AGENTI DEL COMMISSARIATO VESCOVIO ARRESTANO TRUFFATORE

commissariato vescovioPrima gli ha rifilato il cosiddetto “pacco”, con un pezzo di legno all’interno della confezione al posto dello smartphone, e poi lo ha investito. Ma questa volta al truffatore, un napoletano di 51 anni, non è andata come sperava. La vittima, un giovane cittadino egiziano che si guadagna da vivere lavorando come carpentiere, dal giorno della truffa si è recato tutte le mattine nel posto in cui era stato «agganciato» nella speranza di rintracciarlo. Ieri mattina quando l’ha visto arrivare ha iniziato a urlare: «Fermati, ridammi i miei soldi». Quando l’uomo lo ha riconosciuto ha accelerato con lo scooter, lo ha investito ed è scappato. L’egiziano ha dato l’allarme alle forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato Vescovio, diretti da Andrea Sarnari, che hanno immediatamente avviato le indagini. Dopo circa un’ora il truffatore è tornato a prendere il motorino preso a noleggio e ha trovato i poliziotti. L’uomo, specializzato in truffe, è stato denunciato. La vittima, ricorsa alle cure mediche, ha avuto diversi giorni di prognosi per un trauma al ginocchio. Fonte: il Messaggero

AL TEATRO OLIMPICO ARRIVA “SUPERMAGIC 2017″

SM17-locandina-sito-olimpico--367x269Supermagic è il più grande spettacolo di magia in Europa, che vanta più di 60 grandi artisti di fama mondiale applauditi da oltre 160.000 spettatori nelle precedenti edizioni. Supermagic Prodigi è la 14ª edizione del Festival della magia e lo spettacolo magico più atteso d’Italia con i migliori nomi della magia internazionale, anche quest’anno, con un nuovo eccezionale cast di prestigiatori campioni del mondo e di giovani virtuosi talenti, per scoprire tutti i generi e gli stili della magia. Supermagic Prodigi è uno spettacolo emozionante, sorprendente e irripetibile, pensato per affascinare e per stupire gli adulti, ma anche per coinvolgere i bambini. Due ore per uscire dalla realtà e poi farvi ritorno portando con sè la consapevolezza del magico. Al Tetaro Olimpico dal 26 gennaio al 5 febbraio.

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO “IL GIARDINO COMMESTIBILE”

20170123_giardino_commestibile_d2Mercoledì 25 gennaio 2017, dalle ore 16 alle ore 17:30, presso l’ Istituto Statale per Sordi, in via Nomentana 56, si svolgerà l’incontro di presentazione del progetto “Il Giardino commestibile”, promosso dal Municipio II in collaborazione con l’associazione di volontariato Il Tulipano Bianco e Terra! Onlus. Nel corso dell’incontro, verranno illustrati gli obiettivi del progetto e i diversi laboratori che si svolgeranno durante l’anno e che prevedono la riqualificazione e la realizzazione di aree coltivate nel giardino della scuola.

LA CORSA DI MIGUEL LUNGO LE STRADE DEL QUARTIERE FLAMINIO

lacorsadimiguel2017_2_d0Al via alle 9:30 di domenica 29 gennaio, da piazzale della Farnesina, la diciottesima edizione della Corsa di Miguel, il cui arrivo è previsto all’interno dello stadio Olimpico. Il sogno nel cassetto è abbassare il tempo e ritoccare, come già lo scorso anno, il record italiano nella specialità. Dieci chilometri di corsa su strada al ritmo non soltanto dello sport e dell’agonismo, ma anche della solidarietà. La manifestazione è dedicata al podista e poeta Miguel Benancio Sanchez, tra le vittime del regime militare argentino nel 1978. Un’ulteriore opportunità di partecipazione è Strantirazzismo, un percorso più breve, quattro chilometri, la cui partenza è prevista alle 10:45 dal Ponte della Musica. E arrivano a Roma per correre tra le strade, le piazze e i lungotevere del quartiere Flaminio, e ponte Milvio, luogo simbolo della manifestazione, anche gli studenti di Amatrice, Norcia e Macerata. Il pane del punto di ristoro viene da un forno di un altro centro colpito dal sisma: Caldarola. Altri prodotti arrivano da Rosarno, da un’associazione per la lotta contro il caporalato.

E A SAN LORENZO ARRIVA IL “CAPPUCCINO SOSPESO”

SAN LORENZONon è certo una tradizione romana ma la speranza è che lo diventi. Comincia da San Lorenzo, quartiere popolare, ritrovo di studenti fuorisede e non: in quattro bar storici (Marani, bar dei Sanniti, Sicilia Food&Chips e Gente di San Lorenzo), in questi giorni di freddo record, è possibile “lasciare pagato” un cappuccino caldo destinato a chi non se lo può permettere, ai tanti senza fissa dimora che attraversano quel territorio. È il “cappuccino sospeso”, parente capitolino del “caffè sospeso” di origini napoletane. L’iniziativa porta il timbro dell’Esercito della Salvezza, un movimento internazionale evangelico protestante, che proprio a San Lorenzo gestisce un centro di accoglienza in via degli Apuli 41 che dà ristoro e ricovero a oltre 300 senza tetto. Nei quattro bar con i quali ha stretto un accordo, l’esercito della Salvezza ha posizionato una tazza nella quale verrà lasciato lo scontrino del “cappuccino sospeso” (“Non i soldi, perché non siamo evasori fiscali”, ci tengono a precisare gli esercenti) che sarà a disposizione dei clienti che verranno dopo, specie di chi non ha il denaro per pagarlo. “Il calore di una comunità in una tazza”, recita lo slogan della locandina che è stata affissa in questi giorni nei caffè. “Mi auguro che questa iniziativa da San Lorenzo possa diffondersi e contaminare tutta la città”, sottolinea Francesca Danese, ex assessore ai servizi sociali della giunta Marino, già presidente del Cesv, il centro servizi per il volontariato in regione. Fonte: la Repubblica

VIA EUSTACHIO MANFREDI, VA A FUOCO UN APPARTAMENTO

via Eustachio ManfrediUn incendio è divampato questa mattina in un appartamento al secondo piano di una palazzina di via Eustachio Manfredi, in zona Parioli. Sul posto hanno operato tre squadre dei vigili del fuoco che, con l’ausilio di un’autoscala, hanno cercato di spegnere le fiamme. Il rogo ha coinvolto almeno due stanze dell’abitazione. Si sono registrati disagi per la viabilità e la circolazione nella strade adiacenti, a causa della chiusura della via per consentire le operazioni dei mezzi di emergenza. Fonte : la Repubblica

ALLA CARITAS DI VILLA GLORI SI PARLA DELL’AGRO ROMANO

Casina-del-CuratoNessuna città al mondo è stata tanto rappresentata da carte geografiche, dalle pergamene alle moderne app senza soluzione di continuità, e questa conferenza utilizza proprio le mappe più significative per raccontarci la campagna romana nei secoli, un grande territorio intorno a Roma, senza alberi, punteggiato da casali da sempre in rovina, percorso da acquedotti e popolato solo da Agro-romanopastori con i loro greggi di pecore. Sarà un viaggio nel tempo e nello spazio che potrete fare il 27 gennaio alle 18:30, comodamente seduti nel teatro di Villa Glori, guidati da Luigi Cherubini, studioso dell’agro romano e appassionato di mappe e scrittore di libri sull’argomento. La conferenza dura circa novanta minuti. La partecipazione all’evento è gratuita. L’evento è riservato ai soci Amuse e ogni socio Amuse può portare degli ospiti. Chi desidera partecipare ma non è socio né ospite di un socio, dopo aver prenotato si deve iscrivere ad Amuse compilando il modulo online di adesione. Prima dell’evento il neo-iscritto completerà l’iscrizione pagando la quota annuale (€ 15,00).

GOETHE INSTITUT: TORNA LA RASSEGNA DI FILM SULL’EUROPA

SCENA DEL FILMGiovedì 26 gennaio 2017, alle ore 20:30, presso l’Auditorium del Goethe Institut, in via Savoia 15, quinto appuntamento con la rassegna “Hollywood è lontana. Film, storie e protagonisti sotto il cielo europeo”. Stavolta si proietta “300 worte deutsch” (300 parole in tedesco), Ingresso libero fino ad esaurimento posti. “Dobbiamo mettere un freno a questa invasione musulmana!” Questo è il credo politico dell’incaricato dell’ufficio immigrazione di Colonia, il dottor Ludwig Sarheimer, che farebbe volentieri il Thilo Sarrazin nella sua città. Poi però Marc, suo nipote e collaboratore, si innamora proprio della figlia dell’imam della moschea locale.

TEATRO PARIOLI, IN SCENA “LE PRÉNOM” DAL 24 AL 29 GENNAIO

Dal  24 al 29 gennaio 2017, al Teatro Parioli, il Teatro Stabile di Gevova presenta Alessia Giuliani, Alberto Giusta, Davide Lorino, Aldo Ottobrino, Gisella Szaniszlò in “Le Prénom-Cena tra amici”. Quarantenni a confronto tra colpi di scena, battute comiche, amicizia, rancori e legami profondi. Serata conviviale a casa di due professori (liceo lei, università lui) dichiaratamente di sinistra. Tra parenti e amici inizia un gioco di provocazione e di verità che si allarga sino a diventare il ritratto di una generazione: tra piccole meschinità e grandi sentimenti.

Immagine

TEATRO ARCOBALENO, “LE DONNE AL PARLAMENTO” DI ARISTOFANE

Donne al ParlamentoLa Compagnia Castalia, dal 27 gennaio al 12 marzo 2017, porta in scena al Teatro Arcobaleno di via Redi un grande capolavoro della commedia classica: “Le donne al parlamento”, di Aristofane, con l’adattamento e la regia di Vincenzo Zingaro. Aristofane affronta temi di grande attualità: la partecipazione femminile al potere politico, la parità dei diritti, la corruzione, l’uguaglianza sociale. Quando la commedia va in scena ad Atene, nel 393 a. C., la città, sfiancata da 40 anni di guerra, è allo sbando materiale e spirituale. In questa situazione, l’autore immagina che le donne, stanche dell’inettitudine degli uomini, attuino un “colpo di stato” e assumano il potere. Una volta al governo, decidono di mettere tutto in comune, abolendo la proprietà privata e la famiglia. Tutti attingeranno in parti uguali al patrimonio collettivo, amministrato dalle donne, che avranno in comune tutti gli uomini e potranno fare figli con chiunque. Ma l’utopia protofemminista dell’eroina Prassagora, non potrà realizzarsi e, in un’esplosione di contraddizioni e comicità, il grande sogno si trasforma in un incubo grottesco.

ALBERO SECOLARE CROLLA A VILLA PAGANINI, TRAGEDIA SFIORATA

Tragedia sfiorata a Villa Paganini: un albero è crollato e si è schiantato al suolo e solo per un miracolo non ha provocato feriti. Molte le persone che in quel momento stavano portando i cani a spasso, passeggiavano nel parco o facevano jogging. L’immagine di quell’enorme fusto abbattuto è solo l’ultima parabola di un luogo che negli ultimi 13 anni da settecentesco parco-gioiello è diventato regno del degrado e dell’incuria. Non è la prima volta che incodenti del genere – figli dell’incuria – si verificano proprio nel parco di via Nomentana. Nel 2014 un pilastro di marmo della fontana si staccò colpendo un addetto VILLA PAGANINIalle pulizie, che si occupava della manutenzione dei parchi, che rimase gravemente ferito. Dal 2004 ad oggi a villa Paganini sono stati bruciati almeno tre milioni di euro delle casse comunali, prosciugato il progetto – sempre del Campidoglio – che aveva giustamente puntato sull’acqua per il recupero di questo parco che nell’aprile di 13 anni fa venne inaugurato dall’allora sindaco Walter Veltroni. La manutenzione del verde che sempre allora sarebbe dovuta essere «accurata» si è ridotta fino a scomparire del tutto, come dimostra il pietoso stato di prati e di gran parte delle 80 essenze storiche che erano state reimpiantate: dalle camelie alle canfore, dalle ginkobiloba ai cipressi. E lo stato degli alberi – è evidente – ne ha risentito. Fonte: il Messaggero

UN “PUNTO ROMA FACILE” PER OGNI MUNICIPIO

punti_roma_facileRealizzare in ogni Municipio un Punto Roma Facile per migliorare le competenze digitali dei cittadini e supportarli gratuitamente nell’utilizzo degli oltre 60 servizi online del Comune di Roma, ora accessibili anche attraverso Spid, il Sistema pubblico di identità digitale, con questo obiettivo l’Assessorato Roma Semplice ha costituito il Coordinamento Operativo dei Municipi per i Punti Roma Facile. Ciascun Municipio individuerà sul proprio territorio uno spazio idoneo per l’attivazione di nuovi punti di accesso assistiti a sostegno dell’inclusione digitale che si aggiungeranno a quelli già aperti lo scorso novembre presso la Biblioteca Vaccheria Nardi e la Biblioteca Guglielmo Marconi.