STAZIONE TIBURTINA, BARISTA PICCHIATO A SANGUE

Scatta le foto con il cellulare ai bivacchi di immigrati dalla porta del suo bar ma viene picchiato a sangue. Commerciante aggredito brutalmente da un immigrato. Un’altra violenza choc nelle stazioni di Roma e questa volta a farne le spese è stato un commerciante, titolare del bar di fronte la Stazione Tiburtina, proprio sulla Circonvallazione Nomentana di fronte al luogo ove ogni sera svariate associazioni abusivamente somministrano pasti e bevande a centinaia di persone. Questa aggressione segue quelle  STAZIONE TIBURTINAai giornalisti di Mediaset, e le continue risse sedate solo grazie all’intervento delle forze dell’ordine. Il barista era nel suo negozio. Come ogni sera si sono concentrate centinaia di persone attratte dalla somministrazione dei pasti, la maggior parte stranieri ubriachi, parcheggiatori abusivi o migranti africani senza documenti che girano per l’area. “L’esercente – spiega una nota del comitato Cittadini Stazione Tiburtina in una nota diffusa attraverso la propria pagina Facebook ufficiale – si è messo sulla soglia del suo negozio e ha scattato una foto col cellulare alla folla davanti a lui. Questo non è andato giù ad uno di questi sbandati, in evidente stato di ubriachezza, che lo ha attaccato brutalmente al viso infierendo su di lui anche una volta messo a terra”. Continue reading

“IL ROMANZO-SAGGIO” DI ERCOLINO: SE NE PARLA A SAN LORENZO

ASSAGGIAlla libreria AsSaggi di via degli Etruschi, a San Lorenzo, il 27 giugno, ore 19:30, presentazione de “Il romanzo-saggio” di Stefano Ercolino. Il romanzo-saggio emerse in Francia nell’ultimo quarto copertinadell’Ottocento e raggiunse la piena maturità in Austria e Germania nel periodo tra le due guerre. Discutendo autori come Dostoevskij, Tolstoj, Zola, Huysmans, Strindberg, Proust, Mann, Musil e Broch, Stefano Ercolino inquadra l’emergenza del romanzo-saggio nell’ambito della crisi ideologica che si abbatté sull’apparato simbolico della modernità negli ultimi decenni dell’Ottocento e che raggiunse il culmine a seguito dei disastri della Prima e della Seconda Guerra Mondiale. Genere cruciale per una rinnovata comprensione della storia letteraria europea, il romanzo-saggio costituisce l’ultimo e decisivo capitolo del discorso letterario sulla modernità.

IL 27 GIUGNO TORNA “AMUSESTATE” ALLA CARITAS DI VILLA GLORI

Martedì 27 giugno, dalle 17:30, a Villa Glori ritorna per la sua settima edizione AmusEstate, la manifestazione ideata e promossa dall’associazione di promozione sociale Amuse, Amici del Municipio Secondo di Roma, e ospitata anche quest’anno dalla Caritas a Villa Glori. Un incontro aperto a tutti i cittadini che abitano o lavorano nei quartieri Salario, Pinciano, Trieste, Parioli, Flaminio, Nomentano e San Lorenzo e che si riconoscono nei valori dell’impegno civico, della solidarietà, della cultura e dell’amicizia, per una città AMUSEstate_logomigliore e più accogliente. Nel corso dell’iniziativa, condotta da Livia Azzariti, la notissima conduttrice televisiva Rai premiata come Ambasciatrice del Sorriso, si ripercorreranno alcune delle attività svolte da Amuse nei tre settori principali in cui essa opera, in collegamento con le istituzioni cittadine, le società di servizi e le principali realtà accademiche, scolastiche e associative del Municipio. In primo piano l’intervento di Fabio Maialetti, funzionario del Dipartimento Ambientale del Comune di Roma, che parlerà della storia e della ricchezza del verde di Roma, un patrimonio di circa 45 milioni di metri quadri, una risorsa unica, oggi maltrattata, che invece richiede un impegno da parte di tutti, cittadini e istituzioni, per la sua tutela e salvaguardia. Continue reading

PIAZZA ALESSANDRIA, IL QUARTIERE RICORDA GIANNI TOTI

20170620_logo_casa_totiana_d2Martedì 27 giugno 2017, alle 18, presso il Mercato Nomentano di piazza Alessandria, a dieci anni dalla scomparsa di Gianni Toti (1924-2007), La Casa Totiana presenta al quartiere la start-up innovativa Poetronicart, nata da un progetto elaborato nei locali dell’associazione. Poetronicart è un market-place, una piattaforma digitale (e non solo) rivolta al mondo dell’arte, della cultura e più in generale della creatività per facilitare lo scambio e la relazione tra competenze, risorse, gianni TOTIprogetti, beni artistici e culturali. Oltre alla presentazione di Poetronicart e de La Casa Totiana, prototipo della start-up iniziativa, ci sarà un inedito  Dialogo Scenico  con Carlo Quartucci e Carla Tatò, teatranti, inventori e creatori di spazi poetici e artistici, di paesaggi scenici e drammaturgici, un  dialogo in concerto con la performer VJ Janus, Simona Verrusio.  A seguire Dj-set di  Økapi,  nome d’arte di  Filippo Edgardo Paolini, collagista musicale italiano, plagiarista mago del campionamento sonoro  elettronico.

PIAZZALE DELLE MUSE, INCONTRO CON NINO BENVENUTI

BenvenutiDessertMartedì 27 giugno, alle ore 21, nella sede romana del Comitato 10 Febbraio, il campione di pugilato Nino Benvenuti incontrerà il pubblico per raccontare la sua testimonianza di esule istriano divenuto portabandiera dell’orgoglio italiano nel mondo per le sue vittorie agonistiche. L’evento, che fa parte del ciclo “I Dessert delle Muse”, vedrà la partecipazione di Claudio Barbaro – presidente Asi Nazionale, e Roberto Cipolletti, presidente Asi Lazio e organizzatore della Corsa del Ricordo, assieme all’attore Giuseppe Abramo, che leggerà brani della biografia di Benvenuti. Guiderà l’incontro la giornalista e dirigente del Comitato nazionale 10 Febbraio Carla Isabella Elena Cace, che intervisterà il campione e animerà il dibattito in un talk show che seguirà il percorso tracciato dalle testimonianze fotografiche. Continue reading

VILLA ADA: “LA LUNGA ESTATE DEL ’43”, IN SCENA NEL BUNKER

bunker_d0La tradizionale visita guidata al bunker dei Savoia all’interno di Villa Ada si arricchisce di un nuovo momento spettacolare. “La lunga estate del ‘43” è la proposta teatrale dell’associazione Roma Sotterranea che da ottobre 2015 ha avviato l’attività di recupero del bunker promossa dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali consentendo la riapertura al pubblico dal marzo dell’anno successivo. Un racconto teatralizzato e contestualizzato nella semioscurità del bunker, nato da un’idea di Ilaria Carmen Restifo. La prima è in programma il 25 giugno con repliche il 27 e poi il 6 e 13 luglio. Il testo si basa sulle testimonianze di chi ha vissuto, in qualche modo da protagonista, quegli eventi.  Gli spettatori si ritroveranno “impriginati” all’interno delle mura del bunker e bloccato tra il  19 luglio e l’8 settembre del 1943. Questo salto nel passato avverrà ad opera di “fantasmi  storici” che vissero quei tempi e questi luoghi, e cheo non lasceranno liberi gli astanti finché non avranno raccontato le loro storie.  Continue reading

RINVIATO AL 6 LUGLIO LO SCIOPERO DEL TRASPORTO PUBBLICO

IL BUS 360Trasporti regolari a Roma lunedì. In seguito all’ordinanza del ministro delle Infrastrutture Delrio, l’agitazione indetta  dai sindacati Usb, Sul e Faisa Confail è stata rinviata al 6 luglio.
“Siamo stati precettati, lo sciopero del 26 giugno, deve essere revocato. Lo ha deciso il Ministro dei Trasporti Delrio su suggerimento dell’Agens e delle altre Associazioni datoriali, nella riunione che si è tenuta al Ministero nella giornata del 23 giugno”. È quanto dichiara in una nota il Segretario Nazionale del Sulct, Antonio Pronestì.

PRESTO CI SARÀ LA RINASCITA DI FORTE ANTENNE

Dopo decenni d’abbandono inizia il percorso per la rinascita del Forte Antenne. L’ex deposito del Reggimento telegrafisti fu dismesso negli anni ’40 e successivamente ceduto al Comune di Roma. Mercoledì è stato preso in carico dal municipio II che ha intenzione adesso di riqualificarlo e aprirlo alla cittadinanza. Il passaggio formale è avvenuto in seguito allo sgombero dei locali, alla fine del maggio scorso: 160 stanze, per anni occupate abusivamente e dimenticate dalle istituzioni. «In accordo con il dipartimento al FORTE ANTENNEPatrimonio del Comune e la Sovrintendenza, che avevano la gestione di una parte dei locali, ci siamo assunti questa responsabilità – afferma Lucrezia Colmayer, l’assessora alla Partecipazione del municipio II – è un atto di coraggio da parte nostra. Vogliamo avviare un processo partecipato per la riqualificazione». Negli anni, il ventaglio delle proposte per la rigenerazione del bene pubblico in via di Monte Antenne, si è allargato. Sette anni fa, ad esempio, una cordata di imprenditori presentò in Comune un progetto per trasformare il forte edificato nel 1800 sulla sommità di Villa Ada in un resort di lusso, immerso nel verde. Non se ne fece nulla. La spesa complessiva per il restauro «ammonta a sei milioni di euro», chiarisce Colmayer. Una cifra astronomica per le magre casse municipali. Continue reading

BAR MIZZICA DI VIA CATANZARO E PIAZZA ACILIA NEL BLITZ ANTIMAFIA

mizzicaCi sono anche storici bar della Capitale e locali frequentati da vip tra i 46 esercizi commerciali sequestrati nell’ambito dell’operazione antimafia dei carabinieri del Comando Provinciale di Roma e dalla Guardia di finanza. Tra questi i bar «Mizzica» di via Catanzaro e di piazza Acilia, risultati acquistati recentemente da uno dei due gruppi criminali sgominati con l’operazione, il locale «Macao» di via del Gazometro, frequentato dai vip della movida romana e la nota catena di bar «Babylon Cafè». Fonte: il Messaggero

CINQUE NUOVE PROPOSTE AL MACRO DI VIA NIZZA

arazzeria_pennese_d0Inaugurazione multipla, come è ormai consuetudine, al Macro di via Nizza, che per l’estate mette in campo, cioè in mostra, cinque proposte che vanno a sondare linguaggi artistici anche molto diversi tra loro – dall’arazzo alla fotografia – per una nuova incursione nel contemporaneo.  Si comincia con i lunar_black_d0grandi arazzi di Balla e Afro e con quelli di produzione contemporanea di Di Fabio, Nasini, Tirelli e Varotsos, per arrivare al materiale preparatorio del recentissimo arazzo di Andrea Mastrovito, opera che sarà presentata ufficialmente a chiusura della mostra con un convegno sull’Arazzeria e il Contemporaneo. art_rewind_d0Questa è la proposta di  Razzeria Pennese, La contemporaneità del basso liccio, curata da Barbara Martusciello. Tutti gli arazzi in mostra sono stati tessuti presso l’Arazzeria Pennese, eccellenza dell’artigianato artistico di Penne, antico borgo medioevale della provincia di Pescara. Porta la firma curatoriale di Achille Bonito Oliva Lunar Black, la mostra dedicata a Danilo Bucchi: 8 opere, di cui una monumentale e completata con la proiezione di Illusion appartenente al ciclo delle lavagne luminose, introduce l’ultimo periodo di Bucchi introjection_d0sulla nerità, come la definisce Bonito Oliva: i neri di Bucchi esprimono non solo una profondità cromatica, ma anche un richiamo verso lo spazio siderale dell’universo: Lunar Black esprime, in tal senso, un richiamo cosmico, verso il lato oscuro della Luna. Art Rewind #1 di Giovanni De Angelis, a cura di  Laura Cherubini, è visioni_geometriche_d0un progetto fotografico che nasce dall’idea di riportare l’artista al centro dell’arte contemporanea: una serie di ritratti realizzati da 48 artisti contemporanei italiani e stranieri, che operano in Italia e che, in prevalenza, hanno un’età non superiore ai 50 anni. Si tratta di scatti non classici sul tema del doppio, che intendono fornire un’interpretazione del lavoro dell’artista, mettendo a fuoco la sua opera e la sua identità attraverso il meccanismo dell’azione e degli oggetti significanti. La scultura è il mezzo  della mostra Introjection, curata da Marco Tonelli e dedicata a Gehard Demetz. Continue reading

BUS E METRO A RISCHIO IL 26 GIUGNO

SCIOPERO BUS“Lunedì 26 giugno trasporto pubblico a rischio, dalle 8,30 alle 12,30, per lo sciopero nazionale indetto dai sindacati Usb, Sul e Faisa Confail. Nella Capitale, sempre dalle 8,30 alle 12,30, l’agitazione interesserà la rete Atac (bus, tram, metropolitane, ferrovie Roma-Civitacastellana-Viterbo, Termini-Centocelle e Roma-Lido) e le linee periferiche gestite da Roma Tpl”. Così in una nota Roma Servizi per la Mobilità.

A VIA PAVIA IN MOSTRA LE CREAZIONI DI FRANCESCA ZARATTI

L'ALTRACITTA'Morbido come il metallo. In mostra a L’Altracittà di via Pavia le creazioni d’arte in argento, carta, stoffa di Francesca Zaratti. Linee curve di argento si uniscono a tessuti e trame colorate. Forme morbide diventano gioielli che sorridono e mettono allegria. Ma anche legno e carta e luce a formare lampade per accendere i pensieri e la fantasia. Le creazioni rimarranno in libreria fino a fine luglio.