CLOCHARD UCCISO A VIA PO: INVESTITRICE A PIEDE LIBERO

NEREO E LILLAIn attesa della convalida del fermo del giudice ma allo stato attuale libera di poter uscire di casa ed andare a lavorare. Lei è la donna di 56 anni fermata per l’investimento che ha portato alla morte di Nereo Gino Murari (qui la notizia), il clochard di corso d’Italia travolto ed ucciso da un pirata della strada alle 5:00 del mattino dello scorso 7 gennaio.  Sequestrata la Smart di proprietà della donna, a cui è stata sospesa la patente, la stessa continua la sua attività lavorativa per una ditta di pulizie per la quale lavora. Via Vittorio Veneto e via Toscana, queste le palazzine dove la 56enne residente nella periferia est della Capitale lavora e dove la stessa ha proseguito a passare con la sua vettura sino al 14 gennaio, quando gli agenti di polizia giudiziaria del II Gruppo Parioli della Polizia Locale di Roma Capitale l’hanno sottoposta a fermo per il reato di “omicidio stradale”, con “fuga” ed “omissione di soccorso”. Continue reading

ARTE & VINO A SAN LORENZO

SAN LORENZOL’arte da vedere e quella da gustare a sorsi. Foto e sculture tra un bicchiere di rosso e uno di champagne. Mostre e degustazioni in contemporanea nel nuovo “ritrovo” per artisti di San Lorenzo. Lo spazio appena inaugurato nell’antico palazzo Cerere è il nuovo punto di incontro per le arti visuali: fotografia, illustrazione, design, multimedia, street-art, pittura, graphic novel, scultura e architettura animeranno un programma ricco di eventi in binomio con l’arte enogastronomica dei prodotti italiani. All’inaugurazione, tra i tanti ospiti, Syusy Bladi. Accanto all’area espositiva un bistrot ed un bookshop. L’inaugurazione dello spazio è stata preceduta da un workshop e l’esibizione/performance Images of Normality di Magalì Avezou e Lalu Delbracio. I partecipanti anche solo con il proprio cellulare hanno sviluppato un progetto fotografico collettivo. Arte e vino, un matrimonio riuscito. Sempre più locali a Roma abbinano i due percorsi, da Testaccio al Tridente all’Ostiense calici e mostre vanno ormai a braccetto.  Fonte: il Messaggero

I VOLONTARI DI HABICURA IN AZIONE A PIAZZALE DEL VERANO

piazzale veranoLe fotografie mostrano uno scenario di abbandono, rifiuti, bottiglie, panchine ridotte a discariche. Il piazzale del Verano, uno degli spazi della città da riconquistare, ormai è in condizioni disperate. Ed ora l’associazione di volontari Habicura annuncia per domani mattina alle 11 un intervento speciale. L’hanno chiamato “Sei panchine in cerca d’autore” e comprenderà per cominciare la completa pulizia di tutta l’area con un’operazione di retake, ma anche, di sera, un’esibizione libera di artisti di strada e spettacoli musicali. E così anche in questo modo si cerca di far piazzale verano 2rinascere un luogo per il quale è già prevista la pedonalizzazione, con l’eliminazione del parcheggio a raso che lo rende un garage a cielo aperto, e un completo restyling. Il tutto dopo il lancio, da parte del II Municipio guidato dalla dem Francesca Del Bello, di un bando di architettura, in collaborazione con l’Istituto Nazionale d’Architettura e con l’Ordine degli Architetti del Lazio, che metteranno a disposizione una piattaforma digitale dove inviare i progetti. Oltre a piazzale del Verano il bando prevede all’inizio anche un nuovo disegno del cuore del Villaggio Olimpico. Continue reading

METRO POLICLINICO: GUASTO ALLA SCALA MOBILE, DONNA CONTUSA

METRO POLICLINICOMomenti di paura, stamattina dopo le 8.30, alla metro B Policlinico, dove a causa di un guasto improvviso la scala mobile, si è prima bloccata e poi ha invertito la marcia, provocando la caduta di alcune persone. Fortunatamente, non ci sono state conseguenze importanti: due donne sono state assistite sul posto dall’ambulanza, sotto shock, una di loro è rimasta contusa a una gamba. “Chi ha avuto i riflessi più pronti ha fatto un salto e si è salvato trovando riparo in quegli spazi che separano la scala mobile con quelle normali – racconta N.L., un testimone – Ci siamo spaventati molto, qualcuno è rimasto calpestato”, aggiunge. Ancora da quanto riportano i testimoni, la scala mobile, carica di gente, si sarebbe prima fermata e poi avrebbe fatto qualche centimetro indietro: un movimento che secondo Atac, che intanto sta scandagliando le immagini di videosorveglianza per capire cosa sia realmente accaduto, sarebbe tipico della frenata. La scala mobile è poi tornata in funzione. Un malfunzionamento che ha immediatamente riportato la mente di studenti, lavoratori e coloro che stavano sui gradoni metallici all’incidente della stazione Repubblica di ottobre scorso, quando i tifosi del Cska furono inghiottiti dalla scala, con feriti anche gravi. Fonte: la Repubblica 

VIALE ROMANIA: IL PRESIDENTE MATTARELLA ALLA LUISS

mattarella luiss marcegagliaIn Italia c’è bisogno della “capacità di comprendere la realtà, di studio, di approfondire”. E di “rifuggire dall’improvvisazione e dall’approssimazione”. Il “nostro Paese ne ha grande bisogno”. Lo ha sottolineato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella prendendo la parola al termine dell’apertura dell’anno accademico della Luiss a Roma. “Individui, gruppi sociali e nazioni debbono rifuggire dalla tendenza narcisistica di chiudersi in se stessi”, ha aggiunto il Capo dello Stato richiamando la Lectio magistralis di Jhumpa Lahiri dal titolo Elogio all’Eco: una riflessione sul senso del tradurre, che prende spunto dalla leggenda di Eco e Narciso. Continue reading

PARIOLI: SCOMPARE LA FIGLIA DELL’AMBASCIATORE NORDCOREANO

corea_nord_figlia_ex_ambasciatore_romaC’è un nuovo e misterioso sviluppo nella vicenda dell’ex ambasciatore nordcoreano in Italia, Jo Song-gil, scomparso a novembre dopo aver disertato. Si sono perse le tracce anche della figlia, ma non è chiaro se sia stata riportata con la forza a Pyongyang dagli 007 di Kim Jong-un oppure se sia rientrata volontariamente. Ce n’è abbastanza, comunque, per creare fibrillazione a Roma nella maggioranza di governo: il M5S ha parlato di «fatti gravi», chiedendo al ministro dell’Interno Matteo Salvini di riferire in Parlamento. Continue reading

VIA BENEVENTO: RAGAZZA SI DÀ FUOCO AL POLICLINICO

ematologia policlinicoUna studentessa di 25 anni si è data fuoco mercoledì mattina in uno spogliatoio del reparto di Ematologia del Policlinico Umberto I di Roma, che si trova nella sede distaccata di via Benevento. Ora è in gravissime condizioni, ha ustioni nel 50 per cento del corpo, soprattutto volto, collo e torace, ma anche gambe e piedi, ed è ricoverata al reparto Grandi Ustionati del Sant’Eugenio. Alle 10.30 la ragazza viene vista dal benzinaio di via Bari: l’uomo, in quel momento lontano dall’impianto, la vede levarsi le scarpe, afferrare una pistola erogatrice, sollevarla sopra la testa e cospargere di benzina tutto il corpo. Subito corre verso di lei, cerca di afferrarla ma la ragazza si divincola e riesce a scappare via. Continue reading

AUDITORIUM CON VISTA: L’AURORA BOREALE FINO AL 26 FEBBRAIO

auditoriumLe aurore boreali dell’1 settembre del 1859 e del 25 gennaio del 1938, visibili anche a basse latitudini, inclusa quella di Roma, furono due eventi unici ed eccezionali. Affascinante e mozzafiato, la danza delle luci colorate in cielo è il sogno di molti che durante l’inverno sfidano temperature rigidissime per ammirare quest’emozionante fenomeno. Ora Equilibrio Festival, una rassegna sui Paesi del nord Europa, consente di vivere un’esperienza molto simile, seppur da lontano: nel porticato esterno dell’Auditorium Parco della Musica, fino a martedì 26 febbraio, si può ammirare l’aurora boreale. “Scientificamente – spiegano da VisitNorway e dall’Auditorium – lo spettacolo di luci è dovuto alla collisione tra particelle cariche di elettricità provenienti dal sole che penetrano nell’atmosfera terrestre. Nel buio della notte artica queste luci danzanti, visibili da settembre a marzo, assumono la forma di un arco, di una corona con infiniti raggi o di un drappeggio, con una tavolozza di colori verdi, blu, rosa e viola”. Fonte: la Repubblica

VIA NIZZA, PRIMO TRATTO RIAPERTO

VIA NIZZAQuasi quasi ci siamo. Un pezzo di via Nizza è stato riaperto: è quello che va da piazza Fiume in giù, per metà, fino a via Mantova. Attendiamo con ansia la fine dei lavori e la possibilità per auto e specialmente bus di passare di nuovo per questa arteria stradale parecchio importante per il traffico locale.

CORSO D’ITALIA: PORCHETTA LA MISERIA!

CORSO ITALIACORSO-ITALIA[1]

Ci troviamo nel bel mezzo di corso d’Italia. Il negozietto che vende panini con la porchetta e quant’altro si è letteralmente impadronito del marciapiede, collocando tavolini, panchine e sedili vari per gli avventori: tutto naturalmente in tranquilla occupazione di suolo pubblico. Questo avviene a ora di pranzo, poi tutto scompare, così come era apparso. Porchetta la miseria, diciamo noi!

p. s.

tra un panino e l’altro, non sarebbe il caso che passassero i vigili?

PONTE MILVIO, GRAVE INCIDENTE E RIPERCUSSIONI SULLA FLAMINIA

INCIDENTEGrave incidente a Roma nella tarda mattinata in zona Tor di Quinto tra ponte Milvio e lo svincolo dell’Olimpica. Un’Audi Q3 e un furgone si sono scontrati in un terribile frontale ed entrambi i mezzi hanno preso fuoco. Dai primi accertamenti pare che l’auto abbia sorpassato in zona vietata, invadendo la corsia opposta. Feriti entrambi i guidatori, attualmente ricoverati in ospedale. Traffico paralizzato in tutta la zona, compresa la vicina Flaminia. Operatori al lavoro per ripulire l’area da olio e benzina. Fonte: il Messaggero

PIRANDELLO A VILLA BORGHESE: ERA IL 1934, L’ANNO DEL NOBEL

Luigi Pirandello, che in questa foto del 1934 vediamo ritratto a Villa Borghese davanti alla Galleria omonima, è stato scrittore, drammaturgo e poeta della letteratura italiana. Pur venendo da una famiglia benestante, non ebbe vita facile fra il tracollo finanziario della famiglia e la malattia mentale della amata moglie; tuttavia ciò non fu di ostacolo per il suo estro creativo che lo portò a scrivere opere come “Il fu Mattia Pascal” e “Uno, nessuno, centomila”. Pur essendo scrittore di successo, la seconda metà della sua esistenza la dedicò al teatro con tale fortuna che le sue commedie vennero rappresentate anche nei teatri di Broadway. Nell’anno della foto il suo talento fu esaltato da un grande riconoscimento quale il Nobel per la letteratura, ricevuto il giorno 8 novembre. Pirandello morì due anni dopo, il 10 dicembre 1936. L’immagine, tratta da www.romaierioggi.it è attualizzata da un fotomontaggio che mostra anche il luogo ai giorni nostri.

DOMANI TORNA LA SUPERLUNA: IL PINCIO PUNTO D’OSSERVAZIONE

superluna-2Torna la Superluna sul cielo di Roma e quella di domani 19 febbraio, sarà la più spettacolare dell’anno. Un appuntamento da non perdere, dunque, perché a rendere speciale il fenomeno della Superluna, oltre alle dimensioni, anche la maggior luminosità del satellite: il 30% più splendente rispetto al solito. Ed è già caccia al punto di osservazione migliore. Tra tutti: il Gianicolo, ovviamente la Terrazza del Pincio nel nostro territorio e lo Zodiaco a Monte Mario. Per i più temerari le spiagge del litorale.