LICEO GIULIO CESARE, RACCOLTA ALIMENTARE PRO CARITAS

LICEO GIULIO CESAREAll’interno del liceo Giulio Cesare, organizzata per tutti i docenti, gli studenti  e il personale Ata la raccolta alimentare nell’ambito della collaborazione con Caritas. Tale raccolta si svolgerà nei giorni di lunedì 18, martedì 19 e mercoledì 20. Si possono portare: olio di oliva, tonno, caffé, carne in scatola, omogeneizzati, pastina infanzia, pelati, passata di pomodoro, latte uht, pannolini per bambini misure 3, 4, 5 (no prodotti in vetro, sì in lattina).

MUSEO DI VILLA GIULIA, COME ABBONARSI IN MODO ORIGINALE

MUSEO VILLA GIULIAA Natale non essere banale! Diventa protagonista del nostro Patrimonio. Regalati e regala un abbonamento speciale al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. In occasione delle festività natalizie torna completamente rinnovato l’abbonamento speciale per ingressi illimitati al Museo Etrusco. A coloro che si abboneranno entro il 7 di gennaio sarà riservata una visita guidata esclusiva di due ore con il Direttore del Museo.

AL TEATRO PARIOLI VA IN SCENA “BENVENUTI IN CASA GORI”

ALESSANDRO BENVENUTIIl 21 e 22 dicembre al Teatro Parioli, ore 21, l’Arca Azzurra presenta Alessandro Benvenuti in “Benvenuti in casa Gori”, di Ugo Chiti e Alessandro Benvenuti, regia di Alessandro Benvenuti. “Benvenuti in casa Gori” è la cronaca di un pranzo di Natale realmente accaduto il 25 dicembre del 1986 a casa della famiglia Gori, in un paese situato a nord di Firenze, Pontassieve. Quel giorno santo, intorno alla tavola, si ritrovarono riuniti in dieci: il novantenne Annibale Papini; il capofamiglia Gino Gori con sua moglie Adele e il loro figlio Danilo; la fidanzata di Danilo, Cinzia; la secondogenita di Annibale, Bruna, con suo marito Libero e la loro figlia, Sandra; il marito di quest’ultima, Luciano, e la loro figlia di due anni, Samantha. Avrebbe dovuto essere presente anche Papa Karol Wojtyla, ma quel giorno il Santo Padre, strano a dirsi, si fece attendere in televisione più del dovuto. Ed è proprio aspettando l’Urbi et Orbi che i dieci, in mancanza di un’alternativa ragionata, non possono fare a meno di ingannare il tempo tirando fuori il catalogo dei loro problemi esistenziali; e che non fossero rose e fiori apparve chiaro quasi subito…

AUDITORIUM, “PUZZLE” X TRE

Opuzzleggi, all’Auditorium (ore 11/15/17) Puzzle, una performance di danza per bambini da 0 a 3 anni realizzato dal Dance Theater Dansema (Lituania). Come vede il mondo che lo circonda un bambino? È rotondo o spigoloso, giallo o verde, morbido e pieno di interessanti cavità? La scoperta del mondo di un bambino di pochi anni inizia dalle forme e dai colori. Il coreografo e i danzatori usano sagome di colori vivaci per comporre puzzle e far apparire ortaggi riconoscibili, come carote, pomodori o cetrioli, e altri più misteriosi tra cui funghi, frutti e fiori. In scena danzatori si muovono come bambini nelle diverse fasi di sviluppo: gattonano, camminano, saltellano, corrono, battono le mani, trotterellano, si nascondono e ruotano su se stessi. I piccoli spettatori riconoscono i movimenti, rivivendo la gioia dell’esperienza e della scoperta. Nel 2012 Puzzle è stato premiato come migliore spettacolo per bambini dal Ministero della cultura lituano.

SEDUTA PUBBLICA SUL PROGETTO “NATALE IN MUNICIPIO II”

IL-LOGO-DEL-MUNICIPIO-II 251x69Il giorno 18 dicembre, alle 15, presso la Direzione Secs del Municipio II di via Tripoli – IV piano, si riunirà in seduta pubblica la commissione per l’apertura delle buste contenenti le offerte amministrative degli Organismi invitati con procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara a presentare proposte progettuali per la realizzazione del progetto: “Natale in Municipio II – Sweet Christmas “.

VIA FLAMINIA: CANTI DI NATALE ALLA FILARMONICA ROMANA

Giovedì 21 dicembre 2017, nella Sala Casella della Filarmonica Romana in via Flaminia, alle ore 20:30, “Canti d’Amore e di Natale dal Seicento romano”. La notte, l’attesa, il rapporto con gli astri. La Roma secentesca, in continua relazione con il cielo. Che sia speranza d’amore terreno o trepida attesa per la nascita del Bambino, il Seicento romano canta con lo stesso dolce appassionato linguaggio: raffinato contrappunto innerbato di filarmonica romanaschietta e rotonda melodia, una continua osmosi fra Colto e Popolare, carnale e spirituale, che costituisce uno dei punti di forza dell’arte romana di quegli anni. Cammino sonoro fatto di musiche vocali sacre e profane e di musiche strumentali, con particolare attenzione al tema natalizio, accostando le tante composizioni anonime raccolte nelle antologie laudistiche post-tridentine ai grandi nomi della prima metà del Seicento romano.

VIA NIZZA: MOSTRA SUI PINK FLOYD AL MACRO (19 GENNAIO/1 LUGLIO)

MOSTRA PINK FLOYDRetrospettiva epocale a cinquant’anni dalla nascita di uno dei gruppi musicali più innovativi e influenti della storia: a gennaio arriva a Roma dopo Londra, in esclusiva per l’Italia, la mostra  The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains. Annunciata dal vicesindaco con delega alla Crescita culturale Luca Bergamo, insieme ad uno dei membri fondatori della band, Nick Mason, l’esposizione aprirà al  Macro, Museo d’Arte Contemporanea di Roma di via Nizza  dal prossimo 19 gennaio. Continue reading

OCCUPAZIONE EX CINEMA PALAZZO, ARRIVA IL PROCESSO

ex cinema Palazzo a San LorenzoDodici gli imputati per l’occupazione dell’ex cinema Palazzo. Da Sabina Guzzanti al Pd Marco Miccoli, eletto nel 2013 alla Camera nella circoscrizione Lazio, all’ex consigliere capitolino di Sel Andrea Alzetta, leader del movimento per il diritto all’abitare «Action». E poi ancora Simona Panzino, attivista di Action, Guido Farinelli, Fulvio Molena, montatore cinematografico, Ciro Colonna, Ilenia Caleo, attivista che aveva preso parte all’occupazione del Teatro Valle, Rosario Fabiano, ex consigliere capitolino per la Sinistra Arcobaleno, Francesco Raparelli e Stefano Zarlenga, appartenenti al movimento studentesco universitario dell’«Onda», e Nunzio D’Erme, leader dei centri sociali romani  «Spartacus» e «Corto Circuito». Il blitz simbolico per denunciare l’utilizzo improprio dell’immobile nel cuore di San Lorenzo è finito in tribunale: il 24 gennaio inizia il processo per l’occupazione dell’ex sala cinematografica. Continue reading

MATTARELLA, SPETTATORE D’ECCEZIONE, ALL’AUDITORIUM

MATTARELLASpettatori d’eccezione per ascoltare Bizet diretto da Antonio Pappano: nel parterre dell’Auditorium Parco della Musica, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il ministro dei Beni e delle attività culturali Dario Franceschini, che hanno assistito al concerto dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia. Alla sua terza replica, il concerto si è aperto nella Sala Santa Cecilia con la MATTARELLA E PAPPANOSinfonia in do di George Bizet, rimasta sconosciuta fino al 1933, per oltre 58 anni dalla morte del compositore che l’aveva scritta appena 17enne, quando ancora era studente al Conservatorio di Parigi. Di Bizet Pappano ha diretto Orchestra, Coro e Voci Bianche in una selezione dei brani più significativi della Carmen. Di carattere ritmico e vivace è la Sinfonia n. 2 di Alexander IL CONCERTOBorodin, che si rifà alla tradizione russa, mentre in chiusura viene proposta una delle pagine più note del compositore: Le Danse Polovesiane, tratta dal Principe Igor, unica sua opera rimasta incompiuta, cui Borodin lavorò tutta la vita. Ispirata a un poema epico del XII secolo la trama ripercorre vicende storiche e le quattro danze rappresentano il momento in cui Igor, prigioniero dei barbari che occupavano i territori a Nord del Mar Caspio e del Mar Nero, viene intrattenuto con balli e canti tradizionali. A fine serata, Mattarella è salito sul palco per complimentarsi con Pappano. Grande successo per il Coro di Santa Cecilia e quello delle voci bianche, ambedue diretti da Ciro Visco. Fonte: la Repubblica

PIAZZALE MORO: SPETTACOLARE PROTESTA DEI PRECARI DEL CNR

cnrSi sono calati dal tetto della sede del Consiglio Nazionale delle Ricerche di piazzale Aldo Moro per protestare contro le incerte condizioni di lavoro che caratterizzano la loro figura professionale: i precari del Cnr sono tornati a far sentire la loro voce, questa volta da Roma, dove sono rimasti appesi a delle funi a 70 metri di altezza con uno striscione di protesta. Si tratta dell’ennesima azione dimostrativa dei lavoratori del Consiglio Nazionale delle Ricerche che hanno occupato 15 sedi in Italia dal 21 novembre per l’insufficienza di fondi dopo il decreto Madia per la stabilizzazione dei precari. Fonte: la Repubblica

AUDITORIUM, IN SALA PETRASSI IL RECITAL DI DRUSILLA FOER

drusilla_foerDrusilla Foer torna in scena – stasera all’Auditorium, ore 21 –  con “Eleganzissima”, il recital in cui il racconto, le canzoni e la musica dal vivo creano un flusso unico di eleganza e spirito che hanno rari riferimenti nel mondo teatrale se non, forse, l’irraggiungibile Paolo Poli o la musa di Almodovar Rossy de Palma. Madame Foer, protagonista del recital, racconta, in un’alternanza di humour sagace e di malinconia commovente, aneddoti tratti dalla propria vita straordinaria.