CONCORSO FOTOGRAFICO AMUSE

Volantino Concorso AMUSE 2018.jpgAnche quest’anno, in occasione di AmusEstate, si svolge il Concorso Fotografico Amuse giunto alla sua sesta edizione. Tema: “Municipio II, un municipio da tutelare”.

Le foto, al massimo tre, vanno inviate entro il 16 giugno 2018 seguendo le istruzioni del Regolamento Concorso Fotografico Amuse 2018.

La premiazione avverrà nel corso di AmusEstate 2018 che si terrà il 19 giugno tra le 17:30 e le 20:00 presso la Casa Famiglia della Caritas a Villa Glori.

LABORATORIO DI SCRITTURA CREATIVA: IL PROGRAMMA

locandina-laboratorio-scrittura-creativa-uni

Laboratorio di scrittura creativa

Ideato e condotto da Stefania Caviglia

Programma

Livello base (8 incontri)

Il livello base, indicato per chi si accosta per la prima volta alla scrittura, si articola in 8 incontri della durata di due ore, in cui verranno affrontate le diverse fasi che portano alla stesura di un racconto o di un romanzo.

In ogni incontro la parte teorica, relativa all’insegnamento delle tecniche di scrittura e dell’arte narrativa, sarà accompagnata da giochi ed esercizi, utili a fare emergere le potenzialità espressive dei partecipanti.

Gli argomenti trattati saranno i seguenti:

Continue reading

VIA FLAMINIA, LABORATORIO DI SCRITTURA CREATIVA

locandina scrittura creativaLa Biblioteca del Dipartimento di Architettura e Progetto della Sapienza Università di Roma, Cittadinanzattiva Flaminio e AMUSE, Amici Municipio II, annunciano il Laboratorio di Scrittura Creativa per gli utenti istituzionali e i cittadini del quartiere Flaminio e del Municipio II.

Gli incontri (8 con un minimo di 10 partecipanti e un massimo di 20) si svolgeranno presso la biblioteca del Dipartimento di Architettura e Progetto in via Flaminia 359 tutti i martedì dalle 17:30 alle 19:30

Iscrizioni gratuite entro il 6 maggio 2018 con il primo incontro l’8 maggio.

MAXXI: SE IL MUSEO TI CHIEDE DI CHATTARE

IMG_8090Dal 28 marzo 2018 è disponibile, sulla pagina Facebook del Maxxi, Chatbot, l’innovativa guida robotica che fornisce al pubblico tutte le informazioni necessarie per la visita, dalle curiosità architettoniche alle informazioni di servizio, dalla data di nascita di un artista alle opere esposte nel museo.

“Chattando” con il Maxxi il pubblico potrà andare IMG_310F1B73B5A5-1alla scoperta dell’edificio di Zaha Hadid o scegliere di farsi guidare attraverso percorsi tematici dedicati alle opere d’Arte o di Architettura presenti nella collezione permanente del museo. Durante la visita, interagendo con il bot e giocando con lui, il visitatore vincerà e accumulerà Museum Coin, monete virtuali da spendere all’interno del Maxxi per acquistare beni e servizi. Il Maxxiha intenzione di trovare accordi con altri musei per estendere l’uso dei Museum Coin.

In qualunque momento il visitatore può richiedere di interagire con un rappresentante del museo “umano”.

www.maxxi.art

ERAVAMO TERRAFERMA – UNA MOSTRA DI AUDITORIUM ARTE

Eravamo terrafermaDal racconto di una compagna di scuola di Valentina Vannicola, Jadranka Melić, nasce l’idea di documentare la storia di una piccola isola del mar Adriatico un tempo circondata da piattaforme petrolifere della Star Oil oggi dismesse. Allo scoppio delle guerre balcaniche negli anni ’90 un piccolo gruppo di persone decise di disertare, di non combattere quella guerra e si stabilì su quell’isola verso cui nessuno aveva mai nutrito grande interesse. Su questo piccolo gruppo di idealisti e di sopravvissuti si concentra lo sguardo dell’artista che accompagna le loro testimonianze con ritratti estremamente suggestivi, nei quali ognuno dei personaggi è fotografato immerso nell’atmosfera rarefatta ed immobile del paesaggio isolano. La mostra è insieme fotografica e storico-documentale. “Questa storia mi venne raccontata in gran segreto ed io l’ho sempre custodita come tale” dichiara Valentina, l’autrice della mostra che oggi la rivela attraverso le sue immagini. All’Auditorium fino al 18 Marzo 2018

PIAZZALE MANILA: PEDONI IN PERICOLO

IMG_7199La mattina dell’ormai lontano 11 settembre un pino è caduto in piazzale Manila. Per fortuna nessuna persona è rimasta coinvolta e l’unico danno lo ha subito un cartellone pubblicitario che si è leggermente inclinato verso la strada. Una parte dei rami è caduta anche sul marciapiede, sempre molto frequentato, che collega le due fermate del tram 2.

IMG_7231E, quegli stessi rami, a 17 giorni dall’evento sono ancora lì e continuano a costringere i pedoni a scendere sulla strada in mezzo alle macchine. Ormai speriamo solo nel decadimento naturale che sarà l’unico capace di liberare il marciapiede!

ANCHE I ROMANI POSSONO VISITARE ROMA… DALL’ALTO

IMG_6627Nulla impedisce ai romani di utilizzare i servizi della compagnia City Sightseeing Roma per visitare la propria città con uno sguardo diverso. Basta recarsi presso uno dei Visitor Center, acquistare uno dei numerosi pacchetti offerti per visitare la città comodamente seduti su uno degli open bus in servizio. E saltare le code ad esempio per visitare i Musei Vaticani e la Cappella Sistina. Per queste visite si può partire dal Visitor Center Museums, a via Veniero – appena inaugurato – principale meeting point per tutti i turisti che effettuano le visite ai Musei Vaticani oppure dal Visitor Center Auditorium, che rappresenta la “vetrina” di City Sightseeing Roma: situato in via della Conciliazione, è la location che consente ai clienti che si recano ai Musei Vaticani di avere una efficiente assistenza. City Sightseeing Roma è un compagnia impegnata nella riduzione dell’inquinamento e ha già sostituito il 60%-70% dei propri bus con vetture basso impatto ambientale con l’impegno di sostituirle tutte entro il 2018. Continue reading

PIAZZALE MANILA: I LAVORI DI RESTAURO DELLA FONTANA AL VIA

IMG_6599Come annunciato nel nostro articolo dell’11 Marzo, sono iniziati i lavori di restauro della fontana di piazzale Manila abbattuta dalla caduta di un pino ormai più di due anni fa (marzo 2015). La fine dei lavori è prevista per la fine di giugno 2017.

La cura del restauro, insieme a quella della fontana delle Api a piazza Barberini, è affidata a Doretta Mazzeschi della CBC – Conservazione Beni Culturali, società cooperativa, una delle più esperteIMG_6601 ditte italiane di restauro di beni culturali. I lavori saranno realizzati dalla società Meesters In, controllata dalla Società Reale Olandese Koninklijke Woudenberg. Società specializzate in restauro architettonico e altresì note per famosi lavori di restauro nei Paesi Bassi, come quelli del Rijksmuseum ad Amsterdam ed il Mauritshuis a l’Aja.

Durante la prima settimana di lavoro la fontana sarà smontata e saranno prese tutte le misure necessarie all’opera di restauro che inizieranno a partire dalla terza settimana. Durante i lavori saranno anche ripristinate le condotte che portano l’acqua alla fontana. I lavori sono naturalmente seguiti dal Comune, dal II Municipio e dal Servizio Giardini.

L’AMMINISTRAZIONE INCONTRA I CITTADINI

Secondo teIl II Municipio invita a partecipare all’incontro pubblico in programma domenica 5 marzo 2017 ore 10:30  presso il Cinema Tiziano  in via Guido Reni 2.

L’incontro sarà l’occasione per trattare i seguenti argomenti:

  • Piano di recupero delle aree delle ex Caserme di via Guido Reni;
  • Imminente apertura del presidio ASL in via degli Olimpionici;
  • Riqualificazione e messa in sicurezza dei giardini di piazza Mancini e realizzazione del Parco Giochi;
  • Interventi migliorativi sulle aree verdi del Villaggio Olimpico;
  • Riqualificazione di piazza Perin del Vaga.

I cittadini sono invitati a partecipare numerosi!

AL MAXXI I 70 ANNI DELLA REPUBBLICA

IMG_5768Apre il 2 Giugno al MAXXI, in occasione dei 70 anni della Repubblica Italiana, la mostra EXTRAORDINARY VISIONS. L’ITALIA CI GUARDA. I 40 maestri della fotografia, italiani e internazionali, e le150 immagini raccontano l’Italia nelle sue molteplici, a volte contraddittorie, sfaccettature. Sono esposte immagini di paesaggi sublimi e compromessi dal degrado, di città ideali e periferie abusate, di architetture d’autore e spazi urbani ai margini. Tra i molti autori ricordiamo Olivo Barbieri, Gianni Berengo Gardin, Luigi Ghirri, Mimmo Jodice, Ugo Mulas e tanti altri.
Dal 2 giugno al 23 ottobre

IMG_5769Contemporaneamente apre anche una grande retrospettiva dedicata a Sislej Xhafa artista ironico e sovversivo che trae ispirazione dalla complessità e dalle contraddizioni della realtà contemporanea. La mostra, intitolata BENVENUTO! Sislej Xhafa comprende circa 30 opere, di cui una realizzata dall’artista per la mostra e pensata in relazione agli spazi del museo, che abbracciano tutto l’arco della sua produzione dagli anni novanta fino ad oggi, restituendo le sfaccettaature della sua produzione artistica.
Dal 2 giugno al 2 ottobre

IMG_5778Inoltre, all’esterno dell’edificio, il MAXXI, che ha aderito al progetto Inside Out dell’artista francese JR con il suo grande progetto educativo: Costruiamo la comunità del XXI secolo espone i risultati del workshop condotto in collaborazione con la scuola Guido Alessi. E’ stato chiesto ai bambini di esprimere l’emozione provata difronte alle opere del museo e i loro ritratti sono ora esposti sulla grande parete esterna dell’edificio del B.A.S.E.

PASSEGGIATA MUSICALE DELLA MEMORIA

WhatsApp-Image-20160523Sabato 4 giugno viene organizzata una passeggiata musicale in memoria di Ugo Forno, quel piccolo ragazzino appena dodicenne morto per mano tedesca la mattina del 4 giugno del 1944. Ugo è il più giovane caduto della Resistenza antifascista italiana.

La passeggiata ripercorre quella che Ugo Forno potrebbe aver percorso andando incontro alla morte. Si parte alle 10:00 dalla scuola Media Statale Luigi Settembrini per raggiungere la casa dove Ugo abitava, il parco Nemorense dove è stata eretta una stele in sua memoria e, infine, dopo aver attraversato ilGiardino Ugo Forno, il ponte ferroviario Ugo Forno.

La passeggiata sarà accompagnata da memorie e interventi musicali.

QUANDO IL VERDE E’ OPZIONALE

pictureC’era una volta, in via Massaciuccoli all’angolo con piazza Annibaliano, un albero. In città gli alberi non hanno vita facile e questo era morto e, successivamente, era stato tagliato. Succede. Ma quello che dovrebbe anche succedere è che l’albero avrebbe dovuto essere sostituito con una pianta nuova e non, come si vede dalla foto, sradicato e sostituito da …. una bella spalmata di asfalto. La cura del verde diventerà mai realtà? Che ne pensano il secondo municipio e il servizio giardini?

(foto di Riccardo Tessari)

LEZIONI DI DANZA POPOLARE PER TURISTI STRANIERI

BallareviaggiandoBallareviaggiando.it in collaborazione con l’ associazione Flauto Magico e IALS ha presentato il progetto di cultura tradizionale Ballareviaggiando Academy rivolto a un pubblico di stranieri ospite a Roma per vacanza o motivi di studio/lavoro, ideato e realizzato in esclusiva dal portale di danza e viaggi Ballareviaggiando.it.
Il progetto prende il via nell’ambito della rassegna IALS ETNICA, Incontri e Racconti sulla cultura popolare coreutica e musicale, una finestra sulle tradizioni musicali delle regioni italiane, a cura dell’associazione Flauto Magico, con la direzione artistica di Francesca Trenta.
Un viaggio in Italia in musica  … da proporre a ospiti stranieri  per arricchire il loro soggiorno in una ottica di turismo creativo.  Attraverso lezioni tenute dalla docente Ials Francesca Trenta, i cittadini stranieri potranno avvicinarsi al nostro ricco patrimonio di musica e danza, sperimentando Saltarello, Pizzica, Tamurriata e non solo…. ascoltare  musica dal vivo e partecipare a feste con ballo. Gli appuntamenti, sempre nell’ambito di IALS ETNICA, saranno mensili. Il prossimo è in calendario per il 20 marzo 2016.
www.ballareviaggiando.it
flautomagico@email.it
www.ials.org

VITTORIANO: OPEN A DOOR TO ISRAEL

Open a door to IsraelPresso la sala centrale dell’ala Brasini al Vittoriano, la mostra OPEN A DOOR TO ISRAEL – Discover/Experience/Connect rimarrà aperta al pubblico, gratuitamente, dal 22 gennaio alll’11 febbraio 2016.
Nove porte concepite come una grande installazione multimediale e interattiva si aprono sul patrimonio e la cultura di Israele. Ogni porta èdedicata a un tema che racconta e mostra le diverse caratteristiche del paese. Il visitatore viene invitato ad aprire le porte, dietro le quali un grande schermo a led racconta, attraverso un video interattivo, la tematica a cui è dedicata la porta. Si va dalla vita della tipica famiglia di Israele allo sport sulla spiaggia (interattivo), dalla scoperta delle tecnologie più avanzate alla storia con un salto indietro nel tempo sulle tracce di re e profeti.

"Open a Door to Israel"

Orario: tutti i giorno dalle 9:30 alle 19:30, ingresso consentito finoa 45 minuti prima della chiusura

VIA GUIDO RENI: CAUDO ILLUSTRA IL PROGETTO FLAMINIO

via guido reniSabato 16 Gennaio, alle ore 12:00, il professor Giovanni Caudo, ex Assessore alla trasformazione urbana di Roma Capitale, Comune di Roma, illustrerà il Progetto Flaminio. Appuntamento in Via Guido Reni, 7. L’evento è organizzato dall’Associazione ParteCivile.

Il Progetto Flaminio riguarda la riqualificazione delle ex-Caserme di via Guido Reni (45mila metri quadrati di strutture industriali da riqualificare). L’area ospiterà la futura Città della Scienza, spazi pubblici e funzioni private prevalentemente residenziali. Il progetto nasce dalla acquisizione da parte di Cassa Depositi e Prestiti Investimenti Sgr dell’ex Stabilimento Macchine Elettriche di Precisione dell’Agenzia del Demanio collocato tra via Guido Reni e Viale del Vignola a Roma. Con un accordo raggiunto con l’Amministrazione Comunale si è avviato un importante processo di trasformazione che ha come obiettivi una struttura urbana innovativa e una forte autosufficienza energetica, emersi dalla consultazione di cittadini e organizzazioni residenti.

Il Concorso internazionale di progettazione per il quartiere della Città della Scienza bandito alla fine del 2014 è stato vinto dallo Studio 015 Paola Viganò.

Per maggiori informazioni sul progetto: http://www.progettoflaminio.it/

FLAMINIO: ACQUA A GOGO

File-27-10-15-18-41-32.jpegNon è la prima volta che il tombino perde acqua allagando via Flaminia all’angolo con piazzale Manila. La colpa non è del comune o dell’Acea ma degli automobilisti che ci parcheggiano sopra. Però forse si potrebbe cercare di proteggerlo meglio dalle ruote in cerca di parcheggio sopra e oltre il marciapiede.

CITTADINANZATTIVA TRIESTE: QUELLI CHE CREDEVANO DI COLLABORARE CON IL MUNICIPIO

Il comitato “Cittadinanzattiva Trieste” ci ha inviato questa lettera nella quale fa il punto sulle attività svolte e non svolte dal II Municipio nel quartiere .

cropped-cover_sito2Leggendo la nota del presidente Gerace  sulle iniziative realizzate nel II Municipio ci e’ venuta voglia di elencare anche tutte le iniziative e richieste che, invece, non sono state realizzate e per questo ne riportiamo un breve elenco :

1) richiesta di Pulizia con lo svuotamento regolare dei Cassonetti e lo Spazzamento delle strade  presentando un Doc  per l’AMA chiedendo la Calendarizzazione delle strade (consegnato all’assessore Gisci)
2) Manifestazione del 30 maggio 2014  a piazza Istria per la cura e il mantenimento del Verde e delle Alberature   ; anche qui le promesse di Gerace non sono state mantenute
3) Abbiamo segnalato lo stato di abbandono e di degrado del cosiddetto Parco Sant’Agnese dove spesso i cancelli del Parcheggio ( ancora non attivo ) rimangono aperti e vengono usati da ubriachi e sbandati che lasciano bottiglie e vetri in terra tanto che più che un parco sembra  una discarica Continue reading

DEGRADO IN VIA GRAMSCI

Foglie e ramiCirca un mese fa un ramo è caduto su una macchina che passava in via Gramsci. Il ramo è stato tagliato ma, sul posto, hanno lasciato rami e foglie.
E’ il tratto tra il n. 15 e il n. 17 di via Gramsci sul lato sinistro scendendo. La zona è stata “abbondantementeLa lunga recinzione” recintata e viene occupato il posto di 20/22 auto. Incidentalmente la recinzione non solo ingombra il marciapede e impedisce di parcheggiare ma limita anche l’accesso alla macchinetta per il pagamento del parcheggio (zona blu) e le casse comunali ne soffrono.

DAL MUSEE D’ORSAY: IMPRESSIONISTI AL VITTORIANO

Edouard Manet-Il balconeIl Complesso del Vittoriano – Ala Brasini – ospita dal 15 Ottobre 2015 al 7 febbraio 2016 la mostra Dal Musée d’Orsay IMPRESSIONISTI Tête à tête.

L’esposizione propone attraverso oltre sessanta opere, un ritratto della società parigina della seconda metà dell’Ottocento, attraversata dai grandi mutamenti artistici, culturali e sociali  di cui gli impressionisti furono esponenti e testimoni.

Edouard Manet, Pierre-Auguste Renoir, Edgar Degas, Frédéric Bazille, Camille Pissarro, Paul Cézanne, Berthe Morisot, Auguste Rodin: questi fra i tanti, gli artisti in mostra.

Il movimento impressionista IMG_4954distrugge le ferree regole dell’arte da Salon, si fa prepotente il desiderio di fissare sulla tela la fugacità del momento. Il percorso della mostra si snoda facendo rivivere lo spirito IMG_4948di un’epoca, offrendo, da una precisa angolazione, un affresco della società francese negli anni del sorgere e dell’affermarsi del movimento impressionista. Artisti e letterati, famlliari e amici, politici e uominid’affari, signore della borghesia, bambini e adolescenti, evocano mirabilmente episodi di un’esistenza che si svolge fra città e campagna, interni domestici e gite sul fiume.

Orario:

dal lunedì al giovedì: 9:30-19:30
venerdì e sabato: 9:30-22:00
domenica: 9:30-20:30

la biglietteria chiude un’ora prima

Euro 12,00 intero – Euro 9,00 ridotto