DAL 20 OTTOBRE AL VIA UN TEATRO PARIOLI TUTTO NUOVO

freak-circus-parioli-theatre-club-weekend-romaInaugurazione del nuovo Teatro Parioli. Il Parioli Theatre Club il 20 ottobre apre le porte al pubblico con uno spazio completamente nuovo in cui si fondono cultura e night life. Il Teatro Parioli quest’anno cambia denominazione e pone al centro delle sue attività un intrattenimento culturale fatto di concerti, live show, spettacoli interattivi e immersivi e punta i riflettori su una modalità unica di intendere lo spazio teatrale.Un luogo unico, che si caratterizza per l’alta qualità delle proposte anche grazie alle svariate partnership attive, come quella con Barley Arts, che organizza, su scala nazionale e mondiale concerti, spettacoli di musica live, edutainment e festival, o Ex Dogana, factory di creatività che ha ospitato i migliori eventi della Capitale. Non mancano le collaborazione con artisti come Francesco Montanari, responsabile dell’aria Indie e Altra Scena l’unica realtà italiana che distribuisce e produce la Stand Up Comedy.Il Parioli Theatre Club inaugurerà il 20 ottobre con una serata evento, una “opening night” pensata come una vera e propria festa delle arti: sarà l’occasione ideale per far scoprire al pubblico della Capitale questo nuovo, originale e interattivo spazio multiculturale.

GNAM: MOSTRA SUI GIOVANI CREATIVI NEI MUSEI

GNAMDal 16 ottobre al 11 novembre 2018, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma ospita la mostra del progetto Giovani Creativi. I nuovi artisti nei musei, nato da un’idea di Nicola Brucoli e Ginevra Corso, fondatori di Twm Factory, col patrocinio della Regione Lazio e la collaborazione di Gebart Spa. Opening martedì 16 ottobre 2018, ore 17:30.

LA SAPIENZA: MUSICHE DI MOZART E BRAHMS IN CONCERTO

Wiener Concert-VereinMartedì 16 ottobre, presso l’Aula Magna della Sapienza Università di Roma, il prestigioso Wiener Concert-Verein suona Mozart, Bruckner e Brahms, tre dei compositori che fecero di Vienna la capitale incontrastata della musica strumentale per oltre un secolo. Fondato da elementi dei Wiener Symphoniker (l’orchestra che compete con i Philharmoniker nella ex capitale asburgica), il gruppo completa il programma con la Serenata di Čajkovskij, che non è affatto fuori tema, perché è un omaggio a Mozart, incondizionatamente ammirato dal compositore russo.

CORDOLI DI VIALE LIBIA E VIALE ERITREA, STRAGE DI BIRILLI

VIALE ERITREAStrike. Fossimo su una pista da bowling, ci sarebbe da complimentarsi. Invece siamo a viale Libia, dove i birilli gialli della corsia preferenziale posizionati meno di una settimana fa sono stati in buon numero già abbattuti. «Li hanno messi lunedì, e già due giorni dopo non ce n’era più uno in piedi», racconta una commessa, indicando il cordolo spoglio. «Gli operai sono passati a risistemarli più di una volta, ma il risultato è sempre questo», dice un’altra esercente della strada. Il perché non è difficile da intuire: vuoi per disattenzione, vuoi per schivare vetture in sosta mal parcheggiate, degli automobilisti che salgono con una o più ruote sulla barriera si fatica a tenere il conto. Il risultato? Continue reading

POLICLINICO: NON CE L’HA FATTA LA MAESTRA AVVELENATA DAI FUNGHI

POLICLINICO UMBERTO IUn mese di agonia, un trapianto di fegato per tentare di salvarle la vita ma alla fine non ce l’ha fatta ed è morta al Policlinico Umberto I anche Tiziana, la figlia di Giancarlo Dantini e Giuseppina Borriello, la coppia di anziani uccisa da un pranzo, in casa, a base di funghi killer, ingeriti da una famiglia di Rocca di Papa. Tre vittime e tre intossicati a causa dall’Amanita Falloide, tra le specie più velenose, molto simili agli ovuli e pericolosissimi. Fonte: il Messaggero

FESTEGGIA IL COMPLEANNO AL MUSEO EXPLORA DI VIA FLAMINIA

museo exploraVuoi festeggiare il tuo compleanno con i tuoi amici in modo diverso e coinvolgente? Vuoi scoprire come vedono gli animali? Vuoi vedere come si creano i vortici d’acqua? Vuoi scoprire chi è Niq? Vuoi fare la spesa in un vero supermercato?  Ad Explora, il museo di via Flaminia, puoi divertirti in modo intelligente e giocare in compagnia dei tuoi amici. Gadget e regalini per te e i tuoi invitati e poi la torta tutti insieme! Quando: da martedì a venerdì alle 15.00 o alle 17.00; sabato alle 10.00, 12.00, 15.00, 17.00; domenica alle 10.00, 12.00 (da maggio a settembre anche alle 15.00 e 17.00). Durata: 1 ora e 45 minuti.

AUDITORIUM E MAXXI: DAL 18 OTTOBRE LA FESTA DEL CINEMA

auditorium festa del cinemaIl 18 ottobre apre la tredicesima edizione della Festa del Cinema di Roma a cura della Fondazione Cinema per Roma. Per dieci giorni all’Auditorium Parco della Musica e in altri luoghi della Capitale si succederanno le proiezioni, gli incontri, gli eventi della festa cinematografica più esclusiva della Capitale, corredata come ogni anno da mostre, installazioni, convegni, dibattiti e i celebri Incontri Ravvicinati con autori, attori e protagonisti della cultura italiana e internazionale, come l’incontro del  20 ottobre all’Auditorium  con Jonathan Safran Foer romanziere e saggista, considerato uno dei maggiori talenti della narrativa mondiale, quello del giorno successivo (il 21 al Maxxi) con Pierre Bismuth autore di mostre e videoinstallazioni che combinano, in modo rivoluzionario, generi e linguaggi, dalla scultura alla pittura, dal collage all’architettura fino alla musica (il 21 ottobre) , e infine il 27, sempre al Maxxi con Shirin Neshat  la fotografa e videoartista iraniana  capace di descrivere le complesse condizioni sociali all’interno della cultura islamica, rivolgendo uno sguardo particolare al ruolo della donna.

EX DOGANA: GLI ANIMALISTI INTERROMPONO NICOLA ZINGARETTI

animalisti-zingarettiAll’Ex Dogana di San Lorenzo, una decina di animalisti ha fatto irruzione ieri sul palco di Piazza Grande, l’iniziativa di Nicola Zingaretti per lanciare la propria candidatura al congresso del Pd, interrompendo il discorso del presidente della Regione Lazio. I contestatori hanno esposto cartelli contro la cementificazione dei parchi a opera, secondo loro, di un emendamento a una legge regionale. Sfiorata la rissa con la platea che si è schierata a difesa di Zingaretti. Durante l’irruzione è stata travolta accidentalmente l’ex ministra Roberta Pinotti.

“GRAND FINALE” AL TEATRO OLIMPICO

GRAND FINALE. TEATRO OLIMPICO“Grand Finale” è in scena al Teatro Olimpico dal 17 al 19 ottobre. Definito dal The Guardian come un valzer per la fine dei tempi, lo spettacolo  segna il ritorno di Hofesh Shechter per Romaeuropa Festival. Il coreografo di fama internazionale decide di intraprendere nuovi percorsi per approfondire la propria estetica e il proprio vocabolario sfidando se stesso e quei canoni che l’hanno reso celebre in tutto il mondo. Affronta così per la prima volta composizioni classiche eseguite dal vivo sulla scena e si confronta con i costumi e le scenografie realizzate dal designer Tom Scutt. 10 danzatori insieme a 6 musicisti sono impegnati in un’opera apocalittica, una danza intorno all’abisso per indagare i grandi temi del presente – la precarietà della quotidianità, i disastri politici ed ecologici, la violenza e il terrore – senza rinunciare a quel black humor che è ormai firma del coreografo. Perché questa danza alla fine del mondo nasconde sotto la sua coltre oscura e distopica la luce di un profondo ottimismo. È quello dello sguardo di Shechter in grado di analizzare lo spirito del presente esorcizzandone i suoi demoni.

TEATRO ARCOBALENO: IN SCENA “MEMORIE DAL SOTTOSUOLO”

Al Teatro Arcobaleno di via Francesco Redi, dal 18 al 21 ottobre, in scena “Memorie dal Sottosuolo” di Fëdor Dostoevskij. Adattamento e regia Giuseppe Argirò, con Edoardo Siravo, Renato Campese, Silvia Siravo. Giovedì, venerdì e sabato ore 21, domenica ore 17:30. L’uomo del sottosuolo è un uomo malato, respinto dalla brutalità della vita sociale, relegato ai margini di ogni possibile esistenza. Il personaggio ben rappresenta il disagio dell’uomo moderno che cede all’inettitudine e all’impotenza dell’anima. Un memorie_sottosuolo_604uomo senza redenzione, a cui non resta altra possibilità se non tormentare vittime più indifese di lui. La sua abiezione lo porterà a incontrare una giovane prostituta in una sera di neve bagnata. Nel concitato dialogo con la ragazza affioreranno i temi dostoevskiani: le lacerazioni della coscienza, la voluttà del dolore, l’espiazione. La parte oscura dell’essere umano domina su ogni cosa, l’inconscio emerge con prepotenza e determina ogni atto. Una vita sprecata, corrotta può tuttavia offrire una speranza: prendere coscienza di se stessi cercando senza paura la verità.

SAN LORENZO, ACCOLTELLA UOMO IN UN PUB: ARRESTATO

san-lorenzo[1]Aggressione feroce a San Lorenzo. L’altra notte un pregiudicato di 34 anni, Maurizio De Simone, specializzato nella boxe, quella che si pratica in una gabbia (Mma), ha accoltellato al petto un uomo incensurato di 42 anni, romano, che ha avuto la “colpa” di guardare ripetutamente il violento. La vittima è ricoverata in gravissime condizioni all’Umberto I per un fendente che è arrivato a pochi millimetri dal cuore. Il tentato omicidio si è registrato verso le due di notte in una paninoteca che si affaccia su via Tiburtina nel quartiere di San Lorenzo. Diverse sono state le segnalazioni di clienti alla polizia. Quando è arrivato il primo equipaggio ha capito subito che la situazione era gravissima: il ferito era riverso in terra ed il sangue gli usciva dalla bocca impedendogli di respirare. Continue reading

VILLA ADA VISTA CON GLI OCCHI DELLA SCRITTRICE

arbicone_percorsiverdi2Silvia Arbicone ha passato parte della sua vita dedicandola, prima insieme al marito e poi con il figlio, alla scoperta e alla cura di Villa Ada, il grande parco che è il cuore del Trieste-Salario. Ancora oggi, nonostante i decenni spesi quotidianamente dentro al parco, non manca giorno in cui non faccia visita ai suoi grandi amori, gli alberi, «con cui è necessario entrare in relazione. Vanno ascoltati, bisogna conoscerne il nome, insomma vanno conosciuti». Silvia, che durante l’inverno e la primavera organizza delle visite alla scoperta della storica area verde chiamate “Percorsi Verdi”,  ha raccontato in un libro il suo impegno e quello delle associazioni che hanno prima lottato e poi vinto la battaglia per la salvezza dell’ex residenza dei Savoia, disegnando anche il suo stretto legame, di amore e di odio, con il quartiere. Continue reading

E IL TRIESTE-SALARIO IN MOSTRA A VIALE REGINA MARGHERITA

benaglia 2“l quartiere, forse per definizione, è un luogo cui il bambino dedica spontaneamente tutta la sua attenzione, è il modo non filtrato in cui il mondo acquista per lui un significato, un significato che passa al bambino direttamente dalla superfice delle cose” con questa frase di Philip Roth (Pastorale Americana) Enrico Benaglia presenta la sua nuova mostra che si inaugura il 18 ottobre, e che rimarrà aperta fino al 15 novembre, presso la Silber Gallery in viale Regina Margherita 92. È l’ennesimo atto benagliad’amore – dopo la serie di quadri “I quartieri dell’anima” che l’artista dedica alle vie e ai palazzi del quartiere Trieste-Salario, da piazza Mincio a piazza Dalmazia, dalle tipiche traverse ricche di storia e di storie: non è solo una ricerca artistica sulla spettacolare architettura del quartiere ma anche una profonda analisi delle persone, degli abitanti, degli animali che popolano il quartiere. Dai pappagalli verdi che diventano immigrati irregolari alle misteriore e solitarie signore con i cani. Tutto avvolto dalla tipica magia artistica di Enrico Benaglia. Fonte: la Repubblica

VIA SAVOIA: LABORATORIO PER BAMBINI AL GOETHE INSTITUT

scorri-scrolla-digita---cartastraccia_1neu_737x320-formatkey-jpg-w511Al Goethe Institut di via Savoia, un ricco calendario di incontri dedicati a bambini e ragazzi invita a conoscere e sperimentare alcuni dei migliori libri e app del panorama italiano e internazionale. I laboratori e le visite guidate sono a cura dell’associazione Cartastraccia. L’appuntamento di sabato 20 ottobre alle 11, dal titolo “Panorama internazionale”, è un incontro/laboratorio con autori europei per bambini tra i  7 e i  9 anni. Posti limitati, partecipazione gratuita con iscrizione obbligatoria online entro giovedì 18 ottobre

QUEL CARTELLO INCOMPRENSIBILE A VIA SALARIA

via salariaA via Salaria, un buon tratto di marciapiede, all’altezza dell’università, è stato transennato per l’evidente caduta di calcinacci. Un cartello sta ad indicare i lavori in corso: quello che non si capisce è l’obbligo di non superare i 20 km orari. Per chi vale ciò? Per i pedoni troppo frettolosi o per le macchine che nel passaggio dovrebbero buttare un occhio al marciapiede stesso e ridurre la velocità?