LIBRERIA KOOB: A VIA POLETTI SI PARLA DE “IL GAULLISTA DI PARMA”

Alla libreria Koob di via Poletti, giovedì 25 maggio, alle ore 18, si parla de “Il gaullista di Parma” di Guglielmo Mariani, editrice Gds. Ne discutono con l’autore:  Marina D’Amato e Michele Gallinari. Come non raramente accade, questa narrazione (o meglio ‘falsa’ autobiografia) è nata in seguito al ritrovamento di una scatola da scarpe zeppa di medaglie al valore militare (nove quelle guadagnate sul campo), di appunti scritti a mano e di 170527-gaullista-150x231documenti ingialliti appartenenti a un lontano parente. Leggendo le sue note in francese o in italiano e parlando con gli unici superstiti della famiglia che l’avevano conosciuto, mi sono appassionato alla sua storia, quasi quanto, da ragazzo, leggendo i libri di Salgari. Solo che Salgari scriveva storie di fantasia. Queste avventure erano vere, puntualmente suffragate da date ed eventi storici. L’originalità di questo racconto sta nell’intrecciarsi di una vita sentimentale tumultuosa e avventurosa ed eventi storici che pochi hanno avuto l’occasione di vivere in prima persona e in prima linea: lo sbarco in Normandia, la liberazione di Parigi, i rapporti con De Gaulle e Leclerc, la liberazione dell’Alsazia, l’entrata a Dachau, l’ispezione al Nido delle Aquile, la fucilazione delle ss francesi e infine, quasi non bastasse, la terribile guerra di Liberazione Algerina vissuta in una sorta di limbo fra la dura repressione francese e i ragazzi protagonisti della guerriglia con i quali comunicava come pochi conoscendo i dialetti berberi. Il Maréchal Joseph Arneodo (questo era il suo nome) con impulsività, entusiasmo e incoscienza da eterno ragazzo (fino alla morte ha dormito con la pistola sotto il cuscino) ha vissuto eventi storici fra i più significativi del XX secolo.

VISITE GUIDATE E PERCORSI TATTILI NEI MUSEI: DOVE NEL MUNICIPIO II

Museidatoccare_d0Da domenica 21 maggio è  partito un vasto programma di visite guidate e percorsi tattili – sensoriali all’insegna dell’accessibilità e condotti da operatori specializzati.  Le visite, che si protrarranno fino al 27 luglio, sono gratuite, con prenotazione obbligatoria al numero 060608 (tutti i giorni ore 9 – 19). Con questa iniziativa Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, aderisce alla VII edizione della Biennale ArteInsieme. A partecipare alla manifestazione, promossa dal Museo Tattile Statale Omero – Tactus Centro per le Arti Contemporanee, la Multisensorialità e l’Interculturalità, in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, saranno i numerosi spazi del Sistema Musei Civici. I musei coinvolti sono: Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Museo dei Fori Imperiali – Mercati di Traiano, Museo dell’ Ara Pacis, Museo di Roma a Palazzo Braschi, Museo Napoleonico, Galleria d’Arte Moderna, Macro, Museo Pietro Canonica e Deposito delle Sculture di Villa Borghese, Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese, Musei di Villa Torlonia (Casino Nobile e Casina delle Civette), Museo Civico di Zoologia.

MUNICIPI: CAMBIA IL SISTEMA DI PRENOTAZIONE AGLI SPORTELLI

_tupassi_d2Cambia il sistema di prenotazione agli sportelli anagrafici dei Municipi. Ferma restando la possibilità di prenotare in qualsiasi Municipio un appuntamento per richiedere certificati anagrafici, d’ora in poi si passerà progressivamente a poter richiedere una sola prenotazione per volta e solo dopo aver disdetto quella precedentemente effettuata. Il sistema, infatti, accetterà e manterrà attiva una sola prenotazione per volta presso uno solo dei Municipi della città. Il sistema Tupassi-Qurami consente a chi ha bisogno di certificati, carta d’identità, cambi di abitazione, iscrizioni anagrafiche, atti notori, pratiche per contrarre matrimonio, di prenotare da casa il proprio appuntamento scegliendo il giorno e l’ora in cui presentarsi allo sportello. Per prenotarsi è necessario registrarsi sul sito web www.tupassi.it  oppure scaricare l’App TuPassi sul proprio smartphone. A quel punto è possibile visualizzare l’agenda con le disponibilità degli uffici municipali e prenotare il giorno e l’ora che si desiderano. Resta comunque l’alternativa di recarsi nelle sedi Municipali per prendere appuntamento utilizzando l’apposita apparecchiatura (Totem), muniti della propria tessera sanitaria.

E DA IERI MENO BUS: ANTICIPATI GLI ORARI ESTIVI

BUS 360Da ieri è cambiato l’orario delle linee di bus gestite da Roma Tpl. I problemi di manutenzione che stanno facendo mancare il numero sufficiente di bus necessari a garantire l’orario programmato ha infatti spinto l’Amministrazione a decidere una rimodulazione del programma d’esercizio, anticipando la prima riduzione estiva prevista dal Contratto di Servizio. Viene quindi ridotto il numero complessivo delle corse ma saranno garantiti i livelli di servizio previsti negli orari di punta scolastici. Lo ha annunciato il presidente della Commissione capitolina Mobilità, Enrico Stefàno. “Questo significa – ha precisato – oltre a provare a garantire un servizio più regolare, evitare di poter essere TIBURTINA, INAUGURATO NUOVO CAPOLINEA BUS DELLA STAZIONE - FOTO 3costretti a pagare corse che la Roma Tpl non fa”. In questi giorni, infatti, circa una ventina di linee periferiche affidate al gestore privato risultano non regolari, con conseguenti disagi per chi è abituato a prendere il bus in un determinato orario e resta più a lungo in attesa alla fermata. Queste le linee bus gestite dalla Roma Tpl: 08, 011, 013, 013D, 017, 018, 022, 023, 024, 025, 027, 028, 030, 031, 032, 035, 036, 037, 039, 040, 041, 042, 044, 048, 049, 051, 053, 054, 055, 056, 057, 059, 066, 078, 086, 088, 135, 146, 213, 218, 226, 235, 314, 339, 340, 343, 344, 349, 404, 437, 441, 444, 445, 447, 502, 503, 505, 543, 546, 548, 552, 555, 557, 657, 660, 663, 665, 701, 701L, 702, 703L, 710, 711, 720, 721, 763, 764, 767, 771, 775, 777, 778, 787, 789, 808, 889, 892, 907, 907L, 908, 912, 982, 985, 992, 993, 998 e 999, C1 e C19.

VILLA TAVERNA, ZONA DI SICUREZZA PER LA PRESENZA DI TRUMP

villa taverna“Massima allerta e zone di sicurezza in Centro. Cosa cambia per il trasporto pubblico. Prima visita ufficiale in Italia per Donald Trump che arriverà oggi nella Capitale con la moglie Melania e con una delegazione guidata dal Segretario di Stato. Due giorni di incontri, compresa l’udienza in Vaticano che è in calendario nella mattina del 24 maggio. E per due giorni, tra Parioli e centro storico saranno delimitate tre zone di sicurezza – Villa Taverna, Vaticano e Quirinale – in base a soggiorno e spostamenti del Presidente degli Stati Uniti, dei suoi familiari (nell’agenda della First Lady e di Ivanka Trump sono in programma visite e incontri alla Comunità di Sant’Egidio e all’Ospedale Bambino Gesù) e della sua delegazione. Inevitabili le modifiche della viabilità, perché le aree di sicurezza, compresa una quarta definita ‘Green Zone’, potranno essere chiuse al transito non solo dei veicoli, ma anche dei pedoni. Già dalle 7 di oggi scatterà la chiusura al traffico di viale Rossini, di via Bertoloni da piazza Pitagora a viale Rossini, di via Aldrovandi da via Mangili a viale Rossini, di via delle Tre Madonne e di via Paisiello, da via Carissini a viale Rossini. Continue reading

DANZA DEL VENTRE & FOTOGRAFIA A VIA FRANCESCO SIACCI

parioli fotografiaDomenica 28 maggio – ore 18-19:30 – impara a usare il flash
con Gilberto Maltinti, in via Francesco Siacci, a “Parioli Fotografia”. Durante un coinvolgente shooting con ballerine di danza del ventre, imparerai ad usare il tuo flash su soggetti fermi e in movimento, gestendo Iso, tempi di esposizione lenti e veloci.

TORNA L’APPUNTAMENTO CON IL CONCORSO IPPICO A PIAZZA DI SIENA

piazza di sienaIl concorso ippico di “Piazza di Siena” volta pagina ed è pronto a ripartire grazie alla partnership con il Coni. Lo storico appuntamento capitolino dedicato all’equitazione, giunto alla sua ottantacinquesima edizione, offrirà quest’anno cinque giornate di grande spettacolo con i migliori binomi in gara sull’ellisse di Villa Borghese da mercoledì 24 a domenica 28 maggio. Un’edizione che punta al rilancio in grande stile della manifestazione romana, per far rivivere una tradizione che per lungo tempo ha visto lo Csio di Roma al centro degli piazza di sienaeventi glamour internazionali. Nel 2014, subito dopo la scomparsa dei fratelli d’Inzeo che a Piazza di Siena hanno scritto pagine di storia dell’equitazione, il concorso capitolino è stato intitolato “Master Fratelli d’Inzeo”, mentre nel 2015 è stato istituito il Premio Graziano Mancinelli, altro grande rappresentante del salto ostacoli azzurro L’ingresso per il pubblico anche quest’anno sarà gratuito e gli spettatori potranno circolare liberamente nell’area fino ai limiti delle zone strettamente riservate a cavalli e cavalieri che rimangono comunque ben visibili anche dall’esterno, a cui si aggiungono i posti gratuiti, disponibili fino ad esaurimento, nella PIAZZA DI SIENAtribuna Raffaello che offre una vista completa sul campo gara. Il progetto degli allestimenti esalta il fascino dell’architettura del sito, un vero e proprio museo a cielo aperto (dal Tempio di Diana alla Casina di Raffaello e alla Casina dell’Orologio), nel pieno rispetto dei vincoli storico-ambientali, mentre la realizzazione del percorso a ostacoli e frutto dell’estro dello chef de piste Uliano Vezzani, alla sua decima partecipazione a Piazza di Siena. Come sempre lo “Csio Roma Piazza di Siena Intesa Sanpaolo – Master Fratelli D’inzeo” offrirà un programma agonistico ai massimi livelli, e le gare più amate dal Caporal Maggiore EI Lucia Vizzini all'81° CSIO Piazza di Sienapubblico romano, tra le dieci che vedranno in campo il gotha del jumping mondiale, sono la Coppa delle Nazioni – Fei Nations Cup presented by Longines di venerdì 26 maggio; la categoria a barrage premio Piazza di Siena Intesa Sanpaolo e la spettacolare Sei Barriere di sabato 27 e il Gran Premio Loro Piana Città di Roma di domenica 28 maggio, che rappresenta il top a livello individuale. Da segnalare poi il Csiyh, concorso internazionale riservato ai cavalli giovani di sette anni e il tradizionale programma dedicato alle nuove leve del salto ostacoli, ovvero la Coppa dei Giovani Flash piazza di siena(due manche venerdì e domenica), le categorie pony (sabato e domenica) e il Master delle Associazioni, prova a squadre riservata ai club che apre il programma delle gare (mercoledì e giovedì). Altri appuntamenti da non perdere sono quelli dedicati ai caroselli: Lancieri di Montebello e Villa Buon Respiro (sabato in serata) e 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo (domenica in chiusura), presso la cui splendida sede di Tor di Quinto si è svolta la presentazione dell’evento e da dove è uscito il neo presidente della Fise, il romano Marco Di Paola, ex ufficiale dei carabinieri che in passato ha preso parte al concorso ippico proprio nel tradizionale carosello. Fonte: la Repubblica

TEATRO PARIOLI: UN CLASSICO, “LA TRAVIATA”

-la-traviata-castIl 25 maggio (ore 21) al Teatro Parioli va in scena “La traviata”, opera in tre atti basata su “La Signora delle Camelie” di Alexandre Dumas (figlio). Con: Violetta Valèry, Margherita Pace; Alfredo Germont, Luigi Petroni. La traviata… la traviata… dal 1853 ad oggi l’opera più eseguita del quarantenne Verdi attraversa mutamenti ovvi di società e costume riuscendo sempre e comunque a plasmarsi su quest’ultimi rimanendo impermeabile alla pioggia d’idee dalle più classicheggianti alle più strampalate di registi, scenografi e direttori…

VIA SAVOIA: AL GOETHE INSTITUT, IL 25 MAGGIO, APERITIVO E FILM

atlanticGiovedì 25 maggio 2017, al Goethe Institut di via Savoia 15, alle ore 18:30 aperitivo in giardino a costi contenuti, salvo maltempo; ore 20:30, proiezione film in Auditorium. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Per il 13° appuntamento della rassegna Hollywood è lontana si proietta “Atlantic”, regia: Jan Willem van Ewijk, con Fettah Lamara, Thekla Reuten, Mohamed Majd. v.o., sottotitoli in italiano. Fettah è un giovane pescatore che fa amicizia con molti dei turisti europei che ogni anno arrivano nel suo villaggio sulla costa atlantica del Marocco per fare windsurf. Col tempo, usando le attrezzature lasciate da loro, diventa un surfista provetto, ma la partenza degli amici a fine stagione gli lascia sempre un senso di vuoto che lo porta a sognare una vita lontano da lì. La separazione dalla ragazza di cui un’estate si innamora lo spingerà ad avventurarsi in windsurf lungo la costa atlantica…

TERESA DE SIO ALL’AUDITORIUM

de sioTeresa De Sio presenta stasera in Sala Sinopoli, all’Auditorium, il suo nuovo progetto discografico Teresa canta Pino, il suo personale “atto di devozione” a Pino Daniele. In questo disco, il mondo musicale di Teresa De Sio si fonde con quello del cantautore napoletano, dando nuova vita ad alcuni storici brani di Pino Daniele, senza stravolgerli ma immergendoli nelle sonorità tipicamente folk-rock di Teresa. «Per me questo è un progetto devozionale – racconta Teresa De Sio – Pino sta sulle facce della gente, sulla facciata dei palazzi, per le strade. Non possiamo salutarlo che con la musica». Teresa canta Pino contiene 15 brani di Pino Daniele, riletti in chiave personale da Teresa De Sio, e 1 brano inedito, “’O jammone”, ossia “il capo”, scritto dalla stessa Teresa in ricordo dell’amico e collega scomparso, da sempre visto come il più grande artista napoletano. Al disco, hanno preso parte anche Niccolò Fabi, voce nel brano “Un angolo di cielo”, e il coro dei ragazzi dell’Istituto Melissa Bassi di Scampia, protagonista in “Napule è”.

TEATRO OLIMPICO, SPETTACOLO CONTRO IL BULLISMO

Bullistop_Logo-367x269Lo spettacolo contro il bullismo che verrà messo in scena nella III Giornata Nazionale contro il Bullismo da Bulli Stop (associazione nazionale giovani uniti contro il bullismo) con la Teoria Pedagogica del Teatro d’Animazione Pedagogico di Giovanna Pini, docente all’Università Roma3, presidente di Bulli Stop, e vice presidente dell’Osservatorio Nazionale Bullismo e Doping. Le finalità di Bulli Stop si esplicano nell’ambito del territorio nazionale ed estero nella promozione e nella diffusione della cultura e del rispetto, della legalità e dell’integrazione tra i ragazzi; prevenire l’abbandono scolastico, malessere e devianze, diffondere la cultura e l’arte del teatro, prevenire e fare opere di prevenzione nei confronti della droga, dell’Aids, dell’alcolismo e del bullismo attraverso lo svolgimento di attività didattiche, ludiche, ricreative, di ricerca e di formazione. Ad esibirsi all’evento il 27 maggio, alle ore 20:15, al Teatro Olimpico, saranno circa 200/250 ragazzi non professionisti, uniti per gridare no al bullismo. Creare uno spettacolo con il Teatro d’Animazione Pedagogico per finalizzarlo ad una rappresentazione teatrale, richiede disciplina, cooperazione, rispetto ed ascolto di se stessi e degli altri.

PARIOLI: IN VIA LUCIANI NIDO CON TELECAMERE PER GENITORI ANSIOSI

Se ne parla tanto e da tanto tempo, adesso a Roma diventano una realtà. In un asilo nido storico e da settembre, con il nuovo anno scolastico, arrivano infatti le telecamere. Per la sicurezza dei bambini e la tranquillità di mamme e papà. «Abbiamo deciso di puntare oltre che sulla nostra esperienza ventennale qui – raccontano le tre educatrici, che hanno aperto il nido – anche sulla voglia di sperimentare un’innovazione come quella delle telecamere». Ad introdurre questa novità, a cui anche la Camera dei Deputati ha dato logo NIDO PARIOLIseguito con un decreto legge, è il nido «Scarabocchiando» di via Luciani, ai Parioli. «Un asilo di quartiere – spiegano le fondatrici – che si raggiunge facilmente a piedi da tutto il quadrante che serve». Niente a che vedere con un Grande fratello in formato baby, ma solo «l’opportunità per i genitori di partecipare alle attività ludiche e didattiche dei figli». Pur tutelando la privacy di chi non vorrà usufruirne (si stanno studiando tutti i dettagli tecnici), le mamme e i papà verranno muniti di un codice e di una password e potranno connettersi direttamente dal loro cellulare. Continue reading

A PROPOSITO DEL GUASTO ALLA METRO B DI CASTRO PRETORIO

METRO B CASTRO PRETORIOStazione metro Castro Pretorio, ore 15.30 di ieri. Un botto. La metro che si arresta di colpo. Il fumo che comincia a venir fuori all’altezza dei primi vagoni. Tra i passeggeri è il panico. Vogliono uscire, ma le porte del treno non si aprono. Gli altoparlanti avvisano che la metro si è arrestata per un guasto, ma alla gente intrappolata dentro al convoglio l’informazione non basta. Vogliono che le porte si aprano, temono che scoppi un incendio, che il treno esploda. Pensano di avere poco tempo a disposizione. La paura cresce, diventa disperazione. I più giovani si avventano contro i finestrini e le porte, spaccano i vetri prendendoli a calci. C’è chi si lancia fuori dai finestrini rotti. Chi, con lo zainetto, aiuta a buttare giù i vetri già in frantumi della porta per fare spazio al passaggio delle persone. Cosa fa in tutto questo tempo il personale di stazione? Perché le porte non si aprono? InfoAtac, intorno alle 16, manda due tweet. Continue reading