ECCO LE NUOVE PANCHINE “ARCOBALENO” DI PIAZZA GIMMA

PIAZZA GIMMAPiazza Gimma si tinge d’arcobaleno contro le discriminazioni e i reati di omotransfobia. Su iniziativa del Consiglio del II Municipio che ha approvato una mozione presentata dai consiglieri Gianluca Bogino, Caterina Boca e Fabio Cortese, le sedute della piazzetta davanti al mercato sono state dipinte con i sei colori dell’arcobaleno “simbolo di armonia, amore e rispetto delle diversità tutte” – ha detto la minisindaca Francesca Del Bello. Una domenica di lavoro per i volontari e i Giovani Democratici del territorio che hanno trasformato la piazza nel cuore di viale Libia in un presidio simbolico di libertà e diritti, “per affermare che il diritto a vivere liberamente la propria identità sessuale è un valore universale”. Continue reading

PASTIFERO: ORA LO PUOI TROVARE ANCHE IN VIA SALARIA 65

pastifero 6pastifero 2Non c’è due senza tre. Pastifero, il negozio che sforna tanti prodotti di eccellenza & qualità in via Alessandria e ai Parioli, ha aperto un altro punto vendita in via Salaria 65.. Vai dunque a scoprire le leccornie nel nuovo negozio o contatta pastifero 1pastifero 7Pastifero (cell. 3489654936) che, se vuoi, porterà i prodotti scelti direttamente a casa tua. Alcuni esempi: tartufo d’estate (Tartuflanghe) un prodotto unico nel suo sapore per impreziosire le tue creazioni – i tagliolini tagliati al coltello di Pastifero, pastifero 5pastifero 3perfetto connubio per un piatto estivo dalla qualità eccellente – olio di oliva di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive e unicamente mediante procedimenti meccanici – Jamon de Bellota, nella campagna intorno a Salamanca @jamonblasquez, produce uno tra i migliori prosciutti iberici al mondo, capace di soddisfare anche il più esigente dei palati: Patanegra. Solamente il meglio sulla tua tavola, selezione giornaliera dei prodotti di eccellenza che il mercato offre: le uova di Parisi, un prodotto unico, di qualità superiore, dal gusto diverso rispetto alle altre uova tradizionali e, naturalmente, oltre alla pasta  anche tortellini, agnolotti, ravioli e quant’altro.

VIA OMERO: INIZIATIVA EDITORIALE DELL’ACADEMIA BELGICA

bibliotheca cumontiana_2L’Academia Belgica di via Omero, insieme con Nino Aragno Editore e Brepols Publishers, e in collaborazione con l’Istituto Storico Belga di Roma, cura e sostiene la riedizione completa delle opere di Franz Cumont. Per alcuni ambiti gli studi di Cumont sono stati fondanti e restano essenziali. Il suo pensiero rappresenta un momento ACADEMIA BELGICAstoriografico significativo che il progresso delle conoscenze e l’evoluzione degli interrogativi continuano a sollecitare. Per questo motivo la riedizione delle opere di Cumont si pone non soltanto nella storiografia, ma anche nell’attualità delle discipline storiche e filologiche. Il progetto editoriale della Bibliotheca Cumontiana, articolato nelle tre serie Scripta Maiora, Scripta Minora e Scripta Inedita, si avvale della collaborazione di studiosi di fama internazionale ed è diretto da un comitato scientifico composto da docenti delle più importanti università e centri di ricerca europei.

CHIUSO BAR AL TIBURTINO: AVEVA ORGANIZZATO UN “COVID FESTIVAL”

tiburtinaAveva organizzato un ‘Covid Festival’ pubblicizzandolo tramite locandine affisse nelle strade del quartiere: appuntamento sabato pomeriggio dopo le 18 in un bar in zona Tiburtina, ma all’orario previsto si sono presentate anche le pattuglie della Polizia Locale che hanno sanzionato il titolare, un egiziano di 50 anni, con conseguente chiusura dell’attività. Diverse le irregolarità contestate tra cui la somministrazione tramite buffet, la mancanza di percorsi che permettessero il distanziamento interpersonale e l’assenza di gel disinfettante all’ingresso. Ulteriori verifiche amministrative continueranno in questi giorni.  Fonte: Romatoday

METRO FLAMINIO RIAPERTA: TERMINATI IN ANTICIPO I LAVORI

Flaminio-Metropolitana_di_RomaTerminati con qualche giorno di anticipo i lavori presso la stazione metro Flaminio nell’ambito della manutenzione avviata su sette stazioni della linea A. “La stazione è stata riaperta e i treni hanno ripreso a fermare” ha fatto sapere Atac in un tweet nella mattina di domenica 22 novembre. Dopo i lavori alla stazione metro Flaminio, ultimati nella giornata di domenica, e la ripresa del servizio regolare, altri interventi saranno effettuati in sei stazioni della linea A.

COME ATTUARE UNA POLITICA PER IL VERDE: L’ESEMPIO DI RETAKE

patrimonio_verde3Retake Roma è scesa in campo con diverse iniziative green realizzate autonomamente dai gruppi di quartiere. Ne citiamo due a titolo esemplificativo: una nel quartiere nomentano nel Municipio II e una a Torraccia nel Municipio IV. Il quartiere nomentano, che si sviluppa intorno a Piazza Bologna, è caratterizzato da una massiccia presenza di edifici di tipo residenziale e strade, con marciapiedi spesso dissestati, dove molti alberi sono morti negli anni e non sono stati più ripiantati. Senza alberi le strade sono poco piacevoli alla vista, roventi nei mesi più caldi. Immaginiamo una persona anziana che le percorre in estate, quanta differenza farebbe avere ombra e qualche grado in meno? Continue reading

E A PIAZZA PERIN DEL VAGA SONO STATI PIANTATI 8 ALBERI

PIAZZA PERIN DEL VAGA 1A piazza Perin del Vaga, due giorni fa, sono stati piantati otto alberi di Largestroemia (arbusto a foglia caduca, originario dell’Asia, che può raggiungere i 7-10 metri di altezza. Il fusto è eretto e sottile, spesso la pianta sviluppa più tronchi paralleli con corteccia chiara, liscia, che generalmente tende a sfogliarsi PIAZZA PERIN DEL VAGA 2con l’età) grazie a  un progetto voluto dall’assessore Gian Paolo Giovannelli per dare a questa piazza pedonalizzata, che è una vera isola di pace e di gioia per i bambini che giocano così per strada in sicurezza, una vita piacevole, come pure ai residenti e a tutti coloro che vogliano vivere la città in modo sostenibile.

CICLABILE DEL VERANO SENZA MANUTENZIONE E SICUREZZA

Si fa presto a dire pista ciclabile quando la corsia per le due ruote viene usata persino dal taxi di turno per superare le altre auto. Come fosse una corsia preferenziale. Accade anche questo sulla ciclabile della Tiburtina che dal Piazzale delle Crociate presso la stazione Tiburtina si congiunge con Piazzale del Verano. Di situazioni a rischio se ne CICLABILE VERANOcontano diverse lungo i due sensi di marcia. Soprattutto la scarsa manutenzione (basta vedere il manto di foglie cadute dai platani che rivestono lunghi tratti della ciclabile), ma anche la scarsa sicurezza, con la segnaletica a terra che diventa poco visibile. «Personalmente la trovo una soluzione di viabilità comoda per i miei spostamenti però resta una pista abbastanza pericolosa – racconta Felice, universitario di 27 anni – perché la corsia non è protetta e ti ritrovi a pedalare con macchine, camion e tir che sfrecciano sulla Tiburtina accanto a te. Devi stare sempre attento». Felice usa la bicicletta tutti i giorni per raggiungere anche il suo lavoro pomeridiano di allenatore sportivo. Continue reading

ECCO COME FAR RINASCERE IL PONTE DELLA MUSICA

ponte-della-musicaEra stato ribattezzato il «ponte con vista sulla discarica», un’altra opera dimenticata nella città della burocrazia e dell’abbandono. A settembre un articolo del Messaggero tolse la polverosa cappa di indifferenza sul triste destino dell’avveniristico Ponte della Musica, dedicato alla memoria del maestro Armando Trovajoli. L’area sotto l’opera era in uno stato di degrado vergognoso, ricoperta da decine di bottiglie di birra e immondizia di ogni genere. La denuncia arrivò a casa Trovajoli e Mariapaola, la vedova del maestro, scrisse, mossa da sentimenti di rabbia e indignazione una accorata lettera al Messaggero. Continue reading

FRANCESCO TOTTI E ILARY BLASI A VILLA BORGHESE DOPO IL COVID

TOTTI“Aho’, ma qui pedalo solo io??”. Totti e Ilary, guariti dal Covid, prendono un risciò e passeggiano con i figli a Villa Borghese. Giubbotto nero, mascherina e cappello, l’ex capitano finisce in una storia di Instagram postata da sua moglie. “Sei troppo lento a remare” lo provoca Ilary Blasi sulle barche in affitto del laghetto di Villa Borghese. La paura sembra passata del tutto.

AVVISO AI FEDELI: DALLA PROSSIMA DOMENICA CAMBIA LA MESSA

PAPA FRANCESCOQuella di oggi è l’ultima messa che sarà celebrata nel modo che tutti conoscono. Da domenica 29 novembre, infatti, entrerà in vigore in nuovo Messale, che prevede una serie di modifiche. Una “rivoluzione” che non avveniva dal 1983. Il nuovo libro liturgico, preparato attraverso lunghi anni di lavoro dei pastori e degli esperti propone una revisione del linguaggio e delle forme espressive della celebrazione eucaristica, ma costituisce anche una nuova opportunità per approfondire l’esperienza di partecipazione all’Eucaristia e l’arte della presidenza. In questo modo la Chiesa italiana si prefigge l’obiettivo di guidare e accompagnare al meglio la preghiera delle comunità che ci sono affidate. Continue reading

VILLA TORLONIA, MOSTRA DEDICATA A BIANCA ATTOLICO

2. Mafai“La signora dell’arte. Opere dalla collezione di Bianca Attolico da Mafai a Vezzoli”, fino al 17 gennaio 2021, Musei di Villa Torlonia – Casino dei Principi. La mostra, a cura di Ludovico Pratesi, è dedicata al profilo e alla personalità di Bianca Attolico (1931-2020), collezionista d’arte con interessi molto ampi, che vanno dalla Scuola 4. PirandelloRomana alle ultime generazioni artistiche, scomparsa il 19 gennaio 2020. Sono circa 60 opere della collezione, tra dipinti e sculture, che ripropongono l’atmosfera intima e domestica dell’appartamento della Attolico, punto di incontro del mondo dell’arte romano per più di trent’anni. Il percorso espositivo si apre al piano terra, con le opere 6. Morandidei maestri della prima metà del Ventesimo Secolo (Giacomo Balla, Giorgio de Chirico, Giorgio Morandi, Mario Sironi) accostate ai dipinti di alcuni protagonisti della Scuola Romana (Ferruccio Ferrazzi, Mario Mafai, Fausto Pirandello, Alberto Ziveri). Segue la sala dedicata agli artisti degli anni Cinquanta e Sessanta (Alberto Burri, Enrico Castellani, Lucio Fontana, Joseph Kosuth, Francesco Lo Savio, 5. BallaFabio Mauri, Piero Manzoni, Pino Pascali, Mario Schifano) per proseguire con gli anni Settanta e l’Arte Povera (Getulio Alviani, Pier Paolo Calzolari, Gino De Dominicis, Jannis Kounellis, Sol LeWitt, Luigi Ontani). Al secondo piano la mostra documenta l’arte dagli anni Ottanta a oggi, per testimoniare l’apertura di Bianca Attolico verso le ricerche sperimentali di artisti italiani e stranieri. Si comincia con le 11. Vezzoliopere degli artisti della Scuola di San Lorenzo, ai quali la collezionista era particolarmente legata (Domenico Bianchi, Bruno Ceccobelli, Gianni Dessì, Nunzio) per proseguire con la sezione dedicata al contemporaneo (Vanessa Beecroft,Regina Galindo, Alfredo Jaar, William Kentridge, Nicholas Llobo, Jonathan Monk, Vik Muniz, Santiago Sierra, Wolfgang Tillmans, Jan Tweedy Vedovamazzei, Francesco Vezzoli e altri).

LUNGOTEVERE FLAMINIO: 24ENNE MUORE SU UN BARCONE

MORTO BARCONE LUNGOTEVERE FLAMINIOSdraiato sul letto, con la faccia rivolta verso il soffitto. Morto da alcune ore, senza apparenti segni di violenza sul corpo. È un giallo il ritrovamento nel primo pomeriggio di sabato del cadavere di un ragazzo di 24 anni a bordo di uno dei barconi ormeggiati lungo le sponde del Tevere, in questo caso nei pressi di ponte Nenni, e precisamente sul lungotevere Arnaldo da Brescia, al Flaminio. L’allarme è stato dato da alcune persone che erano entrate nella chiatta, dove in passato si sono svolte delle feste ma adesso no, complice anche il prolungato lockdown e poi il divieto di organizzare eventi per contrastare il dilagare dei contagi da coronavirus.  Il decesso di Leonardo B. risalirebbe forse alla mattinata di sabato o anche prima. Continue reading

PRESO IL MOLESTATORE DI RAGAZZINE DEL QUARTIERE TRIESTE

QUARTIERE TRIESTESi avvicinava alle spalle, in alcuni casi fingeva di chiedere l’ora, poi allungava le mani e scappava via. Nel quartiere Trieste si aggirava il palpeggiatore. Agiva sui marciapiedi. Si appostava dietro le auto. Preferibilmente di giorno. Il suo gesto fulmineo terrorizzava le vittime. Una liceale di quattordici anni, però, qualche giorno fa, dopo lo choc iniziale, non si è data per vinta. Ha chiamato con lo smartphone la polizia. E poi, salita sulla pattuglia, ha condotto gli agenti per le vie a ridosso di villa Ada, fino a quando, nel giro di pochi minuti, non ha rivisto e poi riconosciuto il suo molestatore. L’uomo, Paolo O. un romano di 33 anni, senza precedenti penali è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale, anche se per un profilo di non grave entità. Sia al momento del fermo che della convalida dell’arresto, il presunto palpeggiatore, ha preferito restare in silenzio, non rispondere alle domande del giudice. In compenso l’episodio è stato spiegato con dovizia di particolari agli investigatori dalla ragazzina. Continue reading