DAL 1° NOVEMBRE SI POSSONO RIACCENDERE I TERMOSIFONI

Una domanda di stagione, potremmo dire. Quando è possibile accendere i riscaldamenti a Roma? È una richiesta plausibile, visto l’abbassamento delle temperature. Ed ecco la risposta: nella Capitale si potranno accendere i termosifoni il 1° novembre e potranno rimanere in funzione fino al 15 aprile. La Capitale, infatti, appartiene alla zona D, che prevede riscaldamenti accesi dal 1° novembre al 15 aprile per massimo 12 ore al giorno, dentro la fascia oraria compresa tra le 5 e le 23.

MACRO DI VIA NIZZA: “IL PIANETA COME FESTIVAL XL”

MACROAl Macro di via Nizza “Il Pianeta come Festival XL”, un evento in collaborazione con Terraforma, festival internazionale dedicato alla sperimentazione musicale e artistica con una forte attenzione alla sostenibilità ambientale. Si svolgerà a partire dalle ore 18 del 23 ottobre per 24 ore consecutive, coinvolgendo artisti, performer e musicisti internazionali. Lo spunto dell’intero programma è il visionario e iconico progetto Il Pianeta come Festival che Ettore Sottsass pubblicò su Casabella nel 1972.

VILLA BORGHESE: AMBIENTE, A LEZIONE DI BUONE MANIERE

VILLA BORGHESEMomento centrale di Rom-E per due giorni a Villa Borghese, e non solo, sono stati gli eventi dedicati a visitatori e appassionati. Nelle tre sedi del festival a piazza San Silvestro, largo dei Lombardi  e Villa Borghese, in viale delle Magnolie si sono svolti eventi di edutainment (imparare divertendosi), dedicati a famiglie e bambini per fare informazione attraverso l’intrattenimento: attività e giochi hanno aiutato a scoprire cosa significa prendersi cura dell’ambiente a partire da scelte sostenibili. Inoltre ci saranno dimostrazioni e test drive con veicoli di nuova generazione e spazi rivolti alle aziende per raccontare cosa vuol dire ecosostenibilità.

SINERGIE SOLIDALI ORGANIZZA MOSTRA COLLETTIVA A VIA CHIANA

LOCANDINAIniziativa in chiave artistica a via Chiana. Se vi piace dipingere e avete sempre sognato di esporre pubblicamente le vostre opere, adesso potete farlo: l’associazione Sinergie Solidali offre agli appassionati d’arte del quartiere la possibilità di mostrare le loro creazioni all’interno della manifestazione “Roma Q.XVII Trieste”, che si terrà al Mercato Trieste, in via Chiana 109, dal 16 ottobre al 13 novembre. Per l’occasione si terrà una mostra collettiva riservata a tutti gli artisti, amatoriali e non, residenti nel quartiere Trieste–Salario. La collettiva d’arte non sarà solo una semplice esposizione, ma anche un’occasione di incontro e confronto tra gli artisti locali più affermati.

VIALE BUOZZI: FORUM AUSTRIACO, IN MOSTRA “TOUCH NATURE”

FORUM AUSTRIACOScrive il Forum Austriaco di Cultura di viale Bruno Buozzi: “L’inaugurazione della mostra „Touch Nature“, presso la nostra sede il 15 settembre, ha annunciato un vero e proprio “autunno artistico austriaco” a Roma. Con la mostra a cielo aperto dello scultore austriaco Erwin Wurm in via Veneto dal 25 settembre e la mostra di Klimt a Palazzo Braschi dal 26 ottobre, il Comune di Roma dedica nei prossimi mesi mostre di alto livello a due artisti austriaci di fama mondiale. Anche „Touch Nature“ può essere visitata previa prenotazione fino al 15 novembre. Sabato 25 settembre nell’ambito della mostra ospiteremo la lecture/performance dell’artista Leone Contini, che illustra un aspetto ancora poco noto come l’arrichimento della biodiversità in Italia da parte degli immigrati provenienti dalla regione asiatica. L’esperienza della migrazione – questa volta dalla prospettiva di una giovane ragazza – viene trattata anche nel romanzo „E in mezzo: Io“, che l’autrice Julya Rabinowich presenterà il 14 ottobre nell’ambito del ciclo di letture „Europa in Circolo“. Come parte degli appuntamenti di „Forum per il Futuro“, il 6 ottobre discuteremo dell’esodo soprattutto dei giovani creativi dalle zone rurali. Esperti di organizzazioni internazionali austriache e italiane presenteranno idee costruttive su come contrastare questo fenomeno diffuso.”

PIAZZA PERIN DEL VAGA: SI PARLA DI UN LIBRO DI PIETRO ROSSI MARCELLI

copertina-de-I-segreti-di-Porta-del-Popolo-v1-300x169Oggi, in piazza Perin del Vaga alle ore 17:30, all’apertura della “Festa del libro e del territorio, del Municipio Roma II”, Pietro Rossi Marcelli presenterà: il suo libro “Via Flaminia, una passeggiata da Porta del Popolo a Belle Arti”, alla scoperta della storia di quei luoghi dalla Roma repubblicana ai giorni nostri, e il video Roma2pass “I segreti di Porta del Popolo”, disponibile sul canale YouTube Roma2pass, che racconta una serie di storie su questa parte del quartiere Flaminio adiacente alle mura. La presentazione avverrà alla presenza dell’assessora alla Cultura Arianna Camellini.

PARCO NEMORENSE, RESTYLING SOLO A METÀ

PARCO NEMORENSEParco Nemorense, un po’ sì un po’ no. L’area verde del quartiere Trieste-Salario è stata in parte riqualificata negli scorsi mesi, ma il lavoro non è ancora finito. L’iter è iniziato nel 2019 con un profondo restyling interrotto dallo scoppio della pandemia. Nel  2020 una prima apertura ai residenti – con la presenza della sindaca Raggi – poi un’altra chiusura sino al 16 febbraio di quest’anno. Questioni burocratiche, divisioni di competenze e Coronavirus hanno portato a mesi travagliati e a pagarne le conseguenze sono stati i cittadini che frequentano il parco. Ma qual è la situazione attuale? È sufficiente fare un rapido giro per saperlo. Un fugace sguardo può far pensare che tutto sia nella norma: viali e panchine puliti, foglie raccolte, cestini svuotati. Il tutto merito anche del ‘Caffé Nemorense’, detentore del bando. Tuttavia, alcune zone della villa lasciano ancora perplessi, a cominciare dal laghetto. Acqua stagnante, sporcizia, una piccola palude. L’allarme arriva forte dai social. La cura e la manutenzione del laghetto è competenza del Comune. Andrea Rollin, consigliere del Municipio, conferma: “I lavori di riqualificazione del parco non sono stati fatti a regolare d’arte“.

IL MAXXI OMAGGIA IL GRANDE FOTOGRAFO GIOVANNI GASTEL

 Ad un anno dall’inaugurazione della mostra  “Giovanni Gastel. The People I like, il Maxxi Museo nazionale delle arti del XXI secolo ricorda e omaggia il grande maestro fotografo con un incontro speciale, pensato per ripercorrere la sua straordinaria carriera artistica in compagnia dei suoi amici e compagni d’avventura. Un viaggio alla scoperta dei tanti mondi esplorati da Gastel, che hanno trovato un punto d’incontro nell’instancabile ed infaticabile sete di ricerca e curiosità dell’artista, capace di convogliare nelle sue fotografie e nelle sue poesie, riflessioni, dubbi, paure, gioie, emozioni e moti interiori della propria esistenza biografica, in un unicum nel suo genere. Continue reading