IN VIALE DELLE PROVINCIE

viale delle provinciell 29 giugno un grosso ramo si era spezzato in viale delle Provincie, finendo sulla carreggiata, danneggiando alcuni mezzi privati e invadendo il marciapiede fino ad arrivare con la fronda davanti al portone di un palazzo. E verso le 11 di ieri, lunedì 3 agosto, un altro ramo, della stessa grandezza, si è spezzato dallo stesso albero, rimanendo a “penzoloni”. Subito la strada è stata chiusa: “Autobus e macchine sono rimaste bloccate”, spiega Gianluca Margiotta, residente della zona. Sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno liberato la carreggiata e tagliato il ramo, i cui resti ormai sono stati accatastati al bordo della strada e ora occupano dei posti auto. Continue reading

QUANDO A VIALE LIBIA C’ERA IL CINEMA MONDIAL

cinema-mondial-viale-libiabenetton-viale-libiaQuesto è il cinema Mondial, che si trovava in viale Libia (la foto è del 1964) al civico 57/65. Era un cinema di “seconda visione”, come si diceva allora, dove i film venivano proiettati in un secondo momento, dopo l’uscita in “prima”. Alla chiusura, è stato un magazzino Coin, poi diventato Benetton.

A PIEDI IN TANGENZIALE PROVOCA INCIDENTE

TANGENZIALEÈ accaduto l’altro giorno  nel quartiere Trieste Salario, all’altezza dello svincolo per viale Somalia. L’uomo che ha causato il tamponamento è un rom, proveniente da un’insediamento abusivo che si trova nei pressi della Tangenziale. Nell’incidente sono rimaste ferite due persone, fortunatamente in maniera lieve. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Locale della Capitale e un’ambulanza del 118. I sanitari hanno soccorso i due automobilisti feriti.

VIA DEI PICENI, CHIUSA ASSOCIAZIONE CULTURALE

VIA DEI PICENIContinuano i controlli dei carabinieri sulla movida romana, soprattutto a Trastevere e a San Lorenzo. I militari hanno effettuato un sopralluogo in un circolo a San Lorenzo dove vi hanno trovato una trentina di persone all’interno che non effettuavano nessun tipo di distanziamento sociale. È accaduto ieri notte all’associazione culturale Amici dell’Arte in via dei Piceni. I carabinieri hanno riscontrato che diverse persone erano all’interno senza mascherine e non rispettavano il distanziamento. Ecco che sono state contravvenzionate 31 persone che dovranno pagare una multa per la loro condotto non a norma. L’associazione dovrà rimanere chiusa per 5 giorni. I controlli sono stati eseguiti dai carabinieri della compagnia Trastevere e da quelli della compagnia piazza Dante, con il rinforzo di militari provenienti dai Comandi del Gruppo Roma, dell’8° Reggimento “Lazio”, e del Nas di Roma e del Nucleo Cinofili di Santa Maria di Galeria. Fonte: il Messaggero

PIAZZALE FLAMINIO: GLI ORARI ESTIVI DELLA FERROVIA ROMA NORD

STAZIONE DI PIAZZALE FLAMINIONuovo orario estivo per la Ferrovia Roma Nord. Dal 3 agosto entra in vigore la nuova offerta feriale sulla Roma-Civitacastellana-Viterbo: aumentano le corse sulla tratta extraurbana, i treni passano da 24 a 34 mentre le navette bus da 8 a 12. Sostanzialmente invariato il numero di corse del servizio urbano. Sempre 155 le corse tra Flaminio e Montebello. “Per la prima volta viene ampliato l’arco di servizio mattinale e serale di 40 minuti consentendo di raggiungere il nodo di interscambio Flaminio prima delle ore 6.00” – fa sapere Atac. Da Montebello, infatti, il primo treno partirà alle ore 5.35 anziché alle ore 5.55 come previsto nel precedente orario. Continue reading

MOVIDA VIOLENTA A SAN LORENZO

 Notte in stile “Fight club” dei giovanissimi a San Lorenzo.  “Dacce i panini”, ordina una comitiva di quattro ragazzi al lavorante bengalese, 38 anni, in una paninoteca in via dello Scalo di San Lorenzo. Hanno i soldi per pagarne uno solo ma ne vogliono quattro. Lui non cede. Loro prima provano a ingannarlo poi passano alle mani. Centrano il dipendente con una bottigliata in fronte: finisce al pronto soccorso del San Giovanni  e viene dimesso con otto giorni di prognosi. Va peggio al titolare della paninoteca, bengalese anche lui, che cerca di mandare via i ragazzi e viene ferito con una testata al setto nasale. I quattro aggressori sono stati arrestati dai carabinieri del nucleo operativo di piazza Dante. Non solo risse al chiaro di luna. A San Lorenzo ci sono anche diversi locali che fanno somministrazione camuffati da finte associazioni culturali. Pur di fare profitto violano le misure anti-covid. Una di queste, in via dei Piceni, è stata multata e chiusa per cinque giorni. All’interno c’erano 31 persone, troppo vicine e senza mascherine: agli avventori la multa sarà notificata a casa.

SPOSTATE LE BANCARELLE DI LARGO RAVENNA

LARGO RAVENNAScrive l’assessore municipale Valeri Casini: “Dopo un lungo percorso di confronto con le associazioni di settore, i commercianti e i cittadini, sono state delocalizzate le bancarelle a rotazione di largo Ravenna. Un risultato importante atteso da anni, con l’obiettivo di salvaguardare il decoro e il lavoro degli operatori ambulanti autorizzati e delle stesse attività commerciali. Un particolare ringraziamento va all’Ufficio Tecnico del Municipio, ad Ama, alla polizia locale e a Francesca Del Bello, presidente del Municipio”.

QUARTIERE AFRICANO, TENTA DI VIOLENTARE UNA DONNA: ARRESTATO

piazza gimmaAfferrata alle spalle mentre porta a spasso il cane. Una 55enne italiana è stata aggredita ieri mattina nel quartiere Africano, a Roma, da un uomo che ha provato a violentarla. Arrestato dalla polizia del commissariato Vescovio, si tratta di H.O, 25enne italiano non nuovo a episodi simili. ll giovane l’ha spinta contro una rete di recinzione che separa la strada da un terreno privato, poi, una volta immobilizzata, ha iniziato a palpeggiarla nelle parti intime. Dopo alcuni istanti di terrore, in cui la 55enne era letteralmente paralizzata dalla paura, la donna è riuscita a trovare la forza di urlare e mettere in fuga l’aggressore. Ha, quindi, chiamato il 112, fornendo ai poliziotti una dettagliata descrizione del malvivente. Gli agenti hanno così potuto diramare l’ordine di ricerca a tutte le volanti, rintracciando il 25enne poco dopo nei pressi di piazza Gimma. Il giovane è stato arrestato e condotto in carcere, nonostante avesse tentato una fuga disperata. Dovrà adesso rispondere del reato di violenza sessuale. Fonte: il Messaggero

CHI SI PRENDE CURA DEL PARCO DON BALDONI? ALESSANDRO

ALESSANDROC’è una persona che si prende cura del Parco Don Baldoni, come fosse il giardino di casa sua. Si chiama Samih, è nato in Egitto e molti, in zona, lo conoscono come Alessandro. Ha 48 anni, viene dal Cairo e vive in Italia da 23 anni. Insieme al fratello Michel gestisce da dieci anni il chiosco di fiori all’ingresso dell’area verde. Negli ultimi tre anni, ha piantato nove alberi, che si vedono facilmente entrando da viale Somalia. Si trovano sulla destra e abbelliscono un’aiuola che prima era spesso ricoperta dai rifiuti. Convivere con lo stato di abbandono del parco, per lui, era diventato impossibile e così, al pari di altri cittadini, dai volontari di Retake a quelli di Cittadinanza Attiva, si è mosso di sua iniziativa. “Ho pensato di fare qualcosa contro il degrado. Continue reading

AUDITORIUM: AGENTE DI POLIZIA VIETA L’INGRESSO A CANE GUIDA

“Alla Cavea con il cane guida lei non può entrare”. È questo che si è sentita dire Donatella Marzocchi, 63 anni e non vedente, da un addetto alla sicurezza, che si è scoperto poi essere un agente di Polizia, prima di entrare all’Auditorium Parco della Musica di Roma: “Gli animali, per regolamento, non sono ammessi agli spettacoli”, avrebbe insistito l’uomo, mettendo più volte in difficoltà la donna e tralasciando il fatto che, nel caso specifico, non auditoriumsi trattava di un semplice animale di compagnia, ma appunto di un cane guida per ciechi. E che, per legge, può accedere “in tutti i luoghi aperti al pubblico”. Disposizione che l’agente, secondo Marzocchi, sembrava non conoscere affatto. Ma procediamo con ordine: “La sera del 20 luglio scorso – ricorda Donatella – mi trovavo in fila, all’ingresso dell’Auditorium, insieme a mio marito e a Vidocq – si chiama così il cane guida – ero in attesa per entrare e assistere al concerto per gli 80 anni di Francesco Guccini, quando a un tratto, il personale addetto alla sicurezza mi blocca e, indicando il barbone gigante, mi dice: “Lui non entra”. E di conseguenza neppure io. Mi sono sentita crollare il mondo addosso”. Per Donatella, Vidocq è un appoggio sicuro, “la mia guida, i miei occhi, il mio sostegno: senza di lui non posso muovermi, deve potermi accompagnare ovunque – dice- Rifiutare lui significa rifiutare me”. Continue reading

MOTOCICLISTA SI SCHIANTA SUL VIALE DEL MURO TORTO

IL PUNTOOre critiche per il centauro che l’altro giorno si è schiantato mentre viaggiava a bordo del suo Gilera 500 su viale del Muro Torto. Trasportato all’ospedale Umberto Primo le condizioni del 53enne sono subito apparse gravi. Adesso occorre ricostruire la dinamica che ha portato all’impatto così violento da aver sparso i resti dello scooter per almeno 100 metri. Sul caso indagano i poliziotti della locale del gruppo Parioli coordinati dalla dirigente Donatella Scafati.

TIBUS: SPARISCONO I PULLMAN PROVENIENTI DALLA ROMANIA

Tibus-AutostazioneAlla stazione dei pullman sulla Tiburtina, i medici dell’Uscar (l’Unità speciale di continuità assistenziale della Regione) ieri aspettavano centinaia di passeggeri provenienti dalla Romania. Invece fino alle nove di sera era arrivato un solo autobus da Bucarest. Da cui è sceso un solo passeggero. Gli altri quattro torpedoni previsti dalla Transilvania, nonostante figurassero regolarmente nel programma di giornata dell’autostazione, non si sono visti: corse soppresse. Le cancellazioni in batteria insospettiscono gli esperti del Sistema sanitario regionale, che da giovedì si è attivato per sottoporre ai test sierologici chi approda nella Capitale con i pullman dall’Est Europa, dopo i primi casi di contagio tra badanti e colf rientrate in Italia. Fonte: il Messaggero

MUSTAFÀ È TORNATO IN VIA SALARIA

MUSTAFA-ALIMustafà è tornato. Dopo qualche tempo, eccolo lì accanto al muretto del palazzo di via Salaria che fa angolo con via Savoia. E grazie a lui sulla grata, quando non piove, crescono tantissimi fiori di carta. Mustafà Alì, rifugiato politico egiziano, oppositore di Mubarak, fuggito dal suo paese è arrivato in Italia nel 1992. Deve essere di animo gentile Mustafà, se ha pensato, lui che nella vita faceva proprio il giardiniere, di coltivare fiori un po’ così, fatti con sapienza e maestria dalle sue mani esperte. C’è da vederle quelle rose, destinate a non appassire: si possono prendere con qualche euro, per un cadeau improvvisato o per dare colore e calore. E Mustafà, che parla quattro lingue, viaggia l’Europa con i suoi fiori. Lo si può trovare in un boulevard di Parigi o in una straße di Vienna. Ma più spesso è a Roma, anche a corso d’Italia. L’invito ai lettori è quello di andare a trovarlo e prendere una rosa o un margheritone del suo giardino.

VIA DEI RETI: “CONDOMINIO SOCIALE” NEL PALAZZO DOVE STAVA LA MAFIA

condominio sociale san lorenzo-2Nascerà nel quartiere San Lorenzo, in un palazzo confiscato alla criminalità organizzata, il ‘condominio sociale’ di Roma Capitale per persone senza dimora. Il progetto dell’amministrazione capitolina, annunciato fin dai tempi dell’amministrazione Marino, prenderà avvio ad agosto anche grazie a fondi europei Pon Metro, Fead e Pon Inclusione. Si tratta di un progetto, scrive il Campidoglio in una nota, che mira ad accompagnare gli ospiti in un percorso personalizzato verso l’autonomia, a partire da quella abitativa per approdare a quelle lavorativa e sociale. Il palazzo, che si trova in via dei Reti, dispone di sei appartamenti, affiancati anche da spazi comuni, che potranno ospitare fino a 14 persone. Il bando è stato vinto dall’Esercito della salvezza. Continue reading

VIA DEI MONTI PARIOLI: A FUOCO IERI UN APPARTAMENTO

via monti parioliIeri è andato a fuoco un appartamento al terzo piano di una palazzina a via Monti Parioli. Fiamme altissime visibili dalla strada. I vigili del fuoco hanno evacuato la palazzina e il traffico è stato chiuso all’altezza di viale Bruno Buozzi con deviazioni. I vigili del fuoco, impegnati nelle operazioni di spegnimento sono stati coadiuvati dagli agenti del commissariato Villa Glori. Presenti anche i caschi bianchi della Polizia locale Gruppo Parioli. Un uomo di 35 anni è rimasto ustionato ed è stato trasportato al Policlinico Agostino Gemelli. Una persona disabile è stata messa in un luogo sicuro dai pompieri.

ET VOILÀ, VIA ALESSANDRIA

IMG_20200729_154121_1 IMG_20200728_131328Incredulità e stupore tra i residenti e i commercianti di via Alessandria; dopo un anno e quattro mesi di lavori Acea si riasfalta la più importante strada del quartiere. A questo punto il dibattito bancarelle sí bancarelle no si fa rovente, anche più della stagione. Chi vede finalmente la possibilità di percorrere per intero la strada da Corso d’Italia a Corso Trieste e chi preferisce una concentrazione di bancarelle, ipotesi quest’ultima che per il Municipio è cosa fatta. (Alessandro Ricci)